Crea sito

Posts tagged “Disney

brevi dai media (66) + a volte ritornano (17)

  • Il gip di Roma Roberto Saulino, accogliendo la richiesta della Procura, ha respinto la richiesta di sequestro preventivo delle copie del film di Matteo Garrone ‘Dogman’, in concorso al Festival di Cannes. La richiesta era stata avanzata alcuni giorni fa da Vincenza Carnicella, madre del pugile Giancarlo Ricci, seviziato e ucciso nel 1988 da Pietro De Negri, noto come “er Canaro”. Secondo la donna, il film diffama la memoria del figlio; secondo il pm Sergio Colaiocco, titolare del fascicolo, non ci sono gli estremi per procedere al sequestro preventivo della pellicola. Dopo la proiezione a Cannes, ‘Dogman’, che Garrone presenta come ispirato alla vicenda della Magliana solo vagamente, è stato applaudito per dieci minuti.
  • Enzo Tortora moriva il 18 maggio 1988, a causa di un tumore forse concausato, a livello psicosomatico, dalle peripezie giudiziarie. Il suo ‘Portobello’ tornerà in autunno ma, nell’attesa, è possibile vedere su RaiPlay una selezione di puntate dello storico programma, basato su invenzioni di geni locali, riunificazioni d’amici, parenti e affini, rubriche dedicate alla gente comune, compravendite al telefono a tentativi di far parlare il celebre pappagallo.
  • Nonostante alcune indiscrezioni, Nicola Porro dovrebbe (more…)

disney, un parco in Sicilia e altri demoni

Walt Disney voleva costruire EuroDisney in Italia
e gli amministratori dell’Epoca non gliel’hanno consentito!

Mike Bongiorno, citato a memoria.

  • Leggo su piú fonti la possibilità che il prossimo parco tematico Disney possa nascere in Sicilia, probabilmente a Termini Imerese. Si tratterebbe di una prospettiva stupenda, che renderebbe giustizia all’Italia, alla nobile Trinacria e al funzionamento neurotrasmissivo di chi conosce il marketing, lo sviluppo locale e, se destinato anche a set, il cineturismo. A quanto se ne sa, dopo un abboccamento non risolutivo (e poco pubblicizzato) nel 2013, l’attuale assessore all’Economia della Regione Sicilia ha dichiarato all’agenzia Italpress che incontrerà i vertici della Disney ai primi di maggio, dichiarando la massima disponibilità.
  • Quanto alle principesse Disney (Biancaneve, Cenerentola, Aurora, Ariel, Belle, Jasmine, Pocahontas, Mulan, Tiana,Rapunzel, Merida), (more…)

brevi dai media (61)

Aggiornamenti:

  • secondo il New York Post, ripreso in Italia da Ansa.it, nel sequel di ‘Frozen’, previsto per il 2019, Elsa potrebbe avere una compagna dello stesso stesso. Elementi saffici sono stati percepiti anche nel primo film e noi, nel nostro piccolo, avevamo previsto qualcosa
  • Sky e Netflix hanno annunciato una nuova grande collaborazione per raggruppare l’intero servizio Netflix all’interno di un nuovo pacchetto d’abbonamento Sky TV. Questa partnership, prima al mondo nel suo genere, offrirà a milioni di clienti Sky accesso diretto a Netflix attraverso la piattaforma Sky Q.
  • Il Ceo di The Walt Disney Company, Robert A. Iger, dopo aver incontrato il presidente francese Macron, ha annunciato che la Disney investirà due miliardi di euro per ampliare Disney Paris, trasformando il Parc Walt Disney Studios per includere tre nuove aree tematiche dedicate a Marvel, La Regina delle Nevi (‘Frozen’) e ‘Star Wars’. I lavori cominceranno nel 2021. Nel frattempo, in Italia potremo ammirare Topolino, Paperino, Minnie, Pippo, Sebastian e le Figlie del Re Tritone da ‘La Sirenetta’, i briganti della taverna di ‘Rapunzel’, i servitori de ‘La Bella e la Bestia’, Anna ed Elsa di ‘Frozen’ nelle loro evoluzioni sul ghiaccio; prodotto da Feld Entertainment, presentato da Applauso in collaborazione con The Base, ‘Disney on Ice presenta Le Fiabe Incantate’ sarà in Italia per sedici spettacoli, a Milano (Mediolanum Forum) dal 29 novembre al 2 dicembre, a Roma (Palalottomatica) dal 6 al 9 dicembre. Con precipuo riguardo a ‘Frozen’, peraltro, bisogna ricordare che esso è anche un musical di Broadway, con apertura ufficiale prevista a marzo; i responsabili della promozione stanno diffondendo, per il momento, le canzoni dello spettacolo, che si aggiungono a quelle che abbiamo già ascoltato nel film. La prima canzone diffusa su YouTube è stata ‘Monster’, un assolo in cui Elsa si chiede se sia davvero un mostro, cosa si possa fare per far terminare l’inverno o se, addirittura, non sia opportuno togliersi la vita. Il tutto mentre quel vigliacco di Hans sta arrivando con le guardie!
  • La Paramount è una delle case cinematografiche piú importanti degli Stati Uniti, molto attiva anche in Italia; ‘The Italian Jobs: Paramount Pictures e l’Italia’ è il documentario nel quale tale attenzione è raccontata e dimostrata, in un lungometraggio scritto e diretto da Marco Spagnoli, prodotto da Ascent Film, da un’idea di Luca Cadua per Kenturio, realizzato in collaborazione con Cinecittà Luce e Centro Sperimentale di Cinematografia. Prima produzione orginale del brand, è in concorso al David di Donatello 2018 nella categoria Miglior Documentario e Finalista nella Selezione 2018 ai Nastri d’Argento. È stato trasmesso in prima visione assoluta su Paramount Channel, il canale visibile sul tasto 27 del digitale terrestre e sul 27 di Tivùsat, in occasione del suo secondo compleanno.
  • Quanto ai David, assegnati il prossimo 21 marzo, (more…)

spicchi d’arte tra baffi di storia (24)

  • È attivo da qualche giorno il portale del MiBact dedicato alla canzone italiana, www.canzoneitaliana.it: oltre duecentomila brani, dal 1900 al 2000, da ascoltare gratuitamente e approfondire con schede, in otto lingue. Reso possibile dal lavoro dell’Istituto centrale per i Beni Sonori e audiovisivi (ex Discoteca di Stato), in collaborazione con Spotify, si divide in quattro grandi aree: 1900-1950, 1950-2000, Tradizioni popolari e Contributi speciali. Spazia dal melodramma alla tradizione napoletana, dalle influenze del jazz ai balli anni ’60, dai cantautori storici ai canti delle mondine nelle risaie. Sarà aggiornato al ritmo di cinquemila canzoni al mese.
  • S’intitola ‘Marie Antoniette. I costumi di una regina da Oscar‘ la mostra dedicata al film di Sophia Coppola, in programma a Prato dall’11 febbraio al 27 maggio prossimi; come si evince dalla denominazione, la mostra verte sui costumi maschili e femminili che Milena Canonero, premiata con l’Oscar, disegnò per il film, ritenuti dalla critica frutto della migliore reinterpretazione cinematografica mai realizzata dell’abbigliamento del XVIII secolo.
  • Twitter ha registrato il suo primo utile nel quarto quadrimestre del 2017, con un profitto netto di 91 milioni di dollari, rispetto al rosso di 167 milioni dell’anno precedente. Va ricordato che Twitter ha (more…)

spicchi d’arte tra baffi di storia (23)

  • Il film ‘The Happy Prince’, da noi trattato in altra sede, sarà presentato al ‘Sundance Film Festival’, che si tiene a Park City (Utah) fino al 28 gennaio; basato sugli ultimi giorni di vita di Oscar Wilde, il film, il cui titolo trae ispirazione da una delle fiabe piú conosciute dello scrittore irlandese, è coprodotto con l’italiana Palomar e vanta un cast nel quale figurano, oltre ad Everett, Colin Firth, Emily Watson, Colin Morgan e Miranda Richardson. Al ‘Sundance’, peraltro, sarà presentato anche il biopic sulla scrittrice francese Gabrielle Colette, interpretata da Keira Knightley. Andata in sposa a un uomo violento e prepotente, Colette riuscì a opporglisi e a coltivare la sua arte, arrivando alla candidatura al premio Nobel.
  • A partire dall’8 febbraio, un po’ di Pompei sarà in Cina; galeotto il progetto ‘Pompeii, the infinite life 2018’, voluto da ChinaMuseum Ltd di Pechino con la collaborazione della Direzione generale dei Musei del Mibact, il Museo Archeologico Nazionale di Napoli organizza nella terra di Confucio cinque mostre itineranti e d espone 120 tra reperti e opere, statue, affreschi e arredi. Arriverà al Jinsha Archaeology Museum di Chengdu anche il calidarium della Villa della Pisanella di Boscoreale, uno degli ambienti termali privati di età romana piú completi e meglio conservati, nonché, smontato in quattordici casse, il celebre balneum, straordinaria opera idraulica dell’antichità che, al suo rientro, farà parte della storica ‘sezione tecnologica’ del Mann, che sarà riaperta.
  • Anche Minnie Mouse compie novant’anni, non solo Topolino; a Los Angeles hanno pensato bene di conferire all’eterna fidanzata del topo piú famoso del mondo, interprete di oltre settanta film, una stella sulla Walk of Fame di Hollywood, in una cerimonia alla quale hanno partecipato (more…)

Coco, a pentagram of feelings, between Life and Death

My season holydays could have never ended better than going to the cinema for DisneyPixar’sCoco.
No film could ever make me move too, much less to cry, I was almost sure. ‘Coco’ managed to do it.
Shining colours, astonishing features, and an incredibly huge job done with animation are nothing compared to (more…)


happy birthday, Uncle Scrooge!

Paperone Uncle Scrooge as a child (Don Rosa)

Update on December 14: a good way to celebrate Uncle Scrooge! the Walt Disney Company bought a part of 21st Century Fox: films, cable tv, international activities!

Paperone Uncle Scrooge as a child (Don Rosa)

Paperone – Uncle Scrooge as a child (a Don Rosa comic strip; the official creator of Scrooge McDuck was Carl Barks…)

One of the most important anniversaries of 2017 is that one of Uncle Scrooge McDuck, known in Italy as ‘zio Paperone’ and ‘Paperon de Paperoni’. According to different sources (e.g. Don Rosa), the richest duck of the world was born in 1867  in Glasgow, Scotland (an was a Templar!) or  in Klondike, according to Guido Martina (Klondike is rather to be taken just as the land in which uncle Scrooge started to build his prosperity, by gathering golden nuggets).
His first appearance in TV was in ‘Scrooge McDuck and Money’ (1967); the first comic strip he appeared in was (more…)


brevi dai media (54)

Aggiornamento 19 novembre: Mark Canton, produttore cinematografico e chairman onorario dell’International film festival’ (26 dicembre- 2 gennaio), ha annunciato che ‘Gatta Cenerentola’, miglior film europeo d’animazione dell’anno, sarà premiato alla ventiduesima edizione di ‘Capri, Hollywood’. Quanto agli Stati Uniti, in attesa dell’uscita ‘tecnica’ (dal 9- 16 dicembre al Laemmle’s Music Hall Theater a Beverly Hills), gli organizzatori del festival ‘Los Angeles, Italia’ hanno fissato per il 27 novembre l’anteprima USA presso il Chinese Theatre, in collaborazione con il Consolato Generale d’Italia, l’ICE e l’Istituto Italiano di Cultura.
Aggiornamento ed edizione straordinaria: ‘La Gatta Cenerentola’, di Alessandro Rak, Ivan Cappiello, Marino Guarnieri e Dario Sansone è nella rosa dei ventisei film tra i quali saranno scelti i cinque che si contenderanno il premio Oscar 2018 come miglior film d’animazione. L’Academy of Motion Picture Arts and Sciences, infatti, ha annunciato l’elenco completo dei magnifici ventisei da cui sarà ricavata la magica cinquina; oltre alla ‘Gatta’, in tale elenco figurano ‘Cattivissimo me 3’, ‘Baby Boss’, ‘Cars 3’, ‘The Emoji movie’, ‘I Puffi 3: Viaggio nella foresta segreta’, ‘Capitan Mutanda’, ‘Ferdinand’, ‘The star’, ‘Lego Batman’, ‘Lego Ninjago’, ‘Coco’, ‘The breadwinner’, ‘Loving Vincent’, ‘The Big Bad Fox & Other Tales’, ‘Birdboy: The Forgotten Children’, ‘Ethel & Ernest’, ‘The Girl Without Hands’, ‘In This Corner of the World’, ‘Mary and the Witch’s Flower’, ‘Moomins and the Winter Wonderland’, ‘My Entire High School Sinking into the Sea’, ‘Napping Princess’, ‘A Silent Voice’, ‘Sword Art Online: The Movie – Ordinal Scale’,  ‘Window Horses: The Poetic Persian Epiphany of Rosie Ming’. La consegna della preziosa statuetta è fissata per domenica 4 marzo 2018.

  • Alcune associazioni giornalistiche hanno organizzato un sit-in davanti alla palestra Femus di Ostia, gestita da Roberto Spada. I cartelli usati nell’ambito dell’iniziativa dicevano “Con le mani siete bravi, vediamo come ve la cavate col microfono, vi aspettiamo”, “Insistere è il nostro lavoro”… Davanti alla palestra, peraltro, sono stati distribuiti anche volantini della rete #nobavaglio e uno striscione, scritto dalla Federazione nazionale stampa italiana e dell’Unione nazionale cronisti italiani, con scritto “No alla censura sulla stampa, no ai bavagli. No a leggi liberticide”. Sembra doveroso anche a noi, in questa sede, esprimere solidarietà a Davide Piervincenzi e al suo operatore, vittime di un’aggressione rozza e balorda nonché, piú in generale, a tutti i professionisti di ‘Nemo – Nessuno escluso’.
  • Fabrizio Frizzi si sta riprendendo, per la gioia di alcune professoresse, dei telespettatori e dei suoi cari. In un tweet, il popolare presentatore ha scritto: “Cari amici, sono felice di potervi scrivere per dirvi che combatto per riprendermi. Grazie a tutti per i messaggi che piano piano leggerò e che mi daranno forza per superare questa brutta avventura. Grazie anche a chi mi ha pensato con affetto senza potermi raggiungere. Prima di tutto devo ringraziare infinitamente i medici dell’Umberto 1° che mi hanno ripreso per i capelli, poi i medici del Sant’Andrea che mi hanno rimesso in piedi e rapidamente sono stati capaci di capire da cosa il guaio era stato generato. Insieme a loro devo gratitudine eterna ai loro infermieri. Naturalmente ringrazio gli amici dell’Eredità e il medico della Dear per la rapidità del soccorso… la Rai intera, il direttore generale ORFEO per la costante vicinanza. Eppoi il fratello Carlo Conti per tutto!“.
  • Ricordate le ultime sulla Disney, sulla decisione d’abbandonare Netflix, sulla piattaforma streaming proprietaria che nascerà nel 2019 e sulla possibilità di acquisizione della 21st Century Fox? Ebbene, (more…)

spicchi d’arte tra baffi di storia (17)

  • Amazon annuncia la nuova Fire TV Stick Basic Edition, media player di contenuti in streaming che offre accesso a migliaia di film, programmi TV, app e giochi. È disponibile per l’acquisto su Amazon.it in oltre cento Paesi di tutto il mondo; per i clienti iscritti ad Amazon Prime il costo è di €39,99, per gli altri di €59,99.  I contenuti disponibili variano a seconda della nazione ed è possibile impostare la lingua scegliendo tra italiano, francese, spagnolo, portoghese, brasiliano, tedesco o inglese. Per ulteriori informazioni, si può visitare il sito www.amazon.it/firetvstick.
  • Quante tecnologie in meno sono necessarie, quando si usa uno smartphone? È la domanda cui si è tentato di rispondere in un’infografica realizzata da Minimegaprint, con contenuti curati da Secretkey, nell’ambito della quale si parla di “smartphone disruption”, ossia di “cannibalizzazione” di altri oggetti. Nell’elenco stilato figurano macchina fotografica, videocamera, orologio, sveglia, calcolatrice, agenda, bussola, radio, lettore musicale, libri, enciclopedie, registratori vocali, scanner, GPS, mappe; fin troppo facile aggiungere telefono fisso e telefonino. Per alcune funzioni, lo stesso computer.
  • A quanto si apprende, la Walt Disney sarebbe in trattativa per acquistare la quota di maggioranza di 21st Century Fox, inclusi gli Studios, la produzione televisiva, la rete d’intrattenimento FX, il National Geographic, Star e (more…)

i sogni son desideri…

Le principesse Disney, da Biancaneve a Mulan, da Cenerentola a Elsa di Frozen, da Pocahontas alla sirenetta Ariel, sono protagoniste della mostra “Sogno e avventura: 80 anni di principesse nell’animazione Disney”, ospitata dal 14 ottobre al 25 febbraio al WOW di Milano. Era il 1937, infatti, quando usciva nelle sale di tutto il mondo ‘Biancaneve e i Sette Nani’, lungometraggio d’animazione entrato per sempre nella storia del cinema, segnando anche l’inizio di una lunga serie di principesse che, in un modo o nell’altro, sarebbero state accanto ai loro principi, a volte aiutandoli, a volta essendone aiutate, a volte facendone a meno: dopo Biancaneve, giusto per citarle, Cenerentola, Aurora, Belle, Ariel, Jasmine, Mulan, Pocahontas, Rapunzel, Tiana (‘la Principessa e il Ranocchio’), Merida (‘Ribelle – The Brave’), Elsa e Anna di ‘Frozen’.
Nel comunicato stampa ufficiale si legge (more…)


brevi dai media (48)

  • A partire dall’11 agosto 2017, alle ore 22.10, la simpatica Masha, protagonista di una celeberrima serie animata insieme ad un garbato plantigrado, comincia a giocare con la paura. All’inizio di ogni episodio di questa nuova serie, infatti, la bambina chiederà al proprio uditorio se qualcuno abbia paura del buio, ad esempio, o dell’acqua; questo darà il La all’intera puntata e consentirà ai telespettatori, grandi e piccini, di andare al di là dei propri timori, superandoli. L’appuntamento è su Rai YoYo.
  • Stando a quanto riferito dall’agenzia RadioCor, Radio Subasio è entrata ufficialmente nel bouquet radiofonico di Mediaset, che già comprende R101, Radio 105 e (more…)

brevi dai media (47)

La Disney sta per aggiungere molti nuovi mondi a quelli già esistenti, a livello di film e parchi tematici. Dopo Disneyland, DisneyWorld, EuroDisney e Hong Kong Disneyland Resort, la casa di Topolino, forte di acquisizioni quali Lucasfilm, Marvel e Pixar, creerà due parchi tematici gemelli, ispirati alla saga di ‘Guerre Stellari’. Le due “StarWars Land” si chiameranno ‘Galaxy’s Edge’, sono state presentate al D23, un evento per fan in California in parallelo al trailer “dietro le quinte” de ‘L’Ultimo Jedi’, il prossimo film della saga in uscita a dicembre nelle sale. Dovrebbero aprire nel 2019 in California e Florida. A proposito di ‘Star Wars’, Colin Trevorrow, all’Ischia Global Fest per presentare ‘The Book of Henry’, ha dichiarato (more…)


le frontiere dello spirito (4)

*La Leone Film Group ha annunciato d’aver comprato i diritti delle inchieste di Gianluigi Nuzzi sullo scandalo Vatileaks. Il progetto sarà realizzato a Los Angeles, dove si stanno già cercando un acquirente, uno showrunner e un regista. È precipuo intendimento della Leone Film Group quello di attingere ai libri di Nuzzi, che sarà peraltro supervisore alla sceneggiatura, ma anche a documenti segreti di Benedetto XVI e di papa Francesco. A quanto raccontato da Nuzzi in libri come ‘Via Crucis’,‘Sua Santità’ e ‘Vaticano Spa’ non sarà apportata alterazione alcuna. Come si ricorderà, proprio quei contenuti a stimolare le indagini che hanno portato all’arresto di alcune persone in Vaticano.  La casa di produzione di Raffaella Leone si occuperà a breve anche di western (‘Colt’) e di mafia, con la serie tv ‘i Beati Paoli’, diretta da Giuseppe Tornatore.
*Comincia a metà maggio la campagna di fundraising per dotare l’Ospedale Niguarda di Milano di una sala cinematografica sensoriale e terapeutica firmata MediCinema, con l’aiuto di Disney Italia. Come si ricorderà, la Disney non è nuova a simili collaborazioni ed è auspicabile che la campagna, che mira a diventare virale grazie a testimonial e a iniziative mirate sui social network, ottenga i migliori riscontri possibili. È auspicabile, peraltro, che la cinematerapia prenda piede sempre piú, nel nostro Paese e nel mondo. Alla presentazione, presso la sala conferenze del Grande Ospedale Metropolitano di Niguarda, sono intervenuti: Fulvia Salvi, presidente dell’associazione MediCinema Italia Onlus, Marco Trivelli, direttore generale del Grande Ospedale Metropolitano Niguarda, Fabiola Bertinotti, director corporate communications, publicity & corporate citizenship di The Walt Disney Company Italia, Celestino Pio Lombardi, primario di Chirurgia Endocrina al Gemelli.

Disney in fundo, ci piace concludere ricordando le uscite che la casa di Topolino promette per i prossimi tre anni: (more…)


a good Resurrection…

Disney Rapunzel and Eugene, a crucial scene


the White House in 2020: communication to power?

According to some US news media (Hollywood reporter, AOL, etc.…) Walt Disney’s CEO Bob Iger could run for US President in 2020.
According to CNBC, the candidates for the White House after these four years of Trump could be: (more…)


a volte ritornano (11)

  • Studio Uno’ è citato nei manuali di storia dei media come uno dei varietà storici della Rai; andò in onda a partire dal 21 ottobre 1961, il sabato, condotto da Mina, dalle sorelle Kessler, da Marcel Amont, dalle BlueBell Girls, dal Quartetto Cetra, da Don Lurio, dai gemelli Black Burn, da Arturo Testa. Ideato e scritto da Antonello Falqui e da Guido Sacerdote, era diretto dal citato Falqui, con la scenografia firmata da Cesarini da Senigallia, con costumi di Fosco, coreografie di Don Lurio, Gino Landi, Hermes Pan, orchestra diretta da Bruno Canfora. La fortunata fiction (more…)

tutti pazzi per Pinocchio

Il burattino (marionetta?) piú famoso del mondo, Pinocchio, è sempre alla ribalta: Disney, Tv2000, Ron Howard, Matteo Garrone e, nel suo piccolo, la regione Toscana lo omaggiano in questi mesi.


Cam Caminí (5)

The sequel of Mary Poppins, ‘Mary Poppins Returns‘, will be released in USA on December 2018 and, as it is usual, it is already rumoured with nice and interesting indiscretions.
Mary Poppins will be interpreted by Emily Blunt, and Lin-Manuel Miranda will play a new character, a lamplighter; according to the website ‘E! Online’, the historical stars of the first ‘Mary Poppins’ chapter, Julie Andrews and Dick Van Dyke could have been got in touch this time too…. What a pity, (more…)


The magic of Disney conquers China: Shanghai Disney Resort

Shanghai Disney Resort‘ was finally inaugurated, in a triumph of films, fireworks and the music of a synphonic orchesta. (No matter it was raining…) After 17 years of work, Shanghai Disneyland, built up in the Pudong area, currently is the largest park of Mainland China (389 hectares), the most technological in the world and that one that needed the most courageous investment in the history: 5,5 billions dollars. Inside the park, there is the hugest and tallest castle of ever, with a tower of 200 feet, and some attractions such as ‘Tron’ and ‘Pirates of the Caribbean’.
The leaders of China and USA greeted the born of the park; China President, Xi Jinping, called the project:

“a commitment to cross-cultural cooperation and our innovation mentality in the new era”

whereas Barack Obama, U.S. President, wrote in an official letter:

(more…)


a volte ritornano (7)

Aggiornamento: notizie interessanti anche per il sequel di ‘Twin Peaks’, la popolare serie televisiva che costituí un vero e proprio fenomeno negli anni Novanta. David Lynch, regista della prima e di questa seconda serie, ha rivelato il cast che prevede, tra gli altri, anche la nostra Monica Bellucci. L’intero cast sarà formato da 217 tra attori ed attrici, tra cui figure storiche quali il protagonista Kyle MacLachlan, David Duchovny, Alicia Witt, David Patrick Kelly, Harry Dean Stanton e molte novità, come Jim Belushi, Jeremy Davies, Laura Dern, Hailey Gates, Balthazar Getty, Ernie Hudson, Ashley Judd, David Koechner, Matthew Lillard, Trent Reznor, Tim Roth, Amanda Seyfried, Tom Sizemore, Jessica Szohr, Eddie Vedder e Naomi Watts. Non ci saranno, invece, Lara Flynn Boyle e Piper Laurie, fra i protagonisti dell’originale. La seconda serie sarà scritta da David Lynch e da Mark Frost, che saranno anche produttori esecutivi. Il debutto è previsto per il 2017.(⇐Showtime)

  • Il mondo di ‘Independence Day’ sta per tornare; sta per raggiungerci ‘Independence Day: Rigenerazione’, nelle sale italiane a partire dall’8 luglio. Roan Emmerich, già regista del primo capitolo, immagina dopo vent’anni un’umanità che ha ormai unificato gli interessi e affronta coesa la minaccia aliena, con un programma di difesa appositamente studiato, l'”Earth Space Defense”, coordinato da David Levinson (Jeff Goldblum). Gli alieni hanno molte risorse, tuttavia, e un nuovo attacco potrebbe riservare delle sorprese. Nel cast, oltre a Goldblum, figurano Liam Hemsworth, Bill Pullman, Judd Hirsch, Vivica A. Fox, Brent Spiner, Charlotte Gainsbourg, Jessie Usher, Maika Monroe, Sela Ward. (⇐Ansa)
  • Anche ‘I magnifici 7’ ha, in un certo senso, un ritorno; s’intitola anch’esso ‘I magnifici 7’ però è diretto da Antoine Fuqua. È presentato come una rivisitazione del classico targato Metro-Goldwyn-Mayer Pictures e Columbia Pictures;  i cittadini di Rose Creek assoldando sette fuorilegge per sfuggire alle angherie e alle sopraffazioni del magnate Bartholomew Bogue. I sette, fuorilegge, giocatori d’azzardo, cacciatori di taglie e (apparentemente) senzadio sono Sam Chisolm (Denzel Washington), Josh Farraday (Chris Pratt), Goodnight Robicheaux (Ethan Hawke), Jack Horne (Vincent D’Onofrio), Billy Rocks (Byung-Hun Lee), Vasquez (Manuel Garcia-Rulfo) e Red Harvest (Martin Sensmeier). Alla fine, però, anche i fuorilegge (apparentemenente) senza dio imparano a combattere per qualcosa che va al di là del denaro. (more…)

50 shades of bear…

Alejandro G. Iñárritu’s ‘The Revenant’ is a wonderful film, without any doubt. However, exquisitely cinematic aspects aside, according to my humble opinion the skill of the Bear has not been appreciated enough. Yes, seriously: the Bear! Where did they find a plantigrade able to get into the scene in the perfect moment, beating the protagonist according to its natural instinct and manner, and leave him alive enough to deal with the rest of the picture? (And please remember that trying to shoot a bear’s cubs near to the mother is a particularly dangerous idea, and Leo did not use any stuntman). DiCaprio’s bravura is beyond dispute and Alejandro G. Iñárritu told he will never reveal how actually managed to make that incredible scene. Director,  actor, make up artists worthy for the Oscar. However, the Bear too deserves our estimation. And this must be the place to recall the importance of the bears throughout the entire history of cinema. Hanna & Barbera’s Yoghi &
‘The Revenant’, di Alejandro G. Iñárritu, è un film meraviglioso, senza alcun dubbio. Aspetti squisitamente cinematografici a parte, non è stata ancora valorizzata, a mio modesto parere, la bravura dell’Orso. Sí, sul serio: l’Orso! Dove hanno trovato un plantigrado in grado di entrare in scena al momento giusto, battendo il protagonista secondo il suo istinto e le sue naturali maniere, lasciandolo vivo abbastanza per affrontare il resto del film? Si consideri che tentar di sparare ai cuccioli di un orso vicino alla madre è un’idea particolarmente pericolosa e Leo non ha fatto uso di controfigure. La bravura di DiCaprio è fuor di discussione e Alejandro G. Iñárritu ha detto che non rivelerà mai come in realtà sia riuscito a girare quell’incredibile scena. Regista, attore, truccatori, tutti meritevoli di Oscar. Tuttavia, anche l’Orso merita la nostra stima. E questo sembra essere il posto giusto per ricordare l’importanza degli orsi in tutta la storia del cinema. Yoghi e

(more…)


mettete Disney nei vostri cenoni!

Ogni anno a Natale e a Capodanno l’appuntamento con i  film d’animazione e con i classici Disney è istituzionale, irrinunciabile. Questo sarà l’anno di ‘Frozen’, tra l’altro ma anche del ‘Grande e Potente Oz‘ e della ‘Cenerentola‘ di Kenneth Branagh.
Ecco sciorinati, pertanto, in bell’ordine, i film e i cartoni animati che il buon vecchio Walt, anche per mano dei suoi successori, regalerà quest’anno alle diverse reti (c’è davvero di che essere riconoscenti): (more…)


Regression e altri demoni

È nelle sale ‘Regression’, psico – horror – thriller con Emma Watson, David Thewlis ed Ethan Hawke, diretto dal premio Oscar Alejandro Amenábar; la nota Ansa che lo accompagna recita “C’è un demoniaco dentro di noi, ma anche quello vero. Anche se il più grande lavoro del diavolo è dimostrare che non esiste”.

Anche a noi di ‘Sinners, programma basato sul peccato, alcune domande sorgevano spontanee, nel nostro piccolo. Chi è esattamente il diavolo? Che fattezze ha? Come opera? Se la memoria non m’inganna, era domanda che ponevamo anche ai nostri ospiti, spesso professori universitari, ricevendo interessanti risposte: nella Bibbia Satana appare come un dignitario di corte, il diavolo appare solo quando tenta Gesú e quando, secondo san Giovanni, entra in Giuda. È citato, per la verità, anche nell’Apocalisse. Alcuni pensano che il nome Satana derivi da quello del dio egizio Set. Lucifero ha una storia complicatissima, che non è possibile condensare in questa sede. Ovvio, poi, che il programma fosse basato sul modo in cui le dette figure sono state analizzate dalla settima arte.

Al sottoscritto, a prescindere da precedenti collaborazioni, risulta quanto segue.

La fata madrina di Cenerentola, nel capolavoro Disney, guardava il gatto delle sorellastre dopo l’avvenuta vestizione della fanciulla, dicendo: «Povero Lucifero!»; Victor Hugo intitolava ‛Satana’ un capitolo di un suo romanzo in cui appariva un personaggio sottilmente malvagio; Athena e i Cavalieri dello Zodiaco sconfiggevano Lucifero in un OAV intitolato ‘L’ultima battaglia’; Antoine de Saint-Exupéry conferiva al Serpente del ‛Piccolo Principe’ i caratteri della malvagità e dell’invidia, in maniera simile al Serpente di Collodi, ispirato a Goethe, che moriva ridendo a crepapelle al cospetto di Pinocchio; qualche stagione addietro, a ‛Quelli che il calcio’, in prossimità del santo Natale, s’intonava «Sia maledetto Satana e tutti i malfattori!».

Nel libro della Sapienza è scritto che “la morte è entrata nel mondo per invidia del diavolo” ed è sicuramente un personaggio negativo “il Diavolo” che, in ‘Spicchi di cielo tra baffi di fumo’, brucia il campo di grano della famiglia di Romeo per comprare quest’ultimo.

Eppure, ne ‘I fratelli Karamazov’, Fëdor Michajlovič Dostoevskij fa dire a Satana che anche lui avrebbe voluto gioire per la Resurrezione di Cristo. Lo stesso autore scrive anche, nello  stesso libro, che “il diavolo combatte con Dio e il campo della battaglia è il cuore dell’Uomo “.

(more…)


cam caminí (4): Blake for Disney

The metrics of William Blake’s Song of Innocence dedicated to the Chimney Sweeper is perfectly available with Chim Chim Cher-ee, the song performed by Bert (Dick van Dyke) in Walt Disney’s ‘Mary Poppins. (A Pasquale Curatola’s recent discovery).

It is to sing the verses following the music, as if they were the lyrics of the song:

(more…)


Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: