la TV fa 70

Aggiornamento 29 febbraio: lungi da noi dimenticare gli appuntamenti con ‘Rischiatutto 70’! Trasmissione tra le piú garbate, celebra anch’essa i settant’anni di mamma Rai rispolverando il mitico Rischiatutto condotto da Mike Bongiorno. Condotta da Carlo Conti, avrà per concorrenti della prima puntata (2 marzo) Piero Chiambretti con Nino Frassica (già campioni in carica dallo scorso gennaio) ma anche Alessia Marcuzzi con Christian De Sica e Carlo Verdone con Claudia Gerini; nella seconda, in onda sabato 9 marzo, Massimo Lopez con Tullio Solenghi e Milly Carlucci con Flavio Insinna, ovviamente a sfidare la coppia che avrà vinto la puntata del 2 marzo. Nella prima puntata saranno ospiti i Pooh e I Ricchi e poveri; nella seconda Patty Pravo e Rita Pavone.

‘La TV fa 70’: su Rai 1 il settantesimo genetliaco di mamma Rai.

“La Televisione italiana compie 70 anni e la Rai, che fu la prima a mandare in onda le trasmissioni del “servizio televisivo regolare” a partire dal 3 gennaio 1954, la festeggia affidando a Massimo Giletti la conduzione di un grande evento, in onda mercoledì 28 febbraio alle 21.30 su Rai 1, prodotto da Intrattenimento Prime Time.

Un ideale piano sequenza (come nel bellissimo spot che annuncia il programma) “trasporterà” i telespettatori nei programmi che hanno scritto pagine importanti della nostra tv: le regine del sabato sera e i re della domenica, i comici della tv alternativa e i grandi protagonisti dell’informazione, le dive del varietà e i cantanti di Sanremo, le fortunate lotterie e i quiz che facevano impennare gli indici di gradimento. 
Ma saranno le sigle, vera e propria colonna sonora della vita di tanti italiani, dagli anni Sessanta a oggi, a condurre il pubblico da un decennio all’altro, da un genere all’altro, facendo riemergere i volti, le storie e le atmosfere della nostra memoria televisiva. 

Saranno tantissimi gli artisti e i personaggi che prenderanno parte alla serata per festeggiare la Televisione, specchio fedele del nostro Paese ma anche motore di cambiamento culturale e sociale.
Amadeus, Carlo Conti, Antonella Clerici, Fiorello, Paolo Bonolis, Alberto Angela, Giancarlo Magalli, Maria De Filippi, Noemi, Giorgia, Francesco Gabbani, Serena Rossi, Marisa Laurito, Claudia Gerini, Angelina Mango, Piero Chiambretti, Francesca Fagnani, Nina Soldano, Andy Luotto, Gaia, Vito Molinari, Colapesce e Di Martino saliranno sul palco per festeggiare i 70 anni della nostra Televisione. Ci saranno due dei padri costituenti della Televisione italiana: Pippo Baudo e Renzo Arbore.

Non mancherà un omaggio al talk show, uno dei generi televisivi più longevi e più energici, molto frequentati dalla tv contemporanea, e al suo inventore Maurizio Costanzo. Così Bruno Vespa ed Enrico Mentana, Iva Zanicchi e Simona Ventura (altro…)

Giornata mondiale della Radio: World Radio Day

Ricorre oggi, 13 febbraio, la Giornata mondiale della Radio, il World Radio Day*. Coincidenza vuole che quest’anno la ricorrenza risplenda di ulteriore smalto dacché nel 2024 ricorrono anche i centocinquant’anni dalla nascita di Guglielmo Marconi ed i cento dalla fondazione dell’Unione Radiofonica Italiana (URI), antenata di Radio Rai.
La Concessionaria di Stato per l’esercizio radiofonico e televisivo, infatti, festeggia: (altro…)

quarant’anni di Televideo, le iniziative ed il ricordo

Sebbene in pochi vi stiano riflettendo, quarant’anni fa nasceva, tra le altre cose, anche Rai Televideo, testata che, giustapposta alla normale visione del televisore con le opportune tecnologie, consentiva (e consente ancora oggi, nell’era di internet e delle app) di fruire di contenuti aggiuntivi quali, ad esempio, i sottotitoli (alla famosa pagina 777 per l’italiano, 778 per l’inglese).
Chi scrive non ha alcun timore, d’altra parte, ad ammettere una marachella che faceva da fanciullo, quella di lasciare il televideo attivo, magari nella modalità di sovrapposizione, a parenti anziani che, poco usi alle tecnologie, venivano impossibilitati alla fruizione completa dei loro programmi preferiti.
Men che mai gli risulta difficile ricordare che le pagine 530 e seguenti, quelle con i dati dell’ascolto televisivo, hanno costituito uno dei suoi primi manuali d’avvicinamento allo studio dei mezzi di comunicazione di massa.
Neanche a dirlo, Rai News 24 e Rai Pubblica Utilità hanno

(altro…)

Disney’s Wish: something about (no spoiler)

Wish’, Disney’s sixty-second classic, is a must watch. The entire list of Easter eggs is virtually impossible to be drawn up exhaustively, and it is crystal-clear to anyone the effort done by the screen-players to remember as many Disney films as it was possible.
Some doubts, however, emerge and, although we do not endorse many of the critiques that have appeared online, it seems right expressing our opinion on some points. (altro…)

Rai tv compie settant’anni. E Rischia… tutto

Aggiornamento 7 gennaio 2024: va in onda questa sera, su Rai 1, il film ‘La luce nella masseria’, prodotto da Luca Barbareschi con Eliseo Entertainment in collaborazione con Rai Fiction, diretto da Tiziana Aristarco e Riccardo Donna, con Domenico Diele, Aurora Ruffino, Renato Carpentieri nonché dal giovanissimo Giovanni Limite, voce narrante sullo sfondo dei “Sassi” di Matera, dove l’innovativo e strano elettrodomestico viene “accolto” con stupore dai piú giovani, con diffidenza dai piú anziani.

3 gennaio 2024: la Rai TV compie ufficialmente settant’anni (la radio ne compirà cento a ottobre).
3 gennaio 2024: anche zia Cecilia compie ufficialmente gli anni (e li porta divinamente).
Mamma Rai tiene molto alle ricorrenze, proprie ed altrui, se non altro perché, da Concessionaria di Stato, riveste un innegabile ruolo istituzionale. Ecco, dai comunicati del competente Ufficio Stampa, le iniziative poste in essere per l’importante genetliaco:

(altro…)

l’anno che verrà (2024)

Il 2024 sarà un anno bisestile del terzo millennio dell’era volgare, cioè dalla nascita di Gesú Cristo.

Nell’astrologia cinese sarà l’Anno del Drago Verde di Legno, che prevede fortuna, benessere e un flusso positivo d’energia. Caso vuole che il vostro blogger preferito appartenga proprio al segno del Drago, sebbene di Fuoco e non di Legno; i Draghi adulti, secondo le stelle d’Oriente, possono “fare grandi cose grazie alla loro ambizione e alla loro capacità di influenzare, coinvolgere e trascinare gli altri. Sono dotati di un innato coraggio, una forte tenacia e una buona intelligenza, per questo sono anche molto sicuri di loro stessi. Non hanno paura delle sfide e sono disposti a correre rischi. Hanno sempre lo sguardo rivolto verso il futuro e cercano di allontanarsi da tutto ciò che è considerato tradizionale” (dal sito Viaggio in Cina.it).
Tornando in Occidente, apprendiamo dall’agenzia ANSA che, secondo l’almanacco di Barbanera, è previsto nel 2024 “il ritorno di Plutone in Acquario”, il quale ritorno “spingerà tutti alla ricerca di nuovi e più equi assetti sociali”. Per chi crede nell’astrologia, ovviamente, sebbene mai si sia taciuto un malcelato orgoglio d’appartenere al segno dell’Acquario.

Per il resto, ecco, tra Oriente e Occidente, le ricorrenze che ci attendono:
(altro…)

Hollywood Sign: new look and a 100th anniversary!

The famous Hollywood Sign is in the year of its first century, one hundred years since the iconic sign appeared for the first time, illuminated by 3,700 light bulbs, on the Griffith Park hill overlooking the City of Stars.
The Sign, in view of the anniversary, was cleaned and restored, by using a particular waterproof paint in the self-cleaning color Emerald Rain Refresh, and the entire operation was followed minute by minute for weeks on the Hollywood Sign website, through a video camera active 24 hours a day, seven days a week.
Last October 31 (maybe better known as Halloween), Councilmember Nithya Raman and the Los Angeles City Council declared it to be the “Hollywood Sign Day”.
The Sign «is the pride of Los Angeles and we are happy that fans around the world will be able to see the new look for the 100th birthday» Jeff Zarrinnam, president of the Hollywood Sign Trust, said; as for the letters, «they won’t fly away anymore, except in disaster movies!», he also added. «The Hollywood sign is important to the entire fabric of Los Angeles. It is the symbol of Los Angeles, it is the symbol of California, it is the symbol of America. It is our Statue of Liberty».

The Hollywood SignTrust is celebrating the 100th anniversary of Hollywood’s biggest star with festivities and special events throughout 2023. Please (altro…)

setTANTArai: i primordi della televisione

“La televisione prima della televisione: per celebrare i 70 anni del Servizio Pubblico Radiotelevisivo, Rai Cultura propone “SetTANTArai”, una striscia quotidiana, con le immagini sperimentali del Telegiornale, prodotte dal 13 novembre 1953 al 3 gennaio 1954, primo giorno di trasmissione ufficiale in Italia dal piccolo schermo, per annunciare il quale – un vero e proprio evento nazionale – vennero scelti la voce e il volto di Fulvia Colombo.”

(Ufficio Stampa Rai)

Il prossimo compleanno ufficiale di Mamma Rai ricorrerà il 3 gennaio 2024 e saranno settant’anni.
Il 13 novembre del 1953, tuttavia, si cominciò a sperimentare il telegiornale, mandandolo in onda nella consapevolezza che, a seguirlo, ci sarebbero stati pochissimi privilegiati, tra cui i miei nonni materni.
Ad integrazione di quanto anticipato nella nota stampa, vogliamo ricordare che ‘SetTANTArai’ è il programma a striscia, a cura di Giovanni Paolo Fontana, realizzato grazie ad una scrupolosa ricerca nelle Teche Rai, in onda a partire da stasera, 13 novembre, alle 20.25, su Rai Storia. Con repliche, per la verità, alle 00.30 e alle 14.15.
In cinque emozionanti minuti, i “numeri zero” del Servizio Pubblico, con brevi filmati con notizie di politica interna ed estera, di costume, sport e società. Nonché, forse soprattutto, l’alacre e solerte lavoro di giornalisti, tecnici, autori e dirigenti.

Ecco, dal sito di RaiPlay, cui si deve opportunamente accedere, il link della trasmissione: (altro…)

spicchi d’arte tra baffi di storia (109)

  • Ricorre oggi, 15 ottobre 2023, il centesimo anniversario della nascita di Italo Calvino, scrittore tra i piú originali della letteratura italiana. È allestita, alle Scuderie del Quirinale, la mostra ‘Favoloso Calvino’, sorta di viaggio in oltre duecento opere (dipinti, sculture, disegni, illustrazioni, codici medievali, fotografie, ritratti, prime edizioni) nei temi del grande Italo, dall’impronta cosmopolita all’interesse verso le scienze, dalla sensibilità verso le realtà urbane, alla fiaba, alla cosmologia. È visitabile fino al 4 febbraio; per informazioni Scuderie del Quirinale.it
  • In attesa del 17 novembre, decennale dalla scomparsa di Enzo Jannacci, una sua versione a cartone animato gira già per Milano e incontra i personaggi che popolavano il suo mondo, come el Barbun in scarp de tennisl’ArmandoVincenzina. È il video di ‘Non sporcarmi il vestito’, firmato da Ranuccio Sodi con l’animazione dello Studio Convertino & Designers; è il commento filmico dell’omonima canzone recuperata e restaurata, parte integrante del vinile ‘Enzo Jannacci – Qualcosa da ascoltare – tra inediti e rarità’, che Ala Bianca pubblicherà il giorno del decennale, il citato 17 novembre.  ‘Non posso sporcarmi il vestito’ è inoltre sincronizzato nel docufilm di Giorgio Verdelli ‘Enzo Jannacci, Vengo Anch’io’, presentato in anteprima alla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia e distribuito in sala da Medusa.
  • A Jacovitti è invece dedicata la mostra antologica ‘L’incontenibile arte dell’umorismo’, a cura di Dino Aloi e Silvia Jacovitti con Giulia Ferracci, allestita al Maxxi di Roma dal 25 ottobre al 18 febbraio 2024. L’iniziativa fa parte del progetto “Jacovittissimevolmente”, che comprende anche la mostra ‘Tutte le follie di Jac’, a cura di Luca Raffaelli, già aperta al Macte (Museo d’Arte Contemporanea) di Termoli, visitabile fino al 25 febbraio. ‘L’incontenibile arte dell’umorismo’ consta di 450 pezzi, esposti su una superficie di 400 metri quadrati, tra tavole originali provenienti dall’archivio della figlia Silvia e giornali dell’epoca; un percorso articolato in nove sezioni, dagli Esordi sul settimanale satirico fiorentino Il Brivido, alle storie di Cocco Bill per il Giorno a Cocco Bill testimonial dei gelati Eldorado su Carosello. Per non parlare dei suoi cento, indimenticabili, personaggi…
  • Quanto a Lucio Dalla, (altro…)
DarkLight