maestri a confronto (21)

  • Come si ricorderà, nel programma della LXXVII edizione del festival di Cannes si è previsto di riconoscere allo Studio Ghibli ed al Maestro Hayao Miyazaki le dovute attenzioni. Non solo la prima Palma d’Oro onoraria ad un intero studio di produzione ma anche, ed è successo ieri pomeriggio, la proiezione di quattro cortometraggi, tre dei quali mai usciti dal Giappone: ‘Mei e l’autobus dei cuccioli di gatto’ (2002, un mini sequel inedito del classico ‘Il mio vicino Totoro’); ‘Caccia alla casa’ (2006); ‘Mr. Dough e la principessa dell’uovo’ (2010) e ‘Boro il bruco’ (2018). Al Grand Théâtre Lumière sono andati il figlio di Miyazaki, Gorō, ed il vicepresidente Kenichi Toda, in rappresentanza di tutto lo Studio Ghibli, compreso il Museo Ghibli, Mitaka ed il Parco Ghibli. Quanto ad Hayao, nonostante le precedenti dichiarazioni riguardo al canto dell’airon…, pardon, del cigno, pare stia lavorando al suo prossimo film…
  • È stata squisitamente commerciale l’ultima fatica di Martin Scorsese. In attesa di metter mano al film su Gesú e alla serie ‘The Saints’, il maestro italoamericano ha diretto Timothée Chalamet nello spot del profumo Bleu de Chanel, ambientato in una New York iper-realistica. Grande successo, peraltro, aveva ottenuto il primo spot per questo profumo, che aveva per protagonista Gaspard Ulliel.
  • CG Entertainment ha annunciato una nuova rassegna dedicata a Pedro Almodóvar, dal titolo “Almodóvar – Corpi in prestito”, nelle sale italiane, in versione restaurata, dal prossimo 10 giugno: ‘Kika – Un corpo in prestito’ (1993), ‘Il fiore del mio segreto’ (1995), ‘Parla con lei’ (2002), ‘La mala educación’ (2004), ‘Volver’ (2006).
  • Vivrà dal 24 al 26 maggio 2024, presso la Pelanda del Mattatoio e la Città dell’Altra Economia di Testaccio, a Roma, la decima edizione di “ARF”, “la festa di chi ama, scrive, disegna, legge e respira fumetti“. Nove mostre inedite tra cui ‘O partigiano, portami via’ per celebrare la carriera di Baru, padre nobile del graphic novel francese, voce delle classi operaie, degli immigrati, dei disgraziati e degli ultimi. Baru, assieme a Vittorio Giardino, sarà anche protagonista di una lectio magistralis. A questo link, il programma completo della rassegna.
  • Dal 29 maggio al 13 gennaio, invece, la mostra “Movie Icons. Oggetti dai set di Hollywood”, organizzata dal Museo Nazionale del Cinema con Theatrum Mundi, curata da Domenico De Gaetano, direttore del Museo del Cinema di Torino, e da Luca Cableri, direttore della galleria Theatrum Mundi di Arezzo, allestita all’interno della Mole Antonelliana. Dalla piuma di Forrest Gump alla bacchetta magica di Harry Potter, dal casco degli Stormtrooper di Guerre stellari fino alla pallottola di Matrix: nell’ambito della mostra ben 117 oggetti originali di scena, costumi e memorabilia, provenienti dai set cinematografici hollywoodiani.
  • Lux in fundo, Vittorio Storaro e le “Giornate della Luce”, (altro…)

Wonder Twins: what about?

The world of superheroes, both Marvel and DC, is going through a delicate phase and many categories are being redefined. In this post we do not want to paint a picture of the state-of-the-art of the two universes; rather, our goal is to remember two characters (three with the monkey) who, in our very modest opinion, have some potential: the Wonder Twins!
After some sporadic appearances (for example in the ‘Smalville’ series), a film all about them was announced in 2022, directed by Adam Sztykiel and starred by KJ Apa and Isabel May, for the HBO Max platform. That film was subsequently cancelled but, in our humble opinion, Zan and Jayna could appear in the next DC films, as collaborators with Batman, Superman and Wonder Woman, for example.
Hereafter, however, a brief explanation of their history and their merits. (altro…)

Romics XXXII

Aggiornamento: è suggestiva coincidenza che oggi, 4 aprile 2024, ricorra il cinquantesimo anniversario dell’arrivo in Italia di Goldrake

Vive dal 4 al 7 aprile 2024 la XXXII edizione di ‘Romics’, il festival romano del fumetto, dell’animazione, del cinema, dei videogiochi. Oltre alla presentazione, in prima assoluta, dell’ultima fatica di Bruno Bozzetto (‘Sapiens), il programma prevede molti altri interessanti appuntamenti: (altro…)

spicchi d’arte tra baffi di storia (112)

  • Ci è gradito festeggiare la Pasqua tornando sul rapporto tra Martin Scorsese e la religione. Dopo il grande successo del post dedicato al libro ‘Dialoghi sulla Fede’, infatti, ricordiamo, sulla scorta di quanto indicato da Hollywood Reporter, che oltre al film su Gesú, Martin Scorsese presenterà, narrerà e sarà produttore esecutivo di un docudrama in otto episodi intitolato ‘Martin Scorsese Presents: The Saints’, realizzato per Fox Nation, il servizio di streaming di Fox News Channel; in ognuna delle otto, emozionanti puntate si tratterà di un santo: Giovanna d’Arco, Francesco d’Assisi, san Giovanni Battista, Tommaso Becket, Maria Maddalena, Mosè l’Etiope, san Sebastiano e Massimiliano Kolbe. La serie è stata creata da Matti Leshem e sviluppata da Scorsese per Lionsgate Alternative Television; è stata scritta da Kent Jones e l’ha diretta Elizabeth Chomko. Tra gli altri produttori esecutivi ci sono Julie Yorn, Rick Yorn, Christopher Donnelly, Yoshi Stone e Craig Piligian.
  • Da piú laico, quantunque gradevole, presupposto, sembra invece muovere ‘Cult – Cars&Movies’, un progetto trasversale di exhibit design a cura di GL events Italia che vuole unire cinema e automotive, cultura e tradizione, presentando al pubblico di Torino i veicoli simbolo di alcuni film cult della cultura pop & comics, da Herbie, il Maggiolino tutto matto, alle Mini Cooper di ‘The Italian Job’, alla jeep di ‘Jurassic Park’. Due le manifestazioni in programma, a Lingotto Fiere: Torino Comics da venerdí 12 a domenica 14 aprile; ad Amts Auto Moto Turin Show, da venerdí 19 a domenica 21 aprile. La mostra è realizzata in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema di Torino, il Museo dell’Automobile di Torino e la Film Commission Torino Piemonte.
  • Giovedí 4, nella sede di Foqus dell’Accademia, nei Quartieri spagnoli di Napoli, e venerdí 5 aprile, al cinema Modernissimo, anch’esso a Napoli, vivrà invece la terza edizione della fortunata rassegna ‘Nel nome di Stan Lee. La Marvel tra fumetto, cinema e nuovi media’, che quest’anno raddoppia le sue date e consolida la collaborazione con Comicon nell’ambito del programma di Comic(on)off. L’iniziativa, curata da Diego Del Pozzo e promossa dalla cattedra di Comunicazione pubblicitaria dell’Accademia di Belle arti di Napoli (Corso di Design della comunicazione, Scuola di Progettazione artistica per l’impresa), nata come momento di studio e approfondimento dedicato alla Marvel e ai suoi personaggi di genere supereroico, propone quest’anno un focus intitolato “Passato, presente e futuro delle serie tv Marvel”, dedicato alle trasposizioni televisive seriali con protagonisti i supereroi scaturiti dalla mente del leggendario sceneggiatore Stan Lee, di un altro gigante della nona arte come Jack Kirby (di fatto, il co-creatore dell’universo Marvel) e di altri grandi artisti che nel corso dei decenni ne hanno narrato le avventure, prima tra le pagine dei fumetti, poi al cinema, in televisione, nei videogiochi e sul web.
  • Sarà proiettato a partire dal 2 aprile, nelle italiche sale, il film ‘L’arpa birmana’, diretto nel 1956 da Kon Ichikawa, ora restaurato da Nikkatsu Corporation e The Japan Foundation e distribuito dalla Cineteca di Bologna nell’ambito del piú volte ricordato (e mai abbastanza rimeritato) progetto ‘Il Cinema Ritrovato. Al cinema’. Magnificamente girato in un silenzioso bianco e nero, ‘L’arpa birmana’ è la storia vera di un soldato giapponese che diventa monaco buddista ma anche di un intero reggimento che, in un contesto di guerra e morte, trova armonia attraverso il canto.
  • A quarant’anni di distanza, il documentario ‘La montagna lucente (Gasherbrum – Der leuchtende Berg)’ racconta l’impresa di Reinhold Messner e Hans Kammerlander, che riuscirono in una delle piú grandi imprese dell’alpinismo himalayano mai tentate fino ad allora: conquistare due “Ottomila”, il Gasherbrum I e il Gasherbrum II, in puro stile alpino, senza ossigeno, senza supporti esterni. Con loro Werner Herzog, impegnato a girare un documentario sulla spedizione. Il Trento Film Festival ha posizionato nel programma della sua LXXII edizione (26 aprile – 5 maggio) una serata speciale, il 3 maggio, con la proiezione della versione restaurata dell’edizione italiana del documentario alla presenza di uno dei due protagonisti, Reinhold Messner. Sito Ufficiale: https://trentofestival.it

spicchi di foto tra baffi di lupo (Alberto)

Vive a partire da domani, 8 marzo 2024, con Lupo Alberto e con la fotografia contemporanea, la programmazione espositiva primaverile della Fondazione Modena Arti Visive (Fmav).
Con riguardo al canide dal turchino pelame, si deve ricordare che la mostra “Zitt! Zitt! Arriva Lupo Alberto. Silver, 50 anni da lupo”, a cura di Francesca Fontana e Lorenzo Respi, è allestita nella città estense*, al Museo della Figurina, per celebrare il mezzo secolo del fumetto. Il quale fumetto esordí sulle pagine del Corriere dei Ragazzi, magicamente sbucando dalla matita di un giovanissimo Guido Silvestri (Silver), che lo concepí con tutta la fattoria McKenzie, la gallina Marta, il cagnolone Mosè, il maiale Alcide, il papero Glicerina, il toro Krug, il cavallo Ludovico. Per raggiungere e superare i 440 numeri.
La mostra, visitabile fino al 25 d’agosto, riproduce il percorso evolutivo del fumetto, prendendo in esame non solo le tavole ma anche il merchandising, i libri, le figurine, i cartoni animati, i videogiochi. Per la completezza dell’informazione, è opportuno ricordare che il vostro blogger preferito di Lupo Alberto ha avuto il diario scolastico.
A Palazzo Margherita, invece, è in essere “Corrispondenze”, progetto sostenuto da Strategia Fotografia 2023, promosso dal Ministero della Cultura, che coinvolge fino al 5 maggio sette fotografi italiani emergenti: (altro…)

visse d’Arte*…

Aggiornamento 25 marzo: dopo Puccini, Toscanini. Per festeggiare il compleanno del grande direttore d’orchestra, è stata presentata al pubblico ‘Nella casa di Arturo’. Pubblicazione tra le più interessanti, ‘Nella casa di Arturo’ è la nuova guida a fumetti del Museo Casa natale Arturo Toscanini, voluta dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Parma-Casa della Musica con l’obiettivo di presentare il museo in una nuova veste, grazie alla sperimentazione di linguaggi e forme espressive innovativi. La guida, presentata proprio nella casa (Casa – Museo) che al Maestro diede i natali, è stata ideata dall’Associazione Artetipi ed è il frutto esito del laboratorio curato dall’illustratrice Martina Sarritzu; la storia e la figura di Arturo Toscanini vi sono trattate in modo accattivante, con un linguaggio inclusivo e contenuti accessibili anche a chi non è uno specialista. Sarà in vendita al Museo Casa natale Arturo Toscanini e alla reception di Casa della Musica. 

Finalmente in libreria (ma anche in fumetteria) l’attesissima graphic novel (romanzo a fumetti?) ‘Vissi d’Arte’, dedicata a Giacomo Puccini nell’anno in cui si celebra il centenario della morte. Scritta da Roberto Iovino, Nicole Olivieri, Francesca Oranges, è stata disegnata da Sara Casciaro.
Il sito ufficiale di Feltrinelli ci ricorda quanto segue: (altro…)

spicchi d’arte tra baffi di storia (111)

  • È disponibile su Tivùsat, alla posizione 76, il canale DIM, dedicato agli ucraini che hanno dovuto abbandonare il loro Paese. Il palinsesto è un mosaico di cultura ucraina, con un’offerta che spazia dalle serie TV ai talk di propria produzione, dai migliori film e documentari, ai cartoni animati, ai telegiornali, nello sforzo di mantenere vive le radici culturali e la consapevolezza storica.
  • Comincia oggi, 25 febbraio, la sesta stagione di ‘Illuminate’, docu-serie dedicata alle donne esemplari del Novecento italiano. Si comincia con Nilla Pizzi, “la regina della canzone”, presentata da Martina Stella; nelle successive, tre, emozionanti puntate ci saranno, rispettivamente, di Carla Signoris, che sogna di rivivere una “giornata particolare” della vita di Monica Vitti, Anna Ferzetti, che interpreta la prima e unica sceneggiatrice degli anni d’oro del cinema italiano, Suso Cecchi D’Amico, Euridice Axen alle prese con le Sorelle Fontana. 
  • Harry Potter avrà una serie televisiva tutta sua, sul canale streaming della Warner Max. Debutterà nel 2026, con la prima di sette stagioni, una per ciascun volume della saga. Lo ha annunciato il Ceo di Warner Bros.Discovery David Zaslav durante una discussione con gli azionisti sui risultati dell’ultimo trimestre del 2023.
  • Si terrà in uno dei suoi templi, l’Arena di Verona, una grande serata evento dedicata all’Opera italiana, “La grande opera italiana patrimonio dell’Umanità”. Come si ricorderà, l’UNESCO ha riconosciuto all’opera e al canto lirico made in Italy il riconoscimento quali patrimonio dell’umanità; l’evento celebrativo, promosso dal Ministero della Cultura (MiC), sarà animato da un’orchestra di 150 musicisti e da un coro di 300 artisti provenienti da tutte le Fondazioni lirico sinfoniche italiane e non. La trasmissione televisiva sarà assicurata da Rai 1, in diretta, venerdí 7 giugno.
  • È nelle edicole, nelle librerie, nelle fumetterie, per i tipi della Panini Comics, ‘Zio Paperone e… (altro…)

#ioleggoperché, graphic novel e altri demoni

  • Oggi, 4 novembre, nel suggestivo contesto di Lucca Comics, 24Ore Cultura presenta, per la prima volta nella sua storia, la nuova linea dedicata ai fumetti e alle graphic novel. Tale nuova linea è nata per trattare temi legati all’attualità, all’arte, alla cultura, ai viaggi e al cibo; quattro le collane: Grandi Artisti, Visionaria, Guide a fumetti 24 Ore a…, Contemporanea. Tra gli autori del catalogo Maicol & Mirco, Vanna Vinci e Massimo Giacon, protagonisti di firmacopie e di un evento speciale alle 18.30, all’Auditorium San Girolamo. Tra i titoli già pubblicati la graphic novelRoberto Bolle’, di Francesco Cattani; ‘Ettore Sottsass e il mistero degli oggetti’, di Massimo Giacon, sul grande architetto-designer; ‘Frida’, di Vanna Vinci, sulla nota pittrice messicana; ‘Coccodrilli squisiti’, di Hurricane, opera interattiva surrealista; tra le prossime uscite di novembre: ‘Natura Morta. Una domanda a Giorgio Morandi’, di Maicol & Mirco; ‘William Morris’, di Pia Valentinis e Giancarlo Ascari; ‘Just Mom’, di Alice Socal, incentrato sulle avventure di una mamma contemporanea; ‘Francisco Goya’, di Otto Gabos.
  • Oggi, 4 novembre 2023, comincia anche l’VIII edizione di #ioleggoperché, la campagna nazionale dell’Associazione Italiana Editori (AIE), fregiata della Medaglia del Presidente della Repubblica, per portare nuovi libri nelle scuole e potenziare cosí le biblioteche scolastiche. L’iniziativa, che proseguirà fino al 12 novembre, è resa possibile grazie al sostegno del Ministero della Cultura (MiC) attraverso il Centro per il libro e la lettura ed è portata avanti in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione e del Merito, il Dipartimento per l’informazione e l’editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri, l’Associazione Italiana Biblioteche (AIB), l’Associazione Librai Italiani (ALI), il Sindacato Italiano Librai e Cartolibrai (SIL), con il supporto di Fondazione Cariplo e con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e di SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori.
    Chiunque può andare in libreria e (altro…)

intelligenza artificiale, tenente Colombo, Ennio Morricone, Corto Maltese e altri demoni

  • Tre aziende discografiche americane hanno fatto causa all’azienda Anthropic perché avrebbe “allenato” l’intelligenza artificiale con le loro canzoni; le medesime aziende sostengono inoltre che «Anthropic non paga nulla agli editori, ai loro autori o altri titolari di diritto d’autore» e che «non ha mai nemmeno tentato di ottenere in licenza l’uso i testi degli editori». Questa azione legale si unisce a quelle già depositate da autori e scrittori americani nei confronti di colossi come Meta e OpenAI, la società che ha lanciato ChatGpt. YouTube, invece, secondo quanto riportato dalla testata Billboard, starebbe pianificando di lanciare un strumento di intelligenza artificiale che consentirebbe di realizzare video utilizzando le voci di artisti famosi sebbene «siglare accordi con le case discografiche per lanciare la versione di prova del software sta richiedendo più tempo del previsto». Le principali etichette, Universal Music Group, Sony Music Entertainment e Warner Music Group, stanno negoziando accordi di licenza per coprire i diritti vocali.
  • Preoccupazione anche nel mondo del doppiaggio. Francesco Vairano, doppiatore, direttore di doppiaggio, dialoghista nonché presidente dell’Aidac (Associazione Italiana Dialoghisti Adattatori Cinetelevisivi), nell’ambito dell’incontro ‘L’Arte del Doppiaggio. Scrittura e voci nel tempo dell’Intelligenza Artificiale’, tenutosi alla Casa del Cinema di Roma durante la Festa del Cinema, ha dichiarato: «L’intelligenza da quel poco che si sa, non aiuterà nell’adattamento e il doppiaggio sui compiti più complessi, ma sulle elaborazioni meno complicate. Il mio timore è che si possa usare per le traduzioni dei dialoghi più semplici, come quelli nei documentari, perché sa restituire una certa logica. Ho paura che nel nostro lavoro il tocco umano resti solo per le produzioni d’élite. Questo significa che gran parte del nostro lavoro è a rischio». Pronta eco è arrivata dal sindaco della Capitale, Roberto Gualtieri, secondo il quale il tema dell’intelligenza artificiale «è cruciale in un anno come questo, in cui è in corso il piú grande sciopero a Hollywood dagli anni 60! Noi abbiamo un’eccellenza, l’industria del doppiaggio italiano è la migliore al mondo, sviluppata con una qualità che consente la piena traducibilità del linguaggio cinematografico».
  • Vive ad Aosta, dal 21 al 28 ottobre, la XIII edizione di FrontDoc, festival internazionale del cinema di frontiera organizzato dall’Apa VdA, Associazione Professionisti della Val d’Aosta. Previste trentuno proiezioni, con ventuno film in concorso, tra cui un’anteprima mondiale, e undici anteprime nazionali. Tre le mattinate dedicate alle scuole, sette gli eventi.
  • È allestita alla Curia Iulia, al Parco archeologico del Colosseo, dal 21 ottobre al 29 gennaio, la mostra ‘Copernico e la rivoluzione del mondo’, un omaggio riconosciuto al grande astronomo nel 550° anniversario della nascita. L’esposizione, a cura di Alfonsina Russo, Jerzy Miziolek, Francesca Ceci e Daniele Fortuna, analizza in tre sezioni il mondo creato dalla visione rivoluzionaria di Copernico, quella eliocentrica, l’ampia influenza della sua teoria, l’iconografia solare ed il soggiorno a Roma nel 1500, fondamentale nella sua formazione e nelle sue esperienze.
  • Mercoledí prossimo, 25 ottobre, alle 20,30, in occasione del World Opera Day, andrà in onda ‘Le stelle di Radio3‘, evento di lancio della collaborazione tra Rai Radio3 e Agis. Protagoniste della serata saranno le voci femminili del Coro del Teatro dell’Opera diretto da Ciro Visco, con Michele Reali al pianoforte; con il coro, due soliste scelte tra le migliori voci del concorso lirico ‘Voci in Barcaccia. Largo ai giovani!’, il soprano Isidora Moles ed il mezzosoprano Michela Guarrera. A condurre la serata, durante la quale sarà lanciata la terza edizione del citato concorso lirico, il presentatore radiofonico Enrico Stinchelli. La collaborazione tra Rai Radio3 e Agis, nasce con l’intento di creare una rete di relazioni tra Rai Radio3 ed il restante mondo dello spettacolo; la serata del 25 ottobre costituirà l’incipit di una serie d’eventi legati alle sei giornate mondiali dello spettacolo nel 2024 (Opera, Cinema italiano, Teatro, Circo, Danza e Musica).
  • Mary e lo Spirito di Mezzanotte‘, ultima fatica di Enzo d’Alò, ha ricevuto la candidatura agli EFA (European Film Awards) nella categoria European Animated Feature Film. Tratto dal romanzo di Roddy Doyle ‘La gita di mezzanotte’ (Guanda), ‘Mary e lo Spirito di Mezzanotte’, ambientato in una coloratissima Irlanda, celebra quattro generazioni di donne, complici tra loro e legate da un grande amore.
  • Lunedí 6 novembre tornerà in sala ‘Il grande Lebowski‘, il cult dei fratelli Coen. Tornerà restaurato in 4K Universal Pictures, distribuito dalla Cineteca di Bologna nell’ambito del commendevole progetto ‘Il Cinema Ritrovato. Al cinema’.
  • Torna anche Ennio Morricone, almeno con le sue colonne sonore meno note e alcuni lavori rari. È in vendita nei migliori negozi di dischi, forse pure in altri, il compact disc ‘Morricone Rarities’, secondo album del violinista Marco Serino, pensato come rilettura con l’Orchestra di Padova e del Veneto dei capolavori per il cinema firmati dal compositore. Il nucleo del lavoro è costituito da tre suite che prendono nome dai registi italiani Silvano Agosti, Mauro Bolognini e i Fratelli Taviani; una chicca è forse il brano dedicato alla moglie Maria, che il maestro scrisse per il film ‘La ragion pura’, di Silvano Agosti.
  • Che dire, peraltro, del tenente Colombo? (altro…)

spicchi d’arte tra baffi di storia (109)

  • Ricorre oggi, 15 ottobre 2023, il centesimo anniversario della nascita di Italo Calvino, scrittore tra i piú originali della letteratura italiana. È allestita, alle Scuderie del Quirinale, la mostra ‘Favoloso Calvino’, sorta di viaggio in oltre duecento opere (dipinti, sculture, disegni, illustrazioni, codici medievali, fotografie, ritratti, prime edizioni) nei temi del grande Italo, dall’impronta cosmopolita all’interesse verso le scienze, dalla sensibilità verso le realtà urbane, alla fiaba, alla cosmologia. È visitabile fino al 4 febbraio; per informazioni Scuderie del Quirinale.it
  • In attesa del 17 novembre, decennale dalla scomparsa di Enzo Jannacci, una sua versione a cartone animato gira già per Milano e incontra i personaggi che popolavano il suo mondo, come el Barbun in scarp de tennisl’ArmandoVincenzina. È il video di ‘Non sporcarmi il vestito’, firmato da Ranuccio Sodi con l’animazione dello Studio Convertino & Designers; è il commento filmico dell’omonima canzone recuperata e restaurata, parte integrante del vinile ‘Enzo Jannacci – Qualcosa da ascoltare – tra inediti e rarità’, che Ala Bianca pubblicherà il giorno del decennale, il citato 17 novembre.  ‘Non posso sporcarmi il vestito’ è inoltre sincronizzato nel docufilm di Giorgio Verdelli ‘Enzo Jannacci, Vengo Anch’io’, presentato in anteprima alla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia e distribuito in sala da Medusa.
  • A Jacovitti è invece dedicata la mostra antologica ‘L’incontenibile arte dell’umorismo’, a cura di Dino Aloi e Silvia Jacovitti con Giulia Ferracci, allestita al Maxxi di Roma dal 25 ottobre al 18 febbraio 2024. L’iniziativa fa parte del progetto “Jacovittissimevolmente”, che comprende anche la mostra ‘Tutte le follie di Jac’, a cura di Luca Raffaelli, già aperta al Macte (Museo d’Arte Contemporanea) di Termoli, visitabile fino al 25 febbraio. ‘L’incontenibile arte dell’umorismo’ consta di 450 pezzi, esposti su una superficie di 400 metri quadrati, tra tavole originali provenienti dall’archivio della figlia Silvia e giornali dell’epoca; un percorso articolato in nove sezioni, dagli Esordi sul settimanale satirico fiorentino Il Brivido, alle storie di Cocco Bill per il Giorno a Cocco Bill testimonial dei gelati Eldorado su Carosello. Per non parlare dei suoi cento, indimenticabili, personaggi…
  • Quanto a Lucio Dalla, (altro…)

festival a confronto (105)

  • Ha preso il via in queste ore, nella nobile città di Firenze, la ‘50 Giorni’, cinematografica kermesse che propone, una dopo l’altra, nove interessanti rassegne, con proiezioni, conversazioni, mostre, esibizioni, incontri con gli autori, conferenze stampa e tappeti rossi, con campo base al cinema La Compagnia, in via Cavour 50/r,  coinvolgendo però anche altri luoghi e istituzioni culturali dell’intera città. Ad aprire le danze è, dal 5 all’8 ottobre, la quarta edizione del FánHuā Chinese Film Festival, cui seguiranno Middle East Now (10 – 15 ottobre), Florence Queer Festival (18 – 22 ottobre), France Odeon (28 ottobre – 1 novembre), Festival dei Popoli (4 – 12 novembre), Lo Schermo dell’Arte Film Festival (15 – 19 novembre), il Festival Internazionale di Cinema e Donne (24 – 26 novembre), il Premio NICE Città di Firenze (1° dicembre), il River to River Florence Indian Film Festival (7 – 12 dicembre), l’Italian Rising Stars (16 dicembre). Quest’ultima, ‘Rivelazioni Italiane – Premio David Italian Rising Stars’, è un’iniziativa nuova, voluta e realizzata in collaborazione con l’Accademia del Cinema Italiano Premi David di Donatello: stando al sito ufficiale, è l’inizio di un percorso che renderà alcuni giovani attori le star del cinema di domani. Ideata e coordinata dall’Area Cinema di Fondazione Sistema Toscana, la ‘50 Giorni’ è sostenuta dalle amministrazioni locali e dalle realtà territoriali, Comune di Firenze, Regione Toscana, Fondazione Sistema Toscana, Fondazione CR Firenze e Camera di Commercio, che puntano sul rafforzamento della proposta culturale e sul rilancio turistico di Firenze e della Toscana.  Sito Ufficiale: www.50giornidicinema.it
  • Già in medias res, purtroppo, la II edizione del Pianeta Mare Film Festival, partita il 4 ottobre per concludersi domenica 8. Il PMFF è il primo festival italiano che racconta attraverso il cinema la relazione tra gli esseri umani e il mare, la biodiversità e gli ecosistemi e può vantare, prima volta in assoluto per un festival italiano, la partnership del Sustainable Development Solutions Network dell’ONU, presieduto dal professor Jeffrey Sachs, con il compito di mobilitare il mondo scientifico e culturale alla ricerca di nuove soluzioni per lo sviluppo sostenibile. Centoventi le opere giunte al Festival da trentuno Paesi, dall’India al Brasile, da cui sono state selezionate le venti in concorso. Tra i tantissimi appuntamenti previsti nel programma, anche una maratona di monster movies dal titolo ‘La natura si ribella’.
  • Vive invece dal 6 all’8 ottobre, nel Complesso Borbonico del Fusaro, sempre nell’area metropolitana di Napoli, la primissima edizione del FAB! – Festival dell’Archeologia di Bacoli, rassegna internazionale di cinema e crossmedialità. Nucleo centrale del cartellone è il concorso con dodici film in selezione, provenienti anche da Francia, Spagna, Iran e Turchia, che verranno valutati da una giuria di esperti del settore e dal pubblico: ‘Mission Méditerranée Le Musèe des abysses’ di Thomas Marlier e Mathieu Pradinaud; ‘Le acque segrete di Palermo’ di Stefania Casini; ‘Afghanistan: tracce di una cultura sfregiata’ di Alberto Castellani; ‘Khaled al Asaad’ di Federico Fazzuoli ed Elisa Greco;’ Bloody Skin’ di Ebad Adibpour; ‘Achille nell’Isola di Sciro’ di Josè Luis Gomez Merino; ‘Water is life’ di Anil Gök;’ Ocean One K’ di Matthieu Pradinaud; ‘La memoria ritrovata della Necropoli Tardo-Ellenistica di Cuma’ di Francis Paul; ‘L’incantevole Lucrezia Borgia’ di Marco Melluso e Diego Schiavo; ‘La flotta delle indie’ di Antonio Pérez Molero; ‘Baia la città sommersa’ di Marcello Adamo. Il FAB! – Festival dell’Archeologia di Bacoli, è organizzato da Giovanni Parisi e Giovanni Calvino per TILE Storytellers, con il contributo della Regione Campania e della Fondazione Film Commission; diretto da Nicola Barile, propone anche degli eventi nel Parco gestito dal Centro Ittico Campano e una mostra dedicata a Plinio il Vecchio, nella Casina Vanvitelliana. Curatore della rassegna cinematografica è Dario Di Blasi. Tra i partner dell’evento il Mann – Museo Archeologico Nazionale di Napoli, il Parco Archeologico dei Campi Flegrei, il Museo Darwin-Dohrn, la Soprintendenza dell’Area Metropolitana di Napoli. I premi sono due statue che rappresentano una Kore moderna avvolta in una pellicola cinematografica, firmati dall’artista Salvatore Scuotto. Spazio fuori concorso per le proiezioni di ‘Acquateam – Avventure in Mare’, special a cartoni animati prodotto da Graffiti e RAI Kids, con la biologa marina Mariasole Bianco trasformata in un personaggio da cartone animato, ‘Il Garum’, in collaborazione con il Centre Jean Bérard, ‘I Leoni di Lissa’, di Nicolò Bongiorno. Un’altra rassegna a metà tra archeologia e cinema è stata il Taormina – Naxos Archeofilm.
  • Niente meno che Mickey Mouse, anche detto Topolino, con una mostra a lui dedicata, a inaugurare la XVI edizione del Festival del Fumetto Le Strade del Paesaggio, in quel di Cosenza, sabato 7 ottobre. All’interno del Museo del Fumetto di Cosenza, situato nell’ex complesso monastico di Santa Chiara, saranno collocate le opere originali, mai esposte al pubblico, della storia ‘Topolino e i signori della galassia’, disegnate da Massimo De Vita nel 1991 e pubblicate da Walt Disney Company in varie edizioni. Come si ricorderà, la storia è anche un omaggio alla saga di Star Wars, che il manifesto del festival richiama in modo evidente laddove Mickey Mouse, detto Topolino, (altro…)

Romics XXXI

(Comunicato stampa)
FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL FUMETTO, ANIMAZIONE, CINEMA E GAMES
DAI SUPEREROI AI PROTAGONISTI DEL GRANDE CINEMA, DAI WEB CREATOR FINO ALLE INTRAMONTABILI
ICONE DEL MANGA: ROMICS XXXI, UN EPICO VIAGGIO NEI MONDI DELLA CREATIVITÀ!
La XXXI edizione di Romics, il Festival Internazionale del Fumetto, Animazione, Cinema e Games attende il
suo pubblico dal 5 all’8 ottobre presso Fiera Roma. (altro…)
DarkLight