Get a site

Posts tagged “Woody Allen

#Cannes2016

Per circa trenta minuti il Palais du Festival di Cannes è stato evacuato, “senza fretta” e “per motivi tecnici”. Molto alto è, in queste ore, il livello di sicurezza che si sta predisponendo attorno alla sessantanovesima edizione della rassegna, che prende il via proprio domani. Non che in passato si scherzasse ma le code per gli accrediti si sono rivelate piú lunghe del solito, ci sono perquisizioni, anche a borse e a zaini… il sindaco di Cannes, David Lisnard, ha dichiarato che i controlli saranno possibili anche per le strade. Lo scorso 21 aprile ha avuto luogo anche un’esercitazione completa delle forse dell’ordine, peraltro.
Tutto è tornato alla normalità adesso, si respira l’atmosfera di tutte le grandi vigilie. Come in tutte le grandi vigilie, dunque, è opportuno fare qualche piccola anticipazione. (more…)


per grandi e per piccini

* Sky Italia produce ‘In fondo al bosco’, noir di Stefano Lodovichi nelle sale cinematografiche giovedí 19 novembre. Una tradizione della Val di Fassa, in Trentino, la cosiddetta “notte dei Krampus”, vuole che gli abitanti di Croce di Fassa sfilino vestiti da diavoli. Secondo la leggenda, inoltre, i bambini cattivi possono essere rapiti. Caso vuole che quella notte Tommi, figlio di un alcolizzato (Filippo Nigro), scompaia e che il padre venga arrestato, condannato dall’opinione pubblica, infine scagionato per mancanza di prove. Cinque anni dopo viene ritrovato un bambino che, secondo il DNA, dovrebbe essere Tommi; la madre (Camilla Filippi), però, non riconosce e alcuni abitanti del villaggio lo ritengono una presenza maligna.
Giffoni Experience sbarca in Albania per il decimo anno, portando con sé un mese di cinema ed eventi. Diventa itinerante da quest’anno e parte da Tirana per poi raggiungere Durazzo, Scutari, Korka, Berat, Valona.
(more…)


fuggo(no) dal cinema?

Il Cinema è un’arte libera e chi fa il suo ingresso in una sala, alla ricerca della Bellezza, può farlo per impegnarsi ma anche per evadere. Da qualche tempo, tuttavia, alcuni Maestri rimproverano alla settima arte un insufficiente adeguamento del linguaggio e una scarsa attenzione all’attualità. La televisione sarebbe per molti motivi preferibile.

Bernardo Bertolucci ha dichiarato:

«Le serie che vedo sono piú belle di quasi tutti i film hollywoodiani. Trovo nella fiction quello che non vedo piú al cinema, i tempi della serialità sono quelli del cinema che amavamo».*

Robert Redford gli ha fatto pronta eco:

«La tv è un passo avanti perché la serie, tra ambientazione, luci, spazi e tempi permette di ritrovare le atmosfere del cinema d’autore che è stato cannibalizzato dal cinema industriale del blockbuster ed è rinato nelle serie d’autore».*

Il colpo di grazia arriva da Dustin Hoffman:

«La tv di oggi è la migliore che sia mai esistita, il cinema è il peggiore che abbia visto nei cinquant’anni in cui l’ho fatto».*

Ormai si occupano di televisione professionisti del calibro di Steven Soderbergh, Alejandro Gonzàlez Iñárritu, Steve McQueen, David Fincher, Woody Allen, Paul Haggis.

E in Italia? Alla presentazione de ‘Con il sole negli occhi’, il maestro Avati, in questi giorni alla prese con ‘Le nozze di Laura’, si era lasciato scappare:

(more…)


Lebowski e molto piú. A dicembre.

Oggi, 29 novembre 2014 Joel Coen, festeggia il sessantesimo compleanno; per celebrare l’evento, The Space Movies farà tornare nelle sale cinematografiche ‘il grande Lebowski‘ (‘The Big Lebowski‘), la pellicola che Joel ha scritto e diretto insieme al fratello Ethan nel 1998, diventata un cult. A  tornare nelle sale, però, sarà la versione digitale rimasterizzata, il 15, 16 e 17 dicembre.

Dicembre è un mese generoso, anche a prescindere dalle ricorrenze; sarà sua premyra, pertanto, regalarci numerose interessanti visioni:

  • da martedí 2 dicembre sarà in sala la seconda parte del già citato appuntamento con Le notti dei Super Robot;
  • da mercoledí 3 dicembre il secondo capitolo di ‘Scemo & più scemo‘ : ‘Scemo & più scemo 2‘;
  • da giovedí 4
    • Mommy‘, di Xavier Dolan,
    • Magic in the Moonlight‘, di Woody Allen,
    • The Perfect Husband‘, di Lucas Pavetto (horror),
    • La metamorfosi del male, di William Brent Bell (horror),
    • Un amico molto speciale‘, di Alexandre Coffre (commedia),
    • Ambo‘, di Pierluigi Di Lallo (commedia)
  • da sabato 6 ‘Naruto – La via dei ninja’, di Hayato Date (animazione);
  • domenica 7, alle 17.30, dalla Scala di Milano, il Fidelio  di Beethoven;
  • da lunedí 8 ‘Tempi moderni‘ restaurato, con e di Charles Chaplin (commedia);
  • da martedí 9 ‘Matisse‘, visita guidata alla mostra allestita alla Tate Modern di Londra e al MoMA di New York;
  • da mercoledí 10 ‘Quadrophenia‘, di Franc Roddam (musicale);
  • da giovedí 11
    • Storie pazzesche‘, di Damián Szifron (drammatico);
    • ‘Pride’, di Matthew Warchus (drammatico);
    • ‘Il ricco, il povero e il maggiordomo’, di Aldo Baglio, Giovanni Storti, Giacomo Poretti (comico);
    • ‘Ma tu di che segno 6?’, di Neri Parenti, (comico);
    • ‘Neve’, di Stefano Incerti (drammatico);
  • da martedí 16 , dal Royal Opera House, il balletto ‘Alice nel Paese delle meraviglie‘;
  • da mercoledí 17 ‘Lo Hobbit – La battaglia delle cinque armate’, di Peter Jackson, dal romanzo di Tolkien (fantastico);
  • da giovedí 18 ‘L’amore bugiardo – Gone Girl’, di David Fincher (drammatico);
    • Il ragazzo invisibile‘, di Gabriele Salvatores (fantastico);
    • Big Hero 6‘, il film di Natale della Disney, creato dalla Marvel per la regia di Don Hall;
    • ‘Jimmy’s Hall – Una storia d’amore e libertà’, di Ken Loach (drammatico);
    • Un Natale stupefacente‘, di Volfango De Biasi, con Lillo & Greg (commedia);
    • ‘St. Vincent’, di Theodore Melfi (commedia);
  • martedí 23 arriva al cinema la Cenerentola di Rossini, diretta (prima) per la tv e (adesso) per il cinema da Carlo Verdone;
  • da giovedí 25 ‘Paddington‘, di Paul King (commedia su un orso peruviano).

to Leopoldo with love

“È il simbolo del famoso quarto d’ora di notorietà,

tutti vogliono provarlo e con il tocco di Allen

tutto questo accade in un modo favolistico e reale al tempo stesso”

Roberto Benigni

Questa è la storia vera di Leopoldo Pisanello e della gran fortuna che l’ha colpito un dì.

Un emerito nessuno, mediocre colletto bianco che viene raggiunto da un improvviso, inspiegabile successo. Diventa l’ospite più richiesto, il prezzemolo di telegiornali e talk show, la vittima preferita dei paparazzi e l’oscuro oggetto del desiderio di tante, bellissime, donne.

Senza alcun merito. Senza la benché minima ombra di un qualche talento o di una pur flebile, recondita, capacità.

Il comico toscano dichiara di aver ricevuto la sceneggiatura “di contrabbando”, per soli dieci minuti, da parte di una persona che ha perfino sottolineato ‘io non ti ho dato niente’.Ma la sua stima di Allen è assoluta:

Allen va sempre oltre la realtà, è l’unica persona al mondo che riesce nei suoi film ad unire Bergman e Groucho Marx, Ingmar Marx o Groucho
Bergman. Fare oggi qua lo spiritoso davanti a lui è come cantare
All’alba vincerò davanti Pavarotti o suonare il piano davanti a Mozart. Sul set
cercavo di capire tutto, anche dove metteva la macchina da presa, dirigeva gli attori con uno sguardo e questo è un grande dono. È una di quelle occasioni in cui si dice sí a prescindere. Allen è un grande del secolo, fra 100 anni rifacendo Midnight in Paris si metterà lui tra i grandi come Matisse. Allen è come una nevicata d’agosto o un’eclissi di luna”.

Abbastanza d’accordo Penelope Cruz:

“Adoro Woody è una personalità speciale, una sorpresa ogni giorno. La sua intelligenza è superiore, pari al suo senso dell’umorismo. Per me è una persona molto importante”.

Anche a me sta abbastanza simpatico. Nel mio piccolo…


#Oscars

Non vedevamo l’ora di conoscere l’assegnazione degli Oscar 2012 ed il momento è infine arrivato. Grandi congratulazioni alla coppia Ferretti – Lo Schiavo, che ha portato in Italia il premio per la migliore scenografia (Hugo Cabret) e a tutti i vincitori:
FILM: The Artist
– REGIA: Michel Hazanavicius (The Artist)
-ATTORE PROTAGONISTA: Jean Dujardin (The Artist)
-ATTRICE PROTAGONISTA: Meryl Streep (The Iron Lady)
-ATTORE NON PROTAGONISTA: Christopher Plummer (Beginners)
-ATTRICE NON PROTAGONISTA: Octavia Spencer (The Help)
– FILM D’ANIMAZIONE: Rango
– FILM STRANIERO: Una Separazione (Iran)
-SCENEGGIATURA ORIGINALE: Woody Allen (Midnight in Paris)
-SCENEGGIATURA NON ORIGINALE: Alexander Payne, Nat Faxon e Jim Rash (Paradiso Amaro)
-CORTO D’ANIMAZIONE: The Fantastic Flying books of Mr. Morris Lessmore
– FOTOGRAFIA: Robert Richardson (Hugo Cabret)
– SCENOGRAFIA: Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo (Hugo Cabret)
– COLONNA SONORA ORIGINALE: Ludovic Bource (The Artist)
– SONORO: Tom Fleischman e John Midgley (Hugo Cabret)
– MONTAGGIO SONORO: Philip Stockton ed Eugene Gearty (Hugo Cabret)
– TRUCCO: Mark Coulier e J. Roy Helland (The Iron Lady)
– COSTUMI: Mark Bridges (The Artist)
– CORTO DOCUMENTARIO: Saving Face
– CORTOMETRAGGIO: The Shore
– DOCUMENTARIO: Undefeated
– EFFETTI VISIVI: Rob Legato, Joss Williams, Ben
Grossman ed Alex Henning (Hugo Cabret)
-MONTAGGIO: Kirk Baxter e Angus Wall (Uomini che odiano le donne)
– CANZONE ORIGINALE: Bret McKenzie (I Muppet)

 

We have been loooking forward to Oscars 2012 and the moment has finally arrived. Best congratulations to the couple Ferretti – Lo Schiavo, who brought to Italy the award for the best background (Hugo Cabret) and to all the winners:
 -BEST FILM: The Artist
– DIRECTING: Michel Hazanavicius (The Artist)
-ACTOR IN A LEADING ROLE: Jean Dujardin (The Artist)
-ACTRESS IN A LEADING ROLE: Meryl Streep (The Iron Lady)
-ACTOR IN A SUPPORTING ROLE: Christopher Plummer (Beginners)
-ACTRESS IN A SUPPORTING ROLE: Octavia Spencer (The Help)
– ANIMATED FEATURED FILM: Rango
– FOREIGN LANGUAGE FILM: A Separation (Iran)
– WRITING (ORIGINAL SCREENPLAY): Woody Allen (Midnight in Paris)
– WRITING (ADAPTED SCREENPLAY): Alexander Payne, Nat Faxon and Jim Rash (The Descendants)
– SHORT FILM (ANIMATED): The Fantastic Flying books of Mr. Morris Lessmore
– PHOTOGRAPHY: Robert Richardson (Hugo Cabret)
– BACKGROUND: Dante Ferretti and Francesca Lo Schiavo (Hugo Cabret)
– MUSIC (ORIGINAL SCORE): Ludovic Bource (The Artist)
– SOUND: Tom Fleischman e John Midgley (Hugo Cabret)
– SOUND EDITING: Philip Stockton ed Eugene Gearty (Hugo Cabret)
– MAKE UP: Mark Coulier e J. Roy Helland (The Iron Lady)
– COSTUMES: Mark Bridges (The Artist)
– DOCUMENTARY SHORT: Saving Face
– SHORT: The Shore
– DOCUMENTARY: Undefeated
– VISUAL EFFECTS: Rob Legato, Joss Williams, Ben Grossman and Alex Henning (Hugo Cabret)
– EDITING: Kirk Baxter and Angus Wall (Men who hate women)
-ORIGINAL SONG: Bret McKenzie (The Muppets)

Super Henry

Henry William Dalgliesh Cavill, as you know from this blog (Italian version) will be the next actor who will wear the Superman’s costume (The Man of Steel, 2012).

In the past, he had also been rumored for Batman Begins but he told to have never done proofs for that film.About Superman, he contended with Brandon Routh for Superman Returns, but the director preferred Brandon (in 2012, therefore, we will see Henry’s revenge…)

In 2005, he had also contended for the role of James Bond in Casino Royale with Daniel Craig and Sam Worthington, but MORE/ (more…)


Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: