Crea sito

l’uomo che ride

l'uomo che ride, the man who laughs, l'homme qui rit, Victor Hugo

 Il libro

piú bello

che sia mai

stato scritto.

Dostoeevskij lo definí ‘il Libro’; a mio avviso è un affresco universale sulla Luce e sulle Tenebre, sulla Verità, sulla Bellezza interiore, sulla Nobiltà e sulla Meschinità.

Era venuto nella Sua proprietà ma la Sua proprietà non L’aveva accolto”.

L’HOMME QUI RIT EN ORIGINAL (FRANÇAIS) 

THE MAN WHO LAUGHS (ENGLISH TRANSLATION)

3 Responses

  1. Nello scrivere ‘L’Uomo che ride’, Victor Hugo intinse la Sua penna nell’oro più sublime, quello della nobiltà di cuore e dei sentimenti. Il Libro costituisce un affresco universale di tutti gli archetipi dell’animo umano, di tutte le sfumature che i sentimenti e le psicologie possono assumere in questo mondo.
    Ci sono la Luce e le Tenebre.
    C’è la Verità, nel suo difficile affiorare in un mondo che sembra appartenere al Male.
    C’è la frequente mancanza di scrupoli da parte dei Potenti, che desiderano soltanto rimanere tali.
    C’è il fatto che gli animali siano spesso superiori a molti esseri umani.
    Davvero, è il libro più importante che sia mai stato scritto.

    13/01/2012 at 12:47

  2. Alessandro

    Ne “L’uomo che ride”, ci sono tutte le forme possibili dell’Arte Letteraria: è un libro che racchiude in sé la Poesia nella forma scritta, la Filosofia dei contenuti, insita in ogni personaggio della storia, dall’artista di strada Ursus, al cane guida Homo…e infine, c’è il Teatro, pilastro assoluto del racconto. Il Teatro entra dalla porta principale del libro, vestendo i panni degli stessi protagonisti. Ma ogni cosa ne “L’uomo che ride” è Poesia, è Filosofia, è Musica, Danza, Pittura e Teatro…teatrale il finale apparentemente non lieto, perché non scontato…ho adorato ed adoro e mai smetterò di farlo questo immenso Capolavoro senza Tempo…chi ne ha, di Tempo, non ne aspetti e se lo legga. Anche più volte di seguito!. Alessandro.

    18/05/2012 at 17:00

    • Sicuramente! il finale, oltre che non scontato (quale buon romanzo finisce, d’altra parte, con “e vissero tutti felici e contenti”?) è un messaggio che Victor Hugo vuol dare in modo ben preciso, che alcune Verità, alcune grandezze difficilmente potranno essere capite da questo mondo, governato dal male e dalla materia.

      19/05/2012 at 11:11

Leave a Reply

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: