Crea sito

spicchi d’arte tra baffi di storia (4)

  • La diciassettesima edizione del Festival Nazionale del Doppiaggio “VOCI nell’Ombra” si terrà dal 27 al 29 di ottobre 2016 a Savona e gli organizzatori, per nulla preoccupati delle superstizioni legate a certi numeri, l’hanno già lanciata sabato scorso, al Todi Festival, consegnando ai ‘Simpson’ un premio speciale al doppiaggio per la lunga serialità, per i trent’anni di messa in onda: una ceramica realizzata a mano da Roberto Giannotti, che è stata ritirata da Gaia Bolognesi, Ilaria Stagni, Fabrizio Mazzotta. Trent’anni di Simpson, trent’anni di Todi Festival, non fa una piega. Organizzato da Risorse Progetti & Valorizzazione, sostenuto dalla SIAE, dalla Regione Liguria, dall’Unione Industriali di Savona, sponsorizzato da Ladybird house e Coop, con il Patrocinio del Comune di Savona, dell’Università di Genova, del Campus di Savona, dell’Università di Milano Bicocca, dell’Università di Bologna con il D.I.T. di Forlí, dell’Università Sophie Antipholis di Nizza, del Rufilms russo, dell’AIDAC (Associazione Italiana dialogisti e adattatori cinetelevisivi), dell’AGIS, della Liguria Film Commission, di Confassociazioni International, dell’Ufficio Scolastico Regionale e della CCIAA, il Festival Nazionale del Doppiaggio VOCI nell’Ombra, è “la piú importante, longeva e continuativa manifestazione a livello europeo dedicata al mondo del doppiaggio, nella consapevolezza che il doppiaggio italiano è sicuramente, a livello di professionalità, il migliore in assoluto” (dalla nota stampa). È stato diretto per quindici anni dal critico Claudio G. Fava, indi da Tiziana Voarino, direttore di doppiaggio, che ha consegnato il premio per il trentennale ai doppiatori dei Simpson, e dal professor Felice Rossello. Non rimane dunque che aspettare gli appuntamenti che ci attendono a Savona, dal 27 al 29 ottobre per il Festival del Doppiaggio.
  • Scherzare coi doppiatori ma lasciar stare i Santi. Trattarli, se non altro, con la dovuta attenzione. È dedicata a Santa Maria Maddalena la mostra ‘La Maddalena, tra peccato e penitenza’, organizzata da Vittorio Sgarbi a Loreto. Tra le opere esposte,
    cinquanta in tutto, dal Duecento ai giorni nostri, è d’uopo ricordare la tavola di Montefiore dell’Aso di Carlo Crivelli (circa 1400), il quadro di Giulio Cagnacci 1640) e quello di Carlo Dolci (1664), la terracotta di Guido Mazzoni (1485), l’affresco staccato di Ercole de’ Roberti (1490) nonché Simone Martini, Parma il giovane, Orazio Gentileschi, Mattia Preti, Luca Giordano e Antonio Canova. La mostra si concluderà l’8 gennaio ed è bello ricordare, che la Regione Marche è stata l’unica in Italia a dedicare il Giubileo della Misericordia a Santa Maria Maddalena.
  • Uno dei regali che la stagione teatrale 2016 – 2017 vuol proprio farci è la gran quantità di film che vedremo sul palcoscenico invece che sullo schermo cinematografico, dacché trasformati in pièce. Tra gli altri,
    ‘Un’ora di tranquillità’, commedia di Florian Zeller, divenuta film con Patrice Leconte, interpretata da Massimo Ghini, in torunée da novembre;
    ‘Parenti Serpenti’, il vecchio capolavoro di Mario Monicelli, con Lello Arena, in tournée da gennaio;
    ‘Luci della ribalta’, di Charlie Chaplin, con Antonio Salines e Marianella Bargilli (debutto 31 gennaio a Roma); poi, al Sistina di Roma,
    ‘Mandrake’,
    ‘Er Pomata’,
    ‘Febbre da cavallo’,
    ‘il Sorpasso’,
    ‘Una giornata particolare’,
    ‘Il Marchese del Grillo’,
    ‘Qualcuno volò sul nido del cuculo’,
    ‘Venere in pelliccia’,
    ‘Footloose’,
    ‘Jesus Christ Superstar*’,
    ‘The Body guard’.

Fonti: sito ISavona.it, Ansa, vocinellombra.com

*‘Jesus Christ Superstar’, come si ricorderà, è già stato film e musical

Leave a Reply

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: