Crea sito

Posts tagged “Finivest

Vivendi e Biscione, la saga continua

Aggiornamento 1° agosto, comunicato stampa AgCom:L’Autorità ha ricevuto ieri 31 luglio 2017 una comunicazione da parte della società Vivendi S.A. volta ad integrare e modificare parzialmente il piano di ottemperanza alla Delibera n. 178/17/CONS presentato da Vivendi S.A. in data 19 giugno 2017, finalizzato ad eliminare la posizione di influenza notevole in Mediaset SpA. In attesa di nuove interlocuzioni, che si rendono necessarie, tra gli uffici competenti e la società Vivendi S.A. al fine di dettagliare le modalità attraverso cui la suddetta società intenda rimuovere strutturalmente la posizione vietata, l’Autorità ricorda che, in caso di inottemperanza all’ordine impartito con la citata Delibera, trovano applicazione le previsioni di cui all’articolo 1, comma 31 della legge 31 luglio 1997 n.249.” È d’uopo ricordare che tale comma recita: “I soggetti che non ottemperano agli ordini e alle diffide dell’Autorità, impartiti ai sensi della presente legge, sono puniti con la sanzione amministrativa pecuniaria da lire venti milioni a lire cinquecento milioni. Se l’inottemperanza riguarda provvedimenti adottati in ordine alla violazione delle norme sulle posizioni dominanti, si applica a ciascun soggetto interessato una sanzione amministrativa pecuniaria non inferiore al 2 per cento e non superiore al 5 per cento del fatturato realizzato dallo stesso soggetto nell’ultimo esercizio chiuso anteriormente alla notificazione della contestazione. Le sanzioni amministrative pecuniarie previste dal presente comma sono irrogate dall’Autorità.”
Aggiornamenti 27/28 luglio: nelle vesti di nuovo Presidente esecutivo di Telecom Italia Media, Arnaud de Puyfontaine ha dichiarato “La mia raccomandazione andrà a sostegno di qualsiasi iniziativa volta a rafforzare Tim nell’interesse degli azionisti (…) siamo pronti a collaborare con tutti per rendere più forte l’azienda”; sulla possibilità di un’aggregazione tra Tim E Mediaset, ha precisato: “Ho letto un mucchio di speculazioni. Non fa parte del nostro programma.”; in merito ad una possibile joint venture tra Tim e Canal+, ha invece chiarito: “Ho proposto la joint venture con Canal+ e ho coinvolto il team di Telecom, vedremo i risultati in agosto, prima il progetto dovrà passare per il comitato controllo e rischi e poi inviato al cda”.
Aggiornamento 26 luglio 2017: il consiglio d’amministrazione della Telecom Italia, ormai abbandonato il progetto Cassiopea, ha tra l’altro esaminato, ne corso dell’ultima riunione, una proposta di joint venture con Canal+, la pay-tv di Vivendi , per creare dei contenuti da offrire in esclusiva ai clienti di Telecom Italia. “Canale+”, stando a quanto riportato dal francese Les Echos, potrebbe essere utile a partecipare alla gara sui diritti della Serie A di calcio, slittata in autunno, è ancora in fase embrionale ma i contorni sembrano delineati. Tim  dovrebbe avere la maggioranza della joint venture, ma non v’è dubbio che un’operazione del genere rientra perfettamente nel disegno già rivelato dai francesi di creare una piattaforma pay nel nostro Paese.
Aggiornamento 25 luglio 2017: Adriano Galliani è stato nominato presidente di Mediaset Premium; l’azienda ha comunicato in una nota che “Nel quadro di un’evoluzione sempre più innovativa dell’offerta Mediaset Premium, Adriano Galliani assume la carica di Presidente di Mediaset Premium Spa. Alla vigilia dei nuovi bandi d’asta d’autunno per i diritti tv della Serie A 2018-2021 la presenza ai vertici Premium di una figura di grande esperienza nel mondo dello sport e dei diritti tv assicura alla società autorevolezza di (more…)


Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: