Crea sito

Posts tagged “Flavio Montrucchio

gli appuntamenti del 2014

Oltre al sessantesimo compleanno della Rai, il 2014 riserva altri appuntamenti e ricorrenze interessanti.

Tanto per cominciare, questo è l’anno in cui tre cinematografiche bellezze del calibro di Sophia Loren, Brigitte Bardot e Shirley McLane raggiungono l’ottantesimo genetliaco; per la precisione Shirley il 24 aprile, Sophia il 20 settembre, Brigitte il 28 settembre.

Compleanni importanti anche quello dell’Istituto Luce, o Cinecittà Luce, come è stato ribattezzato, che sarà festeggiato da giugno a settembre e quello di Paperino, il papero che ride, che nacque il 9 giugno 1934 (la ricorrenza dei novant’anni dell’Istituto Luce avverrà in contemporanea con una mostra di Marco Bellocchio al MoMA di New York ad aprile).

Nel 2014 arrivano in sala ‘Mia madre’, di Nanni Moretti, ‘The Future Youth – La Giovinezza’, di Paolo Sorrentino, ‘Il racconto dei racconti’, di Matteo Garrone, ‘La prigione di Bobbio’, del detto Bellocchio, ‘Limbo’, di Daniele Vicari, ‘Allacciate le cinture’, di Ferzan Ozpetek, ‘Un ragazzo d’oro’, di Pupi Avati, ‘Fathers and Daughters’ di Gabriele Muccino, ‘Il ragazzo invisibile’ di Gabriele Salvatores, ‘Sotto una buona stella’, di Carlo Verdone. Già in sala ‘Un boss in salotto‘ e  ‘Capitan Harlock  3D‘, pronti a uscire ‘The Butler’,’American Hustel’ e ‘Il castello magico’, per poi cedere la scena ai sequel di ‘Planes e ‘Rio, a una riproposizione di Tarzan e a ‘S’alza il vento‘, di Miyazaki. Già trattato ‘Peppa Pig, vacanze al sole e altre storie‘.

Befana tra le piú singolari, Greta Garbo torna al cinema con ‘Ninotchka’, di Ernst Lubitsch, soltanto il 6.

Il cinema americano ci regalerà anche ‘Lego. Il film‘, ‘Robocop’, ‘Pompei, ‘Un giorno come tanti’ di Jason Reitman, ‘Monuments Men’, di George Clooney, ‘The winter solide’, ‘The Amazing Spider-Man 2′, ‘X-Men’, ‘Age of Extinction’, ‘Revolution’ e ‘Jupiter Ascending’ dei fratelli Wachowski, The Wolf of Wall Street’ di Scorsese con DiCaprio, ‘The Counselor – Il procuratore’ di Ridley Scott, ‘Dallas Buyers Club’ Jean-Marc Vallée e ’12 anni schiavo’, di Steve McQueen.

È bello ricordare, inoltre, che il Capodanno i cinefili stelle e strisce lo hanno festeggiato vedendo l’italianissimo ‘La migliore offerta‘, appena arrivato nelle loro sale e che Paolo Sorrentino corre il rischio di vincere l’Oscar con ‘La grande Bellezza‘.

In televisione, ci aspetta di sicuro una buona edizione del festival di Sanremo, capitanato anche quest’anno da Fabio Fazio e Luciana Littizzetto; (more…)


del Gattopardo e altri demoni (2)

Dopo il successo del post “del Gattopardo e altri demoni, ecco un secondo capitolo, che tratta nuovamente del film di Luchino Visconti ma anche di altri eventi riconducibili ai demoni e ai diavoletti che ogni tanto visitano l’animo umano.

  • Con riguardo al detto Gattopardo, è da ricordare che, a partire da lunedí 28 ottobre, settanta sale cinematografiche in tutta Italia proietteranno la versione restaurata della pellicola. L’operazione di restauro, che avviene a mezzo secolo esatto dalla prima uscita, è stata realizzato dalla Cineteca di Bologna in collaborazione cone “The Film Foundation” di Martin Scorsese. La proiezione sarà peraltro preceduta dal documentario “I due Gattopardi” di Alberto Anile e Maria Gabriella Giannice, che torna anche a mostrare alcune scene tagliate dello stesso Visconti.

  • Giovedí 31 uscirà invece ‘Sole a catinelle‘, ultima fatica di Checco Zalone, per la regia di Gennaro Nunziante e la produzione di Pietro Valsecchi; Zalone è un papà che riesce a regalare una vacanza al figlio per premiare la sua diligenza e si ritrova in mezzo ai ricchi e ai nuovi ricchi.

  • In quel di Firenze, nella patria di Donatello, avrà luogo dal 24 ottobre al 15 dicembre la settima edizione de “50 giorni di cinema internazionale”, rassegna che comprende nove festival di cinema, oltre trecento proiezioni ed eventi vari; l’inaugurazione spetta a ‘Wanda‘, di Barbara Loden, restaurato da Gucci e dalla medesima ‘The Film Foundation’ di Martin Scorsese, già citata con riguardo al Gattopardo di Visconti.

  • Il demone dell’arte, per fortuna, non ha abbandonato Claudio Baglioni che ha dichiarato di aver pur pensato al ritiro ma non prima di questo nuovo traguardo, il nuovo album di inediti, dal titolo ‘CONVOI’, già nei negozi.

  • Il demone dell’amore, se non il piú potente, è sicuramente il piú imprevedibile e si manifesta in molte forme, quelle di Afrodite Urania e quelle di Afrodite Pandemia, Amor Sacro e Amor Profano, per esempio. Cielo rende giustizia alla seconda, con ‘XXX Visioni Erotiche’, ciclo di film d’autore a sfondo erotico in prima serata, e un appuntamento con Rocco Siffredi in veste di mentore per coppie bisognose, visto che già a Sanremo, durante la canzone di Elio, aveva consigliato la massima umiltà per ottenere i suoi risultati. L’amore declinato nella dolcezza dei sentimenti sembra invece piú vicino alle corde e alle intenzioni di Flavio Montrucchio, il quale, assieme a Federica Panicucci, animerà ‘Tutti dicono I love you‘, trasmissione che muoverà sulla falsariga del vecchio Stranamore e consentirà agli innamorati di tendere nobili agguati ai destinatari del loro amore (“Non ho l’arco, né le frecce. Anzi, a far la posta in strada alle sette di mattina, piú che Cupido sembro un incursore delle Iene“, ha dichiarato).

  • Ultimo, il demone della nostalgia; oggi, 23 ottobre 2013, e solo per oggi, ancora grazie a Nexo Digital, torna nelle sale ‘Ritorno al futuro – Parte II‘, di Robert Zemeckis, con Michael J. Fox e Christopher Lloyd, prodotto da Steven Spielberg.


baciati dall'amore

Tano Bambardella e Gaetano Gambardella sono due persone abbastanza diverse, uno è un boss della camorra, l’altro è invece l’onesto capostipite di una famiglia numerosa e frizzante.

Tano esce dal carcere e Gaetano, suo quasi omonimo e sosia, viene scambiato per lui.

Comincia un rutilante tramestio di avventure, che si mescolano alla già pittoresca situazione familiare di Gambardella, dei suoi cinque figli, tra cui Carlo,  protagonista di una tormentata storia d’amore con una certa Valentina…

‘Baciati dall’amore’ è una serie in sei puntate firmata da Claudio Norza, con Lello Arena, Pietro Taricone, Flavio Montrucchio, Maria Amelia Monti, Alessandra Barzaghi,  Giampaolo Morelli, Gaia Bermani Amaral, Marisa Laurito, Irene Maiorino, Federica Sabatini, Achille Sabatino, Eduardo Imparato. Da questa sera, alle 21.10, su Canale 5.

Baciati dall'amore Pietro Taricone

PS: CIAO, PIETRO!


casting a confronto

Ieri sera hanno avuto inizio “X Factor 2” e “Grande fratello 9”.

In questa sede non faccio valutazioni di merito sulla qualità dei prodotti, anche perché le decodifiche scivolano su crinali talvolta ambigui, talvolta perfettamente prevedibili, perfino scontati.

Programmi di questo tipo si basano sul casting, sul materiale umano che dà anima al programma.

Nel caso di un talent, devi selezionare in base alle capacità artistiche, tecniche, comunicative.

Nel caso dei reality, devi trovare persone che abbiano qualcosa da trasmettere, che tengano acceso l’interesse del pubblico, garantiscano pathos e suspence.

Esistono alcune acquisizioni tecniche abbastanza universali, unite a diversità d’approccio talvolta sensibili.

Ai provini del Grande fratello, viene chiesto ai concorrenti di compilare delle schede, di presentarsi, di fornire i dati biografici e personali, di chiarire per quale motivo desiderano partecipare al programma, di fornire un qualche dato che accenda l’interesse del selezionatore. Se del caso, si passa poi a successivi livelli di selezione. All’inizio i concorrenti dovevano essere a digiuno di televisione, si è poi passati ad accettare segnalazioni da parte di agenzie di moda, casting, comunicazione.

Non vengono formulate domande offensive né vengono proposti compromessi. Che io sappia.

I concorrenti devono avere un vissuto forte, una certa originalità, una o più caratteristiche che accendano l’interesse o l’affetto del pubblico.

Passando in rassegna le nove edizioni, i miei concorrenti preferiti rimarranno sempre Filippo Nardi, Flavio Montrucchio, Man-Lo, l’”Orsacchio”, l’”Ottusangolo”, Gianfilippo (anche x il rapporto con la madre), alcuni altri (va ricordato che i concorrenti del GF1 sono tutti entrati nel mito, non solo l’Ottusangolo).

Non mi sono piaciuti i coniugi calabresi del GF5, o i componenti della famiglia Orlando del GF8.

Quanto alle edizioni, ho apprezzato la prima e la sesta.


Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: