Get a site

festival a confronto (46)

aggiornamento ulteriore, da altro post: è stato finalmente definito il programma della ventiquattresima edizione di ‘Capri, Hollywood – The International Film Festival’. Ci saranno oltre settanta proiezioni, piú di cento ospiti, tra cui almeno otto premi Oscar: Bille August, Cristian Mongiu, Bobby Moresco, Nick Vallelonga. Chairperson 2019 è la regista Francesca Archibugi, presidente l’artista israeliana Noa, madrina la modella Maylin Aguirre. Previsto anche un premio a ‘Marriage Story’ (Netflix) per la miglior sceneggiatura originale di Noah Baumbach; produttrice dell’anno è l’americana Shannon McIntosh, cui si deve ‘C’era una volta…a Hollywood’ di Tarantino.

aggiornamento: sebbene non contestuale al resto dell’articolo, formuliamo in questa sede gli auguri a Rai 3, per i suoi primi quarant’anni!

  • Si terrà dal 27 dicembre al 2 gennaio 2020 la ventiquattresima edizione di ‘Capri, Hollywood – The International Film Festival’. La kermesse, tra le piú interessanti tra quelle dedicate ai buoni rapporti cinematografici tra Italia e Stati Uniti, è quest’anno dedicata al ruolo delle donne nell’industria cinematografica e alla parità di genere; si aprirà con l’anteprima di ‘Piccole Donne’ (‘Little Women’), film di Greta Gerwig, ovviamente ispirato al romanzo della Alcott, interpretato da Saoirse Ronan, Emma Watson, Laura Dern, Timothée Chalamet e Meryl Streep, prodotto da Amy Pascal, Denise Di Novi e Robin Swicord, nelle italiche sale il 9 gennaio. Tony Petruzzi, presidente dell’Istituto Capri nel mondo, ha dichiarato: “Siamo onorati che Sony Pictures abbiascelto ‘Capri, Hollywood’ per la sua prima proiezione italiana”.

    Quanto al festival nella sua interezza, l’idea della declinazione al femminile e in omaggio alla parità di genere è stata formulata da Lina Wertmüller, presidente onoraria, nella notte dei Governors Awards, mentre riceveva l’Oscar alla carriera proprio da Greta Gerwig; sarà proprio lei, la Wertmüller, a consegnare a Sophia Loren il ‘Capri Legend Award’.

    Pascal Vicedomini, fondatore e produttore di Capri Hollywood, ha dichiarato: “La piú grande diva al mondo, icona del cinema italiano, avrà tutti gli onori possibili in una cerimonia ideale proseguimento dalla notte dei Governors Awards, quando fu proprio Sophia Loren a chiamare sul palco la sua grande amica regista. Sophia a Capri è una magia, un sogno che si avvera. Il miglior modo per iniziare le celebrazioni del venticinquesimo anniversario della fondazione dell’Istituto Capri nel mondo e del nostro Festival”. Tony Renis, testimonial e “ambasciatore” del Capri – Hollywood, ha precisato: “A Hollywood davanti al Chinese Theatre ci sono le impronte della celebre attrice al fianco di quelle di Marcello Mastroianni. Sulla Walk of Fame c’è poi una stella a lei dedicata, la numero 2000. Nel 1999 l’American Film Institute inserí Sophia Loren al ventunesimo posto tra le piú grandi star della storia del cinema. Dieci anni dopo, nel 2009 Sophia è entrata nel Guinness dei Primati come l’attrice italiana piú premiata al mondo. Insomma stiamo per accogliere a Capri la leggenda di tutte le leggende”.

    Sessant’anni fa Sophia Loren era proprio nell’isola preferita dall’imperatore Tiberio, per recitare con Clark Gable in ‘La baia di Napoli’, di Melville Shavelson.

    In attesa del programma completo, si vuol chiosare ricordando che a Capri saranno insigniti anche Lionel Richie, Eddie Murphy, Marco Bellocchio, rispettivamente con il “2019 Capri – Person of the Year Award”, il “Best Comedy of the Year Award” per ‘Dolemite is my name’, il “2019 Capri International Feature Film Award” per ‘il Traditore’.

    •  La Fondazione “Notte della Taranta” ha comunicato che il tema dell’edizione 2020 della tradizionale manifestazione leccese sarà il Cinema. “L’incontro Pizzica e Cinema”, per essere precisi. Ne è convinto Paolo Buonvino, maestro concertatore e presidente della Fondazione Notte della Taranta, che ha presenziato alla conferenza stampa con Massimo Manera, l’assessore regionale al Turismo, Loredana Capone e il sindaco di Melpignano, Ivan Stomeo. Si dovrà attendere l’estate, ovviamente. Il concerto piú importante sarà quello del 22 agosto, il mitico “Concertone” di Melpignano.

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: