Crea sito

Giorno della Memoria 2016: pittura, scultura, mass media

“Vorrei che i giovani s’interessassero a questa storia per pensare, oltre a quello che è successo,
a quello che potrebbe succedere, e saper opporsi a violenze del genere”

(Giorgio Perlasca)

Il 27 gennaio 2016 ricorre il sedicesimo Giorno (o Giornata) della Memoria, che ogni anno ci ricorda una delle pagine piú atroci e assurde della storia affinché siano per noi di perpetuo memento. Come doveroso, le varie arti dispongono le loro energie al fine e noi, doverosamente, tentiamo di gettare un rapido affresco. Il sito ufficiale www.governo.it ci ricorda:

“con la legge 211 del 20 luglio 2000. La Repubblica italiana, infatti, riconosce il giorno 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, “Giorno della Memoria”, per ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subí to la deportazione, la prigionia, la morte nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati (art.1) (…) Il 21 gennaio 2016 la Sala Polifunzionale della Presidenza del Consiglio ha ospitato la tavola rotonda “Antisemitismo, paura del diverso, incitamento all’odio: ieri e oggi”. L’evento ha visto la partecipazione di rappresentanti delle Istituzioni, della comunità ebraica e una delegazione di circa 70 studenti del “Convitto nazionale Vittorio Emanuele II” e del “Liceo ginnasio Virgilio” di Roma, accompagnate dai loro professori”.

A Bologna, sono stati installati due parallelepipedi alti dieci metri in acciaio “cor-ter”, in grado di cambiare colore ossidandosi con il tempo. È il “Memoriale della Shoah” di Bologna, è nato in virtú di un bando internazionale che ha raccolto 284 diverse proposte e sarà inaugurato domani, 27 gennaio, nella nuova piazza tra via Matteotti e via Carracci. La vittoria ha arriso ad un gruppo di giovani professionisti romani; la regione Emilia – Romagna ha finanziato l’iniziativa quasi per metà ma hanno contribuito anche la Fondazione del Monte, le Ferrovie dello Stato, la Comunità ebraica di Las Vegas. (Ansa)
Attraversa tutti e cinque i continenti, invece, il film ‘L’orologio di Monaco’, che sarà proiettato gratuitamente ad Atene, Barcellona, Chicago, Colonia, Londra (East London), Istanbul, La Valletta, Lubiana, Madrid, Praga, San Francisco, Roma, Sydney, Sofia, Strasburgo, Tel Aviv, Tokyo, Vilnius, Trieste e molte altre ancora. Il film è tratto da una raccolta di racconti di Giorgio Pressburger ed è, fondamentalmente, la storia di un uomo alla ricerca delle proprie radici.
A Torino, a Palazzo Madama, saranno esposti tre ritratti tridimensionali in omaggio al grande Primo Levi e alla memoria della Shoah; le tre opere, del pittore pop Larry Rivers, provengono dalla pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli e saranno esposte fino al 7 febbraio. (Ansa)
Approda invece in libreria, a settant’anni dalla morte di Anna Frank, l’edizione integrale del suo Diario, per i tipi di Newton Compton. Esce anche, per Chiarelettere, ‘Razza di zingaro’, di Dario Fo, sulla commovente storia del pugile Johan Trollman, che sfidò il nazismo. (Ansa)
Le sale cinematografiche propongono, il 27 di gennaio, almeno cinque film dedicati all’Olocausto e alla Shoah: ‘Il figlio di Saul’, di Laszlo Nemes, in odore di Oscar; ‘The Eichmann Show – Il processo del secolo’ di Paul Andrew Williams, ‘Il labirinto del silenzio’, di Giulio Ricciarelli, anch’esso candidato agli Oscar, ‘Remember’, di Atom Egoyan, ‘Una volta nella vita’, di Marie-Castille Mention-Schaar. (Ansa)
La televisione declina gran parte dei suoi palinsesti. Nel corso della giornata, vari programmi ospiteranno filmati e contributi (UnoMattina, Vita in diretta, ecc…). Nello specifico, la Rai, Concessionaria di Stato, mette in lista una serie di appuntamenti che si snodano lungo tutta la settimana. RaiNews e le testate Rai Parlamento, Tg1, Tg2, Tg3, Tgr e Grr seguiranno le celebrazioni in Italia e all’estero. Non potendo trattare quello che è già andato in onda e che non è stato possibile segnalare, si vuol ricordare che
• domani sera alle 20:30. su Rai5 è prevista la trasmissione in diretta dall’Auditorium Parco della Musica di Roma del concerto “Toscanini: Il coraggio della musica – Un concerto per la vita”, patrocinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e organizzato dall’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, in cui Yoel Levi dirige la Filarmonica Arturo Toscanini. Con la partecipazione di Linor Katz, Yigal Tuneh e Gaby Vole della Istrael Philarmonic Orchestra.
Compositore e direttore d’orchestra tra i piú brillanti, Arturo Toscanini (1867-1957) emigrò negli Stati Uniti pur di non lavorare sotto la dittatura fascista e accettò, nel 1936, di condurre a Tel Aviv il primo concerto di quella che sarebbe diventata la Israel Philarmonic Orchestra. Fondata dal violinista Bronislaw Huberman, la filarmonica fu uno straordinario stratagemma per salvare numerosi musicisti ebrei in fuga dalle persecuzioni.
Rai 1 comincia con la celebrazione della Giornata della Memoria alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella (h 10:55, a cura del TG1e Rai Quirinale);
• UnoMattina (ore 06:45) e La Vita in Diretta (16:40) dedicheranno spazi di approfondimento per commemorare l’anniversario
• giovedí 28 gennaio alle 03:15 andrà in onda il documentario del 2014 ‘I figli della Shoah’, di Beppe Tufarulo, che descrive le testimonianze di figli e nipoti dei sopravvissuti all’Olocausto.
Rai 2 trasmette stasera, martedí 26 gennaio, alle 24. 20, ‘La scelta di Sophie’, film diretto nel 1982 da Alan J. Pakula e tratto dall’omonimo romanzo di William Styron, con Meryl Streep e Kevin Kline.
• mercoledí 27 gennaio, alle 23.50, il documentario ‘Gino Bartali: il campione e l’eroe’; il grande sportivo ebbe il merito di salvare la vita di moltissimi ebrei.
• Per quanto riguarda Rai 3:
• Mercoledí 27 gennaio ‘Agorà’ (8:00) ospita in studio Moni Ovadia;
• Pane Quotidiano (12:45) dedica la puntata al tema dell’Olocausto, privilegiando i libri che meglio mettono in risalto il valore testimoniale della memoria;
• nel programma ‘Geo’ (16:40), Sveva Sagramola avrà ospite in studio, in diretta, lo scrittore Gabriele Nissim, autore del libro “Lettera a Hitler”;
• ‘Chi l’ha visto’ (21:05) riserverà uno spazio ad una storia dedicata alla Shoah.
• Venerdí 29 gennaio
• alle 20 andrà in onda una puntata speciale di ‘Sconosciuti’ dedicata alla Giornata della Memoria;
• alle 21:00, in prima visione TV, il film ‘In Darkness’ (Polonia – Francia – Canada – Germania, 2011 — col.), diretto da Agnieszka Holland, con Robert Wieckiewicz, Benno Ftirmann, Agnieszka Grochowska;
• sabato 30 gennaio “Per un pugno di libri”, alle 18:00, coinvolgerà i ragazzi su un testo di Primo Levi.
• Rai Movie
• mercoledí 27 gennaio commemora con tre film la storica data in cui le truppe sovietiche dell’Armata Rossa arrivarono ad Auschwitz
• alle 14.10 ‘Monsieur Batignole’, diretto e interpretato da Gerard Jugniot;
• in prima serata, alle 21:15, ‘Arrivederci ragazzi’ di Louis Malle, premiato con il Leone d’Oro alla 65ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia;
• i seconda serata, dopo ‘Movie Mag’, ‘Vento di primavera’, di Roselyne Bosch, con Jean Reno e Mélanie Laurent.
“Due dei tre film proposti sono tratti da storie realmente accadute: Arrivederci ragazzi, ispirato a un ricordo personale del regista Louis Malle e Vento di primavera che ricostruisce la retata del Vélodrome d’Hiver, in cui la polizia francese complice dei nazisti arrestò quindicimila ebrei, rinchiudendoli nell’impianto sportivo per due giorni in attesa della deportazione”.
• Rai Premium
• mercoledí 27 gennaio alle 13:50, manda in onda la miniserie in due puntate ‘Perlasca – Un Eroe Italiano’, diretto da Alberto Negrin, con L. Zingaretti, J.F. Garreaud, A. Sandrelli, F. Castellano e G. Lojodice. “Una coproduzione internazionale dedicata alla figura del commerciante padovano Giorgio Perlasca, considerato lo Shindler italiano”.
• Radio 1
• mercoledí 27 gennaio dalle 08.30 trasmette uno Speciale Gr1, condotto da Giorgio Zanchini e Ilaria Sotis;
• alle 10.30 La Radio ne Parla – con Ilaria Sotis – apre i microfoni ad alcune iniziative che si svolgono in Italia e che affrontano il tema della memoria;
• alle 15.30 gli approfondimenti di ‘Restate scomodi’: Noemi Giunta e Francesco Graziani presentano la storia di Armando Gasiani, sopravvissuto al campo di concentramento di Mauthausen: a quasi novant’anni incontra i giovani nelle scuole per raccontare cosa è stata la Shoah. Lo ha intervistato nella sua casa di Bologna l’inviata Carla Manzocchi. E ancora, sport e olocausto con la storia dell’Ajax, la cosiddetta “squadra del ghetto”, nel commento di Tommaso Pellizzari, giornalista del Corriere della Sera che ha scritto spesso di calcio, shoah e antisemitismo;
• alle 19.30, il consueto appuntamento con ‘Zapping’ vede protagonista la scrittrice israeliana Shifra Horn.
• Radio 2
• mercoledí 27 gennaio ricorda la Giornata nei programmi ‘Caterpillar am’ (06:00) e ‘Caterpillar’ (17:30)
• e nella trasmissione ‘Rock and Roll Circus’ (21:00) , che diffonderà brani di artisti di origine ebraica ;
• ‘Pezzi da 90’, programma only web, di montaggio in stile Blob, offrirà una puntata tematica con materiale di repertorio. Tutti i contenuti avranno visibilità anche sul web e sui social network.
• Radio 3
• mercoledí 27 gennaio, alle 21:00, in diretta dalla Sala A di via Asiago 10, Roma, presenta ‘L’ultima risata. Comici nei campi nazisti’, di Antonella Ottai. “Le canzoni, gli sketch, l’ironia antinazista degli umoristi della Repubblica di Weimar e la loro deportazione nei campi di concentramento dove erano costretti a far ridere i loro aguzzini”.
Rai Junior si preoccupa, come le compete, di parlare ai piú piccoli, con il sito www.giornodellamemoria.ragazzi.it , con “contributi video, schede di libri e film, spiegazioni su alcune parole chiave, interviste ad esperti, studiosi e scrittori: un sito destinato ai piú giovani, ma anche a genitori e insegnanti, che vi possono trovare spunti per avviare un dialogo sul tema con i loro figli e i loro studenti”. (http://www.ilgiornodellamemoria.rai.it/)
Ed il Biscione? “La programmazione Mediaset proporrà contenuti dedicati sia il 26 che il 27 gennaio: in palinsesto un documentario inedito su Anna Frank, una pellicola pluripremiata e due film in prima visione dedicate alla Shoah.
Martedí 26 gennaio, alle ore 21.00, Iris – con Ferruccio de Bortoli chiamato a commentare in apertura e chiusura del film il tema dell’Olocausto – presenta “Appartamento ad Atene”, opera prima di Ruggero Dipaola, tratto dal romanzo omonimo di Glenway Wescott, con Richard Sammel e Laura Morante.
La serata prosegue con i film “Defiance-I giorni del coraggio”, “I sicari di Hitler” e “Noi due senza domani”.
L’omaggio all’«International Holocaust Remembrance Day», prosegue su Canale 5 alle 23.30con “Il pianista”, film premiato con la Palma d’Oro a Cannes nel 2002, che vede alla regia Roman Polański e protagonista assoluto Adrien Brody (in questa occasione Oscar come Miglior attore protagonista per il ruolo di Wladyslaw Szpilman).
Il 27 gennaio, il testimone passa alla rete diretta da Sebastiano Lombardi.
L’offerta di Retequattro prevede, in prima serata, il film in prima visione assoluta “Il bambino nella valigia” (2015, “Nackt unter Wölfen”). «Un film necessario», ha commentato Elmar Krekeler, del quotidiano “Die Welt”, sulla forza del messaggio espresso dall’opera diretta da Philipp Kadelbach.
A seguire, l’importante ed esclusivo documentario “No Asylum: senza via di scampo – La vera storia di Anna Frank” (2015, “No Asylum: The Untold Chapter of Anne Frank’s Story”).
Il capitolo inedito della storia di Anna Frank – con la sorprendente scoperta delle lettere perdute del padre di Anna, Otto Frank, che rivelano una parte sconosciuta della vita della loro famiglia – completa e arricchisce la vicenda umana e storica della giovane divenuta simbolo della Shoah per il suo diario (scritto nel periodo in cui lei e la sua famiglia si nascondevano dai nazisti e per la sua tragica morte nel campo di concentramento di Bergen-Belsen). Inoltre, a seguire, sempre su Retequattro, la serata si chiude con la riproposizione del documento-verità di Alfred Hitchcock sui campi di sterminio nazisti “Memory of The Camps – Memoria dei campi”. 50 minuti in bianco e nero, dimenticati per oltre 60 anni negli archivi militari britannici, con l’orrore dei lager raccontato in presa diretta. (http://www.mediaset.it/)
TV2000, il 27 gennaio alle 15.20 presenta uno speciale ‘Siamo noi’, con interviste e approfondimenti, in prima serata, il film ‘Il giardino dei Finzi Contini’ (Ita, 1970) di Vittorio De Sica, con Lino Capolicchio, Dominique Sanda, Helmut Berger, Fabio Testi, tratto dall’omonimo romanzo di Giorgio Bassani mentre, alle 22.55, va in onda ‘Meditate che questo è stato’, documentario di Pietro Suber e Marco D’Auria sulla testimonianza di due degli ultimi superstiti italiani dei lager nazisti, Piero Terracina e Sami Modiano.
Su Sky Arte Hd va in onda questa sera alle 20, in prima tv, ‘Anna Frank – La sorella segreta’, interpretato da Eva Schloss, sorellastra di Anna.
Sky Cinema 1 HD propone, a partire dalle 19.30, ‘Anita B.’, diretto da Roberto Faenza, storia di una sedicenne sopravvissuta ad Auschwitz; alle 21.10, in prima visione, ‘Corri, Ragazzo, corri’, adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo di Uri Orlev sul giovane Srulik in fuga dal ghetto di Varsavia; in seconda serata, ‘Black block’, di Paul Verhoeven’, realistico spaccato sulla resistenza olandese.
Sky Sport HD si affida a ‘Federico Buffa racconta Arpad Weisz’, in onda su Sky Sport 1 HD alle 18.30 e su Sky Sport 3 HD alle 23; è il racconto della storia dell’allenatore di Inter e Bologna deportato a ucciso ad Auschwitz nel gennaio del 1944, tratto dal libro “Arpad Weisz, dallo Scudetto ad Auschwitz”, di Matteo Marani, direttore del Guerin Sportivo. Su Sky On Demand sarà possibile rivedere anche ‘Buffa & Condò presentano Berlino 1936’, sui Giochi Olimpici che si disputarono in Germania durante la dittatura nazista.
Sky TG24 HD,propone le immagini delle commemorazioni e un approfondimento di Cristiana Mancini sul ‘Viaggio della Memoria’, che ogni anno porta ad Auschwitz-Birkenau giovani studenti italiani. Saranno declinati al ricordo dell’Olocausto anche i programmi ‘Dentro i fatti’, in onda a partire dalle ore 10, e ‘Sky TG24 Pomeriggio’, condotto da Paola Saluzzi, in onda a partire dalle 15.
History Channel HD, presenta ‘Gli eroi di Dachau’, in onda alle ore 21. Alcuni ragazzi americani, appena maggiorenni, decisero di arruolarsi per liberare l’Europa dal Nazismo e alcuni giovanissimi ebrei si finsero adulti per essere considerati adatti al lavoro nel campo di concentramento di Dachau e non finire subito nelle camere a gas. “È la storia della liberazione dei prigionieri di Dachau ricostruita attraverso le toccanti testimonianze dei deportati e dei loro salvatori e le immagini di archivio, alcune delle quali inedite. Settant’anni dopo la liberazione, le vittime della follia nazista e i soldati americani tornano insieme a Dachau per affrontare il passato. Sono molto anziani, hanno vissuto vite diverse, ma tutti condividono una certezza: è importante continuare a raccontare alle giovani generazioni la tragedia della Shoah perché nessuno dimentichi.
Su National Geographic Channel HD (canali 403 e 404 di Sky) alle 18.55 va in onda ‘Apocalypse – la Seconda guerra mondiale’, la storia del conflitto attraverso immagini amatoriali e materiali a lungo considerati top secret e rieditati a colori solo di recente. Alle 19.55 p invece proposto ‘Il diario di Anna Frank’, con il racconto dell’arresto di Anna Frank e di altre sette persone, raccontati da una prospettiva completamente nuova, attraverso il punto di vista dei nazisti.
Explora HD (gruppo De Agostini) propone ‘Rewind’, alle 22.35, che ripercorre l’ascesa del potere nazista in Germania e le persecuzioni contro gli Ebrei.
Classica HD presenta ‘ Giorno della Memoria – Musiche di Schönberg e Mozart’, a partire dalle 22.20.Arnold Schönberg, sopravvissuto al campo di concentramento di Auschwitz, pioniere della musica d’avanguardia del primo Novecento, in esilio negli Stati Uniti perché ebreo, racconta il rastrellamento del ghetto di Varsavia e la deportazione ad Auschwitz. A seguire, l’interpretazione di Leonard Bernstein del Requiem di Mozart, in omaggio a tutte le vittime del razzismo.
Gambero Rosso HD ci offre ‘La cucina ebraica’, il 27 gennaio alle 21.30.
Sky Cinema Classics HD proporrà, domenica 31 gennaio, ‘Classics Memorial Sunday’:
alle 13.10 il film ‘Il giardino dei Finzi Contini’;
a seguire ‘Dossier Odessa’, (reporter tedesco che entra in possesso del diario di un ebreo sopravvissuto ai lager e scopre l’esistenza di un’inquietante organizzazione segreta che assicura la copertura agli ex SS)
e ‘La cruna dell’ago’, film di spionaggio ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale;
infine ‘Interno berlinese’, pellicola basata sul triangolo amoroso tra un funzionario del Ministero degli Esteri, sua moglie e la giovane figlia dell’ambasciatore giapponese nella Germania nazista. (

Leave a Reply

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: