Get a site

Posts tagged “Londra

#ShakespeareLives: teatro, cinema e… metropolitana!

Aggiornamento: visto il trionfale successo dell’Amleto interpretato da Cumberbatch, Nexo Digital il prossimo autunno proporrà nelle sale italiane tre opere della Kenneth Branagh Theatre Company, rappresentate al Garrick Theatre di Londra: ‘Racconto d’inverno’ (con Judi Dench e Kenneth Branagh), ‘Giulietta e Romeo’ (con Derek Jacobi, Lili James, Richard Madden e Meera Syal) e ‘The Entertainer’, di John Osborne. (Ansa)
La ricorrenza dei quattrocento anni dalla morte di Shakespeare è ormai vicinissima ed è gradito segnalare alcune iniziative particolarmente simpatiche, al cinema e… in metropolitana!
*Le sale cinematografiche italiane proietteranno la rappresentazione dell’Amleto che Benedict Cumberbatch interpreterà a Londra. È già successo lo scorso ottobre, quando 225.000 telespettatori hanno visto Amleto Cumberbatch, diretto da Lyndsey Turner al National Theater,  grazie alla trasmissione nelle sale; adesso succede di nuovo, martedí 19 e mercoledí 20 aprile, in lingua originale sottotitolato in italiano.
Anche questa iniziativa è parte integrante della campagna ‘Shakespeare Lives’ (#ShakespeareLives, www.shakespearelives.org), da noi già citata, promossa dal British Council, dal Ministero degli Esteri britannico, dall’ UK Trade and Investment e da VisitBritain. (⇐ NexoDigital.it)
* Prendere la metropolitana, magari la mitica “tube” di Londra, in modo culturalmente alto e rispettoso dei britannici motivi d’orgoglio? Ebbene, la metro di Londra ha rinominato tutte le fermate, conferendo loro i titoli e i temi delle opere del Bardo! Per raggiungere Westminster si deve scendere alla fermata ‘King Lear‘ mentre, per trascorrere qualche ora di riposto al st. James Park, sarà meglio uscire dai treni in corrispondenza della ‘Titus Andronicus’. Per non perdersi in mezzo all’inesauribile produzione shakespeariana, oltre che nei meandri della perfida Albione, è disponibile una guida, realizzata dalla società dei trasporti in collaborazione con il Globe. (⇐Ansa)
*Nel suo piccolo, la Fondazione Cineteca Italiana,  in collaborazione con la Biblioteca Centrale Palazzo Sormani, presenta “William Shakespeare on screen a 400 anni dalla scomparsa”, una rassegna dedicata ai film tratti dalle opere del drammaturgo inglese. Ecco il calendario completo: (more…)


London, the Bell and the Olympic Games

La bella cerimonia d’inaugurazione dei Giochi olimpici 2012 si è fatta apprezzare per molti interessanti aspetti .

Il quadro che piú mi ha colpito è stato quello dedicato ai bimbi che, assonnati, hanno dovuto incontrare gli eroi negativi che la letteratura per l’infanzia ha inventato.

Con quella bellissima campana sullo sfondo…

rileggi Sandy – Bell!


il ritorno di Peter Pan

Oggi alle 20.30, in anteprima mondiale, andrà in onda in simul cast su DeA Kids e Sky3D la prima puntata della serie animata ‘‘Le nuove avventure di Peter Pan” .

Sarebbe un po’ ovvio ricordare il fanciullo che non vuole crescere e che ha sempre fornito ispirazione a tutte le istanze di ritorno all’innocenza e alla spensieratezza, forse il sogno piú magico di ogni adulto.

Questo Peter Pan è tutto nuovo ed in 3 D, con una Wendy all’ultima moda, perfettamente in linea con il look delle ragazze che vivono oggi a Londra.

Dal 2 settembre andranno poi in onda le altre 25 puntate (26, infatti, è lo standard) di una produzione impegnativa, costata dodici milioni di euro, per una coproduzione De Agostini (Italia)- DQ Entertainment (India) -ZDF (Germania)  France3 (Francia) – Disney –  ATV (Turchia).

Colonna sonora italiana Pierdavide Carone, che ha tradotto e interpretato la sigla con lo spirito di chi sa che, con la maturità  «troppo spesso capita che perdi in spontaneità e diventi solenne, un po’ cupo».

La storia scritta da J. M. Barrie centodieci anni or sono sembra sicura garanzia di successo e l’Isola che non c’è farà sempre parte dell’immaginario fiabistico collettivo. Da gennaio, la serie sarà trasmessa anche dalla Rai e, come da legato testamentario, i diritti continueranno a servire per il finanziamento dell’ospedale pediatrico londinese di Great Ormond Street.

Una chicca: durante i loro voli notturni, Wendy, John, Michael e Trilli sorvoleranno una Londra riprodotta fedelmente, con tanto di London Eye.


Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: