Bambi, ottant’anni tra animazione e tragedia

Festeggia ottant’anni in queste ore ‘Bambi’, il film d’animazione forse piú triste che la Disney abbia mai realizzato. Ispirato al romanzo ‘Bambi – vita di un capriolo’, di Felix Salten, il film arrivò nelle sale americane il 13 agosto 1942, dopo una lavorazione delicatissima e osteggiata da numerose difficoltà, tra cui gli opportuni sopralluoghi nei boschi per fotografare gli animali nei loro habitat, le difficoltà economiche derivanti dagli introiti non eccelsi di altri film, una guerra mondiale in corso. La regia fu affidata a David Hand, l’onore-onere di trasformare il romanzo di Salten in una sceneggiatura a Pece Pearce e Larry Morey; i disegni furono realizzati da Milt Kahl e Frank Thomas.
Quanto all’idea di trasporre in film il romanzo di Salten, pare che galeotto sia stato un viaggio, durante il quale Disney conobbe Thomas Mann, quello dei ‘Buddenbrook’, che ammirava lo scrittore, ne conosceva le difficoltà economiche e sapeva quanto la vendita dei diritti gli avrebbe giovato.
Non mi sembra necessario ricordare la trama di ‘Bambi’; i bambini che ancora non l’hanno visto non meritano certo anticipazioni inopportune.
Il 24 gennaio 2020 è stato annunciato che Geneva Robertson-Dworet e Lindsey Beer scriveranno la sceneggiatura della versione dal vivo di ‘Bambi’ (il live-action), mentre Chris Weitz, Paul Weitz e Andrew Miano produrranno il film. La voce del cerbiatto dovrebbe essere quella di Dion T. Gibson.
Dimenticavo: secondo la professoressa di greco delle superiori, il coniglio Tamburino (anche noto come Tippete)

batte l’anapesto, il metro che, nella tragedia greca, annunciava l’arrivo degli attori e del coro.
Si vorrà convenire che, in ‘Bambi’, un po’ di tragico c’è di sicuro…

il cerbiatto Bambi ed il coniglio Tippete

il cerbiatto Bambi ed il coniglio Tippete

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: