Get a site

Athena, la Giustizia e i Cavalieri dello Zodiaco

Il personaggio femminile piú importante nel cartone animato dei Cavalieri dello Zodiaco è Lady Isabel (Saori Kido nella versione originale), reincarnazione della dea Athena.
Per quale motivo la dea greca della sapienza, delle scienze, degli aspetti nobili della guerra, garante delle istituzioni è cosí importante in quel cartone? E nel fumetto dal quale il cartone è ricavato?
La mitologia che si studia sui banchi di scuola può aiutarci fino a un certo punto; il personaggio del cartone animato I Cavalieri dello zodiaco ha sicuramente la capacità di difendere la Giustizia dalla tirannide, proteggere la Ragione dal Caos, guidare gli eroi, come avveniva ai tempi del mito, con Ulisse, Giasone o Bellerofonte.
Certo, Athena è divinità prettamente cosmica, in un contesto nel quale il verbo greco kosmèo significa “mettere in ordine” e nel quale la dea Athena, tra tutte, è la piú ligia e fedele al padre Zeus, supremo garante dell’equilibrio. Potrebbero esserle finanche accostate divinità piú specifiche, quali Temi, Astrea, Nemesi o Dike.
Secondo un mito, fu Athena, però, a donare a Zaleuco, tiranno di Locri, la prima costituzione del mondo occidentale.
Ma la lady Isabel che noi conosciamo anche dei poteri che sfuggono proprio alla lezione filologica del mito; può, ad esempio, restituire agli uomini la serenità del cuore (come fa con Babel, cavaliere d’argento) o ammansire gli animali (come fa con i lupi di Luxor per difendere Sirio o con i corvi di Damian).
Evidentemente, è necessario cercare un’interpretazione che voli un po’ piú in alto, che concepisca Athena come la Dea garante di tutti i valori della Civiltà, sovrana di un regno dominato dalla Libertà, dalla Giustizia e dalla Pace.
A favore di un’interpretazione cosí alta, peraltro, gioca anche il numero di elementi relativi alla cultura egiziana.
Lady Isabel abita in un posto denominato Nuova Luxor e Luxor, a meno che non l’abbiano spostata stanotte, è in Egitto. Aggiungerò che nell’antica mitologia egizia esisteva una divinità di nome Maat, dea della Verità e della Giustizia, citata nel fumetto e, per certi aspetti, somigliante alla stessa Isabel.
I cultori della serie non tarderanno a cogliere le innumerevoli sfumature del cartone che possono avvalorare tale mia intuizione.
Il cartone dei Cavalieri, d’altra parte, è dominato da una sorta di sincretismo che mette in rapporto culture e religioni diverse. Basti pensare a Shaka della Vergine, cavaliere della sesta casa, che tiene il piede in almeno tre staffe: la mitologia greca, la cultura buddista e perfino la religione cristiana (ricordate la croce scolpita sul soffitto, quando il cosmo di Phoenix lo perfora?).
PS: pare ormai sicuro che a doppiare la serie di Hades saranno i medesimi professionisti della prima serie! Riascolteremo Pegasus & Co. con le voci che abbiamo apprezzato con il primo doppiaggio, nel 1990!

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: