Crea sito

spicchi d’arte tra baffi di storia (3)

  • Indro Montanelli decideva di lasciarci il 22 luglio 2001, quindici anni fa. Sky Arte gli dedica un docufilm in onda proprio domani, in prima serata, nel giorno della ricorrenza: ‘Indro – l’uomo che scriveva sott’acqua’. Dall’adesione convinta al fascismo al suo ripudio, dal ferimento da parte delle Br all’allontanamento del Corriere, dalla fondazione de Il Giornale e La Voce al ritorno al Corriere; il film racconta tutto questo, facendo propria la definizione che Montanelli stesso scrisse come necrologio: “Una scheggia che s’infila sotto l’unghia del senso comune”. Il regista Samuele Rossi definisce l’operazione come “la cronaca di una Nazione” perché, nel raccontare la storia dell’uomo e del giornalista, si racconta la storia di un Paese e di un’intera stagione della Storia. Il docufilm, realizzato attraverso interviste a Ferruccio de Bortoli, Paolo Mieli, Beppe Severgnini, allo stesso Montanelli, al brigatista Franco Bonisoli, che gli sparò e ne fu perdonato, è stato presentato in anteprima alla Fondazione Corriere della Sera.
  • La serata di pre-apertura della settantatreesima Mostra internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia (31 agosto – 10 settembre) sarà dedicata a Luigi Comencini (1916 – 2007) in occasione del centenario della nascita. Martedí 30 agosto, infatti, sarà proiettato ‘Tutti a casa’, in un restauro digitale curato da Filmauro e CSC – Cineteca Nazionale di Roma; il film, coproduzione italo-francese del 1960, fu all’epoca interpretato da Alberto Sordi, Serge Reggiani, Carla Gravina ed Eduardo De Filippo, prodotto da Dino De Laurentiis, sceneggiato da Comencini stesso con Marcello Fondato, Age e Scarpelli, premiato con due David di Donatello e un Nastro d’argento. Il restauro, presentato in prima mondiale, è stato realizzato in 4K a partire dai negativi originali messi a disposizione da Filmauro; le lavorazioni in digitale sono state eseguite nel laboratorio Cinecittà Digital Factory mentre il ritorno in pellicola 35 mm è stato realizzato nel laboratorio Augustus Color di Roma.
  • Anche Matteo Garrone, nel suo piccolo, avrà che fare con Pinocchio. Il regista, già uso alle fiabe dai tempi del ‘Racconto dei racconti’, è stato al Giffoni Film Festival, ha ricevuto il premio Truffaut, e ha dichiarato di essere alla ricerca del bambino che interpreterà il burattino piú famoso della storia. La lingua sarà neutra, senza alcuna connotazione territoriale. Dovrebbe uscire, il film, nel 2018.
  • Anche ‘Star Trek‘, nel suo piccolo, ritorna. ‘Star Trek Beyond’ è appena uscito nelle sale italiane ma Paramount Pictures, Skydance e Bad Robot già annunciano che ci sarà un quarto viaggio. Il mitico Kirk (Chris Pine), capitano dell’U.S.S. Enterprise, incontrerà niente popò di meno che suo padre George, interpretato, come nel 2009, da Chris Hemsworth. Tornerà nche il resto del cast, per la cronaca. La sceneggiatura sarà scritta da J.D. Payne e Patrick McKay, J.J. Abrams e Lindsey Weber saranno i produttori per la Bad Robot Productions, David Ellison e Dana Goldberg della Skydance saranno produttori esecutivi.

Fonte: Ansa

Leave a Reply

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: