Crea sito

Posts tagged “Hugh Jackman

festival a confronto (14)

  • Comincia quest’oggi, 9  febbraio, la sessantasettesima edizione del Berlino Film Festival, che si concluderà il 18 febbraio. L’apertura è affidata al biopic ‘Django’, di Étienne Comar, sul musicista Django Reinhardt; prevista la presentazione di ‘T2’, di Danny Boyle, attesissimo sequel di  ‘Trainspotting’, cosí come ‘Logan’, con Hugh Jackman, nuovo capitolo delle vicende biografiche di Wolverine. Altri film degni di menzione sembrano essere (more…)

à propos des Misérables

Il film Les Misèrables è stato poco valorizzato agli Oscar perché è un musical (in tutta sincerità, a me è piaciuto e, a parte la strepitosa Anne Hathaway, ho apprezzato anche Hugh Jackman nei panni e nelle corde vocali di Jean Valjean).È pur vero, e non era possibile dirlo prima per non influenzare la giuria, che, quando sono andato a vederlo al cinema, mi è venuta una sensazione di déjà écouté in un paio di scene.La musica, come noto, è quella del musical ma un paio di musiche mi sembrava d’averle sentite anche prima:

  • quella della taverna, quando avventori e proprietari introducono il loro ambiente e il loro modus vivendi;
  • quella che fa sottofondo a uno dei monologhi finali.

Parla bene, probabilmente, chi ci ricorda che le note sono soltanto sette e qualche coincidenza è sempre possibile!

Congratulazioni, comunque, per le statuette portate a casa da Anne Hathaway come Miglior attrice non protagonista, Lisa Westcott e Julie Dartnell per trucco e parrucco, Andy Nelson, Mark Paterson and Simon Hayes per il missaggio!

 

The film Les Misérables was few appreciated at the Oscars because it is a musical (honestly, I liked it and, a part the wonderful Anne Hathaway, I also liked Hugh Jackman in the role and in the vocal chords of Jean Valjean).Also true, and it was not possible to tell before not to influence the jury, that, when I went to watch the film at the cinema, a sort of déjà écouté came to me in a couple of scenes.As known, musical themes are those ones of the musical, but my impression was to have already heard something before:•        that one in the tavern, when clients and owners introduce their environment and their “life style”;•        that one which serves as the background of one the final monologues.Who remembers us that the notes are only seven is probably right: some coincidence is always possible!

Congratulations, anyway, for the Oscars won by Anne Hathaway as the best actress in a supporting role, Lisa Westcott and Julie Dartnell for makeup and hairstyling, Andy Nelson, Mark Paterson and Simon Hayes for the Sound mixing.

 

 

 

 

 

 

 Read again Oscars 2013: the winners


Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: