Get a site

Posts tagged “Serena Autieri

Gallia li disfe’, rifeceli Sicilia

Ride bene chi ride ultimo e i fenicotteri di Sorrentino, alzatisi in volo ne ‘La grande Bellezza‘, si stagliano adesso piú in alto che mai. La solatia Trinacria, nella sua Taormina, ha impalmato Paolo Sorrentino regista del miglior film italiano del 2015 (‘Youth – La giovinezza‘) né può lamentarsi Matteo Garrone che, come Sorrentino, ha ottenuto tre Nastri (e tre anche ‘Anime nere‘, di Francesco Munzi). Nastro dell’anno è ‘Il giovane favoloso’, di Mario Martone.

Per la precisione, i tre riconoscimenti dati a ‘Youth’ riguardano, oltre alla regia, la fotografia (Luca Bigazzi) ed il montaggio (Cristiano Travaglioli) mentre quelli conferiti ad ‘Anime nere‘ hanno inteso premiare la miglior produzione (Cinemaundici di Luigi e Olivia Musini), il montaggio (il già citato Cristiano Travaglioli) e la sceneggiatura (ancora Munzi con Fabrizio Ruggirello, Maurizio Braucci e la collaborazione di Gioacchino Criaco, autore del romanzo da cui è tratto il film). ‘Il racconto dei racconti’ di Garrone è stato premiato per i costumi di Massimo Cantini Parrini, il sonoro in presa diretta (Maricetta Lombardo) e le scenografie (Dimitri Capuani).

(more…)


i miracoli del marketing (ma non solo)

Il marketing è disciplina umanistica, che parte dall’osservazione dell’animo umano. 

È una delle cose che conosce bene chi ha scritto ‘Si accettano miracoli’, nelle sale da Capodanno. Di Alessandro Siani, interpretata dal medesimo con Fabio De Luigi, Serena Autieri e altri, ‘Si accettano miracoli‘ è una commedia (una “fantasy/comedy” nelle intenzioni) che ricava una delle sue fonti d’ispirazione dalla superstizione e dal devozionismo, facilmente strumentalizzabili e strumentalizzati, infatti, dall’esperto di marketing (un Marketing della religione esiste anche a livelli accademici, in ogni caso).

Il citato esperto, comprese le potenzialità di un fenomeno che avviene in chiesa, lo ritocca ad arte e si trasforma da tagliatore di teste nelle aziende in somministratore di merchandising concepito ad hoc, di tutte quelle immaginette, statuine, chincaglierie e paccottiglia che troppo spesso sono in vendita nei santuari e corrono il rischio di diventare l’unica dimensione spirituale di chi le compra.

Il piano di marketing funziona, almeno fino a un certo punto, ed il piccolo paese fuori dal tempo di cui è parroco il fratello dell’esperto sembra progredire e animarsi.

Che non si creda, tuttavia, che l’esperto di marketing non abbia un anima; s’invaghisce, il nostro, d’una fioraia cieca, probabile citazione dei film di Charlie Chaplin.

Il film ha incassato 2 milioni di euro e anche piú al primo giorno di programmazione. Merito esclusivo della pellicola, del posizionamento a Capodanno, del fatto che ne abbia già parlato il sottoscritto, che notoriamente porta fortuna…

Oppure, chissà, di quello che potrebbe tranquillamente essere, quantunque meritato, un vero e proprio miracolo.


Roma Fiction Fest 2013

Il RomaFictionFest 2013 ha luogo da oggi fino al 3 ottobre; in verità, il direttore Steve Della Casa ha dichiarato al quotidiano ‘il Tempo’ che spera si torni ad organizzarlo a luglio, sia perché in quel periodo le produzioni non lavorano sia per distanziarsi dal Festival del Film di Roma e dal MIT di Cannes. Manifestazione tra le piú interessanti, dedicata precipuamente alla fiction italiana e straniera, il RomaFictionFest (che vuole si scriva tutto attaccato) è diretto da Steve Della Casa e promosso dalla Regione Lazio e della Camera di Commercio di Roma. È mirato al nobile obiettivo di

valorizzare risorse e competenze della migliore produzione nazionale, per promuovere a livello mondiale l’eccellenza televisiva italiana. Anche grazie al RomaFictionFest, la Regione Lazio sempre di piú si propone come il punto di riferimento ineludibile dell’intero settore creativo ed industriale dell’audiovisivo, un polo attrattivo del grande mercato internazionale della qualità televisiva e un laboratorio unico di nuove occasioni di formazione e di lavoro altamente specializzato per le nuove generazioni.”

Il calendario della kermesse prevede proiezioni, incontri con attori (Alessandro Gassman, Rocco Papaleo, Stefania Rocca) e, quasi a collegarsi col concomitante Roma Web Fest, uno spazio legato alle web series.

Oggi, alle 15.15 c’è il Pink Carpet, con due ospiti di sicuro appeal quali Calimero e l’Ape Maya (e saranno pure proiettati “Ape Maya 3D” e “Calimero 3D” (due produzioni di Rai Fiction).

Alle 18.15 viene presentata la terza stagione de “Ginnaste-Vite parallele” (MTV).

Alle 20.30 “Una mamma imperfetta 2″, di Ivan Cotroneo, con Lucia Mascino, Anna Ferzetti, Vanessa Compagnucci, Alessia Barela, Fausto Maria Sciarappa, Luciano Scarpa, Biagio Forestieri e Sergio Albelli (per Rai 2).

La serata si conclude alle 22 con l’anteprima internazionale del pilot di “Agents of S.H.I.E.L.D.” (ABC) ma domani c’è l’inaugurazione ufficiale, con la madrina Serena Autieri.

Nei giorni successivi, è previsto un premio, il RomaFictionFest Excellence Award Ragazzi, al regista e produttore Jacques – Rémy Girerd, autore de La profezia delle ranocchie (2003), Mia e le Migou (2008) e Tante Hilda! (2013).

Sarà presentata la serie ‘Monsters vs Aliens’, basata sul film del 2009, la ‘Chica Vampiro’, serie teen che intende inserirsi nel filone vampiresco di Twilight, presto su Boing e una puntata inedita della
 ‘Violetta’ della Disney  che rappresenta ormai un fenomeno consolidato.

A questo link il programma dettagliato.


l'emozione di Claudio

Ieri sera Claudio Amendola e Serena Autieri erano graditi ospiti di Elena Guarnieri al TG5, per parlare della fiction Dov’è mia figlia, uno degli appuntamenti che il Biscione ha fissato per quest’autunno (premiato, per la cronaca, da un decoroso 21% di share).

Quando Amendola ha iniziato a parlare, mi è sembrato di intravedere una particolare emozione sul suo volto, insolita per un professionista che debba solo presentare un lavoro.

L’attore era in studio già da prima ed essendo, come sembra, uomo sensibile, è forse rimasto scosso da una delle notizie di cui il Tg era stato costretto ad occuparsi poc’anzi, forse quella relativa al trentaduenne che ha ucciso la madre alla periferia di Roma a colpi di bilancia. 

È una mia ipotesi, mi scuso per eventuali fraintendimenti.


Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: