Crea sito

brevi dai media (48)

  • A partire dall’11 agosto 2017, alle ore 22.10, la simpatica Masha, protagonista di una celeberrima serie animata insieme ad un garbato plantigrado, comincia a giocare con la paura. All’inizio di ogni episodio di questa nuova serie, infatti, la bambina chiederà al proprio uditorio se qualcuno abbia paura del buio, ad esempio, o dell’acqua; questo darà il La all’intera puntata e consentirà ai telespettatori, grandi e piccini, di andare al di là dei propri timori, superandoli. L’appuntamento è su Rai YoYo.
  • Stando a quanto riferito dall’agenzia RadioCor, Radio Subasio è entrata ufficialmente nel bouquet radiofonico di Mediaset, che già comprende R101, Radio 105 e Virgin, oltre ad avere una partnership con Radio Monte Carlo. L’accordo sarebbe stato siglato nei giorni scorsi, tra famiglia Settimi e Mediaset e prevede il passaggio di Radio Subasio Srl e di Radio Aut srl (cui fanno capo Radio Subasio, Radio Subasio+ e Radio Suby) a Radio Mediaset S.p.A. per un corrispettivo di 25 milioni di euro. Emittente storica, Radio Subasio venne fondata negli anni Settanta ad Assisi, da Mario Settimi, scomparso nel 2010; a venderla sono stati i figli, Rita e Marco; per certi aspetti, era già nell’orbita di Mediaset perché la raccolta pubblicitaria era affidata a Mediamond, come avviene per altre sette emittenti. Il contratto prevede inoltre che Mediaset versi ai venditori altri cinque milioni nel caso in cui le emittenti di Radio Mediaset, in particolare R101, Radio105 e Subasio, raggiungano nei prossimi anni alcuni obiettivi specifici di ascolto nelle regioni di Lazio, Campania, Umbria, Toscana e Marche. L’acquisto era stato annunciato da Pier Silvio Berlusconi, CEO e amministratore delegato di Mediaset, contestualmente alla presentazione dei palinsesti televisivi della prossima stagione.
  • Novità in casa Netflix. La Disney ha deciso di tirar via i suoi film dalla piattaforma, a partire dal 2019, per offrire i propri prodotti in streaming, già dal prossimo anno; nel 2018 la casa di Topolino offrirà un servizio dedicato a ESPN, la sua rete sportiva, offrendo diecimila eventi dal vivo l’anno; nel 2019 sarà invece lanciato un servizio per i film. Va detto che Netflix, proprio di recente, ha acquistato Millarworld, con l’obiettivo di sviluppare contenuti originali sui personaggi ideati da Mark Millar, creatore di Kick-Ass, Starlight, Superior, Wanted, Civil War nonché sviluppatore , ai tempi della Marvel,  di storie diventate film quali ‘The Avengers’ e ‘Logan’. In piú, i dirigenti della piattaforma hanno comunicato il ritorno in televisione di David Letterman e ‘The Ballad of Buster Scruggs’, una serie in sei episodi di ambientazione western, scritta e diretta dai fratelli Coen.
  • Rat-Man, invece sta per lasciarci. Almeno sembra. Il 28 settembre uscirà l’ultimo albo, il numero 122, finale di una storia lunga dieci capitoli, in cui tutto arriverà a una conclusione. Quanto a Leo Ortolani, che creò Rat-Man nel 1989 quasi per caso, per partecipare a un concorso e parodiare il Batman di Burton, ha dichiarato che si occuperà forse di una parodia di Dylan Dog, o di qualcos’altro che dovesse ispirarlo.
  • Il Consiglio dei Ministri ha comunicato che è stato dato il via libera, in esame definitivo, al “regolamento per il riparto delle risorse del Fondo per il pluralismo e l’innovazione dell’informazione”: “è stato adottato ai sensi della legge di stabilità 2016, che ha destinato parte delle risorse derivanti dal recupero dell’evasione sul canone – fino a 100 milioni di euro – per il Fondo per il pluralismo e l’innovazione dell’informazione”. (…) Da tale ammontare, fino a 50 milioni saranno destinati alle emittenti radio televisive locali e si andranno a sommare alle risorse già previste per il sostegno alle emittenti locali, pari a circa 67 milioni per il 2017″. Antonello Giacomelli, sottosegretario alle comunicazioni, ha chiosato: “Il senso del nuovo testo è quello di premiare chi svolge davvero il ruolo di editore, chi fa informazione, chi assume, investe e rispetta le regole. Chi vuol fare azienda, insomma, e non chi cerca solo il modo di lucrare un sussidio”, di por fine “ai contributi a pioggia, giustamente stigmatizzati dalla Corte dei Conti e diamo agli operatori locali uno strumento efficace di sostegno a garanzia del merito, del pluralismo e dell’informazione.”
  • The Yellow Submarine‘, il famosissimo sottomarino giallo protagonista, assieme ai Beatles, dell’ormai leggendario lungometraggio d’animazione, compie cinquant’anni e acquisisce una versione a fumetti. Bill Morrison, creatore di Bongo Comics e redattore di lunga data di MADmagazine, ha ripensato e disegnato la storia narrata nel film, realizzando un prodotto che, sicuramente, sarà sfogliato dalle generazioni che hanno amato il film alla sua prima uscita ma anche dalle altre. 
  • Alla settantaquattresima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia (30 agosto – 9 settembre), ci saranno altri tre film: ‘Zhuibu’ (Manhunt), di John Woo, ‘L’ordine delle cose’ di Andrea Segre e ‘L’Enigma di Jean Rouch a Torino – Cronaca di un film raté’ di Marco di Castri, Paolo Favaro, Daniele Pianciola.
  • A ottobre torna in sala Mazinga Z, prodotto dalla Toei Animation e distribuito nel nostro Paese da Lucky Red. Il robot ideato dal genio di Gō Nagai compie, in questo 2017, quarantacinque anni.  Il nuovo film è diretto da Junji Shimizu e riprende il filo raccontando la rinascita del robot, dieci anni dopo lo scontro finale con il dottor Hell, durante il quale ci fu anche il famoso passaggio di consegne tra Mazinga Z e il Grande Mazinga. In Italia sarà presentato ad ottobre, in Giappone verrà distribuito a gennaio. 

Rat- Man, ultimo numero

Leave a Reply

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: