Get a site

adrianooo (5)

Aggiornamento 7 marzo: secondo quanto riportato dal settimanale Oggi, ripreso da TvBlog e da Dagospia, la produzione di ‘Adrian’ abbandona il teatro Comploy di Padova e muove su Milano, dove saranno realizzate le ultime puntate. Il comune di Verona aveva ricevuto dalla produzione di Adrian un compenso di 157mila euro per quattro mesi di lavoro, nella speranza di un ritorno positivo, ed il teatro Comploy ha dovuto rinunciare a buona parte della stagione. Quanto ad ‘Adrian’, non si esclude che Celentano possa diventarne un vero e proprio conduttore.
Non ci piace bagnarci alla stessa acqua di altri, ribadire ciò che sembra ovvio. Molti, in queste settimane, si sono espressi su ‘Adrian’ e hanno evidenziato criticità che poche persone possono non aver colto.
Certo, che il progetto fosse complesso si capiva. Le cause legali, le incomprensioni con Sky, con Mondo TV…
Pier Silvio Berlusconi avrà pensato che il brand Adriano Celentano fosse di per sé garanzia sufficiente, che bastasse il suo carisma, che gli si dovesse dare carta bianca. L’augurio nostro è di pronta guarigione. Qualcun altro avrà pensato che non si potesse in alcun modo interrompere un progetto nel quale le massime sfere riponevano la massima fiducia. Pur sapendo dei nudi e dei riferimenti che avrebbero immediatamente deposizionato il prodotto di una rete generalista.
Non si vuol difendere nessuno. Si sarà pensato che, quale che fosse il riscontro, si sarebbe guadagnato un prodotto unico, originale e irripetibile. Giancarlo Scheri, direttore di Canale 5, lo ha definitivo “un capolavoro”. Lo è, probabilmente. Non per quelle che erano le aspettative di tutti, però, non per una prima serata di Canale 5 né, tanto meno, per nove prime serate di Canale 5. Si voleva riflettere sull’indifferenza e sui problemi gravi del mondo d’oggi? Non è quello che è arrivato al target.
Ed il costo di un cartone animato, al netto dei disegni originali di Manara, del M° Piovani e di molto altro, deriva dal numero di disegni che devono essere realizzati, anche se fatti in Corea, come normalmente accade. Con venti milioni di euro, Rai 1 fa un intero Sanremo, qualcun altro un’intera stagione del ‘Grande fratello’. E ne avanza pure!
Aggiornamento 26 febbraio: Clan Celentano e Mediaset comunicano che “per esigenze di salute e di convalescenza di Adriano Celentano le ulteriori cinque puntate di “Adriansono riprogrammate per settembre/ottobre 2019. Il giorno esatto di messa in onda sarà comunicato successivamente. Come da originario sviluppo del programma che vedeva l’aumento progressivo della presenza di Adriano Celentano, quest’ultimo sarà presente in scena in tutte le restanti cinque puntate previste“.
Aggiornamento 22 febbraio: secondo diverse fonti, che prendono le mosse da quanto scritto da “Hit” su TvBlog, il programma ‘Adrian’ sarebbe ormai rinviato a data da destinarsi, probabilmente all’autunno, forse proposto in un diverso formato, forse nemmeno su Canale 5
Aggiornamento 19 febbraio: come rilevato da molti, la serie ‘Adrian’ sembra mancare dai palinsesti ufficiali di Canale 5 anche nelle serate del 25 febbraio e del 4 marzo.
(6 febbraio:) Mediaset e Clan Celentano comunicano quanto segue:

“Adriano Celentano, a causa di un malanno di stagione, non potrà guidare “Aspettando Adrian” e “Adrian la serie” per almeno due settimane, così come prescritto dai medici curanti. Durante questo periodo “Aspettando Adrian” e “Adrian la serie” non andranno in onda”. 

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: