Crea sito

a Cosenza un museo del fumetto

È stato inaugurato a Cosenza, nell’elegante cornice della Galleria Santa Chiara, il Museo del Fumetto.  Unico in tutto il Mezzogiorno, nato per volere dell’Amministrazione provinciale,  il Museo rappresenta una tappa del percorso culturale del Festival Le Strade del Paesaggio e sembra voler preludere, in futuro, ad una vera e propria Scuola delle Arti.

Sarà aperto martedí, mercoledí e giovedí, dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 17 alle 20,  fino alla pausa del 31 luglio; tra le opere esposte,  in messo ad eroi di sicuro appeal come Tex Willer, Martin Mystère e Dylan Dog, alcuni originali di Tanino Liberatore, Gianluca Cestaro, Angelo Stano, Bruno Brindisi, Nicola Alessandrini, Jim Avignon e Diavú.

Non mancano, finanche, opere di Pasolini e De Andrè; Marina Comandini, già compagna di Andrea Pazienza e madrina onoraria dell’apertura del Museo, si è detta desiderosa di donare al Museo alcune opera del maestro.

Il presidente Mario Oliverio ha dichiarato:

” Essere arrivati alla realizzazione del Museo del Fumetto, unico nel suo genere nell’intero Mezzogiorno e alla creazione della Scuola delle Arti, dopo un articolato percorso lungo otto anni, lungi dal poter essere considerato un punto d’arrivo rappresenta il naturale, anche se per nulla scontato, momento di passaggio di un programma culturale che sin dalla sua genesi ha guardato al futuro con rinnovato entusiasmo. Nella convinzione che creatività e produzione culturale rappresentino gli assi privilegiati necessari a strutturare le risposte richieste dalle sfide, inedite, che la modernità ci impone, l’auspicio è che il Museo del Fumetto e la Scuola delle Arti rappresentino, per il nostro territorio, il naturale ambiente comunicativo per la nascita e lo sviluppo di nuovi talenti e innovative progettualità.”

Leave a Reply

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: