Crea sito

le frontiere dello spirito (2)

*Nelle stesse ore dei fatti di Nizza, Vittorio Storaro, autore della fotografia del kolossal iraniano sull’infanzia di Maometto di Majid Majidi, dichiarava:

“Proprio in questo momento sarebbe utile conoscere il vero Islam e fare in modo che opere come ‘Muhammad, the messenger of God’ fossero diffuse, per raccontare al mondo la spiritualità della fede musulmana, una religione di pace che rispetta la dignità dell’uomo. (…) Per l’Italia siamo in attesa di una risposta da Rai Cinema. Speriamo che qualcuno abbia il coraggio di mostrarlo, sarebbe una buona operazione a cui si potrebbe abbinare un incontro con esponenti delle religioni monoteiste. Come è noto, sono tanti i parallelismi tra la figura di Maometto e quella di Cristo”.

Il film, che non ha ancora una distribuzione, è stato presentato in anteprima italiana all’Ischia Global Fest.
*Per quanto attiene, ancor piú da vicino, ai fatti di casa nostra, sarà nelle sale il 6 ottobre ‘La verità sta in cielo’, film che Roberto Faenza ha dedicato al caso di Emanuela Orlandi. È la storia vera, se non altro il tentativo di raccontarla, di Emanuela Orlandi, la quindicenne, figlia di commesso pontificio, scomparsa misteriosamente il 22 giugno 1983; il caso, che coinvolse fin da subito situazioni e contesti delicatissimi e spinosi, si è dipanato nel corso degli anni, chiamando di volta in volta in causa il Vaticano, la Banda della Maglia, Mafia Capitale. Originale, poi, la ricostruzione di chi ha dichiarato d’aver sentito Emanuela di recente. Interpretato da Maya Sansa, Greta Scarano, Valentina Lodovini e Riccardo Scamarcio, il film è una produzione Jean Vigo Italia con Rai Cinema, prodotto da Elda Ferri, nelle sale grazie a 01 Distribution.
*Quanto alle gerarchie vaticane nelle loro competenze mediatiche, nelle scorse settimane papa Francesco ha accolto la rinuncia di padre Federico Lombardi all’incarico di direttore della Sala Stampa della Santa Sede.
Al suo posto, il Pontefice ha nominato il nuovo direttore, in carica dal 1° agosto: Greg Burke, già vicedirettore, mentre Paloma García Ovejero diventa vicedirettore. Adnkronos ci ricorda che Greg Burke, dopo aver frequentato uno dei licei dei gesuiti della città, si è laureato nel 1983 in Letterature comparate presso la Columbia University di New York, specializzandosi poi in giornalismo; entra in quegli anni entra come membro numerario nell’Opus Dei, per poi lavorare presso la “United Press International” di Chicago, la Reuters e per il settimanale Metropolitan, per approdare finalmente a Roma come corrispondente del settimanale National Catholic Register. Nel 1990 inizia a collaborare col settimanale Time e ne è corrispondente fisso quando, nel 1994, proclamerà san Giovanni Paolo II uomo dell’anno. Nel 2012 viene chiamato in Segreteria di Stato, Sezione per gli Affari Generali, come Consulente per la comunicazione. Il 21 dicembre 2015 è nominato Vice Direttore della Sala Stampa della Santa Sede.
*Nel foglietto ‘La Domenica’, somministrato nelle chiese nel giorno del Signore, la parola demòni è sempre stata scritta con l’accento, per distinguere dèmoni e demòni.
*Comunque, si può sempre rileggere le frontiere dello spirito (1)
Fonti: Ansa, Prima on line, lettura del foglietto della messa da bambino, non prima che ‘Bim Bum Bam’ fosse andato in onda.

Leave a Reply

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: