Crea sito

brevi dai media (15)

  • Il Rischiatutto di Fazio fa una ritirata strategica, che rimanda al prossimo autunno la resurrezione del popolare quiz di Mike Bongiorno. Si sperava di cominciare il 18 febbraio, stando alle interviste di Duccio Forzano all’Ansa ma, stando a fonti non smentite, l’apertura ufficiale avrà luogo dopo l’estate.  Come si ricorderà, chi scrive dubitava, insieme ad altri, anche sulla rete di messa in onda, dato che i budget piú ambiziosi normalmente competono a Rai 1; adesso il blog Cave Visioni scrive:

“Dopo il Festival di Sanremo, su Raitre andrà in onda una striscia quotidiana dal lunedì al venerdì con il casting dei concorrenti, un po’ in stile reality. L’orario previsto è quello attualmente occupato da Sconosciuti. Sarà certamente una strategia per alimentare l’attesa, in verità già lunga, e fidelizzare il pubblico più giovane che di Rischiatutto ha sentito parlare dai nonni. In primavera Raiuno trasmetterà un’unica puntata, per dare appuntamento al prossimo autunno quando, nella tradizionale serata del giovedì, il nuovo Rischiatutto diventerà appuntamento fisso di Raitre”.

  • Si ricorderà anche dell’esodo dei canali Mediaset dalla piattaforma satellitare Sky verso Tivùsat; in realtà, in questi mesi Rete 4, Canale 5 e Italia 1 si son potute vedere ancora su Sky, con il semplice espediente di cercarle alle posizioni 5004, 5005, 5006, previo decoder integrato o smart key. Mediaset decide soltanto adesso di muovesi legalmente e, come riportato dal quotidiano Repubblica, cita Sky in tribunale per “ritrasmissione dei canali ex analogici di Rti via satellite”. Il Biscione rimprovera a santa Giulia di avere ritrasmesso i canali in modo illegale, Sky risponde a Mediaset di aver soltanto lasciato libera la fruizione di canali comunque gratuiti e senza abbonamento. Mediaset non ha quantificato la richiesta ma valuta i diritti in circa 40-45 milioni di euro.
    L’ultima parola spetterà al tribunale di Milano, sentenza fissata per maggio. Fonte: Repubblica Economia e Finanza
  • Federico Fellini è sempre attuale: ‘Giulietta degli spiriti’, del ’65, sarà proiettata domani, 20 gennaio, nella versione fresca di restauro presso la Sala Cineteca del Comune di Rimini, in occasione dell’anniversario della nascita del regista. L’operazione di restauro è stata possibile in virtú di una collaborazione tra la Cineteca Nazionale ed il Torino Film Festival.
  • Spike Lee ha dichiarato che, per il secondo anno consecutivo, le candidature ai premi Oscar non contemplano un solo  professionista nero. Ieri, nel giorno in cui si ricorda Martin Luther King, il regista ha annunciato:

“Com’è possibile che per il secondo anno consecutivo tutti i candidati sotto la categoria attore sono bianchi? E non entriamo neanche negli altri settori. 40 attori bianchi in due anni e nessuna diversità. Per caso non siamo in grado di recitare? Che cavolo!”. #OscarsSoWhite

  •  Il Cinema è anche impegno sociale. ‘Il Caso Spotlight’, di Tom MacCarthy, con Michael Keaton, Mark Ruffalo e Stanley Tucci, racconta il dramma della pedofilia ad opera dei sacerdoti. Una storia che venne fuori nel 2002, grazie a un’inchiesta del Boston Globe, che mise in risalto le ipocrisie e l’omertà di alcune istituzioni ecclesiastiche. L’inchiesta, che meritò un premio Pulitzer per il giornalismo, portò alla luce seicento articoli, mille casi di bambini vittime di abusi sessuali e psicologici, settanta preti pedofili, decenni di abusi e sopraffazioni. Il film, nelle sale italiane il 18 febbraio e vanta sei nomination all’Oscar, tra cui miglior film e miglior regista. Sarà presentato in Italia sabato prossimo, da Michael Keaton e dal giornalista Walter Robinson (interpretato appunto da Keaton), poi andrà a Toronto. (<- Ansa)
  • Si è concluso domenica sera ‘Fish&Chips’, primo Festival internazionale del Cinema Erotico; il lungometraggio vincitore è stato ‘Yes We Fuck’, degli spagnoli Raul De La Morena e Antonio Centano, articolato in sei storie e basato sull’approccio con cui le persone diversamente abili affrontano il tema della sessualità.
    Anche se meno impegnati, vanno citati per la completezza dell’informazione gli altri film premiati:
    Menzione speciale a ‘Schnick Schnack Scnuck’ di Maike Brochhaus (Germania) (gioco tra adolescenti trasformato in esperienza collettiva di sperimentazione),
    Miglior cortometraggio: ‘Malas Vibraciones’, di Santos e Prez Sanudo (Spagna) (due vecchi coniugi in crisi); Menzione speciale: ‘Oh,I Lost My Legs!’ di Benjamin Travade (Francia) (una notte di passione tra due sconosciute. Il festival Fish&Chips ha visto un’affluenza di pubblico che ha superato le 1.500 persone. (<- Ansa)

3 Responses

  1. Positivi i dati del box office italiano nel 2015. Secondo i dati Cinetel, che rileva il 93% delle presenze dell’intero mercato, i biglietti venduti nel 2015 sono stati 99.362.667, con un incremento dell’8,56% rispetto al 2014, e gli incassi sono stati pari a 637.265.704 euro, con un aumento del 10,78%. Anche rispetto al 2013, il 2015 ha registrato un incremento, pari al 2% per le presenze e al 3% per gli incassi. (Fonte: Prima on line, su dati Cinetel)

    19/01/2016 at 22:56

  2. Purtroppo ci ha lasciati Ettore Scola…

    19/01/2016 at 23:56

  3. Aggiornamento dal sito ufficiale rischiatutto.rai.it, ‘Quasi quasi Rischiatutto – Prova pulsante’:

    Il nuovo progetto della Rai su “Rischiatutto” parte con una striscia quotidiana dedicata ai provini, al via dal 15 febbraio alle 20.30 su Rai3. Il 21 e 22 aprile appuntamento in prima serata su Rai1 e in autunno, dal 13 ottobre sempre in prima serata, dieci puntate su Rai3.

    09/02/2016 at 20:11

Leave a Reply

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: