Get a site

festival a confronto (39)

Aggiornamento 30 giugno: per il Taormina Film Fest si può fare riferimento al post successivo e all’opportuno aggiornamento.

“Esprimiamo tutta la nostra solidarietà ai ragazzi e alle ragazze aggredite a Roma, nonché all’esperienza del Cinema America e a tutti quei giovani che creano un dialogo tra il mondo dell’arte e le persone. È inammissibile che ci sia ancora chi pensa di imporre il proprio pensiero con l’uso della violenza. Non si può accettare una ferita del genere, inferta non solo al mondo del cinema e dell’arte ma al mondo tutto”.

Francis Ford Coppola, Alfonso Cuarón, Willem Dafoe, Guillermo del Toro, Stephen Frears, Costa-Gavras, Richard Gere, Amos Gitai, Alejandro González Iñárritu, Jeremy Irons, JR, Babak Karimi, Mathieu Kassovitz, Spike Lee,
John Malkovich, Radu Mihileanu, Keanu Reeves, Paul Schrader, Wim Wenders, Debra Winger.

“Sono state giornate complesse e dolorose ma la risposta del nostro Paese, e ora del mondo del cinema internazionale, ci sta dando la forza di andare avanti senza paura.

Valerio Carocci, pres. associazione Piccolo America.

  • Si terrà dal 27 luglio al 4 agosto la sedicesima edizione del ‘Magna Graecia Film Festival’, calabra kermesse fondata e diretta da Gianvito Casadonte, da quest’anno anche rassegna letteraria.
    • Dal punto di vista cinematografico, l’edizione di quest’anno è dedicata al grande regista Sergio Leone, nel trentesimo della scomparsa; tra gli ospiti, previste le presenze di Euridice Evita Axen, di Isabella Ferrari, di Christopher Lambert; confermata alla conduzione l’attrice Carolina Di Domenico. Sette le opere, prime e seconde, in concorso: ‘L’Eroe’ di Cristiano Anania (in proiezione il 27 luglio), ‘L’uomo che comprò la luna’ di Paolo Zucca (28 luglio), ‘Euforia’ di Valeria Golino (29 luglio), ‘In Viaggio con Adele’ di Alessandro Capitani (30 luglio), ‘Ride’ di Valeria Mastandrea (31 luglio), ‘Drive me home’ di Simone Catania (1 agosto) e ‘Domani è un altro giorno’ di Simone Spada (2 agosto). La giuria sarà presieduta da Alessandro Genovesi e sarà composta da Chiara Francini, Edoardo Leo, Dino Abbrescia, Claudia Potenza e Paola Minaccioni. Non mancheranno gli eventi musicali, con Levante e la youtuber Giulia Penna. Tra le masterclass, che si terranno al Supercinema e all’Auditorium, Lambert, Ferrari, Mastandrea, Alessandro Haber. La serata del 3 agosto sarà una sorpresa, le premiazioni, con il conferimento delle Colonne d’oro, avranno luogo il 4.
    • Dal punto di vista letterario, la grande novità all’interno del Magna Graecia Film Festival è il ‘Magna Graecia Book Festival’, rassegna letteraria dedicata al cinema, alla musica, alla tv, alla radio e al teatro, allestita dal 28 luglio al 3 agosto. A dirigerla lo scrittore, giornalista e critico letterario Andrea Di Consoli, collaboratore de ‘Il Sole 24 Ore’ e de ‘Il Mattino’, responsabile del programma televisivo ‘Il caffè di Raiuno’ e responsabile delle Teche Rai. Ogni giorno, nelle face pomeridiani e serali, la città di Catanzaro sarà animata da presentazioni di libri, incontri, dibattiti con giornalisti, intellettuali e personaggi dello spettacolo. Dai romanzi di Andrea Purgatori (‘Quattro piccole ostriche’, Harper Collins), Chiara Francini ‘(Un anno felice’, Rizzoli) e Marco Bonini (‘Se ami qualcuno dillo’, Longanesi) alla poesia dell’attore Antonio Petrocelli (‘Peraspina Perapoma’, Treditre editori); dal teatro con un volume sul Politeama di Adriana Lopez (‘L’uomo, il teatro’, Carratelli) alla saggistica cinematografica con monografie su Sergio Leone (‘Quando i fuorilegge diventano eroi’, Castelvecchi) del regista Italo Moscati, su Vittorio De Seta (‘Banditi a Orgosolo – Il film di Vittorio De Seta’, Rubbettino) dell’accademico Antioco Floris che sarà accompagnato dall’attrice e cantante Vera Dragone, nipote di Vittorio De Seta, e sul sistema di comunicazione dell’Istituto Luce a cura della storica Fiamma Lussana (‘Cinema educatore’, Carocci editore). Grande spazio sarà dedicato alla musica con un libro sui piú leggendari concerti rock del deejay radiofonico Massimo Cotto (‘Rock live’, Mondadori) e con ‘Groupie. Ragazze a perdere’ (Odoya), in cui la giornalista musicale e di costume Barbara Tomasino tratteggia un affresco appassionato del rock attraverso lo sguardo delle groupie, le ragazze che seguendo ovunque i propri idoli hanno contribuito alla storia di un genere musicale intramontabile. Ancora rock con ‘Massimo Riva vive! La vita rock dello storico chitarrista di Vasco’ (Baldini&Castoldi), a firma del giornalista musicale Massimo Poggini e della scrittrice Claudia Riva, sorella di Massimo, e con ‘Come un killer sotto il sole’ (Mondadori), dedicato a Bruce Springsteen dallo scrittore Leonardo Colombati: un’indagine appassionata e rigorosa che illumina di luce nuova l’opera di uno dei piú grandi storyteller del mondo. Doppio incontro con Toni Capuozzo, fra i protagonisti del giornalismo televisivo italiano, che si racconta in quella che è la prima opera di graphic journalism italiana (‘La culla del terrore’, Signs Publishing) e compie un viaggio culturale nello spirito piú autentico di un’epoca indimenticabile con ‘Andare per i luoghi del ’68’ (Il Mulino). Al ‘Magna Graecia Book Festival’ anche Francesca Reggiani, una delle più popolari comiche italiane degli ultimi decenni, con ‘Sono italiana, ma voglio smettere’ (Ultra).
  • La settantaseiesima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia (28 agosto – 7 settembre 2019) potrà contare su una madrina quale  Lucrecia Martel, regista di film come ‘Zama’ o ‘La mujer sin cabeza’. La decisione è stata presa dal Cda della Biennale di Venezia presieduto da Paolo Baratta, che ha fatto propria la proposta del Direttore della Mostra Alberto Barbera.
  • L’Ischia Film Festival conferirà un riconoscimento ad Alessandro Borghi, già premiato con il David di Donatello,  per la sua interpretazione di Stefano Cucchi nel film di Alessio Cremonini ‘Sulla mia pelle’, che sarà oggetto, peraltro, di proiezione dedicata. Borghi riceverà il premio il 5 luglio, dalle mani dei direttori artistici Michelangelo Messina e Boris Sollazzo. Nell’ambito di questa diciassettesima edizione della kermesse, tornerà peraltro la sezione ‘Best of’ all’Ischia Film Festival, che ripropone il meglio del cinema italiano della stagione dal 29 giugno al 6 luglio. La vetrina, voluta dai direttori artistici Michelangelo Messina e Boris Sollazzo, porta sull’isola registi, attori, sceneggiatori, produttori che si incontreranno per parlare dello stato di salute della nostra industria e presentare i propri titoli al pubblico del Castello Aragonese. Tra gli ospiti, ad accompagnare i diciotto film della sezione ‘Best of’, anche Valerio Mastandrea, il citato Borghi, Luca Argentero, Michele Placido, Lillo, Violante Placido, Alice Rohrwacher, Walter Veltroni, Massimiliano Bruno, Ilenia Pastorelli, Edoardo De Angelis, Pina Turco, Pietro Marcello, Marina Confalone, Cristina Donadio, Paolo Calabresi. La diciassettesima edizione dell’Ischia Film Festival si terrà dal 29 giugno al 6 luglio 2019, con il contributo del MiBact -Direzione Generale Cinema, della Regione Campania, del Comune d’Ischia, con il sostegno di Campari, BPER Banca, Artisti 7607 e Mini.
  • A Ischia, però, è organizzato anche l’‘Ischia Global Film & Music Fest’, quest’anno dal 14 al 21 luglio; nell’ambito della diciassettesima edizione, s’è deciso di conferire al film‘Il traditore’, di Marco Bellocchio, con Pierfrancesco Favino nel ruolo di Tommaso Buscetta, il titolo di ‘Film europeo dell’anno’. Anzi, stando a quanto dichiarato da Marina Cicogna, co-chair del festival, ‘il Traditore’ è «l’opera piú accreditata per rappresentare l’Italia agli Oscar 2020»’. Una proiezione speciale del film è prevista a Ischia Porto il 15 luglio. Il Global fest, fondato e prodotta da Pascal Vicedomini con l’Accademia Internazionale Arte Ischia è promosso con il Mibac-Dg Cinema e la Regione Campania in collaborazione con vari sponsor.
  • La quarantanovesima edizione del Giffoni Film Festival vivrà invece dal 19 al 27 luglio 2019. Le produzioni in gara saranno quest’anno centouno, da oltre 4100 in preselezione, provenienti da tutta Europa ma anche da Iran, Corea del Sud, Giappone, Canada e Stati Uniti; le chiavi di lettura sembrano essere il coraggio di superare i confini, la ricerca della propria voce, l’amore che cambia la vita, le difficoltà che formano e sfidano a crescere, la grande storia che non smette mai di insegnare e di far parte del presente. Saranno i 6200 giurati, provenienti da 50 Paesi, a decretare i vincitori del Gryphon Award.
    • Dopo il successo dello scorso gennaio su Rai1, la serie ‘La Compagnia del Cigno’, ideata e diretta da Ivan Cotroneo, approderà al festival; il 22 luglio giffoners e i masterclassers CULT incontreranno il regista e i sette giovani protagonisti della serie: Leonardo Mazzarotto, Fotinì Peluso, Emanuele Misuraca, Hildegard De Stefano, Ario Nikolaus Sgroi, Chiara Pia Aurora e Francesco Tozzi.
    • Sempre con riguardo al festival di Salerno, ha preso il via una nuova collaborazione tra Giffoni Experience ed Experience Is, realtà social di Condé Nast Italia, che si rivolge ai Millennials e alla Generazione Z con focus specifici su cinema, serie TV e musica, attraverso il racconto dei talenti più brillanti del momento. Un rapporto che si concretizza con la presenza della giovanissima influencer Maddalena Sarti, da tempo ambassador di Experience IS che racconterà la sua avventura al Festival; a rappresentare il brand a Giffoni sarà il direttore, Francesca Zaccagnini.
    • Sarà ospite, tra gli altri, a Giffoni Valle Piana, la brava e poliedrica Lucia Ocone, per un incontro con i membri di giuria della sezione Elements. 
    • Sarà ospite di Giffoni anche l’attrice statunitense Elle Fanning, per l’anteprima nazionale di ‘Teen Spirit – A un passo dal sogno’, che sarà lei stessa a presentare. Elle Fanning sarà anche premiata con il Giffoni Experience Award. ‘Teen Spirit’, distribuito in Italia da Notorious Pictures a partire dal 29 agosto, segna l’esordio alla regia dell’attore Max Minghella (The Social Network, The Handmaid’s Tale), che ne firma anche la sceneggiatura e la produzione esecutiva. È il racconto dei sogni, delle aspirazioni e della tenacità di un’adolescente. 
  • La ventiduesima edizione del ‘Gran Paradiso Film Festival’ vivrà dal 22 al 27 luglio a Cogne (Aosta), in agosto nelle valli del Gran Paradiso. Il 15 luglio a Cogne è prevista un’anteprima, con un incontro su biodiversità, efficienza energetica e deforestazione, con il Principe Alberto di Monaco, sfegatato ammiratore del festival. Il tema di quest’anno è ‘Realtà e sogno’, scelto dal Consiglio d’Indirizzo composto da Fabio Fazio, Luciano Violante e Luisa Vuillermoz (direttrice). Il festival alterna il concorso cinematografico ad incontri con personalità del mondo economico e culturale; per la parte cinematografica sono stati selezionate 135 opere provenienti da 27 Paesi di 5 continenti, opere poetiche e di denuncia sui vari temi legati alla natura, all’ambiente e agli animali.
  • ‘La Guarimba International Film Festival’, co-diretto da Giulio Vita e Sara Fratini, prenderà il via il 7 agosto, ad Amantea, in provincia di Cosenza, per concludersi l”11 agosto, sempre ad Amantea. La manifestazione, riservata ai cortometraggi, è nata con la missione di democratizzazione, integrazione e accessibilità della cultura, con numerose iniziative e ospiti internazionali. Tra gli oltre mille cortometraggi, ne sono stati selezionati 152 che fanno parte della competizione ufficiale, divisi nelle sei categorie in concorso: Fiction, Documentario, Animazione, Videoclip, Film Sperimentali e La Grotta dei piccoli per un totale di 42 nazioni rappresentate. I film europei sono 87, provenienti da 18 diversi Paesi, tra cui 11 italiani gli altri titoli arrivano da Asia, Nord America, Sud America, Africa e Oceania. La Grotta dei piccoli, sezione realizzata in collaborazione con UNICEF Italia, prevede un programma di 80 cortometraggi animati. La settima edizione del ‘La Guarimba International Film Festival’ rappresenta l’unica tappa meridionale selezionata per l’Anno Internazionale delle Lingue Indigene UNESCO.
  • ‘Sotto le stelle dell’Austria’, anch’esso alla settima edizione, è dedicato al cinema austriaco; quest’anno si svolge nei giardini del Forum Austriaco di Cultura a Roma, dal 25 giugno al 10 luglio, e permetterà al pubblico di scoprire alcuni dei migliori titoli del cinema di Vienna e Salisburgo in maniera gratuita. L’inaugurazione, martedí 25 giugno alle 20.30, vede in cartellone ‘Angelo’, firmato dal regista Markus Schleinzer, storico collaboratore di Haneke considerato uno dei più originali e talentuosi registi europei di oggi. Alba Rohrwacher, protagonista del film, lo presenterà in prima persona; il giorno successivo sarà la volta di uno dei titoli più applauditi di questa stagione, ‘Styx’ di Wolfgang Fischer, con la storia di una dottoressa che intraprende da sola un viaggio da sola e deve confrontarsi, all’improvviso, con un peschereccio in avaria, carico di migranti.

 

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: