Crea sito

che mondo sarebbe senza ferr(er)o?

Michele Ferrero, responsabile dello slancio e del successo internazionale dell’azienda fondata dal padre, ha deciso di lasciarci; non prima, però, d’aver testimoniato, per una vita intera, i valori del lavoro, dell’innovazione, dell’internazionalizzazione, della responsabilità sociale.

Proprio in questi giorni è stata lanciata la corporate tv del gruppo Ferrero: nasce “per diffondere la cultura aziendale, le strategie, i risultati conseguiti e le iniziative dedicate ai collaboratori” ed è auspicata come “strumento efficace e dinamico per mantenere aggiornato il personale su tutte le attività svolte e programmate dall’azienda”; la “progettazione del concept, dell’architettura logica della piattaforma e dell’interface design” è stata curata da Industree Communication Hub che, in collaborazione con la funzione HR e Comunicazione Interna della Ferrero, si occupa anche del palinsesto e dei contenuti (rassegna stampa, notizie Ansa, video, meteo, approfondimenti…).

Per la par condicio tra aziende dolciarie, mi corre inoltre il gradito obbligo di ricordare un’iniziativa della Perugina, azienda che, pur controllata dall’elvetica Nestlè, è sicuramente motivo d’orgoglio del made in Italy alimentare nel mondo.

 

I tradizionali Baci, oggetto di mercimonio particolarmente compulsivo per san Valentino, sono quest’anno caratterizzati da cartigli che ripropongono i testi del garbato cantautore Tiziano Ferro, protagonista, peraltro, di recente, di una brillante performance sul palco di Sanremo.

Si metta (il) ferro nei nostri baci, dunque.

Dell’importanza del ferro nell’alimentazione si è parlato in altra sede, con particolare riguardo, a dire il vero, ai donatori di sangue.

Leave a Reply

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: