Crea sito

lacrime…

Esistono vari tipi di lacrime:

  • Le lacrime di quando si affetta la cipolla non ci sembrano degne di particolare attenzione, anche perché pare possano essere evitate semplicemente bagnando il coltello;
  • Le lacrime del bimbo che vuole essere ascoltato o preso in braccio;
  • Le lacrime di gioia di una madre che ha appena partorito;
  • Le lacrime del neonato che annuncia al mondo il suo arrivo;
  • Le lacrime dei genitori alle nozze dei figli (a meno che non sia per il costo del ricevimento);
  • Le lacrime di Yehoshua nel film I giardini dell’Eden, davanti al triste spettacolo della bimba venduta come schiava;
  • Le lacrime di due persone si reincontrano dopo molto tempo;
  • Le lacrime che si versano dopo una delusione d’amore;
  • Le lacrime che sottolineano una grande paura;
  • Le lacrime che suggellano una forte emozione;
  • Le lacrime sincere all’ascolto di una melodia che tocca l’anima;
  • Le lacrime di Aquarius mentre chiude Crystal nella bara di ghiaccio;
  • Le lacrime al cinema, davanti a una bella storia;
  • Le lacrime che arricchiscono una vittoria sudata;
  • Le lacrime di una sconfitta (che però magari fa crescere);
  • Le lacrime di quando la vita colpisce sotto la cintola.

Lacrime di dolore, di gioia, d’amore, di paura, di tristezza.

È singolare che la natura abbia scelto simboli così delicati, piccole sfere d’acqua, per testimoniare immense emozioni…

2 Responses

  1. ChrisPhoenix

    o le lacrime per la separazione, e per la disperaziuone di un ritrovamento impossibile… o le lacrime per la separazione e per la malinconia e un pò di gioia nel sapere che anche a distanza di tempo, quelle anime si ritroveranno.

    21/07/2008 at 10:15

  2. Pasquale Curatola

    grazie, ChrisPhoenix, bellissimo commento!

    21/07/2008 at 10:40

Leave a Reply

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: