riflessioni

il merito secondo la Luce, il merito secondo la tenebra

“Sai come il diavolo tortura le anime nell’inferno? (more…)


quel sarchiapone sullo Stretto di Messina

Aggiornamento 8 novembre, ore 19.56. Apprendiamo da una nota Ansa che, al termine dell’incontro con Salvini e Schifani, Roberto Occhiuto, presidente della Regione Calabria, ha dichiarato: «c’è l’idea di chiedere all’Europa, che per la verità considera il ponte più strategico dell’Italia perché l’ha inserito nei corridoi, di cofinanziare il ponte con gli strumenti che si concorderanno tra il governo nazionale e l’Europa stessa. Il ponte può essere finanziato in parte anche con fondi europei. C’è la possibilità di fare un progetto di finanza, ma vorrei ricordare che ci sono moltissime risorse per le infrastrutture in Italia per i prossimi anni. L’unica cosa che non manca in questo momento sono le risorse grazie all’Europa, per cui il problema è velocizzare la realizzazione di quest’opera e soprattutto farne un’opera che si inserisce in un complesso di infrastrutture necessarie quanto il ponte. Il Ponte è un’infrastruttura strategica, ma c’è da affrontare anche il tema più complessivo dell’infrastrutturazione delle Regioni del mezzogiorno. Per cui abbiamo deciso di istituire un gruppo di lavoro per ragionare insieme su come dotare il Sud delle infrastrutture strategiche di cui ha necessità, come la Strada Statale 106 per la Calabria o, più in generale, l’Alta velocità ferroviaria. Allo stato tra gli investimenti del Pnrr non c’è alcuna opera strategica per la Calabria, non ci sono opere strategiche nemmeno finanziate nel bilancio dello Stato. Quindi, sì al Ponte con grande decisione, ma sì anche a tutte le altre infrastrutture che servono a fare della Calabria, della Sicilia e di tutto il Mezzogiorno l’hub d’Italia e dell’Europa sul Mediterraneo». Quanto al Presidente della Regione Sicilia, Renato Schifani, quegli, nel suo piccolo, ha detto: «valutiamo l’adozione o meno del modello Genova per velocizzare quei lavori che con quel modello hanno dato ottimi risultati; il clima è perfetto e ottimo, credo che ci siano tutti i presupposti».
Torna d’attualità il dibattito sulla costruzione di un ponte sullo Stretto di Messina; dopodomani, martedí 8 novembre a Roma ci sarà un incontro tra Matteo Salvini, responsabile del Ministero delle Infrastrutture, ed i governatori di Calabria e Sicilia. Il ponte sullo Stretto di Messina, per molti versi può essere considerato un vero e proprio sarchiapone, almeno nell’accezione che sembra derivare dalla famosa scenetta con Walter Chiari.
Passare dalla Calabria alla Sicilia senza soluzione di continuità, in barba a Scilla, a Cariddi e alle attese, può sembrare interessante ma è vero pure che:

(more…)


amica morte

Piú passa il tempo

piú Morte un’amica m’appare

affidabile

sincera

che di conoscere

non ho ancor la fortuna

©Pasquale Curatola 2022, all rights reserved


riscaldamento globale, energia, Lucca Comics

Ancora storditi dal cambiamento tra ora legale ed ora solare, ancora domandandoci perché la politica non vi rifletta, in un contesto di crisi energetica diffusa e bollette dalla pagabilità viepiú complicata, apprendiamo che il meteorologo Luca Mercalli è diventato un fumetto.
Profittando di quell’encomiabile iniziativa nota come Lucca Comics, il laboratorio Tatai (Tatai Lab) ha presentato in anteprima nazionale il fumetto “Il mio clima – Istruzioni per l’uso”, nel quale il meteorologo, climatologo e divulgatore scientifico Luca Mercalli, ingraziosito ed armato del proverbiale cravattino a farfalla, dialoga con una fanciulla che si chiama Gaia, come la dea della terra, proponendole ed illustrandole le sue teorie sul clima e le buone prassi che tutti dobbiamo prendere per migliorare la salute di noi esseri umani, degli altri esseri viventi, di tutto il pianeta che ci ospita.
Il vostro blogger preferito non ha ancora (more…)


Anima mia

Anima mia,
perché sí tanto decolli
dall’ovvio e dall’evidente
e voli,
al prossimo attribuendo
sublimi pensieri e nobili idee?

È Grandezza la tua o ingenua illusione?

©Pasquale Curatola 2022, all rights reserved


Elios kai Studios

Ogni giorno i nostri studi consumano la stessa quantità di corrente elettrica di una piccola città!
Alessandro Cecchi Paone, in una delle pillole di ‘Cara TV’ che andavano in onda su Canale 5 negli anni ’90

Riflettevo, nelle scorse ore, sull’impatto che l’aumento dei costi dell’energia avrà sulle produzioni televisive e cinematografiche. Come si ricorderà, lo scorso giugno Dominique Meyer, sovrintendente del Teatro alla Scala, ha dichiarato che il rincaro della bolletta elettrica è sicuramente oggetto delle sue preoccupazioni, tanto che ci siamo permessi, in quel post specifico, di suggerire l’installazione di pannelli fotovoltaici, «mimetizzandoli nella parte superiore, non visibile, della struttura».
Ebbene,

(more…)


Sul Pataffio. E altri demoni.

Il film ‘il Pataffio’, di Francesco Lagi, è stato oggetto delle mie attenzioni domenica scorsa. Mi si dia retta: quanto ad efficacia scenica, Lino Musella, Giorgio Tirabassi, Viviana Cangiano, Alessandro Gassmann e Valerio Mastandrea poco hanno da invidiare a Gru e ai Minions, che taluni fruitori delle cinematografiche sale potrebbero aver preferito! Il film di Francesco Lagi è carinissimo, ben realizzato e ben interpretato da attori che hanno saputo spostare dal testo alla scena personaggi quali Bellocchio, il “marconte” di Tripalle*, Bernarda, sua “giocondissima” sposa, “frato” Cappuccio, lo scaltro Migone. Nel pieno rispetto dei loro ruoli attanziali, delle loro psicologie, del registro linguistico che costituisce una delle categorie piú potenti del racconto di Malerba. Particolare tenerezza per Ulfredo & Manfredo.
Né può essere un mistero il fatto che il contesto del film, con l’eterna rivalità tra potenti e deboli, tra ambiguità e opportunismi, oltre che sul Medioevo getta un affresco su tutte le epoche della storia.
Come nel romanzo da cui è tratto.
Titoli di coda: (more…)


grazie, Piero! tenteremo di seguirti…

Piero Angela ci ha lasciato. Vuole il noto proverbio che “quando muore un anziano è come se bruciasse una biblioteca”. Ebbene, quando muore un Maestro e un Divulgatore, muore una galassia di conoscenze e di valori.

“Cari amici, mi spiace non essere più con voi dopo 70 anni assieme. Ma anche la natura ha i suoi ritmi. Sono stati anni per me molto stimolanti che mi hanno portato a conoscere il mondo e la natura umana. Soprattutto ho avuto la fortuna di conoscere gente che mi ha aiutato a realizzare quello che ogni uomo vorrebbe scoprire. Grazie alla scienza e a un metodo che permette di affrontare i problemi in modo razionale ma al tempo stesso umano. Malgrado una lunga malattia sono riuscito a portare a termine tutte le mie trasmissioni e i miei progetti (persino una piccola soddisfazione: un disco di jazz al pianoforte…). Ma anche sedici puntate dedicate alla scuola sui problemi dell’ambiente e dell’energia. È stata un’avventura straordinaria, vissuta intensamente e resa possibile grazie alla collaborazione di un grande gruppo di autori, collaboratori, tecnici e scienziati. A mia volta, ho cercato di raccontare quello che ho imparato. Carissimi tutti, penso di aver fatto la mia parte. Cercate di fare anche voi la vostra per questo nostro difficile Paese. Un grande abbraccio. Piero Angela”.*

(*dalla pagina Facebook di SuperQuark)


una madre, un figlio, le carceri

Le strutture carcerarie, piuttosto che rieducative, sono da molti considerate obsolete e inefficaci, se non addirittura controproducenti, nella misura in cui qualsiasi essere umano, in quelle condizioni, è portato a peggiorarsi piuttosto che a migliorare. Tanto piú se quell’essere umano soffre di depressione o disturbo bipolare.
Loretta Rossi Stuart, attrice e donna di spettacolo, sorella del piú noto Kim ma madre come tutte le altre, ha lanciato un appello per il figlio: (more…)


Miyazaki, i vecchi, i Giovani

Aggiornamento ulteriore, fuori contesto: tanti auguri a Giancarlo Giannini!

Aggiornamento 1° agosto: ricordiamo che oggi torna nelle sale ‘Porco rosso’, altro classico di Miyazaki, proposto, peraltro, nel trentesimo anniversario della prima uscita.

Martedí scorso mi capitava d’essere al cinema per (ri)vedere ‘Nausicaä della Valle del vento’, uno degli immortali capolavori firmati da Hayao Miyazaki che Lucky Red ha messo nuovamente in distribuzione quest’estate.
Mi capitava anche d’intercettare una conversazione tra un ragazzo di vent’anni, accompagnato da alcuni amici, ed un signore anziano che non sapeva quale film guardare, non aveva il concetto di anime, non sapeva quali siano la trama ed i contenuti del citato ‘Nausicaä della Valle del vento’ (風の谷のナウシカ Kaze no tani no Naushika?).
Il giovane, di nobile portamento e cuore ispirato, diceva all’anziano d’essersi innamorato di quel film, in cui si riflette sull’ecologia, sull’animo umano, sulla stupidità della guerra, sul rispetto per gli altri esseri viventi.
Il signore anziano si è lasciato convincere.
Al termine della visione ha detto ai ragazzi:

(more…)


Hercules live action & Hercules vs Thor: just a speculation

While we were carrying on our speculations, Disney and Marvel revealed at San Diego Comic-Con the films related to the phases 5 and 6 of the Marvel Cinematic Universe. Phase 5 (2023-2024): ‘Ant-Man and the Wasp: Quantumania’; ‘Secret Invasion’ (Disney+); ‘Guardians of the Galaxy Vol. 3’; ‘Echo’ (Disney+); ‘Loki season 2’ (Disney+); ‘The Marvels’; ‘Blade’; ‘Ironheart’ (Disney+); ‘Agatha: Coven of Chaos’(Disney+); ‘Daredevil: Born Again’ (Disney+); ‘Captain America: New World Order’; ‘Thunderbolts’; Phase 6 (2024-2025): ‘Fantastic Four’ (a reboot); ‘Avengers: The Kang Dynasty’ and ‘Avengers: Secret Wars’.
Do you all remember the old post in which I expressed the perplexity that too many Hercules could come up at the same time in our imaginary world and in cinemas? The reflection did not end there, it continued and hooked on the awareness that Marvel is part of the Disney empire, for some years now.
A hypothesis I had come up with could be this: (more…)


MCU, DC, Disney: how many Hercules?

Few ones who are yet to watch ‘Thor: Love and Thunder’ apart, last callypigous Chris Hemsworth‘s fatigue seems to reveal something about the future. No spoiler, of course, but in the post-credit scene, it comes that Hercules and Zeus speak each other. What is intended for? Will be Hercules the new antagonist of Thor?
The entire blogosphere, and web in general, are actually wondering about, and the director Taika Waititi, interviewed about that, answered he too does not know anything on Kevin Freige (Marvel Studios president and creative director) intentions. In the MCU Hercules actually exists, and appears as a quite interesting character to deal with.
So, what? Problems are the following:

(more…)


de aqua et de terra

Aggiornamento 7 luglio: s’è trattato di desalinizzazione quest’oggi, nell’ambito della garbata trasmissione ‘Eden’, condotta su La7 da Licia Colò.

Qualcuno mi spiega se è davvero impossibile risolvere il problema siccità

con la desalinizzazione?


un buon solstizio

Alcuni bambini hanno paura del buio.

Troppi adulti hanno paura della Luce.

Buon Solstizio d’Estate!


Chi ha incastrato il Dop online?

Aggiornamento: a prescindere da quello che la Rai deciderà di fare, sono consultabili in rete il Dizionario di Tullio De Mauro e lo stesso DIPI, dizionario dell’italiano in uso. 
Non riusciamo a comprendere per quale motivo sia scomparsa la possibilità di consultare online il mitico DOP – Dizionario d’ortografia e pronuncia della Rai, che da sempre costituisce una sorta di Bibbia per attori, doppiatori, speaker e per chiunque debba usare la lingua italiana in modo foneticamente (e professionalmente!) corretto.

Con tutto il rispetto per i contenuti ora ospitati (l’Archivio storico dell’orchestra sinfonica nazionale della Rai), alla pagina dizionario.rai.it eravamo soliti consultare velocemente la pronuncia corretta delle parole in situazioni d’emergenza, quando la versione cartacea (insostituibile!) era rimasta a casa e non ci sovveniva se si pronuncia latèbra o latébra (latèbra, per la cronaca, a limite làtebra).
E sia, la versione online non era aggiornatissima, il programma Flash già da un po’ non funzionava ma la pagina era davvero utile e la Rai, in quanto Concessionaria di Stato,

(more…)


libertà a confronto (4) (‘Bello, ciao…’)

Ragionare sulla Libertà è sempre opportuno, anche a prescindere dalla storia e dalla “Liberazione” strettamente intesa:

  • «Una mattina mi son svegliato/ o bella ciao, bella ciao, bella ciao, ciao, ciao/una mattina mi son svegliato/e ho trovato l’invasor!» (dal testo di ‘Bella, ciao!’, nella versione piú conosciuta)
  • «(…) Ma verrà un giorno che tutte quante/o bella ciao, bella ciao, bella ciao, ciao, ciao/ma verrà un giorno che tutte quante/lavoreremo in libertà!» (dal testo della ‘Bella, ciao!’ cantata dalle mondine*)
  • Perché i programmi scolastici riflettono sul fascismo e sul nazismo ma non sullo stalinismo, sugli Khmer Rossi e sulle altre dittature?
  • Perché, oltre alla guerra tra Russia e Ucraina, non si riflette sui numerosi altri conflitti attualmente in essere?
  • Perché alcune persone ritengono giusto ragionare al posto degli altri?
  • Cosa pensava Hyoga del Cigno, Crystal in Italia, mentre aspettava nella bara di ghiaccio? quando gli sarebbe stato possibile tornare a combattere per Athena?

(more…)


an ‘enchanted’ Easter: the ‘resurrection’ of Pedro?

Easter Time! What is better for a good resurrection than reasoning on Disney’s Encanto, recently awarded with the Oscar for the Best Animated Film and whose soundtrack, especially ‘We don’t talk about Bruno’, still resounds in our heart?
Pedro Madrigal, the patriarch of the Madrigal family, dies at the beginning of the film, sacrificing his life to safe his family, and causing them to be gifted with magic. Immediately after his death, the candle Alma held onto is imbue with magic, and a miracle helps her an their three children, also creating Casa Madrigal in an Encanto. According to some theories, ‘Casa Madrigal’, also known as the magic ‘casita’ of the film, involved almost as well as a person in the adventures of the family, is nothing but Pedro himself, transformed and resurrected for the love of his family, and to protect them again!
What is wrong with that? Reasoning within an esoteric approach, (more…)


l’energia (ed i suoi costi) secondo Paperino

La Disney e la Disney Italia hanno spesso dimostrato sensibilità verso i temi piú attuali, ed il caro bollette di cui tanto si parla può esservi ricondotto senza problemi.
È di cocente attualità il pesante rincaro delle tariffe di gas e luce. La spiegazione ufficiale è nell’aumento del costo delle materie prime dacché, in Italia, si ragiona ancora a petrolio e gas naturale, piuttosto che prendere in considerazione le energie alternative, del sole e del vento.
Nella bella storia ‘Zio Paperone e i pannelli solari’ (Giorgio Pezzin, Guido Scala), l’arguto palmipede, conosciuto per la sua oculatezza, nota che Paperino e i nipotini hanno installato dei pannelli fotovoltaici sul tetto della loro abitazione; l’energia del sole consente loro di non usare la corrente elettrica e avere acqua calda a volontà. Zio Paperone fa altrettanto, facendo installare una batteria di pannelli solari sull’intera facciata del deposito, ottenendo anch’egli energia elettrica praticamente gratis, grazie al generoso sole di Paperopoli. Senza inquinamento e senza il minimo impatto ambientale.
In un’altra storia, ‘Zio Paperone e lo specchio solare’ (Giorgio Pezzin, Giulio Chierchini), il cilindro arriva ad installare un gigantesco dispositivo su un satellite, per illuminare le sue fabbriche anche di notte.
Quanto all’attualità non disneyana, (more…)


la ruga

Una ruga a volte io contemplo
sul volto d’un amico plurilustre.

È breve ma precisa, delicata
ma visibile a chiunque ben lo guardi.

La bruttezza, però, non gli regala.

Lo profuma, al contrario, di ricchezza.

© Pasquale Curatola 2022


we’ll keep on fighting till the end

Update on November 26, an authentic ©Pasquale Curatola’s idea: being Freddie Mercury an immortal icon, and being the film ‘Bohemian Rhapsody’ already done, what about a new biopic on Freddie based on a hologram, as done with Whitney Houston? Or, even better, an animated film? Producers! Directors! Get it on!

In nomine tuo, Freddie! Just five of your lyrics:

(more…)


gentiluomo od ufficiale (uomo o caporale?)

È stata creata una nuova figura mitologica, affatto originale:

per metà esercente o ristoratore,

per metà pubblico ufficiale,

addetto al controllo di green pass e dati sensibili.


Cittadini – Italia – Domani

Mi sono spesso domandato quali strumenti abbia a disposizione il singolo cittadino per monitorare la gestione statale delle finanze, derivanti dalle tasse pagate.
In attesa di esaustiva risposta, per la verità tentata da quale parlamentare all’uopo consultato, riprendo quanto comunicato dalla Presidenza del Consiglio e dal Ministero dell’Economia riguardo a “Italia Domani”, il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza: (more…)


Verità e Merito

Quando poni ostacoli all’affermazione del merito

o gli impedisci finanche d’affiorare

ti comporti come chi, sapendo dov’è la Luce,

tenta d’oscurarla.

Stai umiliando innanzitutto te stesso.


il senso della vita (2)

aggiornamento: apprendiamo che il M° Riccardo Muti dirigerà la prima del BelliniFest a Taormina, con la Sinfonia di Norma e la sua orchestra Cherubini. Evviva!

Maestro Muti,

davvero si ritiene stanco della vita? Davvero crede di non capire piú il mondo che La circonda?

Ma lo sa che, senza di Lei e senza i Maestri, il nostro mondo sarebbe, se possibile, ancor peggiore?

Non ricorda che Leopardi stesso (e dicasi Leopardi, quello di #maiunagioia) era contrario a certe cose perché, facendole, si priverebbe il mondo di una persona per bene e si recherebbe un dolore lacerante ai propri cari?

Ha considerato la Bellezza che i suoi figli e i suoi nipoti devono ancora regalarLe?

Ha considerato la Bellezza che Lei stesso deve ancora regalarci?


Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers: