Latest

the Sun, il sole

The Sun is beautiful, strong and intelligent.

His Beauty scatters the darkness and, generous, gives herself the Creation.

His Force defeats the darkness and gives life the nature.

His Intelligence defends the Truth, increases the knowledge, turns itself in life.

Il sole è bello, forte e intelligente.

La sua Bellezza dirada le tenebre e si dona, generosa, al Creato.

La sua Forza sconfigge il buio e restituisce vita alla natura.

La sua Intelligenza difende la Verità, aumenta la conoscenza, si trasforma in vita.

brevi dai media (7)

Luce Cinecittà, già Istituto Luce, riceverà il premio della Società Italiani Autori ed Editori (SIAE) nell’ambito del festival di Venezia, alle Giornate degli Autori. Il premio intende rendere giusto riconoscimento all’attività storica e documentaristica dell’Istituto. Durante la premiazione, per la precisione mercoledí 9, sarà presentato il documentario “Viva Ingrid”, di Alessandro Rossellini, prodotto da Istituto Luce – Cinecittà: venti minuti dedicati ad una grande attrice e ad una grande donna. (⇒Ansa)

 ‘Nausicaa della Valle del vento’, film di Hayao Miyazaki uscito in Giappone nel 1984, arriverà nelle sale cinematografiche italiane il 5, 6 e 7 ottobre prossimi, a oltre trent’anni di distanza. È d’uopo ricordare che il film, il secondo del maestro giapponese, ebbe tale successo da consentire la creazione dello studio Ghibli essendone peraltro, secondo molti, il primo figlio concepito (a produrlo, per lo Studio Topcraft, fu quell’Isao Takahata, che avrebbe effettivamente fondato lo Studio Ghibli con Miyazaki). La pellicola, tratta dall’omonimo manga, ci racconta le gesta di una principessa in guerra contro la malvagità dell’uomo ed il suo scarso rispetto per la natura e per l’ecologia; ha vinto l’Anime Grand Prix promosso dalla rivista Animage nel 1984 ed trasmesso dalla televisione italiana il 6 gennaio 1987 su Rai 1. La versione che Lucky Red porterà in sala a ottobre, anticipata all’ultimo Festival del Film di Roma, vanta un doppiaggio italiano completamente nuovo. (⇒Cinecittà News)

Anime nere’, dopo i numerosi riconoscimenti ottenuti, diventerà una serie televisiva, alla stessa stregua di ‘Gomorra’ e ‘Romanzo criminale’. Il regista Francesco Munzi, nel rivelare questa volontà dei produttori, ha confidato che non sarà lui, purtroppo, a dirigere il progetto ma che materia da raccontare ce n’è tanta, ad esempio l’infanzia dei tre protagonisti del film che, già in tenera età, facevano da guardia alle persone sequestrate dall’Anonima Sequestri.

Munzi, peraltro, sarà uno dei giurati della Mostra di Venezia 2015, ormai alle porte. Né si esclude, con riguardo alla serie, che possa essere coinvolto nella scrittura. (⇐ Cinematografo.it)

Sky Italia e FremantleMedia hanno siglato (e contestualmente comunicato) un accordo che comporta l’estensione in esclusiva dei diritti sui format ‘X Factor’ e ‘Italia’s Got Talent fino al 2018, dunque per tre lunghi anni ancora. Sky ha anche annunciato una ‘Sky Academy’, che promuoverà il talento e l’innovazione.

Google ha dato una risposta alle accuse di Bruxelles su alcune sue presunte scorrettezze nell’indicizzazione dei contenuti sul motore di ricerca, a vantaggio e proprio e altrui offesa. L’azienda di Mountain View, tre giorni prima della scadenza prevista dall’Antitrust dell’Unione europea lo scorso aprile, ha dichiarato:

«Migliorare la qualità non è anti-concorrenziale» .

(Kent Walker, Senior Vice President & General Counsel Google).

Si tratterebbe, secondo la multinazionale, di «accuse infondate», in quanto

Read the rest of this page »

la Tigre ed il Biscione (2)

Le ultime battute del confronto tra Mediaset e Sky sembrano potersi sinteticamente riassumere con “Io me ne andrei”, “è stato un piacere, arrivederci!” (per non dire “e salutame a soreta”). È cosa nota: dal 7 settembre, in mancanza di accordi, Mediaset renderà possibile la visione di Canale 5, Italia e Rete 4 sul satellite solo attraverso la tecnologia TivùSat, non a chi possiede un decoder satellitare FTA. Il Biscione sostiene, e ha piú volte ribadito, il diritto della retransmission fee dei suoi canali e, per difendere il principio, è disposto a rinunciare all’ascolto e agli introiti che derivano dalla presenza su Sky (secondo fonti vicine a Murdoch, la piattaforma satellitare ha significato circa il 10% dell’ascolto dei canali berlusconiani nei primi sei mesi dell’anno, sebbene non mi sia chiaro in che misura Publitalia inserisca il dato nei suoi listini).

Anche per Sky è una perdita ma qualcuno ci ricorda che, attraverso la Digital Key, si può comunque aggirare l’ostacolo, per non parlare del fatto che passare dal digitale satellitare a quello terrestre con un semplice telecomando non è certo impossibile. Una domanda, inoltre, sorge spontanea: quali canali andranno a collocarsi nelle posizioni di Canale 5, Italia 1 e Rete 4*?

Tornando filologicamente alle dichiarazioni, fatto salvo un “contenti loro…” che qualcuno dichiara d’aver sentito, la filiale italiana di Murdoch ha commentato:

Read the rest of this page »

il bivio di Ercole

“Beati i miti, perché erediteranno la terra.”

“Grande è la vostra ricompensa nei cieli”

Matteo, 5, 5; Matteo, 5, 12

Alcuni attori, oltre ad aver studiato recitazione hanno titoli di studio anche in ambiti piú convenzionali.

Qualcuno ha studiato da avvocato. Qualcuno da insegnante. Qualcuno da manager della comunicazione.

Robert Pattinson ha ammesso di non averla nemmeno studiata, la Recitazione.

Qualcuno crede nell’esistenza del cosiddetto “talento naturale”, anche perché in alcune epoche storiche le scuole di recitazione non c’erano per nulla.

Ovviamente si tratta di definire bene la propria scala di valori, caricare bene i piatti della bilancia, chissà, forse di cogliere il cosiddetto “attimo fuggente”, ammesso che tale sia.

Il sondaggio per il quale si chiede questa volta il parere dei lettori è il seguente (massimo tre risposte): Read the rest of this page »

ci aspettano in televisione

La stagione televisiva 2015 -2016, di raro interesse per il confronto sulla pay tv, ha annunciato i suoi appuntamenti; è d’uopo ricordare che il periodo di garanzia autunnale 2015, durante il quale le reti televisive e le loro concessionarie devono garantire un ascolto minimo per la compravendita degli spazi pubblicitari, comincerà il 30 di agosto e si concluderà il 19 dicembre.

Ecco il calendario con le partenze dei programmi televisivi piú conosciuti:

Read the rest of this page »

ci aspettano al cinema

‘Mission impossible – Rogue Nation’ adesso, ‘The Revenant’ a breve, molto, molto altro in futuro. Quale che sia il futuro della rete distributiva, sale tradizionali o altro, la Decima Musa ha ancora molte frecce al suo arco. Il semicentenario Tom Cruise ha dato convincente prova di sé in ‘Mission: Impossible – Rogue Nation’, di Christopher McQuarrie  e c’è da scommettere che l’agognato Oscar si tufferà nel grembo di DiCaprio proprio grazie a ‘The Revenant’, di Alejandro González Iñárritu, nelle sale a settembre (Curatola porta bene, non dimentichiamolo…).

Attesissimi, nei prossimi mesi, i film basati sulle figure di Yitzhak Rabin (‘Rabin the last date’, di Amos Gitai), Steve Jobs (‘Steve Jobs’, di Danny Boyle), Edward Snowden (‘Snowden’, di Oliver Stone, con Joseph Gordon-Levitt), Lance Armstrong (‘The Program’, di Stephen Frears, con Ben Foster, Chris O’Dowd,  Lee Pace, Jesse Plemons, Guillaume Canet e Dustin Hoffman). Alcuni saranno presenti ai festival di Toronto e Venezia.

Innumerevoli, inoltre, i capitoli secondi che saranno proposti nelle prossime due stagioni (il citato Cruise potrebbe tornare anche in ‘Top Gun 2’, per dire; ‘Ghostbusters’ conoscerà un remake al femminile pe il suo trentennale, con Chris Hemsworth nel ruolo della segretaria Janine, Chris Pratt e Bryce Dallas Howard si occuperanno nuovamente di dinosauri e parchi a tema in ‘Jurassic World 2’…).

Tornerà ‘Avatar, ad esempio, la saga degli uomini che camminano a fatica nel mondo reale ma si muovono speditamente quando sognano e aprono gli occhi del cuore (cfr. Hölderlin: “L’uomo è un Dio quando sogna; è un mendicante quando pensa!” e qualcun altro: “l’idealismo è superiore al realismo”). Qualcuno li prendeva per Puffi troppo cresciuti a causa della pelle blu ma nessuno potrà mai dimenticare la bellezza e la suggestione di quel film, la cui fotografia, premiata dall’Oscar, è dell’italiano Mauro Fiore. James Cameron ha annunciato che ‘Avatar 2‘ uscirà nel Natale del 2017, con gli stessi Sam Worthington, Zoe Saldana e Sigourney Weaver; nel frattempo, sarà possibile visitare il parco tematico “Pandora”, con tecnologie avveniristiche e fondali da urlo.

Per quanto riguarda Tim Burton, arriveranno ‘Beetlejuice 2’, ‘Alice through the looking glass’ (27 maggio 2016, con Johnny Depp, Helena Bonham Carter, Mia Wasikowska e Anne Hathaway) ma anche un altro film, basato sull’adattamento del romanzo “Miss Peregrine’s Home for Peculiar Children”, di Ransom Riggs: una fanciulla, dopo la morte dei suoi genitori, indaga sulle origini della sua famiglia e trova un orfanotrofio per “bambini speciali”, con ragazzine dotate di strani poteri, capaci di dominare il fuoco e viaggiare nel tempo.

Arriveranno i secondi capitoli di Zoolander (febbraio 2016, Ben Stiller, Owen Wilson) e Il mio grosso grasso matrimonio greco (marzo 2016).

E la Disney? Star Wars: Il risveglio della Forza (Star Wars: The Force Awakens), noto anche come Star Wars: Episodio VII – Il risveglio della Forza, diretto da J. J. Abrams e co-sceneggiato dal medesimo Abrams con Lawrence Kasdan, sarà distribuito in Italia il prossimo 16 dicembre 2015, negli Stati Uniti il 18.

 ‘Star Wars: Rogue One’, invece, arriverà nelle sale a dicembre 2016; in attesa delle due pellicole, un po’ come avviene nell’ attesa di ‘Avatar 2’, gli appassionati possono ingannare l’attesa frequentando i parchi tematici; quando l’attesa per ‘Rogue One’ sarà terminata, si potrà gustare un film diretto da Gareth Edwards, che

“si discosterà dal resto della saga, pur mantenendo una familiarità con quell’universo. Entra in un nuovo territorio, esplorando la lotta galattica da una prospettiva dal basso, mantenendo lo spirito di ‘Guerre stellari’ che i fan ben conoscono. Gareth è un regista particolarmente innovativo, e sono cosí entusiasta del lavoro con lui e con il resto del cast che abbiamo trovato”.

(la presidente della Lucasfilm, Kathleen Kennedy).

Secondo quanto riportato da Entertainment Weekly, ‘Rogue One’ approfondirà una storia accennata in ‘Una nuova speranza’, laddove un ologramma della principessa Leila parlava di un gruppo di soldati della resistenza che avevano rischiato le proprie vite per rubare i piani della Morte Nera: ‘Rogue One’ si baserà su questa missione.*

Gli scenari che hanno fato da teatro alle avventure del pesciolino Nemo ospiteranno con analogo entusiasmo ‘Alla ricerca di Dory’ (‘Finding Dory’, giugno 2016),

Read the rest of this page »

fuggo(no) dal cinema?

Il Cinema è un’arte libera e chi fa il suo ingresso in una sala, alla ricerca della Bellezza, può farlo per impegnarsi ma anche per evadere. Da qualche tempo, tuttavia, alcuni Maestri rimproverano alla settima arte un insufficiente adeguamento del linguaggio e una scarsa attenzione all’attualità. La televisione sarebbe per molti motivi preferibile.

Bernardo Bertolucci ha dichiarato:

«Le serie che vedo sono piú belle di quasi tutti i film hollywoodiani. Trovo nella fiction quello che non vedo piú al cinema, i tempi della serialità sono quelli del cinema che amavamo».*

Robert Redford gli ha fatto pronta eco:

«La tv è un passo avanti perché la serie, tra ambientazione, luci, spazi e tempi permette di ritrovare le atmosfere del cinema d’autore che è stato cannibalizzato dal cinema industriale del blockbuster ed è rinato nelle serie d’autore».*

Il colpo di grazia arriva da Dustin Hoffman:

«La tv di oggi è la migliore che sia mai esistita, il cinema è il peggiore che abbia visto nei cinquant’anni in cui l’ho fatto».*

Ormai si occupano di televisione professionisti del calibro di Steven Soderbergh, Alejandro Gonzàlez Iñárritu, Steve McQueen, David Fincher, Woody Allen, Paul Haggis.

E in Italia? Alla presentazione de ‘Con il sole negli occhi’, il maestro Avati, in questi giorni alla prese con ‘Le nozze di Laura’, si era lasciato scappare:

Read the rest of this page »

les (pré)visions de Victor Hugo

“Ursus et Homo étaient liés d’une amitié étroite.

Ursus était un homme, Homo était un loup.”*

Victor Hugo, L’Homme qui rit

“No-one can know exactly why or how the young wolf and bear became friends, I think that perhaps they were both alone and they were young and a bit unsure of how to survive alone… It is nice to share rare events in the wild that you would never expect to see.”**

the fotographer Lassi Rautiainen to the Daily Mail.

bear and wolf friendship

bear and wolf friendship

Read the rest of this page »

Ant – Man

“Sometimes in the life it is necessary to become smaller to be bigger”

Pasquale Curatola

Peyton Reed’s ‘Ant – Man’ is of course drawn from the original Marvel character in comics but I would dare to hypothesize a possible mythological origin too, since “the rage of Achilles” is the topic of Homeric Iliad and that Achilles was the king of the Myrmidons, the men created by Zeus from the ants. Quite a visionary hypothesis: were Stan Lee and Jack Kirby, authors of the first original comic, interested in Greek mythology? Who knows…

Ant – Man‘, the film, was my main activity last night and I really enjoyed it. Big special effects, wonderful animation, nice story. A father must regain his daughter’s estimation and manages to do it, becoming the hero his little Cassie already thinks he is. And what of the ants? Hymenoptera among the most industrious, they are an invincible army, able to do everything in a truly reliable manner and, when (Ant)hony is killed during the conflict, it is almost like when Greek warrior Patroclus was defeated. And what about the foot Scott must correctly put on the floor once awaken? Achilles was the ‘swift-footed’ (“πόδας ὠκὺς”), wasn’t he?

Read the rest of this page »

ci liberano dal fango (2)

Gli angeli esistono e anche stavolta, come a Firenze nel ’66 e piú di recente in Liguria, volano dove c’è bisogno. Al grido di slogan quali #Noncèfangochetenga, #aiutiamorossano, #soscorigliano, #FerragostoNelFango, armati di stivali, pale e badili, si sono mobilitati da ogni parte della Calabria per aiutare la gente di Rossano e Corigliano.

Si radunano alle ore 9.00 presso lo Stadio di Rossano, all’interno del quale è stato allestito il COM (Centro Operativo Misto della Protezione Civile) che gestisce i volontari.

Chi vuole “angelicarsi” è ancora in tempo; si consiglia, però, il seguente equipaggiamento: 

  • GUANTI DA LAVORO
  • STIVALI o SCARPE DA TREKKING o SCARPE ANTINFORTUNISTICHE POSSIBILMENTE ALTE
  • VANGA/PALA
  • UN CAMBIO D’ABITI
  • ABBIGLIAMENTO ADEGUATO A CONTESTI FANGOSI
  • INDUMENTI NON PESANTI MA PROTETTIVI

Il Comune di Rossano ha attivato un conto solidale sul quale versare un contributo libero da destinare agli interventi d’emergenza post-alluvione. IBAN: Read the rest of this page »

Banderas, DiCaprio, Scorsese

Banderas, DiCaprio, Scorsese: listed in alphabetical order, three stars always on the crest on the wave (almost like Huey, Dewey e Louie).
Antonio Banderas celebrated his birthday recently, on August 10, and the assessment of his first 55 years can be considered truly satisfying: discovered by Pedro Almodovar, indicated by People among the 50 most beautiful stars in the world, Banderas has achieved a lot of success in films such as ‘Evita’, ‘Interview with the vampire’, ‘Philadelphia’, ‘The Mask of Zorro’, ‘Automata’, and at the last Cannes festival with Woody Allen’s ‘The man of your dreams’. (He is said he had to be a football player and came to study as an actor because of an accident).
Spite of what some people declare, Banderas is also proud of the commercial films in which he works as a miller and deals with a hen: that does not damage his image at all and, on the opposite, makes him almost more popular than before, since people ask him: “Antonio, where did you put your hen, Rosita?”. In Italy for the Ischia Film Festival, he said:

Banderas, DiCaprio, Scorsese: elencate in ordine alfabetico, tre stelle sempre sulla cresta sull’onda (quasi come Qui, Quo e Qua).
Antonio Banderas ha festeggiato il suo compleanno di recente, il 10 agosto, ed il bilancio dei suoi primi 55 anni può essere considerato davvero soddisfacente: scoperto da Pedro Almodovar, indicato da People tra le 50 star piú belle del mondo, Banderas ha ottenuto molto successo in film come ‘Evita’, ‘Intervista col vampiro’, ‘Philadelphia’, ‘La maschera di Zorro’, ‘Automata’, e all’ultimo festival di Cannes con ‘L’uomo dei tuoi sogni, di Woody Allen (si dice dovesse fare il giocatore di calcio ed ha finito con lo studiare recitazione a causa di un incidente).
Nonostante quello che dicono alcune persone, Banderas è orgoglioso anche degli spot in cui lavora come mugnaio e si occupa di una gallina: la cosa non danneggia per nulla la sua immagine e, al contrario, lo rende quasi piú popolare rispetto a prima, dal momento che la gente gli chiede: “Antonio, dove hai messo la tua gallina, Rosita?». In Italia per l’Ischia Film Festival, ha detto:

Read the rest of this page »

a great teaching from a little house

We start learning the minute we’re born, Laura.
And if we’re wise, we don’t stop until the Lord calls us home.
Caroline Ingalls, The Little House on the Prairie

Cominciamo a imparare nel momento in cui nasciamo, Laura.
E, se siamo saggi*, non finiamo finché il Signore non ci richiama a sé.”
Caroline Ingalls, La casa nella prateria.

 

 

 

 

It is to remember that the NBC series ‘The Little House on the Prairie

was drawn from Laura Ingalls Wilder’s books.

* Professionals of Italian TV translated ‘wise‘ with ‘humble‘; it is a closely related meaning, given that a wise person has to be aware of its limitations and what still needs to learn.

The Good Dinosaur

Dinosaurs are not extinct, as evident from Cinema and many other human activities. Although extinguished according to biology, their adventures still go on and get success in many different forms, as demonstrated by Spielberg pictures dedicated to the Jurassic World (I know an 8 years old child who knows everything on those nice and incredible creatures, kids go crazy for).
Arlo, e.g., is the next dinosaur going to get theatres and human imagination; in his world dinosaurs are not extinct in the more actual meaning and live nearby human beings (which is quite incorrect according to the sciences but things, in cinema, work in a different, more visionary, way).
He is an Apatosaurus and also is the star of ‘The Good Dinosaurs’, a Pixar Animation – Walt Disney Pictures production which will be released in Italy and in America the same day, November 25; the most acute people could have already glimpsed him Read the rest of this page »

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: