Get a site

a volte ritornano (41)

  • Tanti auguri, Pippo Baudo! (85…)
  • Torna a casa, Lassie! Nel senso di: Torna al cinema, mito a quattro zampe! Sí, l’interpretazione è corretta: Lassie, il delizioso esemplare di pastore scozzese che meritò di posizionare una mano, pardon, una zampa sulla Walk of fame, tornerà nelle sale cinematografiche in una nuova versione del film ‘Lassie torna a casa’, che la rese celebre. Il film del 1943, tratto dal romanzo di Eric Knight, era diretto dall’esordiente Fred McLeod Wilcox; quello di oggi, distribuito in Italia da Lucky Red, è stato diretto da Hanno Olderdissen ed è stato realizzato in Germania. È la storia vera di un cane (per l’appunto Lassie) alle prese con un lungo viaggio per ritrovare l’amato padroncino Florian (Nico Marischka). Una domanda potrebbe sorgere spontanea: quale cane ha interpretato Lassie in questa versione? La ricerca è stata lunga ma si è alla fine conclusa grazie alla signora Renate Hiltl, proprietaria del Ranch “Animali per il Cinema”, in Alta Baviera. Già un anno e mezzo prima delle riprese, Renate Hiltl aveva selezionato tre giovani collie tra Europa e Stati Uniti, tutti con la tipica (ed opportuna) macchia bianca sul muso: Bandit, Bailey e Buddy. Il 90% delle riprese se l’è guadagnato Bandit che, a quanto se ne sa, adora stare al centro dell’attenzione…
  • Ricorre oggi, 7 giugno 2021, il tredicesimo anniversario della scomparsa di Dino Risi. Proprio oggi sarà trasmesso in streaming sul canale YouTube del Duomo di Milano (accessibile anche dal sito www.duomomilano.it e sulla corrispondente pagina Facebook) il cortometraggio ‘1848’, che Risi realizzò per commemorare le celeberrime Cinque giornate. Dal sito Duomomilano.it apprendiamo quanto segue:

    Un evento in streaming per raccontare al pubblico l’importanza di destinare il 5×1000 al Duomo di Milano e in particolare per i suoi cantieri di restauro, molti dei quali sono stati interrotti a causa dei rallentamenti dovuti all’emergenza sanitaria.
    UN GESTO GRATUITO E DI GRANDE VALORE!

E quale modo migliore per la Veneranda Fabbrica se non quello di spalancare idealmente, ancora una volta, le porte del proprio Archivio per condividere una nuova preziosità della memoria della Cattedrale: lo straordinario cortometraggio di Dino Risi 1848, realizzato dal grande regista a cento anni dalle Cinque Giornate di Milano.
Dopo La Fabbrica del Duomo, ecco un nuovo pezzo di storia del cinema, mai prima d’ora accessibile al grande pubblico, che ci riporta nella Milano ottocentesca, dove il fascino di un’esecuzione al Teatro alla Scala diviene occasione per i patrioti per accendere i primi bagliori della lotta contro l’austriaco. Tra i viottoli che conducono al Duomo, ecco innalzarsi le barricate, tra i martinitt che corrono come portaordini sotto il fuoco imperiale e una giovanissima Lucia Bosè che guida gli insorti, fino alla scena finale: il tricolore è finalmente issato sulle Terrazze della Cattedrale, ai piedi della Madonnina.
Come il tricolore innalzato sulla Madonnina è simbolo di speranza e di rinascita per la città nel 1848, il video di Risi rievoca quei lontani giorni per celebrare il testimone silenzioso che da secoli accompagna la vita di Milano: il Duomo. Dal Duomo è partito il risorgimento milanese. Facendo memoria delle Cinque Giornate, il cortometraggio di Risi si fa ancora oggi attuale, auspicio per una rinascita di Milano dopo l’emergenza sanitaria. (…)
Il cortometraggio di Dino Risi è una preziosità che oggi torna alla luce grazie alla collaborazione della Veneranda Fabbrica con Fondazione CSC – Archivio Nazionale Cinema Impresa, presso cui è stata depositata la copia originale, insieme alle pellicole dei corti dello stesso Risi rinvenute in Archivio solo pochi anni fa.
Dopo tale anteprima, il video sarà disponibile esclusivamente online sul sito ufficiale duomomilano.it, nella sezione dedicata ai titolari della Milano Duomo Card, accessibile con un codice riservato rilasciato dopo l’acquisto.
La card, disponibile in varie tipologie, anticipa l’esperienza di visita (anche con biglietti e percorsi per il Duomo, le Terrazze, l’Area Archeologica e accesso illimitato al Museo del Duomo per un anno) grazie ai contenuti multimediali di approfondimento per esplorare tutti i tesori della Cattedrale e per seguirne i restauri. E ancora, con la possibilità di scegliere un omaggio dalla collezione ufficiale del Duomo, disponibile anche sulla nuova piattaforma e-commerce duomoshop.com.

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: