Crea sito

I Grandi social

Accolgo con gioia l’arrivo de “Il Grande fratello Club” (al momento in versione beta).

Come sapete, anche quest’anno il reality signoreggerà sul palinsesto di Canale 5, dal 25 ottobre* fino a marzo, e le nuove tecnologie non potevano stare a guardare.

Internet viveva già di GF con i forum, le chat, le indiscrezioni dei blog, anche quando le anticipazioni sui nomi e sulle caratteristiche dei concorrenti andavano contro le regole del format.

“Il Grande fratello Club” ha preso vita, dunque, co-gestito dalla Endemol (per i contenuti) e dalla Yalada (per la piattaforma). Un villaggio virtuale, una sorta di Pufflandia reality sul web.

In passato avrei valutato una simile operazione superflua perché, per agganciare il reality al mondo dei social network mi sembrava sufficiente creare un gruppo o una pagina su Facebook (come già ce l’hanno La5 e Moltomedia) oppure aggiungere una sezione “Community” al sito istituzionale già esistente, se si voleva guadagnare in proprio e non a vantaggio di piattaforme esterne.

Tant’è che, volendo inventare una killer application che davvero presentasse un valore di originalità aggiunto, avevo concepito una mia idea, chiamata “Il grande game”, decisamente più complessa.

Prevedeva una crossmedialità assoluta e una fidelizzazione selvaggia, una diabolica interrelazione tra televisione, web, videogame e 3D.

Si trattava di creare un sito al quale accedere per impersonare un personaggio della Casa grazie ad un Avatar, in 3D o no, e interagire con altri user, anch’essi impersonati in concorrenti del programma, giocando, chiacchierando o scontrandosi.

Sapevo che si trattava di un’idea costosa, ma partivo dal presupposto che la si sarebbe potuta affiancare a iniziative di pubblicità, sponsorizzazioni, product placement e partnership.

L’ho registrata secondo i crismi e presentata al concorso Moltomedia lo scorso marzo.

Loro mi hanno raccontato che l’idea è stata ampiamente dibattuta, è piaciuta nella sua struttura e nel modo di presentarla (modestamente è mia speranza aver abituato i lettori di questo blog ad una prosa piacevole e brillante, né ritengo di dover usare il mio stile con esclusivo riguardo a Internet), ma è poi scivolata in seguito alle valutazioni di rendimento.

Ho provato anche a ridimensionare, ma senza riscontri concreti.

Questo 5° anno di vita del blog mi riserva sicuramente interessanti prospettive, non devo abbattermi…

*Nota: in onda anche il 1° novembre? È Ognissanti…

One Response

  1. Pasquale Curatola

    Pietro, tu eri immortale anche prima dei social network!

    28/06/2010 at 10:49

Leave a Reply

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: