Get a site

Dogliani, Orfeo e altri demoni…

#Leideecontano è stato il tema dell’edizione 2018 del Festival della Tv e dei Nuovi Media di Dogliani, tenutosi nel ridente centro delle Langhe dal 3 al 6 maggio. In che modo la creatività e le idee emergenti rispecchiano la società a cui si rivolgono?”, ci si è chiesti. In attesa di maggio 2019 per la prossima edizione, si può ben affermare che il 2018 è stata un’annata buona per l’incontro di idee, opinioni e parole che tradizionalmente ha luogo in Piemonte. Oltre 40 mila persone nel pubblico, d’altra parte, centoventi ospiti e cento volontari hanno contribuito al successo, con gran parte degli appuntamenti andati in tutto esaurito.
Effervescente, neanche a dirlo, Rosario Fiorello, che ha parlato di “periodo trolley per la Rai” in vista della scadenza del consiglio d’amministrazione, con il toy boy di Orietta Berti(©Fiorello) che ha vinto le elezioni.
E con il trolley s’è ironicamente presentato Mario Orfeo, attuale direttore generale della Rai:Ho la valigia pronta, vedete! A novembre parteciperò allo show di Fiorello, mi ha invitato. Quindi per il 2018 sono a posto, poi si vedrà. Sapevo che il mio mandato sarebbe durato un anno”, ha detto il dg Rai intervistato da Aldo Cazzullo. Con riguardo a Sanremo 2019, quasi sicuramente un Baglioni bis, ha detto “Baglioni condurrà Sanremo anche nel 2019? È quasi fatta. Ho motivo di pensare che sia più di un augurio! Nel cda Rai di domani dirò che c’è la disponibilità di Baglioni. Sulla squadra deciderà lui come direttore artistico. Una cosa alla volta!”. Quanto a Domenica in, che tornerà nelle mani di Mara Venier, si è limitato a dichiarare che il “programma l’anno scorso ha sofferto e sarà rinnovato. Sarà composto da più elementi, ma resterà una parte affidata a Cristina Parodi”. Fabio Fazio “è un talento e sarebbe stato grave perderlo”, Milena Gabanelli “mi è dispiaciuto molto che sia andata via, a volte domanda e offerta non si incontrano. Noi non abbiamo cacciato nessuno, semplicemente il portale web da lei elaborato non poteva essere realizzato perché il piano news è stato bocciato dal cda”. Su Massimo Giletti ha detto: “Gli avevamo offerto dodici prime serate d’intrattenimento al sabato sera, ha scelto un’altra strada”. Quanto a Nicola Porro, che lasciò la Rai due anni fa, durante il governo Renzi, ha detto: «In Rai i giornalisti e gli artisti vanno e vengono, le porte sono girevoli».
Fiorello? «È stato lui a dire che torna su Rai 1 a novembre”; non di sabato, però, secondo le testuali parole dello showman «è il giorno della De Filippi»…

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: