brevi dai media (101)

  • Il doppiatore Ferruccio Amendola ci lasciava esattamente vent’anni fa, il 3 settembre 2021. Un saluto alla voce storica di Robert De Niro, Sylvester Stallone, Dustin Hoffman e Tomas Milian nonché, in modo meno continuativo, di Al Pacino e Bill Cosby. 
  • Massimo Giletti rimane a La7, è stato ufficializzato da una nota dell’emittente. Per i prossimi due anni il giornalista continuerà a condurre ‘Non è l’Arena’ che, tuttavia, andrà in onda di mercoledí, a partire dal prossimo autunno.
  • La Paramount ha invece comunicato due ulteriori differimenti degli attesi film di Tom Cruise: ‘Top Gun: Maverick’ e ‘Mission: Impossibile 7’ arriveranno in sala, rispettivamente, il 27 maggio ed il 30 settembre 2022. Secondo quanto riferisce Deadline, i ritardi sono dovuti alle preoccupazioni per la variante Delta e per l’aumento dei contagi.
  • Intervenendo al panel “Il ruolo degli Studios nel nuovo mercato audiovisivo globale”, nell’ambito del Festival di Venezia, il ministro Dario Franceschini ha dichiarato:

Su Cinecittà il governo ha deciso di fare un grande investimento, che guarda al futuro del cinema italiano e che ci mette in condizione di esercitare un ruolo di leadership in Europa in questo settore. Nel Pnrr sono previsti 300 milioni di euro che serviranno per trasformarla. Sia dal punto di vista strutturale, attraverso l’operazione con Cassa Depositi e Prestiti, che ne aumenta il suo volume con altri 40 ettari confinanti, sia da quello tecnologico. Poi ci sarà il collegamento con il Centro sperimentale di cinematografia, quindi con la formazione, e la nuova governance, che ringrazio ancora per aver accettato questo impegno. Uno sviluppo dell’area che sarà tutto in chiave di sostenibilità ambientale, uno dei criteri che verranno sempre di più valutati anche dall’industria cinematografica nella scelta di dove fare un film. In questi anni abbiamo lavorato molto per migliorare l’attrattività del nostro Paese anche da questo punto di vista. L’Italia non è più solo il posto delle location dalla bellezza straordinaria, ma anche un luogo che offre delle agevolazioni fiscali che rendono molto competitivo produrre un intero film da noi. Il tax credit è stato con la crisi del Covid fortemente potenziato e, infine, reso permanente. Ora dovremo ragionare su delle norme che rafforzino le integrazioni tra aziende italiane e una volta accresciute evitare che finiscano nelle mani straniere, immaginando delle regole, compatibili con l’ordinamento europeo, che ci aiutino in questo sforzo. La crescita enorme del settore del cinema e dell’audiovisivo, che continuerà ad esserci nei prossimi anni, ci spinge a lavorare come Europa, da soli i singoli stati europei sono piccoli e difficilmente possono reggere la competizione. L’Europa insieme, invece, è il più grande produttore e consumatore di contenuti culturali. Questa è la nostra prospettiva: piattaforme europee, regole comuni europee, grandi collaborazioni e l’Italia su questo può esercitare un ruolo di primo piano”.

  • Il Sole 24Ore riferisce l’esistenza di avanzate trattative affinché Lux Vide, la prestigiosa casa di produzione guidata da Luca e Matilde Bernabei, possa essere venduta alla Fremantle, società di produzione britannica controllata da Rtl Group. Il termine per la trattativa esclusiva è fissato per metà settembre ma potrebbe comunque esserci una proroga. Le voci circolavano da mesi e si è sempre dato per scontato il riferimento ad una realtà di respiro internazionale. In un primo momento, oltre alla citata Fremantle, tra le società interessate alla vendita della casa di produzione italiana era stata indicata Sony Pictures Television.
  • A un mese dall’inizio di Expo di Dubai, è stato annunciato che al Padiglione Italia si terrà, tra l’altro, la rassegna “Notti d’Autore”, sorta di settimanale appuntamento con alcuni film selezionati dall’ANICA (Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche Audiovisive e Digitali) nello sconfinato e inestimabile patrimonio della nostra cinematografia. Francesco Rutelli, Presidente di ANICA, e Gian Luca Farinelli, direttore della Cineteca di Bologna nonché, per l’appunto, direttore artistico di “Notti d’Autore”, hanno illustrato il senso e gli obiettivi dell’iniziativa in due appositi videomessaggi.

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: