Get a site

lecturae Dantis (2021 e oltre)

Aggiornamento 11 febbraio: con riguardo a Pupi Avati, è notizia di queste ore che andrà direttamente su Sky Cinema e su NowTv lunedí 8 febbraio ‘Lei mi parla ancora’. Liberamente tratto dall’omonimo romanzo di Giuseppe Sgarbi, ‘Lei mi parla ancora’ è la storia d’amore lunga sessantacinque anni tra Nino e Caterina, che non s’interrompe neanche con la morte di lei. È una produzione di Antonio Avati, Luigi Napoleone e Massimo Di Rocco per Vision Distribution e Bartleby film in collaborazione con Duea Film; nel cast Renato Pozzetto, Stefania Sandrelli (Nino e Caterina), Isabella Ragonese, Lino Musella, Fabrizio Gifuni, Chiara Caselli, Alessandro Haber, Serena Grandi, Gioele Dix, Nicola Nocella. La sceneggiatura ed il soggetto sono di Pupi e Tommaso Avati.

Come ricordato in molte altre sedi, il 2021 è, tra l’altro, l’anno in cui ricorre il settecentesimo anniversario della morte di Dante Alighieri, padre della lingua italiana.
Il ministero per i Beni e le Attività culturali (MiBact) ha istituito una pagina dedicata, grazie alla quale è possibile tenersi aggiornati, se non altro sul Comitato “Dante Settecento”; in questa sede si tenterà di gettare un affresco tra Ravenna, Firenze e tutta Italia, non privo di una qualche ambizione di completezza.

  • Con riguardo a Pupi Avati, è ancora incerta la partenza del film che il regista bolognese intende dedicare a Dante, con Sergio Castellitto già contrattualizzato nel ruolo di Boccaccio. Avati voleva fare un film su Dante già diciassette anni or sono e vorrebbe cominciare le riprese di questo a febbraio; ospite al ‘Capri – Hollywood – The International Film Festival’, ha dichiarato: «Gli italiani dovrebbero richiedere a gran voce un film su Dante, pretenderlo. Chi poi lo girerà è secondario. Ho già fatto tantissimi annunci e interviste. Il film è pronto, scritto con il coinvolgimento di un comitato di importanti dantisti. Rai Cinema c’è ma non basta. È una produzione in costume. Ma perché sono solo io a portare avanti questa battaglia? Il fatto che Rai Cinema sia “sbloccata” è importante ma non sufficiente. Non so quando partiremo… chiedetelo al ministro Franceschini.»
  • In quel di Ravenna, dove Durante degli Alighieri decise d’abbandonarci, è stata concepita una vera e propria “guida” ai percorsi danteschi nella città, intitolata ‘Incontro a Dante’ e pubblicata da Sbc edizioni a 9 euro. Tale guida, patrocinata dall’Assessorato al Turismo di Ravenna, propone nove diversi percorsi, ideati da altrettante guide turistiche, nove itinerari che, come indicato dal sindaco di Ravenna, sono “da leggere, percorrere e ammirare, dai mosaici che ispirarono la Commedia, alla città vista con gli occhi di Dante, ai luoghi danteschi dell’ultimo esilio, all’immortale figura di Francesca Da Polenta, per addentraci sulle tracce di Dante fra arte e natura”. Sono online dal 23 dicembre, nondimeno, quattro messaggi promozionali sul progetto ‘Dante. Gli occhi e la mente’, che riunisce le tre mostre promosse dal Comune di Ravenna e organizzate dal Museo d’Arte della città e dalla Biblioteca Classense. I teaser anticipano il lancio dei viaggi virtuali che permetteranno di entrare nel cuore del progetto con una selezione di opere rappresentative della mostra ‘Inclusa est Flamma’, allestita in questo periodo alla Biblioteca Classense, e un’anticipazione delle opere che saranno visibili nelle mostre ‘Le Arti al tempo dell’esilio’ e ‘Un’epopea pop’, che si svolgeranno rispettivamente a marzo nella chiesa di San Romualdo e a settembre al Mar, il Museo d’Arte della città di Ravenna. È opportuno ricordare che la mostra ‘Le Arti al tempo dell’esilio’ ripercorrerà le tappe dell’esilio dantesco attraverso una selezione di opere fondamentali dei piú importanti artisti del tempo (Giotto, Cimabue…), concesse da musei internazionali come le Gallerie degli Uffizi, i Musei Vaticani, il Louvre, il Monastero dell’Escorial di Madrid, la Galleria Nazionale dell’Umbria; ‘Un’Epopea pop’ mostrerà la fortuna popolare della figura di Dante Alighieri attraverso i secoli ed i generi espressivi, con testimonianze letterarie, grafiche e artistiche, fotografiche e cinematografiche, musicali e pubblicitarie, con centinaia di oggetti esposti, da manoscritti del Trecento fino agli articoli di merchandising; ‘Inclusa est flamma. Ravenna 1921: il Secentenario della morte di Dante’, inaugurata lo scorso settembre, è già stata trattata in un altro post. I teaser ed i virtual tour, prodotti da Zeranta Edutainment con il contributo della Regione Emilia – Romagna, sono visibili su www.mar.ra.it, www.classense.ra.it, www.vivadante.it.
  • A Firenze, di contro, dove Durante degli Alighieri si degnò di nascere, sono previsti un “Dante Day” il 25 marzo ed un nuovo “corteo delle bandiere” il 14 maggio. Tra le altre iniziative, presentate a Palazzo Strozzi Sacrati, sono da menzionare:
    • o un’app studiata e promossa da Fondazione Sistema Toscana, che consta di una caccia al tesoro basata sulla vita di Dante e sul suo rapporto con i territori;
    • o il progetto “Le vie di Dante”, con itinerari turistici e cicloturistici appositamente progettati da Toscana Promozione Turistica nell’ambito di un progetto interregionale tra Toscana ed Emilia Romagna;
    • o una mostra fotografica nata dall’unione tra foto storiche Alinari e scatti contemporanei di Massimo Sestini a tema dantesco, che sarà allestita inizialmente al primo piano della presidenza della Regione e poi proseguirà il suo percorso in vari comuni per ritornare infine al museo Casa di Dante a Firenze.

Rai.doc, inoltre, proporrà un documentario sulla vita del poeta. Il tutto con il coinvolgimento dei novantaquattro comuni e delle sette aree geografiche* che, tutti in Toscana e tutti citati da Dante, hanno sposato il progetto.

  • In Italia tutta, Paese che deve a Durante degli Alighieri il piú sontuoso capolavoro della sua letteratura, vivrà invece il progetto “Piazza Dante #Festivalinrete”. Iniziativa tra le piú nobili, “Piazza Dante. #Festivalinrete” è un progetto condiviso che unisce quarantuno Festival** d’approfondimento culturale ed è sostenuto dal Comitato Nazionale per le celebrazioni dantesche istituito dal MiBact. Sarà un viaggio in tutte le regioni, nelle grandi città come nei piccoli centri, per testimoniare quanto amore gli italiani nutrono per Dante.   Sarà fruibile anche attraverso il sito web dedicato, nel quale confluiranno video, interviste agli autori, scritti inediti di narrativa e di poesia, di saggistica, di giornalismo culturale e di costume. Oltre che sul sito dedicato, sarà presente in rete su Facebook, Instagram, Twitter. In calce al post, l’elenco completo dei festival.

 

 

*Lunigiana, Garfagnana, Casentino, Mugello, Maremma e Val di Chiana

 

**“#Festivalinrete”, ecco i Festival: Festival della Scienza Ad/Ventura (25-31 gennaio 2021, Vasto) I Boreali (febbraio 2021, Milano) Libri Come (25-28 marzo 2021, Roma) Incroci di Civiltà (anteprima aprile 2021, Venezia) Festa Scienza Filosofia (22-25 aprile 2021, Foligno) ScrittuRa festival (20-30 maggio 2021, Ravenna) Urbino e la città del libro (21-23 maggio 2021, Urbino) Una Marina di Libri (giugno 2021, Palermo) Città dei Lettori (3-6 giugno 2021, Firenze) Procida racconta (9-13 giugno 2021, Procida) A tutto Volume (10-13 giugno 2021, Ragusa) Parole spalancate (10-19 giugno 2021, Genova) Trame Festival (16-20 giugno 2021, Lamezia Terme) Taobuk (17-21 giugno 2021, Taormina) Salerno Letteratura (19-26 giugno 2021, Salerno) Caffeina (giugno-luglio 2021, Viterbo) La Milanesiana (giugno-luglio 2021, Milano) L’isola delle storie (1-4 luglio 2021, Gavoi) Festival Dantesco alla Basilica di Massenzio (8-27 luglio 2021, Roma) UlisseFest (luglio 2021, Rimini) John Fante Festival (19-22 agosto 2021, Torricella Peligna) La luna e i calanchi (20-25 agosto 2021, Aliano) Festival della Mente (3-5 settembre 2021, Sarzana) Festivaletteratura (8-12 settembre 2021, Mantova) Con-Vivere (9-12 settembre 2021, Carrara) Pordenonelegge (15-19 settembre 2021, Pordenone) I Dialoghi di Trani (15-19 settembre 2021, Trani) Festival Filosofia (17-19 settembre 2021, Modena) Festival del Medioevo (22-26 settembre 2021, Gubbio) Torino Spiritualità (23-26 settembre 2021, Torino) Women’s Fiction Festival (23-26 settembre 2021, Matera) Lector in Fabula (settembre-dicembre 2021, Conversano) Bergamo Scienza (2-17 ottobre 2021, Bergamo) Tuttestorie (14-20 ottobre 2021, Cagliari) Festival della Scienza (21 ottobre-1 novembre 2021, Genova) Poietika (ottobre 2021, Campobasso) Festival del Giornalismo Culturale (ottobre 2021, Pesaro – Urbino) Umbrialibri (ottobre 2021, Perugia) FLA (11-14 novembre 2021, Pescara) BookCity (17-21 novembre 2021, Milano) Scrittorincittà (17-21 novembre 2021, Cuneo) 

 

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: