Crea sito

Posts tagged “iPad

puffi in eBook

I Puffi stanno per arrivare anche in versione eBook, per i tipi della Nord – Sud Edizioni (marchio che appartiene ad Adriano Salani editore). Sette titoli storici per gli appassionati delle loro gesta a € 4,99 in formato Fixed Layout per Ipad Apple e Kindle. Le versioni in cartaceo erano già disponibili da tempo.

Sembra, inoltre, che i simpatici ometti blu stiano per tornare nelle sale, con un nuovo film in 3D.


l’App di Cinecittà

La nuova App per iPad di Cinecittà è scaricabile gratuitamente da App Store e consente di  accedere alla library di film e documentari dell’Istituto Luce ed avere aggiornamenti da Cinecittà News. Sarà inoltre possibile acquistare contenuti extra.


le ultime su TGCom 24

Mediaset TGCOM24, logo ufficiale

Nel numero in edicola di ‘Prima comunicazione’ c’è un interessante servizio su Mediaset TGCOM 24, il canale all news che Mediaset lancerà il prossimo novembre, con dichiarazioni rilasciate da Mauro Crippa, direttore dell’informazione di Mediaset, Paolo Liguori, direttore di TgCom, e il direttore Mario Giordano, responsabile anche dell’agenzia News Mediaset (che collaborerà alla fornitura dei contenuti).
Queste, fondamentalmente, le info:
  • il canale sarà on air ventiquattr’ore su ventiquattro;
  • le notizie saranno in diretta dalle 6 del mattino fino all’una di notte;
  • il tg avrà otto/nove edizioni al giorno (risulta da altra fonte che lo spazio 18-20 sarà occupato da talk show, per non infastidire i tg delle generaliste);
  • sarà un sistema multipiattaforma, in grado di far dialogare internet e televisione;
  • prevista un’infrastruttura tecnologia con fibre ottiche di collegamento tra le sedi di Milano e Roma, per un investimento di quindici milioni di euro;
  • Crippa si dice sicuro che,  “se sarà un prodotto giornalistico di prim’ordine, vista la fame crescente di notizie e approfondimenti su tutte le piattaforme, l’interesse degli investitori non potrà che aumentare”

pasquinate e varia attualità

La storia di Pasquino ha sempre suscitato in me un certo interesse, anche a causa della quasi omonimia.
Nel Cinque – Seicento, ignoti appendevano ai piedi o al collo della statua le cosiddette “pasquinate”, fogli contenenti satire che ironizzavano in modo pungente e dissacrante sulla società e sul potere, esprimendo spesso il malcontento popolare.
Vengo adesso a sapere che un intero canale tematico porterà il nome di questa statua parlante, così cara ai romani.Sarà una sorta di “Hyde Park Televisivo” dove, secondo quanto testualmente dichiarano i curatori, chiunque potrà esprimere la propria posizione, raccontarsi o semplicemente presentarsi. Basterà avere un video già pronto o affidarsi alle strutture di Romauno.

Non possono essere ricondotte alla satira ma all’attualità del mercato, invece, le novità che attendono Mediaset.it e, più in generale, i rapporti del Biscione con Internet:
 

  • Da martedì 19 i contenuti video di tutte le produzioni Mediaset, non solo quelle del prime time, non saranno più presenti su altri grandi portali ma potranno essere visionate solo sul portale ufficiale. Gli utenti I-Pad potranno scaricare in streaming “il meglio di” Amici, Uomini e Donne, Le Iene, Grande fratello, Cotto e mangiato e le news. In seguito saranno posizionati anche i contenuti di TgCom e SportMediaset.
  • Già attiva da settembre la pagina “Speciale Musica” che strizza l’occhio ai giovani amanti delle sette note proponendo anticipazioni, anteprime video, interviste e videochat. Al momento l’accordo è con la SONY, ma presto saranno coinvolte altre case discografiche.
  • Come avevo previsto in altro post, Il Grande fratello avrà la sua pagina Facebook, così come accadrà a Cotto e mangiato, a Tg Com e ad altre trasmissioni di punta. Lo fanno anche altre emittenti, non per cavillare…

Desidero inoltre riprendere una notizia che interessa gli operatori dell’entertainment e, ancor di più, coloro che sognano di entrarvi: Gianna Tani, la Signora del Casting, responsabile per 25 anni dei provini di Mediaset, ha aperto un canale tematico dedicato ai ragazzi che vogliono entrare nello spettacolo, che potranno videopresentarsi senza spendere alcunché.
A ulteriore riprova della serietà di gran parte dei professionisti che lavorano in televisione.


Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: