Crea sito

Onde Road

Nel 2015 ricorre il quarantesimo anniversario della creazione della prima radio indipendente italiana: il 10 marzo 1975 iniziavano a respirare le frequenze di Radio Milano International, la futura Radio 101 (e ci si duole, anzi, se tale importante ricorrenza non è stata citata nei precedenti articoli relativi agli anniversari del 2015).

In questi giorni, durante i quali hanno inizio anche le celebrazioni per il 750° anniversario della nascita di Dante Alighieri e del centenario di Orson Welles, nelle sale cinematografiche è in programmazione ‘Onde Road’, docufilm che Ivan Falsetta ha dedicato al mondo delle radio e dei disc jockey. È un connubio di musica, storia dello spettacolo e fantascienza, arriva nelle sale in quindici copie (Distribuzione indipendente) ed è incentrato sulle numerose emittenti radiofoniche che videro la luce in Calabria negli anni Settanta e Ottanta nonché, come anticipato, sul mestiere del dj.

La Calabria è al centro della narrazione perché è la regione meridionale che meglio conobbe il fenomeno; Awanagana, con l’aiuto della speaker Francesca Zavettieri, invade l’etere per mandare in onda solo programmi degli anni Settanta e Ottanta; Federico l’Olandese Volante e l’agente Barbara Bi (Barbara Cambrea) decidono d’indagare e questo offre la possibilità di percorrere la storia della radio attraverso i suoi protagonisti. Nel cast anche Fabrice Quagliotti dei Rockets (autori della colonna sonora), Paolo Pasquali, Misefari e Battaglia.

Falsetta, in una conferenza stampa, ha dichiarato:

“Non volevo fare un film calabrese. Le radio libere ci sono state in tutta Italia. Solo che chi ha iniziato quell’avventura in Calabria, ha fatto un passo che in altre regioni era oggettivamente più facile”.

Il progetto è stato finanziato da un bando della regione Calabria mirato a finanziare idee attinenti proprio alle radio libere.

Leave a Reply

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: