Crea sito

i trentacinque di bim bum bam

I mitici anni Ottanta bussano spesso alle porte del cuore e della nostalgia e sarebbe stato davvero difficile non raccogliere la suggestione offerta oggi da Kataweb. Ci ha ricordato, il portale, che trentacinque anni fa nasceva ‘Bim Bum Bam’ (altre date presenti in rete sono da considerarsi erronee) e tale sassolino è stato sufficiente a smuovere le acque dello stagno.
La tv dei ragazzi, cosiddetta, era nata da un po’ ma doveva ancora acquisire e vedersi riconosciuta l’importanza di settore strategico, a sé stante, delicatissimo e funzionale nella fisionomia di un editore e nella fidelizzazione del pubblico. Nella vendita di zainetti, diari e figurine.
Oltre che, non da ultimo, nella difesa dell’infanzia, dei telespettatori piú delicati e sensibili.

Ci sarebbe riuscita Italia 1, soprattutto, insieme a tutta Mediaset, per tutti gli anni Ottanta e Novanta, proponendo quanto, nella produzione giapponese, americana ed europea era idoneo al pubblico di riferimento.
Il vostro blogger preferito nel settembre ’81 aveva cinque anni o poco piú e, come gli altri pargoli, proprio non perdeva una puntata di Bim Bum Bam, sia all’epoca del gruppo Rusconi sia nell’era del Biscione, magari alternandolo con l’offerta della Rai o delle altre tv private per una sua debolezza poco valeri-maneriana verso i robot.
Molto Bim Bum Bam, dunque, ma anche ‘Fresco Fresco’, ‘Big!’, ‘Solletico’, ‘Sabato Disney’…
A sera, quando i Puffi andavano in onda alle otto ed era inevitabile la lite in famiglia: Grande Puffo/ Bruno Vespa, Bruno Vespa/ Grande Puffo, Bruno Puffo, Grande Vespa, eccetera.
A pranzo, quando a farci compagnia c’era ‘Ciao Ciao’ e le gesta di Annette, Stilly e lo specchio magico, dolce Katy, Masters – Dominatori dell’universo anticipavano quelle pomeridiane dell’incantevole Creamy, di Pollon combinaguai, di Lady Oscar, di Holly e Benji.
La domenica mattina, quando, eccezionalmente, Bim Bum Bam andava in onda su Canale 5 e proponeva ‘Lovely Sara’, ‘Piccole donne’, ‘Il mio amico Rascal’, “anche lui nato da un’idea di Dio”.
Nel corso della storia dei media, molto è cambiato. Sono arrivati i canali tematici che, sul digitale terrestre, sono posizionati tutti dopo il numero Quaranta.
E qualcuno ancora si chiede cosa sarebbe stato della storia di Italia 1, elastica, versatile e creativa, se il suo day time, almeno parzialmente, fosse rimasto lo stesso.

3 Responses

  1. “Se sul cocuzzolo della montagna o nel profondo del mare blu
    senza forze ti sentirai: Kolkhoz e ce la farai!
    Kolkhoz! Caramellone vitaminico a base di bava di cammello anziano ed enzima di carie di delfino!
    Kolkhoz e ce la farai!”

    filastrocca recitata da Paolo Bonolis per lanciare l’improbabile sponsor di uno pseudovarietà organizzato da quelli di Bim Bum Bam.

    27/08/2016 at 22:42

  2. Che poi, anche ‘Calendar Men’…

    28/08/2016 at 20:17

Leave a Reply

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: