Get a site

maestri a confronto (6) (e altri antivirus)

aggiornamento 15 aprile: è in corso l’offerta in streaming della Cineteca di Milano. Oggi, per esempio, 15 aprile, è il compleanno di Claudia Cardinale; l’Istituto Italiano di Cultura di Tunisi, l’associazione tunisina Ciné-Sud Patrimoine in collaborazione con la Cineteca di Milano, offrono in streaming gratuito, per una settimana, un’intervista inedita all’attrice, nell’ambito della quale Claudia Cardinale ricorda la giovinezza vissuta in Tunisia. Per tutti gli altri appuntamenti, si può visitare il sito cinetecamilano.it.

  • Prende il via mercoledì 15 aprile, alle 21.25 su Rai1, la riproposta di Meraviglie, il programma condotto da Alberto Angela che ha come tema le bellezze italiane. In Italia si concentrano 55 siti dichiarati dall’Unesco patrimonio dell’umanità, un numero che pone il nostro Paese al secondo posto dopo la Cina. Il percorso attraverso i tesori italiani prende le mosse dalla Reggia di Caserta, la  residenza reale dei Borbone. Oltre alle magnifiche sale, verranno mostrati i giardini della Reggia, capolavoro d’arte e ingegneria: basti pensare che l’Acquedotto Carolino portava l’acqua necessaria da 38 chilometri di distanza. Toni Servillo racconterà le emozioni provate da bambino alla prima visita e che cosa la reggia rappresenta per la città di Caserta. La seconda tappa del viaggio è la regione delle Langhe piemontesi, designate dall’Unesco patrimonio dell’umanità come “esempio eccezionale di integrazione dell’uomo con il suo ambiente naturale”. Tra il Castello di Grinzane Cavour e la tenuta di Fontanafredda, si vedrà lo stretto legame tra questo territorio e le vicende del Risorgimento italiano. Le atmosfere poetiche delle Langhe hanno da sempre alimentato le canzoni di Paolo Conte, che farà rivivere la sua infanzia trascorsa tra i campi e i vigneti. Si arriverà, infine, ad Assisi, la città umbra legata a San Francesco e a Giotto, due figure che sono all’origine della lingua e dell’arte italiana. Oltre alla Basilica dedicata al Santo con i magnifici affreschi di Giotto, si andrà alla scoperta di una parte della città poco conosciuta: i resti dell’Assisi romana. Monica Bellucci, nata in questa regione, racconterà che cosa ha significato per lei essere umbra e che cosa rappresentava la città di Assisi negli anni della sua adolescenza. Sentiremo anche Vincenza Lomonaco, all’epoca Ambasciatore d’Italia presso l’UNESCO a Parigi, oggi presso il POLO ONU a Roma, che racconterà l’importanza di proteggere il patrimonio culturale. Una grande produzione che, come i precedenti eventi di Alberto Angela su Rai 1, si avvale della tecnologia 4K HDR, spettacolari riprese con droni, effetti speciali, minifiction. La riproposta del programma è un esempio dell’impegno culturale della Rai in un momento in cui ci è fisicamente impossibile visitare i tesori del nostro Paese.

(⇐Rai, Ufficio Stampa)

  • Sempre in data 15 aprile 2020, a dieci anni esatti dalla scomparsa, Mediaset Extra rende omaggio a Raimondo Vianello, uno dei mattatori storici, piú amati della televisione italiana. Ci sarà un vero e proprio ‘Sandra e Raimondo Day’, per ricordare Vianello ma anche Sandra Mondaini, la compagna di una vita e di una carriera. Si comincerà alle ore 8, con la replica di alcune puntate di ‘Zig Zag’, il quiz che andò in onda su Canale 5 dal 1983 al 1986; alle ore dieci si proseguirà con ‘Attenti a noi due’, il varietà che suggellò l’arrivo della coppia Vianello – Mondaini sulle reti dell’allora Fininvest. Dalle 11:15 alle 15 ‘Sandra e Raimondo Supershow’, programma del 2004 che ripercorre la carriera dei due fra aneddoti e immagini storiche. Alle 15 sarà riproposto lo speciale ‘I tre tenori’, una trasmissione nella quale Mike Bongiorno, Corrado e Vianello raccontarono gustosi e sapidi aneddoti delle loro carriere. Alle 16:45 il ‘SandraRaimondo show’, uno dei primi grandi varietà del 1987 trasmesso da Canale 5. Alle 19:15 andrà in onda ‘Quattro assi per una rapina’, episodio della serie ‘I misteri di Cascina Vianello’. Sei episodi di ‘Casa Vianello’ occuperanno invece la prima serata, dalle 21.15 alle 00.45. Al termine, un’altra puntata di ‘Attenti a noi due’.
  • Sul versante del teatro, prendono il via il 15 aprile i Consulti Poetici telefonici di Marche Teatro, Teatro di Rilevante Interesse Culturale. Gli attori di Marche Teatro offriranno, a chiunque lo richieda, un Consulto Poetico, al telefono, “somministrando” ricette a base di testi di grandi nomi, brani di autori come Anna Andreevna Achmatova, Charles Baudelaire, Jacques Brel, Italo Calvino, Dino Campana, Guido Ceronetti, Emily Dickinson, Nazim Hikmet, Guido Gozzano, Giacomo Leopardi, Alda Merini, Eugenio Montale, Elsa Morante, Cesare Pavese, Fernando Pessoa.
  • La Rai porti il teatro in tv in questi giorni di pandemia. Da quasi tre mesi – recita un appello inviato a Fabrizio Salini dal mondo del teatro – l’attività teatrale nel nostro Paese è sospesa. Non sappiamo quando potremo riprendere ma difficilmente prima di settembre, in regime anche ridotto. La RAI ha da sempre ha svolto una meritoria attività di documentazione del nostro lavoro“, realizzando “centinaia di riprese integrali dei nostri spettacoli a fronte di rimborsi simbolici per le compagnie, anche se con un notevole contributo di troupes professionali. Questo prezioso patrimonio non è stato tuttavia diffuso adeguatamente. Crediamo che sia arrivata l’occasione per farlo. Conosciamo l’attività storica della RAI attraverso la riproposizione delle commedie di Eduardo o cicli shakespeariani. Abbiamo bisogno dell’aiuto dell’azienda per far conoscere anche la produzione validissima più recente. Crediamo che questo sia compito del Servizio Pubblico.(…) Ottimale sarebbe la messa in onda di una ripresa teatrale ogni giorno nei canali tematici e almeno una a settimana in quelli generalisti, per tutto il periodo della pandemia”. L’appello, inviato all’ad di viale Mazzini, Fabrizio Salini, e per conoscenza al Presidente della repubblica Sergio Mattarella e al Ministro dei beni culturali Dario Franceschini, è stato firmato da un centinaio di artisti e professionisti, tra cui Ferzan Özpeteck, Dacia Maraini, Renzo Piano, Michele Placido, Carlo Fuortes, Roberto Cicutto, Giuseppe La Terza, Isabella Ferrari, Paola Cortellesi, Piero Maccarinelli, Cristina Comencini, Umberto Orsini, Stefano Accorsi, Alessandro Gassman, Edoardo Leo.
  • La Disney proporrà un rifacimento dal vivo (remake live action) anche di ‘Robin Hood’, il lungometraggio animato del 1973. Cosí risulta a The Hollywood Reporter, che ha precisato come a dirigere il rifacimento sarà Carlos Lopez Estrada, a produrlo Justin Springer, a programmarlo la piattaforma streaming Disney+
  • Quest’anno il cinema in piazza Maggiore, iniziativa tra le piú simboliche dell’estate bolognese, potrebbe trasformarsi in un drive-in. Lo ha detto, in un’intervista all’edizione bolognese di Repubblica, il direttore della Cineteca Gianluca Farinelli: «Pensiamo senza sosta a una formula per mantenere in piedi un qualcosa che sia vedere assieme un film. Tra le ipotesi, quella su cui stiamo ragionando di più è il drive-in. Sembrerebbe la posposta in grado di garantire più sicurezza, ed è è un’idea in un percorso lunghissimo». Per quanto riguarda, invece, il Cinema Ritrovato, il detto Farinelli ha dichiarato: «Impossibile pensare che tanti stranieri possano venire a Bologna. Speriamo che almeno un’edizione mista, tra reale e virtuale, si possa salvare. Ma questo varrà per molto tempo, certo per tutta la prossima stagione cinematografica. Magari torneremo in sala per il film, ma l’incontro con il regista potrebbe farsi in streaming».
  • Martin Scorsese è in trattative con Apple e Netflix per la distribuzione del suo prossimo film, ‘Killers of Flower Moon’, con Leonardo DiCaprio e Robert De Niro, adattamento dell’omonimo libro del giornalista David Grann, sul genocidio dei nativi americani Osage Nation nell’Oklahoma degli anni Venti. Secondo quanto riporta il Wall Street Journal citando fonti informate, la Paramount Pictures aveva concordato nel 2019 di realizzare un film drammatico a budget ridotto ma i costi sarebbero poi lievitati fino a duecento milioni di dollari, portando i dirigenti della Paramount a svincolarsi dal progetto. Il tutto prima che la pandemia del Covid19 fermasse le produzioni di Hollywood.
  • Pupi Avati riuscirà finalmente a realizzare il tanto sospirato film su Dante Alighieri, con sceneggiatura già pronta e cast prevedibilmente internazionale, forse con Al Pacino nel ruolo di Giovanni Boccaccio. Il maestro bolognese lo ha rivelato in una puntata del programma radiofonico ‘Un giorno da pecora’, ricordando che il sí di Rai Cinema è arrivato dopo diciotto anni; Avati ha già tradotto la sceneggiatura in inglese ed il film potrebbe essere pronto per il 13 settembre 2021, Covid19 permettendo. In un’intervista al quotidiano La Stampa, Pupi Avati ha dichiarato: “È il film della mia vita, riassume la mia esperienza esistenziale e tutto il cinema che ho fatto finora”.

 

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: