Crea sito

Latest

festival a confronto (12)

  • Oltre a quanto anticipato sul ricordo di Comencini (‘Tutti a casa’), siamo in grado di rilasciare qualche altra anticipazione della settantatreesima edizione del Festival del cinema di Venezia, diretta da Alberto Barbera e organizzata dalla Biennale di Venezia presieduta da Paolo Baratta. Era già noto ai piú che il film d’apertura sarebbe stato il musical ‘La La Land’, di Damien Chazelle, con Emma Stone e Ryan Gosling, cosí come della presentazione ufficiale della serie ‘The Young Pope’, che Paolo Sorrentino ha firmato per Sky e Jude Law ha interpretato nei panni di papa Pio XIII (recitando insieme a Diane Keaton, Silvio Orlando ecc…). Tra i papabili in senso piú strettamente cinematografico, probabilmente in concorso, sono quotati registi quali Giuseppe Piccioni (‘Questi giorni’), Kim Rossi Stuart (‘Tommaso), Gabriele Muccino (‘L’estate addosso’), Ivano de Matteo (‘La vita possibile’), Edoardo De Angelis (‘Indivisibile’), Daniele Vicari (‘Sole, cuore, amore’), Roan Johnson (‘Piuma’). Peccato per Michele Placido (‘Sette minuti’) e Gianni Amelio (‘La tentazione di essere felice’), che non hanno ancora battuto l’ultimo ciak ma potrebbero tranquillamente contendere alla Festa del Cinema di Roma. Saranno in Laguna ospiti internazionali come Terrence Malick, François Ozon, Tom Ford, Emir Kusturica e James Gray; non ci saranno, invece, Martin Scorsese e Clint Eastwood. Sono state comunicate, inoltre, le composizioni delle tre Giurie internazionali: Venezia 73, Orizzonti, Premio Venezia Opera Prima “Luigi De Laurentiis”.
    Le personalità chiamate a fare parte della Giuria del Concorso di Venezia 73, oltre al presidente, il regista Sam Mendes, sono l’artista, cantante, regista e scrittrice statunitense Laurie Anderson, l’attrice britannica Gemma Arterton, il magistrato, scrittore, drammaturgo e sceneggiatore italiano Giancarlo De Cataldo, l’attrice tedesca Nina Hoss, l’attrice francese Chiara Mastroianni, il regista statunitense Joshua Oppenheimer, il regista venezuelano Lorenzo Vigas, l’attrice, regista e cantante cinese Zhao Wei. 
    La Giuria Venezia 73 assegnerà ai lungometraggi in Concorso i seguenti premi ufficiali: Leone d’Oro per il miglior film; Leone d’Argento – Gran Premio della Giuria; Leone d’Argento – Premio per la migliore regia; Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile; Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile; Premio Marcello Mastroianni a un giovane attore o attrice emergenti;Premio per la migliore sceneggiatura; Premio Speciale della Giuria.

    La Giuria internazionale della sezione Orizzonti, oltre al presidente, il regista francese Robert Guédiguian, è composta dal critico e storico del cinema statunitense Jim Hoberman; dall’attrice egiziana Nelly Karim; dall’attrice italiana Valentina Lodovini; dall’attrice e regista coreana Moon So-ri; dal critico e studioso di cinema spagnolo Josè Maria (Chema) Prado; dal regista indiano Chaitanya Tamhane. La Giuria Orizzonti assegnerà – senza possibilità di ex-aequo – i seguenti premi: Premio Orizzonti per il miglior film; Premio Orizzonti per la migliore regia; Premio Speciale della Giuria Orizzonti; Premio Orizzonti per la miglior interpretazione maschile o femminile; Premio Orizzonti per la miglior sceneggiatura; Premio Orizzonti per il miglior cortometraggio; Venice Short Film Nomination for the European Film Awards 2016.
    La Giuria internazionale del Premio Venezia Opera Prima “Luigi De Laurentiis”- Leone del Futuro, oltre che dal presidente, l’attore e regista italiano Kim Rossi Stuart, è composta dalla produttrice spagnola Rosa Bosch, dall’attore e regista statunitense Brady Corbet, dall’attrice spagnola Pilar López de Ayala. La Giuria del Premio Venezia Opera Prima assegnerà senza possibilità di ex aequo, tra tutte le opere prime di lungometraggio nelle diverse sezioni competitive della Mostra (Selezione ufficiale e Sezioni Autonome e Parallele), il Leone del Futuro – Premio Venezia Opera Prima “Luigi De Laurentiis”, e un premio di 100.000 USD, messi a disposizione da Filmauro di Aurelio e Luigi De Laurentiis, che sarà suddiviso in parti uguali tra il regista e il produttore.
  • È in corso di svolgimento, in Calabria, il Magna Graecia Film Festival, con ospiti quali Matt Dillon e Matthew Modine, un’App dedicata e molto piú: Read the rest of this page »

gli ori del leggio sulle acque dello Stretto

Sono stati consegnati ieri i premi relativi al ‘Leggio d’oro’ 2016, i piú ambiti nel mondo del doppiaggio italiano (che, come si sa, è un vanto della nostra industria culturale).  Read the rest of this page »

spicchi d’arte tra baffi di storia (3)

  • Indro Montanelli decideva di lasciarci il 22 luglio 2001, quindici anni fa. Sky Arte gli dedica un docufilm in onda proprio domani, in prima serata, nel giorno della ricorrenza: ‘Indro – l’uomo che scriveva sott’acqua’. Dall’adesione convinta al fascismo al suo ripudio, dal ferimento da parte delle Br all’allontanamento del Corriere, dalla fondazione de Il Giornale e La Voce al ritorno al Corriere; il film racconta tutto questo, facendo propria la definizione che Montanelli stesso scrisse come necrologio: “Una scheggia che s’infila sotto l’unghia del senso comune”. Il regista Samuele Rossi definisce l’operazione come “la cronaca di una Nazione” perché, nel raccontare la storia dell’uomo e del giornalista, si racconta la storia di un Paese e di un’intera stagione della Storia. Il docufilm, realizzato attraverso interviste a Ferruccio de Bortoli, Paolo Mieli, Beppe Severgnini, allo stesso Montanelli, al brigatista Franco Bonisoli, che gli sparò e ne fu perdonato, è stato presentato in anteprima alla Fondazione Corriere della Sera.
  • La serata di pre-apertura della settantatreesima Mostra internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia (31 agosto – 10 settembre) sarà dedicata a Luigi Comencini (1916 – 2007) in occasione del centenario della nascita. Martedí 30 agosto, infatti, sarà proiettato Read the rest of this page »

Pokemon Go, tra serio e faceto

Poiché molti, in queste ore, ne parlano e sembrano finanche volerne catturare, è d’uopo che si tratti di Pokémon (pronuncia Pòkemon) anche in questa sede. Serie animata tra le piú fortunate della storia dei media, ha generato un merchandising d’innegabile successo e continua ad essere sulla cresta dell’onda, in Italia, in Giappone, in tutto il globo terracqueo. Tutti sono tornati a caccia di Pokémon. Come negli anni Duemila ma in forma aggiornata, grazie all’ App Pokémon Go che consente di localizzarli e “catturarli” con la fotocamera. Certa gente è stata multata perché li cercava sul motorino, molti corrono il rischio di farsi male seriamente o di perdere il senno. Nemmeno la celebre Galleria vasariana degli Uffizi è al riparo dai deliziosi mostriciattoli e dalla mania di collezionarli; è notizia recente (Ansa) che, nel celebre museo toscano, sarebbero stati rinvenuti il mitico Bulbasaur, della primissima generazione, assimilabile al Boldasaur del Codice Peyo, nonché l’altrettanto epico Rattata. Ne sono stati individuati, peraltro, anche al giardino di Boboli, sotto la loggia dei Lanzi e a palazzo Pitti; a Torino, al Mao e Palazzo Madama.
I Simpson, nel loro piccolo, sono protagonisti di un corto di 55 secondi che la Fox ha pubblicato su internet nei giorni scorsi, promo della stagione 8/7c. Homer è allo zoo, in cerca di Pokémon, mentre i figli sono entusiasti per gli animali che vedono; Lisa cerca di convincere il padre a guardare una giraffa mentre partorisce, Bart provoca un leone camminando sul muro di recinzione, finendo dentro, abbracciato al felino. Sarebbe uno screen saver ideale ma… Bart non c’è! Il burlone, in realtà, ha solo fatto finta e, come nella migliore tradizione simpsoniana la reazione di Homer non è delle più equilibrate…
Una nota di seria attualità, in chiusura. Read the rest of this page »

Tarzan according to David Yates

Who are the real wild ones in ‘the Legend of Tarzan’? And, more in general, on the entire planet?
The most interesting reading key of David Yates’ film dedicated to the king of the jungle seems evident: how can the so-called “civilization” be based on greed and involve the exploitation of the nature, the enslaving of free human beings, killing, and other kinds of violence? Read the rest of this page »

Borsellino 24: il ricordo della Rai

Ricorre oggi il ventiquattresimo anniversario della strage di via D’Amelio, nella quale persero la vita il giudice Paolo Borsellino e e i cinque agenti di scorta Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina; la Rai manda in onda alle 21.10 (Rai Storia) e alle 23.15 (Rai 1, all’interno di ‘Diario Civile’, con introduzione del Procuratore Nazionale Antimafia Franco Roberti) il film documentario ‘Paolo Borsellino Essendo Stato‘, di Ruggero Cappuccio. Nell’ambito del documentario sono riprese audizioni mai rese pubbliche in precedenza, in uno spaccato che intende ricostruire la figura di Paolo Borsellino nel suo lavoro, nella sua vita quotidiana, nel suo amore per la Sicilia. Read the rest of this page »

le frontiere dello spirito (2)

*Nelle stesse ore dei fatti di Nizza, Vittorio Storaro, autore della fotografia del kolossal iraniano sull’infanzia di Maometto di Majid Majidi, dichiarava:

“Proprio in questo momento sarebbe utile conoscere il vero Islam e fare in modo che opere come ‘Muhammad, the messenger of God’ fossero diffuse, per raccontare al mondo la spiritualità della fede musulmana, una religione di pace che rispetta la dignità dell’uomo. (…) Per l’Italia siamo in attesa di una risposta da Rai Cinema. Speriamo che qualcuno abbia il coraggio di mostrarlo, sarebbe una buona operazione a cui si potrebbe abbinare un incontro con esponenti delle religioni monoteiste. Come è noto, sono tanti i parallelismi tra la figura di Maometto e quella di Cristo”.

Il film, che non ha ancora una distribuzione, è stato presentato in anteprima italiana all’Ischia Global Fest.
*Per quanto attiene, ancor piú da vicino, ai fatti di casa nostra, sarà nelle sale il 6 ottobre ‘La verità sta in cielo’, film che Roberto Faenza ha dedicato al caso di Emanuela Orlandi. È la storia vera, Read the rest of this page »

Versace, the movie (3). E qualcosa in piú…

Ricorre oggi il diciannovesimo anniversario della scomparsa di Gianni Versace e, proprio in queste ore, si è saputo qualcosa in piú riguardo al film ‘Versace‘, diretto da Bille August, con Antonio Banderas nei panni, firmati, dello stilista calabrese. All’Ischia Global Festival, August ha detto che le riprese, inizialmente previste per la scorsa primavera,  sono slittate per ottimizzare la preparazione e per consentire a Banderas di imparare i rudimenti della moda e del fashion management. Le riprese cominceranno a dicembre, tra Reggio Calabria, Milano e Miami, le tre città che hanno contrassegnato i capitoli piú importanti della vita dello stilista. Bille August ha inoltre dichiarato:
Read the rest of this page »

festival a confronto (11)

Prende il via oggi, 14 luglio, ‘Animavì– Festival internazionale del Cinema d’animazione poetico’. Diretto da Simone Massi, Animavì nasce a Pergola, in provincia di Pesaro -Urbino, dove per la verità è nato anche Simone, e si conclude domenica prossima, 17, dopo aver proiettato una serie infinita di poetiche suggestioni legate all’animazione, sedici opere provenienti da ogni parte del pianeta. Ospite di particolare riguardo è il regista russo Aleksandr Konstantinovič Petrov, vincitore di un Oscar nel 2000 per ‘Il vecchio e il mare’, peraltro autore della sigla e della locandina del festival; ci saranno anche Emir Kusturica, cui sarà conferito il Premio alla Carriera, nonché Ascanio Celestini e Umberto Piersanti, che saranno adeguatamente omaggiati. Madrina d’apertura del festival l’attrice e regista Valentina Carnelutti, padrino nel senso di conduttore il giornalista Luca Raffaelli, reduce dalla seconda edizione de ‘La città incantata‘.
Il Giffoni Film Festival 2016 a rigore comincerebbe domani (15 – 24 luglio le date ufficiali) ma intende preparare il palato del suo pubblico fin da oggi, con una proiezione non stop dedicata a Leonardo DiCaprio: dalle 14.30 alle 03.30, in Sala Lumière, saranno presentati ‘Prova a Prendermi’, di Steven Spielberg, ‘The Departed – Il Bene e Il Male’ e ‘Shutter Island’, di Martin Scorsese, ‘Inception’, di Christopher Nolan, e ‘The Wolf of Wall Street’, ancora di Scorsese.
La partenza ufficiale, però, ha luogo domani e Read the rest of this page »

anche La7, nel suo piccolo… (2)

Qualche novità in piú, rispetto alle indiscrezioni, è trapelata dalla conferenza stampa che ha avuto luogo stamane per la presentazione dei palinsesti autunnali di La7 e La7d. Per la verità, fatto salvo l’interesse per due canali interessanti e guardabili, altrettanta è la curiosità sulla possibile acquisizione di Rcs da parte di Cairo, telenovela ormai in onda da mesi. A tale proposito, il citato Cairo ha dichiarato di aver ascoltato tutti gli investitori che ha incontrato tra Milano, Ginevra, Londra… Nell’improbabile ipotesi che non andasse bene, La7 se la terrebbe strettissima.
Come si conviene, anche in accordo a quanto recitato da uno spot in onda da qualche giorno su La7 e Radio24, Cairo ha elencato i motivi d’orgoglio del suo management, gli ascolti stabili su La7 e in crescita su La7d, rete con maggiore incremento nel primo semestre di quest’anno; con riguardo alla classe AA (alto livello economico e alta dimensione sociale), La7 si posiziona come quinta rete in prime time con il 6.5%. Dichiara, Cairo, d’aver tagliato 114 milioni di costi, l’84% nei primi sei mesi, senza licenziamenti.
diMartedí’ ha battuto ‘Ballarò’ quattordici volte su ventiquattro; merita, pertanto, un’appendice che andrà in onda dopo ogni puntata, nella quale il medesimo Giovanni Floris si occuperà dei grandi tesori dell’arte e della cultura italiana (il titolo provvisorio,’diArtedí’, pare non abbia funzionato…).
Infondata la notizia del possibile ritorno de ‘Le invasioni barbariche’, quand’anche con diversa conduzione.
Futbol’, come anticipavamo, andrà in onda da stasera alle 23.10 fino a settembre e potrà anche proseguire in autunno; parimenti, ci sara la settantesima edizione di ‘Miss Italia‘, con Francesco Facchinetti e altri personaggi che La7 sta “mettendo a punto”.
Luca Telese tornerà al settimo tasto del telecomando a gennaio, per due anni, per occuparsi di cronaca.
Un grande arrivo sarà quello di Giovanni Minoli, la domenica alle 20.30, con i suoi faccia a faccia.
Sabina Guzzanti avrà un suo spazio, ovviamente satirico, all’interno di ‘Piazza Pulita’.
‘Eccezionale Veramente’ tornerà.
Enrico Mentana, in attesa delle tradizionali maratone, curerà una serie di appuntamenti sul referendum costituzionale che ci aspetta in autunno, in onda al venerdí.
C’è poi il caso Maurizio Crozza. Read the rest of this page »

brevi dai media (28)

  • Ben arrivata, “DRY”, (Don’t Repeat Yourself), società di produzioni nata da un’idea di Fabrizio Ievolella, Danila Battaglini, Francesco Lauber e Leopoldo Gasparotto, con la già esistente Banjay quale socio di minoranza!
  • Complimenti, emittenti radiofoniche! Secondo i dati RadioMonitor relativi al primo semestre 2016, la radio piú seguita è Rtl 102.5, con quali sette milioni di ascoltatori; al nelle successive posizioni si collocano Radio Deejay (gruppo L’Espresso), con 4, 8 milioni, Radio 105, con 4,64 milioni di ascoltatori, Rds, con quattro milioni e seicentomila telespettatori. Interessanti gli incrementi d’ascolto di R101 (+7,5%) e di Kiss Kiss (+8,5%). Ragionando per editori, RadioMediaset (R101, 105 e Virgin) raggiunge il 24,4% degli ascolti complessivi nel giorno medio, che sale al 27,6% sommando RadioMonteCarlo (controllata da Alberto Hazan ma in partnership con Mediaset ). Da ricordare che, fino alla fine di quest’anno, Mediamond, controllata da Publitalia e Mondadori, cura la raccolta pubblicitaria di altre due emittenti che non appartengono al gruppo, come Radio Italia e Kiss Kiss. Radio Italia, peraltro, è partner tecnico del Milan. Mamma Rai può contare su un decoroso 26% degli ascolti nel giorno medio, con Rai 1-2-3 e Isoradio; il gruppo L’Espresso (Deejay, Capital, m2o) si fa seguire da un 22,7%; Rtl 102.5, aggiungendo gli 832mila aficionados medi di Radio Zeta l’italiana, arriva tranquillamente al 22%. Seguono Rds (13%), Radio Italia (12,5%), Radio 24 (5,6%) e Kiss Kiss (5,6%). La somma delle percentuali supera il 100 perché è calcolata sui contatti giornalieri e un ascoltatore può seguire emittenti diverse nel gior delle ventiquattr’ore.
  • Anche La 7, nel suo piccolo, si prepara per l’autunno. Già da martedí, Andrea Scanzi conduce ‘Futbol’, programma dedicato al calciomercato, in onda in seconda serata. A settembre andrà in onda Miss Italia, guidata da Francesco Facchinetti, con autori provenienti direttamente da Sanremo, per grazia ricevuta di Carlo Conti: Emanuele Giovannini, Ivana Sabatini e Leopoldo Siano. Potrebbero tornare ‘Le Invasioni Barbariche’, magari con Selvaggia Lucarelli al posto che fu di Daria Bignardi, in alternativa a Myrta Merlino, risorsa interna di La7, contrattualizzata fino al 2018. Qualcuno pensa a Ilaria D’Amico che, però, è ancora nella scuderia di Sky. Maurizio Crossa passa a Discovery a fine anno, pertanto continuerà ad animare i programmi di Floris fino a dicembre. Nondimeno, dovrebbero tornare appuntamenti quali ‘Piazza Pulita’, con Corrado Formigli, ‘Tagadà’ , ‘La Gabbia’, con Gianluigi Paragone, ‘Otto e mezzo’ con Lilly Gruber, forse anche il talent per comici ‘Eccezionale veramente’.
  • Sembra che, in tutta Europa, il numero di persone che fruisce il mezzo televisivo attraverso dispositivi mobili o smart tv sia quantificabile in una percentuale che sta tra il 2 e il 3% della popolazione, con punte che arrivano fino all’8% (o anche 9%), almeno nella fascia giovanile. A partire dal 2017, Auditel rileverà i gusti della platea televisiva anche quando quest’ultima preferisce smartphone e computer al tradizionale televisore. Read the rest of this page »

festival a confronto (10)

  • Il regista francese Robert Guédiguian e l’attore/regista italiano Kim Rossi Stuart saranno, rispettivamente, Presidenti delle Giurie ‘Orizzonti’ e ‘Premio Venezia Opera Prima Luigi de Laurentis – Leone del Futuro, alla prossima Mostra del Cinema di Venezia, la settantatreesima. Presidente della Giuria del Concorso Venezia, è il regista Sam Mendes.
  • Gabriele Salvatores, invece, sarà Guest Director al Torino Film Festival 2016, trentaquattresima edizione, che si terrà dal 18 al 26 novembre. Salvatores, premio Oscar al miglior film straniero con ‘Mediterraneo’ e autore del simpatico ‘il ragazzo invisibile’, si occuperà della sezione “cinque pezzi facili” dedicata ai film che gli hanno segnato la vita e, stando al suo dire, gli “ hanno impedito di fare l’avvocato”.
  • Il festival ‘Trastevere Rione del Cinema’, sta riscuotendo un successo largamente superiore alle aspettative; 35.000 persone in trenta giorni. Il tutto grazie ad ospiti come Stefania Sandrelli, Valerio Mastandrea, Carlo Verdone, Ferzan Özpetek, Ennio Morricone, Dario Argento, Paolo Virzí, Roberto Benigni, retrospettive su Xavier Dolan, classici Disney, partite dell’Italia, un tributo a Sergio Leone, ecc… ecc… ecc… Non è ancora finita, però! Previste le speciali partecipazioni al Festival di Paolo Sorrentino, di Toni Servillo (9 luglio) e di Sydney Sibilia (18 luglio) con il cast di ‘Smetto quando voglio’. Sorrentino sarà presente anche l’11 luglio alle 21, per la presentazione della versione integrale de ‘La Grande Bellezza’.
  • E Ischia? Offre un piatto davvero succulento l’edizione 2016 di ‘Ischia Global Film & Music Fest’, che si svolge nella ridente isoletta campana dal 10 al 17 luglio. Sono stati annunciati oltre cento ospiti, tra cui Gerard Butler, Abel Ferrara, Danny De Vito insieme a Dionne Warwick per l’anteprima europea del film ‘Wiener-Dog’ di Todd Solondz, Jeremy Irons, Tim Robbins, Paolo Genovese, Valeria Bruni Tedeschi, Read the rest of this page »

birthdays in comparison

Happy birthday, Tom Hanks!
Buon compleanno, Lino Banfi!
Tom Hanks: July, 9, 1956
Lino Banfi: July, 9, 1936

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: