Crea sito

brevi dai media (10)

*È nata Radio Zeta L’italiana, fusione delle due emittenti Radio Zeta, di Angelo Zibetti, e Lattemiele, di Franco Mignani. L’operazione è stata condotta dalla concessionaria Openspace Due attraverso Radio Mobilificio di Cantú, che ha rilevato le due emittenti, tra le piú interessanti del nord Italia, mandando di fatto in soffitta il brand Lattemiele. Direttore artistico è Lorenzo Suraci, editore storico di Rtl 102.5,  il network piú ascoltato del Paese.

*Fabio Guadagnini, già direttore di Sky Sport 1 e direttore/ vicepresidente di Fox Sports HD, lascia il gruppo News Corp. di Murdoch per ricoprire il ruolo di Direttore della Comunicazione del Comitato Promotore “Roma 2024”, da cui dipenderanno l’attività Stampa e i social network di promozione della candidatura della Capitale alle Olimpiadi del 2024. Come si conviene, l’azienda si è congedata da lui secondo i criteri della sincerità e della correttezza:

“In questi anni, Fabio ha guidato con grande professionalità il lancio e la gestione dei canali Fox Sports. Con il suo team ha portato in Fox, le competenze del mondo sportivo insieme a grande passione e spirito di squadra. Ringraziandolo per l’eccellente lavoro svolto in questi anni, Fox International Channels Italy gli augura il meglio per la sua nuova avventura professionale”.

*Prenderà il via domenica prossima, 18 ottobre, ‘Il Boss dei comici’, l’atteso varietà che, nella programmazione di La7, dovrebbe costituire una delle novità di maggiore rilievo di questa stagione nonché una sorta di Zelig in salsa Cairo. Per la verità, la formula studiata da Nando Mormone prevede una carrellata di aspiranti artisti che potranno contare su comici già affermati ed essere poi valutati dal boss, ovvero un regista o un grande attore. Ingaggiati Tullio Solenghi, Michele Placido, Enzo Iacchetti e il Mago Forrest; conduzione di  Maria Bolignano e Alessia Reato per una produzione Tunnel in diretta dal teatro Tam di Napoli.

*Prenderà il via lunedí prossimo, 19 ottobre, il percorso parlamentare della riforma Rai. La novità piú importante sembra essere il “piano della trasparenza”, l’obbligo di pubblicare on line i compensi percepiti dai membri degli organi d’amministrazione e controllo e dai dirigenti. Dovrebbero essere resi pubblici, inoltre, i criteri che hanno guidato l’assegnazione degli stipendi.

*Dopo il famigerato Audi-Gate degli ultimi giorni, con l’accidentale divulgazione dei nominativi di alcune famiglie Auditel, Agcom apre un’istruttoria.  La Commissione servizi e prodotti dell’Autorità ha deciso oggi di

“procedere nell’attività istruttoria già avviata al fine di valutare le iniziative che la stessa società di rilevazione intende assumere. La Commissione per i servizi e i prodotti dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, sentito il Consiglio, nell’esercizio delle funzioni di vigilanza sulla correttezza delle indagini sugli indici di ascolto che la legge le conferisce ha acquisito le informazioni relative ai recenti avvenimenti che hanno determinato la sospensione temporanea della pubblicazione dei dati Auditel. La Commissione, pertanto, nella riunione odierna, ha deciso di procedere nell’attività istruttoria già avviata con la comunicazione inviata ad Auditel lo scorso 9 ottobre, al fine di valutare le iniziative che la stessa società di rilevazione intende assumere al riguardo”.

Fonti: Prima on line; Italia Oggi; La Repubblica, comunicati stampa

Leave a Reply

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: