Crea sito

pirandello 150

Luigi Pirandello nasceva il 28 giugno 1867 e, con buona pace dell’altrettanto inclito e interessante Caproni, la ricorrenza dei centocinquant’anni era considerata da molti traccia tra le piú papabili agli esami di Stato.
Non mancheranno certo, in ogni caso, le celebrazioni del grande scrittore e drammaturgo girgentano! Proprio il 28 giugno, ad esempio, la dimora dove Pirandello abitava a Roma, in via Antonio Bosio 13/B diventerà ‘La Casa ispirata’ e ospiterà letture, proiezioni, momenti musicali, coreutici e teatrali.
All’imbrunire, prenderanno forma le “Ombre pirandelliane”, un progetto di video mapping con il quale scritti, ritratti, disegni e copertine di Pirandello saranno proiettati sulla parete dell’edificio.
Sarà soltanto l’inizio delle celebrazioni che, per tutto il 2017, l’Istituto di Studi Pirandelliani e per la Drammaturgia Contemporanea dedicherà al premio Nobel.
Nello stesso 28 giugno, riaprirà anche la casa natale di Pirandello, in contrada Caos ad Agrigento. Aprirà alle dieci, con “Novelle per un giorno”, una lunga performance dell’attore Bruno Crucitti che, fino alle 18, leggerà ed interpreterà le novelle ma anche lettere e brandelli di opere del drammaturgo. Alle 19, l’attrice Isabella Ferrari leggerà ulteriori brani. Saranno inaugurate due mostre: “Viaggio tra identità e memoria attraverso i dipinti della famiglia Pirandello”, a cura della soprintendente ai Beni Culturali di Agrigento, Gabriella Costantino, e “Luigi Pirandello. Informazioni sul mio involontario soggiorno sulla terra”, a cura di Armida De Miro, Cristina Iacono e Stefano Milioto, al primo piano.
La casa natale di Pirandello, riaperta al pubblico dopo una ristrutturazione durata alcune settimane, accoglierà anche il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, in visita ufficiale il prossimo 6 luglio.
Tali ultime manifestazioni fanno parte delle iniziative promosse dalla Soprintendenza di Agrigento e dal Polo Museale di Agrigento. La Città di Agrigento, nel suo piccolo, ha costituito un vero e proprio comitato d’onore per l’organizzazione delle iniziative ed il sito PirandelloWeb cosí si esprime:

È stato costituito ufficialmente il Comitato d’onore che presiederà le celebrazioni per il 150° Anniversario della nascita di Luigi Pirandello in collaborazione con il Ministero dei Beni Culturali. Il Comune di Agrigento ha investito, mediante l’approvazione di una Deliberazione di Giunta, i componenti del Comitato d’onore che da oggi sono ufficialmente in carica, rigorosamente a titolo gratuito. Si tratta di grandi personalità del mondo della Cultura, a partire da Andrea Camilleri, cittadino onorario di Agrigento, scrittore sceneggiatore e regista, autore tra l’altro di una biografia pirandelliana. Con Camilleri nel Comitato è presente Pier Luigi Pirandello, figlio del pittore Fausto Pirandello, terzogenito del Drammaturgo, attivo operatore culturale, mecenate, catalizzatore di esperienze artistiche, in rappresentanza degli eredi Pirandello. Gli altri componenti sono Anna Maria Sciascia, secondogenita figlia di Leonardo Sciascia, autrice dell’opera “Il gioco dei padri” sulle figure di Sciascia e Pirandello; Roberto Andò, regista e autore, direttore artistico dell’INDA di Siracusa (Istituto Nazionale del Dramma Antico), figlio della stessa Sicilia che ha dato i natali a Luigi Pirandello; Massimo Bray, ex ministro dei Beni Culturali, Direttore generale Treccani e presidente del Salone del Libro di Torino; Lazzaro Raffaele Caputo, professore Ordinario di Letteratura italiana all’Università Tor Vergata di Roma, componente della Commissione incaricata di curare i lavori dell’edizione nazionale dell’opera omnia di Luigi Pirandello nonché direttore della rivista internazionale di studi e documenti “Pirandelliana” e Onofrio Cutaia, designato direttamente  dal ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini. Onofrio Cutaia è il direttore generale “Spettacolo” del Ministero dei Beni Culturali, già direttore dell’Ente teatrale Italiano e direttore del Teatro Mercadante di NapoliLe celebrazioni prevedono tanti momenti artistico-culturali nel nome di Pirandello. Centrale sarà il Festival della Strada degli Scrittori, in programma dal 12 maggio al 9 luglio. Tra gli eventi più interessanti del Festival, particolarmente atteso è il 1° Master di Scrittura, che avrà quali Maestri alcuni tra i più autorevoli scrittori di fama internazionale e che sarà coordinato da Massimo Bray. Tanti gli appuntamenti nazionali e internazionali, tra musica, teatro, mostre inedite, momenti di approfondimento, itinerari, enogastronomia, e gemellaggi, curati su scala internazionale dal Ministero degli Esteri attraverso gli Istituti Italiani di Cultura sparsi nel mondo finalizzati a promuovere la figura del Drammaturgo agrigentino la cui opera continua a rimanere attuale a 150 dalla sua nascita.
“La scelta dei nomi di grande prestigio, attuata d’intesa con il ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini, per comporre il Comitato d’Onore che presiederà le Celebrazioni, – ha dichiarato il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto – rappresenta l’alto profilo istituzionale, oltre che culturale, che il Comune di Agrigento intende mantenere a livello nazionale e internazionale nell’organizzazione del 150° della nascita di Luigi Pirandello”.
dal sito del Comune di Agrigento

Fonti: www.comune.agrigento.it; www.pirandelloweb.com; www.ansa.it

Leave a Reply

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: