Get a site

spicchi d’arte tra baffi di storia (79)

  • Ricorre in queste settimane il decennale dalla prima messa in onda del ‘Trono di Spade’ (‘Game of Thrones’), la serie televisiva di genere fantastico creata da David Benioff e D. B. Weiss, nata come adattamento del ciclo di romanzi ‘Cronache del ghiaccio e del fuoco’ (‘A Song of Ice and Fire’) di George R. R. Martin. HBO, la rete britannica che ne ha curato la messa in onda, lancia “The Iron Anniversary”, una serie di iniziative lunga un mese, tra le quali si potranno annoverare esperienze interattive, streaming degli episodi della prima stagione, giochi e merchandising. La medesima HBO, peraltro, ha già iniziato le riprese di ‘House of Dragon’, un prequel della serie basato sull’ultimo libro di Martin, ‘Fire & Blood’. Si vocifera anche, nondimeno, di un adattamento delle tre novelle sulle avventure di Dunk ed Egg, riunite nel 2015 nel volume ‘Il Cavaliere dei Sette Regni’. Secondo Hollywood Reporter, infine, sarebbero altresí in cantiere alcuni progetti basati sul mondo inventato da George R.R. Martin piuttosto che sui personaggi: il ‘Serpente di Mare’, alias Corlys Valaryon, ed un prequel sulla regina guerriera Nymeria del Rhoynar.
  • Comincia quest’oggi a Mosca, per concludersi domenica 11, la prima sezione del festival cinematografico N.I.C.E. – New Italian Cinema Events; dal 13 al 19 aprile proseguirà a Novosibirsk mentre ad ottobre si trasferirà  a San Pietroburgo. ‘Magari’, di Ginevra Elkann, è il film d’apertura, alla quale parteciperà, oltre all’ambasciatore Pasquale Terracciano, la regista e poetessa Tatiana Daniliyants; tra gli altri, sembrano da segnalare il thriller psicologico ‘Anja – Real love girl’ di Paolo Martini e Pablo Benedetti, ‘Ammore e Malavita – Love and Bullets’ dei fratelli Manetti; la trilogia ‘Trascendenze’ di Egidio Carbone Lucifero; ‘Fortezza’, di Ludovica Andò ed Emiliano Aiello.
  • Cinema italiano anche a Hollywood. Vivrà dal 18 al 24 aprile il sedicesimo Los Angeles Italia Festival, per la prima volta in forma ibrida, fisica e virtuale, al Chinese Theatre ma anche on line, sulla piattaforma americana Eventive.org (trenta lungometraggi) e su Mymovies.it (cinquantatré corti, trenta documentari, dieci film). Film inaugurale al Teatro Cinese ‘La vita davanti a sé’, di Edoardo Ponti, con lui presente; sul web si aprirà con l’omaggio al maestro Ennio Morricone del figlio Andrea e del flautista Andrea Griminelli. A seguire le premiazioni. Tra le prime opere annunciate in cartellone: ‘Pinocchio’ di Garrone ed il tunisino ‘The Man Who Sold His Skin’, con Monica Bellucci, candidato all’Oscar come Miglior film straniero. Il festival è promosso con il patrocinio del Ministero degli Esteri ed il sostegno del Ministero della Cultura (Dg Cinema), di Intesa Sanpaolo e MovieItaly.net; presidenti di questa edizione il premio Oscar Nick Vallelonga (Green Book) ed il produttore Andrea Iervolino. Presidente onorario, come sempre, Tony Renis. 
  • ‘Black Widow’, di Cate Shortland, con Scarlett Johannson nel ruolo della Vedova Nera dell’universo Marvel, sarà distribuito in contemporanea nelle sale italiane e sulla piattaforma Disney+ (Vip pass, ossia con pagamento aggiuntivo anche se si è abbonati) il 9 luglio. Lo ha annunciato la Disney, contestualmente alla presentazione di un nuovo trailer.
  • Chi è l’attore/attrice piú amato/a nella storia del cinema? È quanto si propone d’indagare il settimanale Ciak, in collaborazione con l’Università Mercatorum, nel sondaggio che prende il via oggi:

“(…) non vogliamo chiedervi chi è il più bravo tra Marlon Brando e Paul Newman oppure tra Anna Magnani e Monica Vitti, ma capire insieme quale è il più amato e la più amata. Per i film che ha girato, per l’empatia che ha saputo suscitare, per la capacità di “bucare” lo schermo e ritagliarsi uno spazio nei nostri cuori. E dato che Ciak è un punto di riferimento nel mondo della passione per il cinema, non ci limiteremo a proporvi una cinquantina di nomi chiedendo di scegliere tra quelli, ma abbiamo realizzato una scrematura capillare degli attori e delle attrici italiani e stranieri più significativi delle varie epoche, tra i quali vi chiederemo innanzi tutto di individuare insieme quelli da mettere in gara, lasciando spazio a vostre integrazioni e suggerimenti, e poi di votarli sul nostro sito attraverso un meccanismo che consentirà di scattare una fotografia davvero precisa dei nostri gusti, che avrà la valenza di un vero e proprio studio sociologico.(…)

12 categorie in gara

Le attrici e gli attori protagonisti di oltre cento anni di cinema sono stati inseriti in tre categorie cronologiche maschili e tre femminili (quelli nati prima e durante la Seconda guerra mondiale, i nati entro il 1967 e quelli nati dal 1968 ad oggi), e poi suddivisi ancora tra cinema italiano e internazionale, per un totale di 12 categorie. In ciascuna, saranno messe in gara 50 star, per un totale di 600 volti popolari tra i quali, attraverso votazioni online sul nostro sito, verranno scelti i più amati, così da ottenere, ancora una volta, un ritratto dei nostri gusti che ancora non esiste. Al termine di questa prima fase, in ciascuna categoria verranno schierate 50 star, che verranno votate da voi sul nostro sito e progressivamente ridotte a 40, 30, 20, 10 e 5, fino alla votazione finale. Troverete le griglie definitive sul numero di aprile di Ciak. E proprio ad aprile la gara avrà inizio. Un modo per divertirvi a sostenere i vostri volti preferiti, parlare di loro, confrontare i vostri gusti e alimentare anche in questo modo la passione per il cinema in questi mesi ancora anomali per chi ama i grandi film e i loro eroi”.

Questo il link del sondaggio.

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: