Get a site

Posts tagged “soap opera

palinsesti a primavera

Rai, Mediaset e altre emittenti hanno comunicato le novità e le conferme per la primavera televisiva del 2017.
Rai 1 punta molto sulla fiction, con ‘il commissario Montalbano’ che torna in onda lunedí 27 febbraio e costringe l’‛Isola dei Famosi’, di Canale 5, a spostarsi al martedí. Dall’11 aprile andrà in onda la serie ‘di Padre in Figlia’, con Alessio Boni e Cristiana Capotondi; sarà poi la volta, forse giovedí 8 maggio, di (more…)


a volte ritornano (10): le epifanie nell’Epifania

Aggiornamento 9 gennaio: Nove, il canale che ospiterà le prossime fatiche di Maurizio Crozza, trasmette da qualche giorno alcuni promo sul programma che andrà in onda sulla rete, probabilmente tra fine febbraio e primi di marzo, dopo la capatina al festival di Sanremo.
‘Siamo fatti cosí’, ‘Dynasty’, Maurizio Crozza, Duck Tales e ‘Giochi senza frontiere’: è bello, nel giorno dell’Epifania, trattare le “epifanie” di alcuni appuntamenti cult nella storia dei media.

  • Tutti ricordiamo Alexis, Blake Carrington e gli altri personaggi di ‘Dynasty’, soap opera ABC che andava in onda su Canale 5 e Rete 4 negli anni Ottanta e Novanta; il suo rifacimento è in fase di sviluppo a The CW, per mano, tra gli altri, di Sallie Patrick, sceneggiatrice di ‘Revenge’, nonché di Josh Schwartz e Stephanie Savage, ideatori di ‘Gossip girl’. I tre ne saranno inoltre i produttori esecutivi accanto agli ideatori della serie originale, i coniugi Richard ed Esther Shapiro. Alcune cose saranno diverse, per esempio, al posto di Krystle, secondo Deadline, ci sarà l’ispanica Cristal Jennings, moglie di Blake e matrigna di Fallon. (Fonte: Deadline, attraverso badtv.it)
  • Abbiamo tutti meraviglioso ricordo di globuli rossi, globuli bianchi, piastrine, virus simili a Paolo e Luca… era ‘Siamo fatti cosí’, anche nota come ‘Esplorando il corpo umano’ o (more…)

a volte ritornano (6)

Da alcuni giorni circola la notizia di un possibile ritorno di ‘Centovetrine’. La soap opera italiana, come si ricorderà, l’anno scorso è stata oggetto di un cambiamento di rete non riuscito e di una chiusura, se non definitiva, temporanea. Le indiscrezioni, confermate da una testata vicina a Mediaset come può essere Sorrisi.com, vorrebbero ‘Centovetrine’ nuovamente in onda a partire da (more…)


l’importanza (strategica) del 27 (2)

(Segue da ‘l’importanza (strategica) del 27) Mi sovviene che in passato si parlava di una discesa (anche) sul digitale terrestre di SkyTg24 e, a quanto se ne sa, il canale che abbiamo provvisoriamente chiamato “Cielo 2” sarà basato sulle news. Sembra giusto ipotizzare che proprio il canale 27 ospiterà SkyTG24 che, a quel punto, sarà rivale diretto di RaiNews24 e Tgcom24.

Aggiornamento del 23 gennaio: Andrea Zappia ha comunicato che Sky Tg24 passa anche in chiaro sul digitale terrestre sul canale 27, dal 27 gennaio. La SkyTG24 tradizionale resta sul satellite nella versione Hd e con i contenuti interattivi e andrà anche su free con un palinsesto diverso, composto per il 70% da notizie e per il resto da approfondimenti, docu e film.

“Nasce un nuovo canale in Italia ma non si tratta esattamente di Sky Tg24, è un canale diverso, con un palinsesto specifico. Sky oggi non è più semplicemente una pay tv satellitare, ma è da molto una media company. Il nostro core business rimarrà sempre la pay, sulla quale vogliamo continuare ad investire in termini di contenuti e di innovazione tecnologica perché crediamo ancora in una possibilità di crescita della pay. Vogliamo però portare sulla free buona parte delle notizie di Sky Tg24 non solo per far vedere il canale, ma anche per far conoscere l’offerta della pay tv. Questo canale, che mandiamo in onda grazie all’accordo con Class, ci serve anche come vetrina”.

Sarah Varetto precisa che il canale 27 ospiterà anche contenuti di spettacolo, rubriche di sport, film e serie tv, tutto su un filo rosso basato sulla cronaca; Andrea Scrosati ribadisce l’importanza di affidarsi ad un linguaggio nuovo, meno scontato. (Ansa)

A viale Mazzini, però, pare non l’abbiano presa benissimo anche perché SkyTG24, posizionata sul canale 27, danneggerebbe non poco Rai News 24; Repubblica ci informa che la Rai ha incaricato il suo Ufficio Legale di verificare se l’acquisizione del canale 27 sia legittima, magari con riguardo alla determinazione ministeriale del 22 novembre 2010, che prevedeva, per la posizione 27, un canale dal palinsesto “semigeneralista”. La Rai, partendo dunque da piano regolatore delle frequenze, spera di vincerla cosí; se cosí non fosse, è comunque pronto il piano B, spostare Rai News 24 al canale 24, al posto di Rai Movie. I dipendenti del canale di Saxa Rubra, inoltre, hanno indetto tre giorni di sciopero e, riguardo sia a quest’ultima questione sia al generale riordino delle news, si sono espressi in tal guisa:

“La redazione di Rainews24 è in stato di agitazione, per denunciare l’assenza di un progetto chiaro sul ruolo e i mezzi messi a disposizione del canale. Nel giorno in cui la concorrenza annuncia il posizionamento dell’informazione all news anche sul digitale terrestre il Consiglio di Amministrazione della Rai evita di approvare la procedura d’urgenza che avrebbe consentito di rinnovare il sistema digitale utilizzato da Rainews24 per produrre e mandare in onda servizi e notiziari. Il sistema attuale, ormai obsoleto e inadeguato, si blocca quotidianamente e la regolare programmazione del canale è garantita solo dallo sforzo e dal sacrificio dei lavoratori di Rainews24, nonostante gli organici giornalistici e tecnici insufficienti, l’assenza di salette di montaggio e di strumenti adeguati alla produzione di news 24 ore su 24. Non possiamo più attendere, come ci chiede l’azienda, il completamento di un percorso di riforma dell’informazione Rai, ancora oggi in alto mare. Sembrerà paradossale, ma la nostra prima forma di protesta sarà l’applicazione del contratto di lavoro giornalistico che a Rainews24 viene continuamente violato, per garantire al canale all news del servizio pubblico una copertura pressoché totale dei principali avvenimenti sul territorio nazionale e internazionale. L’assemblea di redazione di Rainews24 ha affidato inoltre al comitato di redazione un pacchetto di tre giorni di sciopero, il primo dei quali sarà proclamato per il mese di febbraio.”

Sempre a Cologno Monzese ma a qualche numero civico di distanza (ed in altra azienda) sta per nascere ‘Novela, il canale Mediaset dedicato a soap opera e telenovele.

Nascerà, piú come blanded block che come canale, il prossimo 2 febbraio, pare, alla posizione 34, a rafforzare la già esistente Mediaset Extra, inserendosi nello spazio compreso tra le 6.40 e le 12.45.  Ecco il comunicato stampa del Biscione:

Lunedì 2 febbraio 2015 debutta la prima proposta televisiva italiana interamente dedicata al genere telenovela e soap opera. Tutte le mattine dalle 6.40 alle 12.45, si accenderà sul canale 34 “Novela”, un ‘branded block’ che rafforzerà la rete “Mediaset Extra” con contenuti molto apprezzati dal pubblico femminile.  Ogni mattina, da lunedì a venerdì, andranno in onda sei titoli, di cui due prime tv:  “Gabriela” (ore 10.10) e “Dolce Valentina” (ore 12.00).  Il resto della programmazione prevede “La donna del mistero” (ore 6.40 e 11.10), “Dancin’days” (ore 7.40), “Tempesta d’amore” (ore 8.40), “Centovetrine” (ore 9.40),


Centovetrine su rete 4

Aggiornamento: la prima puntata di ‘Centovetrine‘ su Rete 4 ha ottenuto un ascolto di 1.140.000 spettatori, per un 4,41% di share.

Aggiornamento 2: da lunedí 22 dicembre, ‘Centovetrine‘ andrà in onda alle 20.30, ‘Tempesta d’amore‘ si sposta alle 19.35, dopo il Tg4.

Aggiornamento 3: il sito http://www.mediaset.it/guidatv/?r=R4 è contraddittorio, nella lista programmi ‘Centovetrine‘ figura alle 20.35, nel promo alle 20 (almeno cosí alle 12.00 di lunedí 22 dicembre 2014).

Aggiornamento 4: sembra che ‘Il Segreto’ rimanga alla sua collocazione abituale delle 16.10, spostata alle 16.20 per l’appuntamento day time con l’Isola dei Famosi; cosí, almeno nei palinsesti ufficiali della prima settimana di febbraio.

Aggiornamento 5: in data 3 marzo 2015, ‘Centovetrine’ sperimenta la prima serata di Rete 4, unitamente alla posizione pre -serale del sabato e della domenica.

Aggiornamento 6: ‘Centovetrine‘ andrà in onda in prima serata anche il 10 marzo ma non durante il week end.

Aggiornamento 7: secondo alcune indiscrezioni non ancora ufficializzate né smentite da Mediaset (TvBlog ⇐Bubinoblog), ‘Centovetrine‘ chiude per sempre: la sedicesima serie non si farà e le puntate rimaste, una sessantina, saranno trasmesse in collocazione da definirsi. Già in rete il disappunto dei protagonisti della serie.

Oggi ‘Centovetrine’ trasloca su Rete 4, alle ore 20.05; il suo posto viene occupato, per il momento, da un’altra puntata di Beautiful, da febbraio da ‘il Segreto’:

“Nel quadro di progressiva innovazione dell’offerta di day-time di Retequattro, la prima novità riguarda ‘‘Centovetrine’‘, principale soap opera italiana del panorama televisivo generalista.

Da lunedì 15 dicembre, le nuove puntate della serie andranno in onda tutti i giorni dal lunedì al venerdì alle 20.05, nella fascia oraria più pregiata, sulla rete diretta da Sebastiano Lombardi.

“Centovetrine” – molto seguita dal pubblico femminile adulto: picco d’ascolto superiore al 20% tra le donne oltre i 35 anni – si sposterà quindi dal palinsesto di Canale 5, rete che l’ha lanciata nel 2001 e l’ha fatta crescere stagione dopo stagione.

La rinuncia della rete ammiraglia Mediaset a un pezzo di valore dell’offerta di day-time che sarà sostituito con il raddoppio delle puntate di “Beautiful”, è resa possibile dalla leadership assoluta che da tempo Canale 5 ha conquistato nell’intera giornata grazie alla formidabile sequenza “PrimaPaginaTG5″  “Mattino5” – “Forum” – “TG5” – “Beautiful” – “Centovetrine” – “Uomini e donne” – “Il Segreto” – “Pomeriggio5” – “Avanti un altro” – “TG5” – “Striscia la notizia”.

La nuova collocazione di “Centovetrine” su Retequattro in una fascia oraria con bacino d’ascolto più esteso, consentirà la visione anche a un nuovo pubblico che in precedenza non aveva avuto l’opportunità di avvicinarsi alla serie.”

comunicato stampa ufficiale di Mediaset

Molto è stato scritto, a commento dell’iniziativa. Ecco, qui di seguito, un sondaggio sull’argomento, è possibile scegliere una o piú delle seguenti affermazioni:

(more…)


Roma Fiction Fest 2014

È stata presentata ieri nella Capitale l’edizione 2014 del Roma Fiction Fest, l’ottava; presenti Carlo Freccero, direttore artistico, Marco Follini, presidente dell’Associazione Produttori Televisivi, Giancarlo Cremonesi, presidente della Camera di Commercio di Roma, e Nicola Zingaretti, presidente della Regione Lazio, da sempre in primo piano nel difendere e valorizzare l’audiovisivo come asset di primaria importanza nel tessuto economico della Regione (infatti è stata sua cura ricordare anche il sostegno al Festival del Cinema di Roma).

La manifestazione, che vivrà nel respiro di ventuno diversi Paesi del mondo,  avrà luogo presso l’Auditorium di Roma, dal 13 al 19 settembre e promette numerose anteprime, master class ed eventi vari; un po’ meno nutrito il red carpet, secondo Freccero per dare piú spazio al prodotto, anche quello che normalmente non ha mercato (dichiara d’aver detto di no a dieci star).

La notte scorsa sono già state presentate in anteprima due serie: ‘American Crime‘, appena distribuita dall’ABC, e ‘How to get with a murder‘.  Tra le ulteriori primizie, altre serie (‘Salem’, ‘Fargo’, ‘il Candidato’, ‘La Narcotici’, ‘True Detective‘, ottenuta da Freccero con encomiabile sforzo, due episodi nuovi di ‘Teen Wolf‘), fiction come ‘Giorgio Ambrosoli‘, ‘Call of duty’ e ‘Cordon’.

Per gli appassionati dell’animazione, è prevista la proiezione in anteprima del film ‘Tartarughe Ninja’ (Teenage Mutant Ninja Turtles, di Jonathan Liebesman), di un filone di serie teens e dell’Ape Maia; domenica è prevista addirittura una festa Disney.

Gli appassionati di internet e della rete potranno invece godere di una sezione dedicata alle web series e alle commistioni tra cinema, tv e web. Una sezione anche sui videogiochi.

Dal punto di vista dei rapporti con l’estero, previsto un focus sulla Turchia, che acquisisce interesse sempre maggiore sullo scenario europeo e un panel che discuterà sul successo delle soap opera spagnole; una fiction francese (‘Trois Fois Manon‘), un omaggio a Truffaut, una serata inglese con la presentazione di ‘The Tunnel’ e ‘The Fall’; infine un omaggio a Shakespeare, con Romeo e Giulietta di Canale 5. A Canale 5 sarà dedicata, d’altra parte, la serata monografica di giovedì su ‘il Bosco‘, prodotta dalla Taodue. 

Quanto ai contemporanei, un omaggio a Michael Bay, regista di Transformers, e uno alle produzioni della Lux Vide, la casa di don Matteo.

A questo link, il programma completo del festival.

(< – tvblog; siti ufficiali)


centovetrine verso nuove vendemmie

Oggi alle 14.10 riprende ‘Centovetrine e, pur con forte stacco rispetto ad altri argomenti, è necessario trattare il palinsesto di Canale 5 e renderne conto.

La fortunata soap opera di Canale 5 è giunta ormai alla quattordicesima stagione e la quindicesima è già in fase di scrittura; a scrivere il vero, però, le prime puntate in programmazione, saranno le ultime della tredicesima.

Ci sono delle novità, quali la fuoriuscita dell’attore Pietro Genuardi (nella soap Ivan Bettini) e l’ingresso di Jacopo Venturiero (Adam Vega, manager rampante), Gaia Scodellaro (Frida Baroni, cantante), Elena Cucci (Sveva Maestri, enologa che in passato aveva inebriato di sé Brando e riproverà a farlo), Caterina Misasi (Fiamma, una fotoreporter che potrebbe sconvolgere la vita di Jacopo Castelli), Luciano Romani nei panni di Leo Brera, ambiguo e intrigante figuro.

Se la quindicesima stagione vedrà la luce, inoltre, avranno un ruolo di spicco due attori del calibro di Enrico Lo Verso (che interpreterebbe il fratello di Ettore Ferri) e Galatea Ranzi,  nel ruolo di sua moglie.

Chissà che vendemmia che c’aspetta!


La vendemmia (non) sarà tremenda (2?)

L’articolo “La vendemmia sarà tremenda?” risale all’agosto del 2012, quando tutt’altre vendemmie erano sul tavolo delle trattative e la soap opera Centovetrine sembrava a rischio chiusura.

Da allora, molta acqua e molte vendemmie si sono susseguite ma Centovetrine, che costituisce una delle colonne di maggiore robustezza del day time di Canale 5 ha sicur,amente superato i dubbi dello scorso autunno.

Proprio oggi, infatti, 3 aprile 2013, il cast torna sul set di san Giusto Canavese (TO) per girare 192 nuovi episodi; ciliegina sulla torta, l’11 aprile prossimo venturo arriverà nelle sale cinematografiche ‘Un’insolita vendemmia’, film che sembra ispirato, appunto, alle prospettive e soprattutto ai rischi di chiusura ventilati lo scorso autunno.

Scrittura e regia sono state affidate a Daniele Carnacina, produttore creativo ed esecutivo; il budget gestito dalla Insolita Produzioni (originale…) è di 200 mila euro.


Milioni di vetrine

Cento vetrine moltiplicato dieci (anni) vale almeno mille vetrine.

In realtà Centovetrine andrebbe moltiplicato per:

 le oltre duemila trecento puntate andate in onda,

i sette registi che lo dirigono,  

le centosettanta persone che compongono lo staff, 

i quarantasei attori che si sono alternati nel cast fisso,

i mille quattrocento attori secondari,

le cinquantamila comparse

 
Si arriva probabilmente a diversi milioni di vetrine…
 
Il decennale storico di Centovetrine è caduto l’8 gennaio, ieri c’è stata una festa alla Mole Antonelliana e oggi, alle 14.10, va in onda la puntata che celebra degnamente il fiore all’occhiello di Mediavivere. Per l’occasione, nel famoso centro commerciale piemontese torneranno molti dei volti che in questi anni hanno dato anima e personalità alla soap più amata dal pubblico italiano, in grado anche di surclassare Beautiful (nonché di ipnotizzare mia madre).
A suo tempo, mi chiedevo (vedi) come si comporterebbero Beautiful e/o (appunto) Centovetrine se venissero spostati ad altra fascia oraria, ad esempio come traino del TG5. E sia, si modificherebbe in modo sensibile la fisionomia dell’emittente, si dovrebbe spostare anche Tempesta d’amore su Rete 4 però, se lo zoccolo si sposta assieme al suo oggetto del desiderio…
È domanda alla quale ancora attendo risposta.
Per il momento ci sono gli auguri

tele novele

L’ispirazione di questo post non nasce dal recente ventennale di Beautiful, soap opera più vista in Italia, né dal decennale di Centovetrine, festeggiato a maggio, né da Un posto al sole, Tempesta d’amore,  Alisa, segui il tuo cuore o da altri prodotti del genere.
Innanzitutto, il post si intitola “Tele novele” mentre quelle testé citate sono soap opera, e ci piace ricordare che ci sono delle differenze (le telenovele, tutto attaccato, sono d’origine latinoamericana e hanno durata determinata dall’inizio, mentre le soap sono di provenienza americana o europea e hanno durata non predeterminata).  
La verità è che una delle conseguenze tipiche dell’avvicinarsi (astronomico) dell’estate è costituita dalle anticipazioni o comunque dalle indiscrezioni sulla stagione televisiva che inizia a settembre.
Gente che va, gente che viene, format confermati e altri sospesi, conduttori che emigrano, poltrone che danzano.
Per quanto riguarda i giri di valzer, Dagospia ha anticipato che
Enrico Mentana passerà alla direzione del Tg di La7 (da questi e dall’emittente al momento nessuna conferma ufficiale), SKY ha annunciato numerosi cambiamenti ai vertici .
Per quanto riguarda la programmazione
RAI, mi limito a segnalare un pezzo di Digital-sat sui movimenti tellurici della concessionaria di Stato.
Ma…
Mediaset? Dopo il lancio di La5 che, da oggi, 16 giugno 2010, è visibile anche su TivùSat, rimane ben vivace l’attesa per Italia 2 e il canale all news,
Per quello che attiene ai programmi,
Chi ha incastrato Peter Pan? torna in autunno, assieme a Il grande fratello,  La Corrida Io canto, mentre sarebbe ancora in embrione il progetto di Guarda chi balla, show che intenderebbe rendere onore alla musa Tersicore alla stessa stregua del fortunato programma di Milly Carlucci. Si tratta di informazioni abbastanza scontate.
Quello che mi sa un po’ meno di scontato è il preserale di Canale 5, se davvero tornerà in onda l’ormai stanchissimo 
Chi vuol essere milionario?, se rimarrà A gentile richiesta nella sua attuale durata (ma gli ascolti fin qui ottenuti non sembrano consentirlo), se verrà scelto un nuovo format, tra quelli testati.
O se dovremo…      
tornare a veder le stelle… (spero di potermi spiegare in altra sede…)


proponiamolo a Donelli!

“Beautiful” e “Cento Vetrine”, le due soap opera del pomeriggio di Canale 5, ottengono sempre riscontri piú che decorosi in termini d’ascolto.

E i programmi di Maria de Filippi consentono alla rete ammiraglia del Biscione di mantenere la leadership in quella fetta di day time.

C’è da chiedersi cosa succederebbe se “Beautiful” se venisse spostato al preserale, magari tra “Chi vuol essere milionario” e TG5.

Si potrebbe anticipare l’appuntamento con “Cento vetrine”, “Uomini e Donne” e “Amici”…


Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: