Get a site

#1maggio: concerti, arte, bellezza

“Chi lavora con le sue mani è un lavoratore.
Chi lavora con le sue mani e la sua testa è un artigiano.
Chi lavora con le sue mani, la sua testa ed il suo cuore è un artista”
.
(Louis Nizer)

Il 1° maggio, festa dei lavoratori (nel senso piú ampio del termine) si circonda di bellezza, dalla musica alle arti figurative. In questa sede si vogliono segnalare le aperture dei musei, quelle di Cinecittà, i mitici “concertoni” di Roma e Taranto.

  1. Cinecittà comunica che il 1° maggio le mostre e i set aperti saranno visitabili per tutta la giornata. Muoversi per i viali alberati di via Tuscolana 1055, in mezzo a suggestioni d’ogni tipo, potrebbe essere un modo davvero suggestivo per trascorrere una giornata di vacanza, magari dopo aver lungamente riflettuto sul significato della ricorrenza.
  2. Sarà possibile, nondimeno, visitare numerosi musei e monumenti.
    • A Roma, per esempio, saranno visitabili Colosseo, Foro Romano, Palatino e siti “super”, la Galleria Borghese, la Galleria Doria Pamphilj, la Galleria Nazionale d’Arte Antica Palazzo Barberini, la Galleria Nazionale d’Arte Antica Palazzo Corsini, La Galleria Nazionale, il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, il Museo Nazionale Romano (su quattro sedi), il MuCiv – Museo delle Civiltà (quattro sedi), il Museo Centrale del Risorgimento, le Terme di Caracalla, il Mausoleo di Cecilia Metella, la Villa dei Quintili e Santa Maria Nova, il complesso di Capo di Bove, l’Antiquarium di Lucrezia Romana, le Tombe della Via Latina, l’ Area archeologica di Ostia Antica, il Museo Nazionale di Castel Sant’Angelo, la Galleria Spada, Palazzo Venezia, il Museo H.C. Andersen, il Museo Boncompagni Ludovisi per le Arti decorative, il Museo Nazionale degli Strumenti Musicali, il Vittoriano, Villa Adriana, Villa d’Este, Villa Gregoriana.
    • A Napoli si potranno visitare la Certosa ed il Museo di san Martino, Castel Sant’Elmo, il MANN (Museo Archeologico Nazionale), il Museo di Capodimonte, il Museo MADRE, il Museo del Novecento, il Museo Duca di Martina, il Parco e la Tomba di Virgilio, Villa Floridiana, Villa Pignatelli. Aperti, inoltre, gli scavi di Pompei, Oplontis e Stabia, Ercolano e Boscoreale, la Certosa di san Giacomo a Capri, la Grotta Azzurra, la Villa Jovis. A Firenze ci si potrà allietare alla Galleria degli Uffizi, a Palazzo Pitti, al Giardino di Boboli, alla Galleria dell’Accademia, al Duomo, al Museo del Duomo, al Battistero, al Campanile di Giotto, alle Cappelle medicee, al Museo nazionale del Bargello, a Palazzo Davanzati, a Orsanmichele (solo la chiesa), al Museo Galileo, al Museo degli Innocenti, al Museo Novecento, a Palazzo Vecchio, al Complesso di Santa Maria Novella,  al MAF – Museo archeologico nazionale, al Museo Zeffirelli, a Villa Bardini, a Palazzo Strozzi.
    • A Milano si potrà trascorrere un primo maggio interessante a Palazzo Reale, al Padiglione d’Arte Contemporanea (PAC), all’UDEC – Museo delle Culture, al Museo Civico di Storia Naturale, alla Triennale, con le sue mostre, al Museo della Scienza e della Tecnologia, con mostre e laboratori per bambini.
    • È aperto, inoltre, il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, casa dei Bronzi di Riace e di innumerevoli altre testimonianze della Magna Grecia.
  3. Il Concerto del 1° maggio a Taranto è organizzato dall’Associazione Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti, con la collaborazione dei direttori artistici Diodato e Roy Paci. Questa sesta edizione si svolgerà dalle 14.00 alle 24.00 al Parco Archeologico delle Mura Greche; Sul Palco del concerto del Primo Maggio di Taranto si alterneranno: Max Gazzè, Elio, Malika Ayane, Colle der fomento, CorVeleno, Andrea Laszlo De Simone, Viito, The Winstons, Dimartino, Epo, Mama Marjas, Tre Allegri Ragazzi Morti, Istituto Italiano di Cumbia, Terraross, Bugo, Sick Tamburo, Bobo Rondelli, Maria Antonietta, Ainé, Misspia, Brigata Unomaggio e Vinicio Capossela con la special band capeggiata da Roy Paci, Daniele Sepe e Alessandro “Asso” Stefana. Saliranno sul palco i rappresentanti di No Tav e No Tap, i ragazzi di Stop Biciodio che si battono contro la devastazione ambientale della terra dei fuochi, gli organizzatori della manifestazione che chiede la chiusura dell’ex Ilva con la riconversione economica del territorio di Taranto, le mamme No Pfas del Veneto che si battono contro l’inquinamento delle falde acquifere. Tra gli ospiti Ilaria Cucchi, Mimmo Lucano e Pietro Marrone. L’evento può essere seguito su Facebook, Twitter e Instagram, seguendo gli hashtag #unomaggioliberoepensante e #unomaggiotaranto. I conduttori saranno la giornalista Valentina Petrini, la conduttrice Valentina Correani e l’attore Andrea Rivera.
  4. Il tradizionale Concertone di Roma, organizzato da CGIL, CISL e UIL sin dal 1990, giunto alla ventinovesima edizione, sarà quest’anno condotto da Ambra e Lodo Guenzi. Alle 15 ci sarà un’anteprima, alle 16 l’apertura ufficiale, verso mezzanotte la conclusione. Rai3 trasmetterà l’anteprima (dalle 15 alle 16), la prima parte del concerto (dalle 16 alle 18.55), la seconda parte (dalle 20 alle 21), la terza parte (dalle 21.05 alle 24). Rai Radio2 sarà la radio ufficiale del Concertone, lo seguirà per tutta la sua durata. L’evento, però, sarà trasmesso in contemporanea anche da Rai Radio2 Indie, disponibile nel bouquet Dab+ di Radio Rai, sul Digitale Terrestre Tv e su web e app RaiPlay Radio. Ovviamente, sarà anche recuperabile on demand su Rai Play.
    Questi gli artisti, in ordine d’apparizione sul palco: Noel Gallagher, Achille Lauro, Manuel Agnelli, Daniele Silvestri, Ghali, Carl Brave, Ex-Otago, La Municipàl, La Rappresentante di Lista, Pinguini Tattici Nucleari, Subsonica, Motta, Ghemon, Negrita, Anastasio, Bianco con Colapesce, Canova, Coma Cose, Eugenio in via di Gioia, Fast Animals Slow Kids, Omar Pedrini, Rancore, Gazzelle, Zen Circus

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: