Crea sito

Posts tagged “puffi

dal Belgio (e per il Belgio) con amore

Di belgi sono belgi, come belga era Peyo. Di simpatici sono simpatici. Quali migliori testimonial dei Puffi, dunque, per promuovere Bruxelles? La ridente capitale belga è oggetto della campagna (more…)


un giovedí da leoni

Romics, Cartoons on the Bay, Power Rangers al cinema, Puffi al cinema e in edicola: giovedí 6 aprile 2017 corre oggettivamente il rischio di passare alla storia come un vero e proprio “giovedí da leoni”! Il 2017 segna, d’altra parte, il centenario dell’animazione giapponese ed è anche plausibile che tutte queste coincidenze non si siano verificate apposta…
La sessione primaverile di Romics 2017 ha luogo dal 6 al 9 aprile; il programma è alquanto ricco e prevede, tra l’altro, l’assegnazione del Romics d’oro a Yoshiyuki Tomino, il padre dei robot Gundam e Daitarn, a Sharon Calahan, a Giuseppe Camuncoli, a Matteo Casali. Ecco alcuni degli altri appuntamenti… (more…)


a volte ritornano (11)

  • Studio Uno’ è citato nei manuali di storia dei media come uno dei varietà storici della Rai; andò in onda a partire dal 21 ottobre 1961, il sabato, condotto da Mina, dalle sorelle Kessler, da Marcel Amont, dalle BlueBell Girls, dal Quartetto Cetra, da Don Lurio, dai gemelli Black Burn, da Arturo Testa. Ideato e scritto da Antonello Falqui e da Guido Sacerdote, era diretto dal citato Falqui, con la scenografia firmata da Cesarini da Senigallia, con costumi di Fosco, coreografie di Don Lurio, Gino Landi, Hermes Pan, orchestra diretta da Bruno Canfora. La fortunata fiction (more…)

brevi dai media (39)

  • È morto il disegnatore Pascal Garray, collaboratore di Peyo e autore di ben diciassette albi dei Puffi. Pascal (nomen omen? Coincidenza suggestiva?) era entrato nello studio di Pierre Culliford (Peyo) nel 1990 e vi era rimasto anche quando il figlio di Peyo, Thierry, subentrò al fondatore. Ventisei anni di carriera, suoi anche sette albi di Benoît Brisefer, altro personaggio creato da Peyo, che Peyo stesso gli chiese di rilanciare.
  • Un docu-film ricorda Pino Daniele, a due anni dalla scomparsa. S’intitola (more…)

2017: year of the Rooster, the sustainable tourism and many films

According to the Chinese astrology, 2017 is the year of the Rooster. Not the crazy rooster of Disney’s ‘Oceania’, of course, but an awake and energetic symbol of the Good Fortune and Vitality. As for environment, 2017 will be Year of Sustainable Tourism; the assembly of the United Nations (UN) has ratified that such appointment is of utmost importance “for the development, in promoting the issue among as many people as possible, to spread awareness of the great heritage of various civilizations and in bringing about a better appreciation of the inherent values of different cultures, thereby helping to strengthen peace in the world.” Tourism is included as a target of three of the Sustainable Development Goals (SDG):
• SDG 8: Promote sustainable economic growth, inclusive and sustainable, full and productive employment and decent work for all
• SDG12: Ensuring sustainable consumption and production patterns
• SDG 14: Safeguarding the oceans, seas and marine resources for their sustainable development.
Hope for the best.
Secondo l’astrologia cinese, il 2017 sarà l’anno del Gallo. Non il galletto pazzerello di ‘Oceania’, certo, ma un desto ed energico simbolo di Fortuna e Vitalità. Dal punto di vista ambientale, il 2017 sarà Anno del Turismo Sostenibile; l’assemblea delle Nazioni Unite (ONU) ha ratificato che tale designazione riveste la massima importanza “per lo sviluppo, nel promuovere il tema fra il maggior numero di persone possibile, nel diffondere consapevolezza della grande patrimonio delle varie civiltà e nel portare al riguardo un miglior apprezzamento di valori intrinsechi delle diverse culture, contribuendo così al rafforzamento della pace nel mondo”. Il turismo è incluso come target di tre degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (OSS):
• OSS 8: Promuovere una crescita economica duratura, inclusiva e sostenibile, la piena e produttiva occupazione e un lavoro decoroso per tutti
• OSS 12: Garantire modelli di consumo e produzione sostenibili
• OSS 14: Salvaguardare gli oceani, i mari e le risorse marine per un loro sviluppo sostenibile
Speriamo in bene.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Per quanto riguarda le uscite cinematografiche in Italia, davvero numerosi gli appuntamenti in sala. Tra i tanti, ricordiamo: (more…)

puffi, peter pan e ben hur

Contestualmente alla Giornata mondiale dei Puffi 2015, sono stati annunciati i doppiatori americani de ‘I Puffi 3’ (o ‘Get Smurfy’, come sembra vogliano chiamarlo): Mandy Patinkin presterà le sue corde vocali alla saggezza di Grande Puffo, Demi Lovato cederà la sua ugola al vezzoso chiacchiericcio di Puffetta mentre il cattivo Gargamella farà uso delle tonsille di Rainn Wilson.

L’uscita prevista nelle sale americane, confermata nel sito ufficiale della Sony Pictures, è il 31 marzo 2017; deve pertanto ritenersi spostata a data da destinarsi quella italiana del 17 settembre, precedentemente annunciata.

Il film sarà diretto da Kelly Asbury, prodotto da Jordan Kerner e co-prodotto da Mary Ellen Bauder; pare si tratterà di un’avventura completamente nuova, né prequelsequel ed è speranza mia come d’altri che i simpatici ometti blu stavolta siano lasciati nel loro mondo incantato, anche riprodotti in CGI, senza personaggi umani e action movie.

Uscirà a breve, in Italia e negli Stati Uniti, ‘Pan’, ennesima rivisitazione delle avventure del magico fanciullo  nato dalla fantasia di J.M. Barrie, per la regia di Joe Wright.

Nel cast Hugh Jackman, (more…)


cosa ci riserva il 2015

Cosa ci riserva il 2015 al cinema? Può sembrare una domanda prematura ma, visto lo spazio riconosciuto alla generosità del mese in corso, giocare d’anticipo può avere un suo perché. Si consideri, inoltre, che, quanto a offerta cinematografica, il 2015 sarà davvero un anno ricco di sorprese.

Di seguito, una breve rassegna dell’offerta stelle e strisce, rimandando ad altra sede quella del cinema nostrano: (more…)


giornata dei puffi 2014

Quest’anno la Giornata mondiale dei Puffi (Global Smurfs Day), che ricorda la nascita di Peyo (per la verità venuto al mondo il 25 giugno 1928), viene celebrata dai canali televisivi tematici con le seguenti iniziative:

Cartoonito manda in onda le avventure dei simpatici ometti blu alle 7.45, 13.30, 14.00, 19.50, 20.20;

Boomerang organizza una vera e propria maratona, Che puffa giornata, un ciclo che, a partire dalle ore 13, racconta nuovamente l’arrivo a Pufflandia di Puffetta, unica figura femminile fino all’arrivo di Bontina, creata da Gargamella per discutibili motivi ma redenta da Grande Puffo. Da domani, inoltre, tornerà in onda la serie storica, quella del 1981, che ha appassionato un’intera generazione e continua a piacere ai giorni nostri, dal lunedì al venerdì alle 15.20.

Chi volesse festeggiare gli ometti blu con maggiore entusiasmo potrà attendere il 28 di giugno e recarsi al parco di Bobbejaanland, in Belgio, dove saranno organizzati eventi, feste, flash mob, ricchi premi e cotillons:

 <http://www.bobbejaanland.be/fr/events/smurf-day>


nonsolopuffi

Arriva oggi nelle sale italiane ‘I Puffi –2’, secondo capitolo delle gesta in 3 D dei simpatici ometti blu.
Vale la pena di ricordare, però, che in questi giorni usciranno anche due dei film italiani che meglio si sono distinti all’ultimo Festival di Venezia:

Proprio con riguardo a ‘Sacro GRA’, è organizzata in queste ore un’originale conferenza stampa in tour! A bordo di un pullman, tutto il cast del film premiato a Venezia percorre insieme ai presenti i luoghi dove il film è stato girato (il Grande Raccordo Anulare di Roma); domani, lungo il medesimo tragitto, saranno visibili i cartelloni che ricordano il successo ottenuto in laguna e l’uscita nelle sale.

Arriva anche ‘L’intrepido‘, di Gianni Amelio, con Antonio Albanese nei panni di chi deve adeguarsi alla precarietà cronica del mercato del lavoro.


giffoni film festival 2013

L’edizione 2013 del ‘Giffoni Film Festival’, cominciata con la maratona dedicata al ciclo “Pirati dei Caraibi”, si concluderà il prossimo 28 luglio, con la proiezione in anteprima de ‘I Puffi 2’, di cui si è trattato qui e qui.

In questi sei giorni si alterneranno anteprime (I Puffi 2, Monster University in 3D), eventi speciali (Percy Jackson: Sea of Monsters, Jurassic Park in 3D), spettacoli (Alessandro Siani con ‘Sono in zona Show’), incontri con personalità  quali Stefania Rocca, Francesca Cavallin, Jessica Chastain, la star di ‘Glee’ Naya Rivera, Paul e Mira Sorvino, Sacha Baron Cohen, Alessandro Gassmann, Marco e Piergiorgio Bellocchio, Dario Argento, Giuliano Gemma e Giancarlo Giannini. Sarà inoltre possibile ascoltare  Vincenzo Spadafora, garante per l’infanzia, e riflettere su tematiche ambientali e di stretta attualità con associazioni e professionisti.

Ecco il programma dettagliato:

(more…)


Britney for the Smurfs

Britney Spears will be official musical background of ‘The Smurf 2


ancora Puffi: un altro film, nuove uscite e la giornata mondiale 2013

È già on line il trailer del nuovo film dei Puffi; dopo il successo del primo capitolo, Raja Gosnell torna alla regia de ‘I Puffi 2’, che arriverà nelle sale il 26 settembre, tre mesi quasi esatti dopo la “Giornata dei Puffi 2013”, che ricorre quest’oggi in concomitanza con l’anniversario della nascita di Peyo (pare che i simpatici ometti blu siano stati avvistati in alcuni punti strategici della capitale…).

Anch’esso in 3 D, ‘I Puffi 2‘ si preannuncia come un sequel della prima pellicola.

L’autorevole rivista digitale Sbam! ha inoltre rivelato che i simpatici ometti blu a settembre torneranno anche in edicola e in libreria da settembre, per i tipi di “Lineachiara”; storie classiche e inedite, corposi volumetti da trecento pagine, senza quelle interruzioni tra un’uscita e l’altra che costringono talvolta a trattenere il fiato per un mese intero.  Oltre ai Puffi, sarà dato spazio anche ad altre creature di Peyo, quali Johan et Pirlouit (John e Solfamí, in italiano) e Poldino Spaccaferro.


il fumetto belga, dai Puffi a Tintin

Il Museo del Fumetto di Milano organizza la mostra “Belgio, il Regno del Fumetto”, che avrà luogo dal 21 giugno al 6 ottobre. 

Obiettivo dell’iniziativa è quello di testimoniare una delle esperienze che, nel mondo dei fumetti, è tra le piú interessanti al mondo: quella belga. Fu proprio nella terra di Rubens, infatti, che videro la luce personalità del calibro di Pierre Culliford, (Peyo, il padre dei Puffi), René Goscinny, creatore di Asterix insieme ad Albert Uderzo e co-autore, con Daniel Pennac, delle storie di quel Lucky Luke che era stato inventato da Morris, Edgar P. Jacobs, (Blake e Mortimer, 1946), André Franquin (Gaston Lagaffe, nel 1957; Marsupilami, nel 1952), Hergé (Tin Tin,1929).La mostra è un percorso cronologico lungo un secolo, parte dalla rivista ‘Le petit Vingtièmesulle cui pagine Tin Tin vide, in effetti, la luce, per passare al periodico Spirou che, oltre ad ospitare le gesta dell’avventuriero dai capelli d’oro, diede spazio anche alle prime tavole degli Schtroumpfconosciuti nel mondo nel mondo anglosassone come Smurfs (in Italia Puffi, come prima anticipato). Tavole originali, pubblicazioni d’epoca, albi e giornali testimonieranno come un Paese piccolissimo, incastonato nel cuore dell’Europa, abbia dato al mondo tanta creatività e tanti geni, nel mondo del fumetto e non solo. Piccolo è bello, a volte.


puffi in eBook

I Puffi stanno per arrivare anche in versione eBook, per i tipi della Nord – Sud Edizioni (marchio che appartiene ad Adriano Salani editore). Sette titoli storici per gli appassionati delle loro gesta a € 4,99 in formato Fixed Layout per Ipad Apple e Kindle. Le versioni in cartaceo erano già disponibili da tempo.

Sembra, inoltre, che i simpatici ometti blu stiano per tornare nelle sale, con un nuovo film in 3D.


christmas’ carols

Il Canto di Natale è, insieme al Copperfield e a Oliver Twist, uno dei lavori piú conosciuti di Charles Dickens (rileggi Great Expectations). Innumerevoli le rivisitazioni che questo classico ha ottenuto da parte del cinema, soprattutto d’animazione, e della televisione, a comprensibile causa dell’atmosfera e del calore magnificamente natalizi che crea in chi lo guarda.  C’è qualcosa di magico e profondamente spirituale nel racconto e chi se ne lascia attraversare il cuore ne esce trasformato. È la storia di Ebenezer Scrooge, vecchio e acido impresario che sembra avere una rozza pietra al posto del cuore, tratta in modo spregevole il prossimo e non sa vivere il Natale. Il fantasma del vecchio socio in affari nonché gli spiriti del Natale Passato, del Natale Presente e del Natale Futuro lo redimeranno e lo trasformeranno in un uomo nuovo, capace di amare ed essere generoso (‘Non sono piú quel che ero! Non sarò piú quel che sarei stato!’).Quanto alle riduzioni televisive e cinematografiche,  è rimasta negli annali  la versione Disney, (more…)


calenpuffo 2012

‘iljap’, anche detto ‘puffo Burlone’,

regala al mondo il ‘Calenpuffo 2012‘,

 scaricabile liberamente:

http://www.pelandra.it/download/file/calenpuffo_2012.zip

Si ricorda inoltre che venerdí prossimo, 6 gennaio, in concomitanza con l’Epifania, Sony Pictures Home Entertainment organizza ‘Puffa in the city‘, manifestazione che porterà i simpatici ometti blu a spasso per Milano e Roma (il 4 il loro film esce in DVD, vorranno festeggiare…).


rodriguez intemerata est…

«Colorado Café mi ha fatto sempre ridere molto piú di Zelig anche perché da quest’ultimo sono usciti attori che poi sono finiti a teatro o al cinema mentre Colorado è piú dedicato alla televisione»

Belen Rodriguez, co -conduttrice di Colorado

La show girl argentina non considera la conduzione di Colarado una diminutio rispetto ad altre opportunità che le si sarebbero potute presentare. Lo considera un prodotto di serie A, che si rivolge a un pubblico molto giovane. E sarà felice, in futuro, di fare Italia’s Got Talent con la de Filippi. 

Colorado Café quest’anno ha abbandonato la domenica e ci aspetta pertanto stasera, alle 21.10, su Italia 1. Dodici emozionanti puntate, piú alcuni “il meglio di” a dicembre (il direttore di rete ha difeso la scelta affermando che si è pensato di avvicinarsi ancor di piú ai ragazzi e, anche per questo, la prima parte del programma terrà in considerazione i giovanissimi). 

Insieme a Belen ci sarà Paolo Ruffini, che ricordiamo per le numerose esperienze cinematografiche (Ovosodo, Natale a Miami, Natale a New YorkNon c’è piú niente da fare, La seconda volta non si scorda maiNatale a RioUn’estate ai CaraibiSleeplessLa prima cosa bella, Maschi contro femmine, Femmine contro maschi, C’è chi dice no, Ex 2 – Amici come prima) , televisive (MTV on the beach, Bla bla bla, Stracult, Matinée et soirée, Amici miei, Quasi Tg, Scalo 76), teatrali.

Prevista anche la presenza di DJ Angelo e di Chiara Francini, attrice premiata a Venezia come rivelazione dell’anno. Nel cast comico molte conferme (Fichi d’India, I Turbolenti, Baz, Pucci, Gigi e Ros), qualche ritorno (Pino e gli anticorpi) e qualche new entry.

colorado 2011 belen rodriguez fichi d'india puffiVista la contemporanea uscita del film sui Puffi, la scelta di stasera sarà tra Belen e Puffetta…


Global Smurfs Day

smurfs, puffi, schtroumpf, badge, adesivo, We are eagerly waiting for the movie (see the trailer), of course, but we can also take part in another nice iniziative, in the meantime…

Today, Saturday, June 25, 2011

is the Global Smurfs Day, an event organized by Columbia Pictures and Sony Pictures in homage of Pierre Culliford (Peyo), who was born just on June 25, 1928. People have to dress up as a smurf in order to get a Guinness World Record: over 2510 Smurfs around the world within 24 hours!!!


Peyo, perdona loro…

I Puffi sono sempre in pericolo.

Speravo di averli difesi con il dovuto entusiasmo e sufficiente efficacia nelle sedi opportune e scopro invece che una nuova, assurda accusa pende sulle loro azzurre testoline.

Tale Antoine Buéno, sociologo francese, si è permesso di definire i simpatici ometti blu  “l’archetipo di una società totalitaria impregnata di nazismo e stalinismo”.

Secondo tale (pfui!) studioso, poiché Pierre Culliford (Peyo, il padre dei Puffi) da ragazzo ha vissuto a Bruxelles gli anni cupi dell’occupazione tedesca, avrebbe trasposto il modello di una società dirigista nei personaggi del fumetto, con un capo unico e onnipotente, il Grande puffo, una specie di Hitler.

Secondo Buéno, i Puffi sarebbero nazisti e antisemiti in quanto:

  • prendono i pasti al refettorio;
  • sono puritani fino al ridicolo;
  • il biondo ariano viene idealizzato; 
  • i Puffi neri sono ai piedi della scala;
  • il nemico giurato, Gargamella, ricorda una caricatura antisemita.

Il qui presente puffologo si permette di osservare che:

  • chi ha vissuto la dittatura tutto può desiderare fuorché riproporla;
  • il mondo dei Puffi è animato dalla libertà, dalla democrazia e dalla purezza che devono sempre caratterizzare un prodotto per bambini;
  • Grande puffo è primus inter pares e ha potere solo in virtù della sua anzianità e conseguente saggezza (il contrario di Hitler);
  • la solare Puffetta non viene mai idealizzata, pur essendo l’unica donna fino all’arrivo, nella serie TV,  di Bontina e Nonna puffa;
  • i Puffi neri compaiono in un solo episodio e non hanno importanza ad alcun altro livello;
  • Gargamella è solo il prototipo di un vecchio, imbranato stregone.

Quando i nostri eroi potranno puffare in serenità, senza rischio d’ideologiche, strampalate accuse?


Boing e altri Turner

Boing, il canale tematico free che Mediaset gestisce in partnership con Turner, potrebbe andare allo Show dei Record, almeno per quanto riguarda la tv dei ragazzi. Da quando è nato, è sistematicamente al primo posto tra i canali kids e, sul target individui, è l’ottavo dopo le reti generaliste. Unico tra i digital native, supera sistematicamente il famoso 1% di share nelle 24 ore.

Bisogna ammettere che non meno lusinghieri sono gli ascolti degli altri canali Turner, gruppo che gode di ottima salute e spazia dal digitale al satellitare, sempre in top position ( a marzo ha avuto la parte del leone sia sul target 4 -14 che su quello individui, con oltre 1, 3 milioni di contatti tra i bambini e 4,7 tra gli adulti).

Ottimi, d’altro canto, i prodotti.

I mitici Puffi vanno su Boing ma sono interessanti anche  Batman of the Future, Mucca e Pollo, Il laboratorio di Dexter ma anche Scooby DooL’Orso Yoghi,  i Looney Tunes e le Super Chicche.

Al target individui piacciono particolarmente, sembra,  Leone il Cane Fifone su Cartoon NetworkLa Pantera Rosa su Boomerang, (performance superiori a 100 mila di ascolto medio percentuale).

In virtù di queste ed altre considerazioni, le previsioni per il gruppo sono di forte crescita.


consigli per eBay (ma anche Amazon)

Lulu, la piattaforma che ospita le mie fatiche letterarie,

mi informa che i miei libri

sono disponibili anche su Amazon e eBAY.

Si sa, io ho a cuore solo il vostro bene,

che facciate letture sane e gratificanti…


i passi

Oggi ricorre il 40° anniversario della Rivolta di Reggio, scoppiata nel 1970 per protestare contro l’assegnazione del capoluogo della regione Calabria a Catanzaro.

Questa mattina ero combattuto se muovere un passo nella storia, ricordando quella pagina importante per i calabresi ma spesso dimenticata dai manuali, oppure occuparmi d’altro. 

Ho fatto alcune riflessioni.

I passi che facciamo nella vita sono importanti. Gli antichi romani erano capaci di considerare un giorno fasto o nefasto solo in virtù del piede che avevano messo per primo a terra all’atto di svegliarsi.

In “Giorni e nuvole”, il bel film di Silvio Soldini, Margherita Buy si fa male a un piede e zoppica, sorretta da Antonio Albanese, ed è sempre preoccupata per i problemi della materia, arrivando ad abbandonare i suoi sogni e a rassegnarsi a mansioni ancillari.

Puffo Tontolone, povera stella, ha due piedi sinistri e questo gli rende difficile camminare in modo spedito. La gambalunga, grossatesta Sandybell, invece, prosegue “il sentiero/ con passo leggero”.

Cosa scegliere dunque? Perché non occuparsi, piuttosto, delle vittorie riportate proprio in queste ore dalle istituzioni contro la criminalità organizzata?

La scelta è questa: io cercherò sempre e comunque di camminare bene.

Gli altri, se lo desiderano, potranno raccogliere i cocci del passato, analizzare le schegge del presente, o affrescare i fondali del futuro.


finalmente il trailer!!!


i misteri di puffi e pupe…

Non è questa la sede per celebrare la vincitrice dell’edizione 2010 de La pupa e il secchione.

Sarebbe casomai più giusto elogiare il riuscito reality della Endemol per il brillante 18, 8 di share ottenuto ieri sera, a definitivo suggello di un’edizione coronata da grandi successi.

Colpisce che non abbia vinto la coppia formata da Pasqualina & Tassinari, nata in virtù di giuochi televisivamente studiati ma, evidentemente, non in grado di convincere il telespettatore a casa. 

Per la prossima edizione, consiglio la coppia Gargamella/Birba (con qualche opportuno ritocco) o Inventore/Puffetta (Contadino, che una volta provò a dichiararsi con la biondina di Pufflandia, non è abbastanza secchione, altrettanto dicasi per Forzuto).

I Puffi torneranno in auge a breve, comunque, anche a prescindere da questo. Il nuovo film ispirato alle loro vicende sarà un misto di animazione 3D e live action e dovrebbe uscire nelle sale americane nel luglio 2011, in Italia in autunno.

A gradita anticipazione di tale evento, la pupa intelligente Belen Rodriguez ha reso loro tersicoreo omaggio in una sua recente performance. 

I migliori ringraziamenti da parte di tutti gli amanti dei simpatici ometti blu.

Rodriguez puffosa est…


Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: