Get a site

Posts tagged “violenza sulle donne

la festa della Parola ed il Preludio contro la violenza

  • (trasferito da altro post) Isabella Rossellini e Renzo Rossellini hanno deciso di abbracciare e farsi testimonial della causa contro il grande e attuale problema del femminicidio. Si chiama ‘Preludio’, infatti, il cortometraggio di cui Renzo Rossellini è direttore artistico, diretto da Stefania Rossella Grassi e Tommaso Scutari (aka John J Greenflowers ), prodotto da Ermelinda Maturo in co-produzione con Camera Works, concesso a Doppia Difesa Onlus e distribuito in occasione della Giornata internazionale contro la violenza alle donne, il 25 novembre. Isabella ne sarà voce narrante ed il suo nome apparirà nei titoli di coda seguito da un pensiero dedicato a tutte le donne del mondo.
  • Si tiene dal 23 al 27 ottobre a Roma, nel quartiere Pigneto, la nona edizione di ‘LOGOS, Festa della Parola’. Manifestazione tra le piú interessanti e meritorie, la ‘Festa della Parola’ intende riflettere sui significati, sulle interpretazioni e sull’attualità dei lemmi che usiamo ogni giorno, muovendosi tra editoria indipendente, musica, cinema, fotografia, teatro, arte, natura, con scambi di esperienze, lotte e testimonianze per confrontarsi su una parola che, quest’anno, è “futuro”. Tra gli ospiti: Alessandro Barbero (storico), Haneen Zoabi (parlamentare della Knesset), Wasim Dahmash (linguista), Michele Colucci (storico), Mohamed Nasheed (ex Premier delle Maldive), Selene Pascarella (giornalista), Bobo Rondelli (cantautore), Roberto Recchioni (disegnatore), Christian Raimo (scrittore) Tano D’Amico (fotografo), (more…)

giornata mondiale 2018 contro la violenza sulle donne

“(…) Peggio è la colpa assai che la sciaura.
Forse l’empio tormento
di tue povere membra a dir io basto
o sventurata? e può di queste labbra
uscir tanto lamento
ch’al tuo dolor s’adegui allor che guasto
T’ebber la bella spoglia?
Giacomo Leopardi, ‘Nella morte di una donna
fatta trucidare col suo portato
dal corruttore
per mano ed arte di un chirurgo’ (1819)
(riprodotta integralmente a fine post)

Il 25 novembre d’ogni anno ricorre la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Nell’associarci a tale importante istanza, vorremmo aggiungere qualche riflessione.
Sin dalla preistoria, Madre Natura pretende dal gentil sesso il peso della gravidanza, i lunghi mesi del puerperio ed il dolore del parto. Né mi è chiaro, per biologica lacuna, se altre specie viventi, oltre a quella umana, (more…)


#neancheconunfiore

In alternativa alle melensaggini e alle ovvietà che spesso capita di sentire l’8 di marzo, è quest’anno possibile partecipare alla campagna sociale #neancheconunfiore: (more…)


la grande bellezza (di Lucia)

La bellezza di Lucia Annibali è stata messa a dura prova, anni fa, da una sferzata d’acido regalatale dal suo ex, Luca Varani. La si sta ricostruendo, un passo alla volta, la bellezza; nel frattempo, è in fase di realizzazione il film tv per la Rai ‘Io ci sono’, ricavato dal libro ‘Io ci sono – La mia storia di non amore’, che la Annibali ha scritto insieme alla giornalista Giusi Fasano.
Lucia è interpretata da Cristiana Capotondi; intervistata da Candida Morvillo per il Corriere della Sera, l’attrice ha raccontato di non aver temuto nel recitare un ruolo cosí drammatico alla presenza della persona che ha vissuto tutto: (more…)


quali delitti e quali pene

Il Consiglio dei Ministri ha varato, durante la notte dell’1 dicembre, il testo del Decreto legislativo di attuazione della Legge delega 67/2014 che prevede la depenalizzazione di 112 reati definiti “minori”, che secondo molti equivale alla cancellazione degli stessi:

  • La cosiddetta “microcriminalità”: Esercizio arbitrario delle proprie ragioni con violenza, Furto, Appropriazione indebita
  • Contro le persone: Abbandono di persone minori o incapaci, Atti osceni, Atti persecutori (stalking), Corruzione di minorenne, Diffamazione, Incesto, Ingiuria, Minaccia, Lesione personale, Omicidio colposo, Percosse, Rissa, Violenza privata, Stato d’incapacità procurato mediante violenza
  • Abusi: Abuso dei mezzi di correzione o di disciplina, Abuso d’ufficio, Arresto illegale, Favoreggiamento, Violazione di domicilio commessa dal P. U.
  • Inganni e frodi: Abusivo esercizio di una professione, Adulterazione o contraffazione di cose in danno della pubblica salute (farmaci), Commercio o somministrazione di medicinali guasti, Commercio di sostanze alimentari nocive, Corruzione, Insolvenza fraudolenta, Possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi, Truffa
  • Occupazioni: Arbitraria invasione e occupazione di aziende agricole o industriali, Invasione di terreni o edifici, Violazione di domicilio
  • Danneggiamenti: Sabotaggio, Attentato a impianti di pubblica utilità, Attentati alla sicurezza dei trasporti (e il terrorismo?), Danneggiamento di vario tipo, Fabbricazione o detenzione di materie esplodenti
  • Disastri: Crollo di costruzioni o altri disastri dolosi, Deviazione di acque e modifiche dello stato dei luoghi, Rimozione od omissione dolosa di cautele contro gli infortuni sul lavoro
  • Contro gli animali: Divieto di combattimento tra animali, Maltrattamento di animali, Uccisione o danneggiamento di animali altrui, Uccisione di animali
  • Contro lo Stato stesso: False informazioni al P.M., Falsità materiale del P.U., Frode nelle pubbliche forniture, Frode processuale, Frodi contro le industrie nazionali, Inadempimento di contratti di pubbliche forniture, Oltraggio a P.U., Intralcio alla giustizia, Istigazione a delinquere o a disobbedire alle leggi, Resistenza a P.U.

(more…)


tecniche antiviolenza

La violenza sulle donne rimane sempre attuale e la mia elefantesca memoria, proficuamente collaborando con il mio innato senso civico, ha riportato alla mente una vecchia intervista rilasciata da uno psicologo, nella quale venivano dati alle donne dei consigli su cime reagire in caso di aggressione.
Secondo lo specialista, una donna che sta per subire un’aggressione può:
a)      assestare un solenne calcio alle aree anatomiche dell’aggressore deputate al sesso (consigliati tacchi da dodici centimetri);
b)      (se non possibile a) bagnarsi addosso, per reprimerne il desiderio;
c)       (se non possibili né ab) sdoppiarsi psicologicamente, ricordando che in quel momento viene violato il proprio involucro, non la propria anima.
Una ragazza mi disse che non dev’essere facile, in momenti come quelli, essere così razionali e non so se è vero.
Ulteriore alternativa, forse efficace, può essere lo spray al peperoncino…

il mouse e la clava

“Sei ancora quello della pietra e della fionda”

S. Quasimodo

Oggi ricorre la Giornata mondiale contro la violenza sulle donne.

È argomento che non può essere tacciato di retorica perché, ancora oggi, l’attualità presenta esempi evidenti di come l’Homo sapiens sia ancora quello “della pietra e della clava”, a dispetto del livello tecnologico e della diffusa illusione di raggiunta civiltà della quale la nostra società ama agghindarsi. La violenza contro le donne ha le sue radici in un retroterra culturale antiquato, che si esprime con le forti sperequazioni che, a parità di meriti, distinguono i livelli raggiunti dalle donne rispetto a quelli degli uomini. Si manifesta inoltre, in misura piú drammatica, anche nella vita delle casalinghe, delle donne picchiate dai mariti o sottoposte a vessazioni in ambito lavorativo.

È orribile che succeda ed è inconcepibile che continui a succedere.

L’argomento violenza, però, non si limita alla categoria delle donne; esso riguarda anche gli omosessuali, gli stranieri e tutti coloro che sembrano obiettivi perfetti a chi ha aggressività da scaricare, frustrazioni da esprimere o senso di appartenenza al branco da manifestare.

È incredibile come l’uomo di oggi, che ha fatto sue alcune cognizioni d’alto livello in molti ambiti, non sia riuscito a liberarsi delle istanze belluine che gli appartenevano quando viveva ancora nelle caverne, mangiava carne cruda e parlava emettendo solo fonemi elementari. Soprattutto, poi, se le dette tecnologie diventano una moderna clava, un ulteriore strumento di cattiveria che consente la creazione sui social network di pagine derisorie contro i piú deboli.

(more…)


Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: