#Academy100: un secolo di premi Oscar

Nel 2028 l’Academy compirà 100 anni

Si è tenuta ieri , 10 maggio, a Roma, una conferenza stampa congiunta di Cinecittà e dell’Academy of Motion Pictures Arts and Sciences, l’istituzione che, come ognun sa, conferisce ogni anno gli Academy Awards®, anche noti come “premi Oscar”. Tale commendevole istituzione celebrerà il suo primo secolo di vita nel 2028 ed è già in essere la campagna celebrativa “Academy100”, con una raccolta internazionale che punta a 500 milioni di dollari.
Sono previsti eventi e celebrazioni a Buenos Aires, Cannes, Johannesburg, Kyoto, Lagos, Londra, Los Angeles, Marrakesh, Melbourne, Città del Messico, Mumbai, New York, Roma, San Francisco, Seoul, Toronto, Toruń e Venezia. Sito ufficiale dell’iniziativa è https://www.academy100.org/.

Per quanto riguarda l’Italia, (altro…)

Oscars best international feature 2024: Io Capitano and the others

The 96th Academy Awards is set to take place on March 10, 2024 at the Dolby Theatre in Los Angeles.
An international feature film is defined as a feature-length motion picture (over 40 minutes) produced outside the US with a predominantly (more than 50%) non-English dialogue track and can include animated and documentary features.

Submitted films must have been released theatrically in their respective countries between December 1, 2022, and October 31, 2023. The deadline for submissions to the Academy is October 2. Tajikistan submitted a film for the first time since 2005.
As expected, Italy has chosen ‘Io Capitano’, directed by Matteo Garrone (here the others, foreseen as possible to be chosen);
For the 96th Academy Awards, the submitted motion pictures must be first released theatrically in their respective countries between December 1, 2022, and October 31, 2023. The deadline for submissions to the Academy is October 2, 2023.
Hereafter, from the Academy of Picture Arts and Sciences official website, the entire list from which the final nominations will be chosen, as updated so far: (altro…)

nastri d’Argento, globi d’Oro e aurore di Oscar

  • Aggiornamento 19 giugno: “Nastri d’Argento speciali a Giovanna Ralli, tornata sul set con la regia di Jasmine Trinca in Marcel!, per festeggiare una carriera ancora ricca di successi, a Michele Placido, nell’anno dell’intensa interpretazione in Orlando di Daniele Vicari e del suo quattordicesimo film da regista con L’ombra di Caravaggio, tra ricostruzione storica e modernità di un personaggio mai così raccontato nel suo stile pop e in chiave internazionale. A Giovanni Veronesi per il ‘cameo dell’anno’, un eccezionale Pontormo nel film di Mimmo Paladino La divina cometa. Accanto alle eccellenze del cinema italiano, il Nastro d’Argento Europeo quest’anno va a Valeria Bruni Tedeschi per Forever Young – Les Amandiers, appassionata dichiarazione d’amore per gli attori fra autobiografia e racconto di formazione. Un film, in concorso al Festival di Cannes 2022, nel quale la Bruni Tedeschi – che ha già ricevuto un Nastro europeo come attrice nel 2011 – conferma la sua maturità di autrice. Un riconoscimento assegnato negli anni ai più importanti autori e attori europei come Pedro Almòdovar, Colin Firth, Juliette Binoche, Monica Bellucci, Laura Morante, Lambert Wilson. Lo annunciano i Giornalisti Cinematografici che domani sera, martedì 20 giugno a Roma al MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo, consegnano i premi 2023 ai migliori autori, protagonisti, tecnici dell’anno votati in una selezione di 40 film.” (dal sito ufficiale)
  • Aggiornamento 18 giugno: sono state annunciate le candidature ai Globi d’Oro 2023, i premi assegnati dall’Associazione della Stampa Estera in Italia. la cerimonia di premiazione si svolgerà il prossimo 5 luglio a Villa Massimo, sede dell’Accademia Tedesca di Roma. A fine post proponiamo l’elenco completo.
  • Riportiamo la comunicazione Anica riguardo alla candidatura dei film italiani all’Oscar 2024 e, a seguire, l’elenco completo delle serie televisive premiate con il Nastro d’Argento 2023. Congratulazioni a tutti i vincitori, presenti e futuri!

(altro…)

Oscars 2023, nominees and winners

95th Academy Awards (Oscars) were assigned yesterday, March the 12, 2023, at the Dolby Theatre, in Ovation Hollywood, Los Angeles. The ceremony was held by the Academy of Motion Picture Arts and Sciences (AMPAS), honoring films released in 2022. The event was televised in the U.S. by ABC, and was produced by Ricky Kirshner and Glenn Weiss. Weiss was also the director. Comedian and late-night talk show host Jimmy Kimmel hosted the show for the third time, after the 89th and 90th editions of the ceremony in 2017 and 2018.
Hereafter the complete list of nominees and winners:

(altro…)

Italia ’82, Taormina, Oscar… e molto piú

Aggiornamento 20 giugno: a fine post l’elenco ufficiale dei Nastri d’Argento 2022.

  • L’Anica è stata invitata dall’Academy of Motion Picture Arts and Sciences a designare il film italiano che concorrerà alla 95^ Edizione degli Academy Awards (categoria Film Internazionale/International Feature Film). Le candidature dei film la cui prima distribuzione in Italia sia avvenuta tra il 1° gennaio ed il 30 novembre 2022 dovranno pervenire all’ANICA entro e non oltre il 16 settembre 2022. La Commissione di Selezione visionerà i film candidati e si riunirà per la designazione, che dovrà essere comunicata all’Academy entro lunedí 3 ottobre 2022. L’annuncio delle candidature alle preziose statuette è previsto per il 24 gennaio 2023, mentre la cerimonia di consegna degli Oscars© si terrà a Los Angeles il 12 marzo 2023.
  • Sarà distribuito in 107 copie e proiettato in sala il 20, 21 e 22 giugno il documentario ‘Il viaggio degli Eroi’, di Manlio Castagna, prodotto da Manuela Cacciamani e Paolo Del Brocco, amministratore delegato di Rai Cinema. Gli Eroi in questione sono quei Giancarlo Antognoni, Antonio Cabrini, Franco Causio, Bruno Conti, Fulvio Collovati, Giuseppe Dossena, Franco Selvaggi, Paolo Rossi che, pur denominati “armata Brankazot” dai giornalisti, portarono in Italia la Coppa del mondo nel 1982. Tanto materiale di repertorio, molte testimonianze; Marco Giallini che divide l’impresa dei mondiali in undici tappe con altrettante animazioni dei piú grandi illustratori italiani coordinati da Roberto Recchioni. Tanta Italia, quella delle manifestazioni e dell’animosità politica. Mercoledí c’è stato anche un incontro – rimpatriata, alla Casa del cinema di Roma, moderato dal giornalista Marco Franzelli, cui hanno partecipato i detti Giancarlo Antognoni, Antonio Cabrini, Franco Causio, Bruno Conti, Fulvio Collovati, Giuseppe Dossena, Franco Selvaggi con in piú, per ovvi motivi, Federica Cappelletti, moglie dell’indimenticabile Paolo Rossi.
  • ‘Marx può aspettare’, di Marco Bellocchio, è “Film dell’anno” ai Nastri d’Argento 2022. È stato annunciato dai Giornalisti Cinematografici Italiani (SNGCI), che da sempre gestiscono i Nastri e che li consegneranno anche quest’anno, il 20 giugno, al MAXXI. La signora Laura Delli Colli, presidente del Direttivo, ha dichiarato: «Marx può aspettare lascia un segno speciale nella storia del cinema di questo tempo che ha cambiato la nostra vita. Per questo lo abbiamo scelto tra i film, non chiudendolo, pur tra le eccellenze, solo nel mondo e nella ‘categoria’ del più toccante e lucido cinema del reale». Come si ricorderà, ‘Marx può aspettare’ è una produzione Kavac Film, Ibc Movie, Tender Stories con Rai Cinema, in collaborazione con Fondazione Cineteca Bologna, realizzato in collaborazione con Regione Lazio – Fondo per il Cinema e l’audiovisivo, prodotto da Simone Gattoni e Beppe Caschetto, coprodotto da Malcom Pagani e Moreno Zani, produttori esecutivi Michel Merkt e Alessio Lazzareschi e distribuito da 01 Distribution. Selezionato in Cannes Première al Festival di Cannes 2021 che ha celebrato Marco Bellocchio con la Palma d’Oro d’Onore.
  • Comincerà domenica prossima, 19 giugno, l’edizione 2022 de ‘Sotto le stelle del Cinema’, rassegna che la Fondazione Cineteca Bologna organizza ogni anno nel cuore del felsineo capoluogo, in Piazza Maggiore. Film d’apertura ‘il Grande Dittatore’, di Charlie Chaplin, chiusura affidata il 13 agosto al ‘dottor Stranamore’, di Stanley Kubrick. Gian Luca Farinelli, direttore della Cinetec, ha dichiarato: «Abbiamo scelto questi due titoli per lanciare anche da Piazza Maggiore, che torna a essere per 54 serate capitale del cinema, finalmente senza restrizioni, due inni di pace. In mezzo, scorrerà la storia del cinema, con i classici restaurati del Cinema Ritrovato (dal 25 giugno al 3 luglio), i cineconcerti, gli omaggi a Piera Degli Esposti, Gianni Cavina, Monica Vitti e Pier Paolo Pasolini, la retrospettiva dedicata a Woody Allen. Tanti gli ospiti attesi da Walter Hill a John Landis, da Stefania Sandrelli a Wes Anderson, da Marco Bellocchio a Paolo Sorrentino e Stefano Accorsi. “Abbiamo una grande missione che è quella di riportare le persone al cinema – ha sottolineato il sindaco di Bologna Matteo Lepore – perché durante questi due anni di pandemia molti hanno perso l’occasione e il gusto del cinema. Questo grande schermo, il più bello del mondo, tornerà a far innamorare della magia del cinema migliaia di persone ogni sera».
  • È dedicato a Ugo Tognazzi e a Vittorio Gassman, ideato e realizzato da Ginevra Chiechio, il manifesto del sessantottesimo Taormina Film Festival 826/6 – 2/7). L’apertura della kermesse è affidata al ‘Padrino’ in versione restaurata, alla presenza di Francis Ford Coppola. Ecco, qui di seguito, il programma ufficiale: (altro…)

spicchi di speranza tra baffi di virus (4)

  • La Direzione Generale dell’assessorato all’Autonomia e Cultura della Regione Lombardia ha deciso di trasmettere in diretta streaming sul portale regionale una serie di spettacoli teatrali per renderli fruibili a tutti. Lo slogan è “In Lombardia i teatri non si fermano”. Sotto l’egida ed il coordinamento della regione, muoveranno due distinti filoni: il primo, dal titolo ‘In Lombardia lo spettacolo continua’, che consterà di sei spettacoli, tre dei quali allestiti nei teatri comunali di Lodi, Sondrio e Monza, in collaborazione con le amministrazioni locali, gli altri tre all’Auditorium ‘Testori’ di Palazzo Lombardia a Milano. Il secondo “filone” si muoverà all’interno del cartellone ‘Opera Lombardia’, che raggruppa in un unico grande cartellone d’opera i cinque teatri di tradizione della Lombardia: il Teatro Grande di Brescia, il Teatro Sociale di Como, il Teatro Ponchielli di Cremona, il Teatro Fraschini di Pavia e la Fondazione Donizetti di Bergamo.
  • Broadway, nel suo piccolo, ha traslocato a Hollywood, sull’opposto litorale degli Stati Uniti. Dopo ‘Hamilton’, il musical di Manuel Lin Miranda sui Padri Fondatori in versione rap “adottato” dalla Disney per il prossimo 4 luglio, tanti altri titoli di richiamo risplendono dai cartelloni: ‘American Utopia’ di David Byrne, è approdato su Hbo con la regia di Spike Lee dopo la prima virtuale al Festival di Toronto, mentre ‘The Boys in the Band’ con Jim Parsons, Zachary Quinto, Matt Bomer gira su Netflix e ‘What the Constitution Means to Me’ è disponibile su Amazon Prime dopo aver debuttato tre anni fa. Ancora: ‘The Prom’, con Meryl Streep, Nicole Kidman, James Corden e Kerry Washington, adattato per Netflix, a partire dal 4 dicembre;  ‘Ma Rainey’s Black Bottom’, ‘Wild Mountain Thyme’ (basato su ‘Outside Mullingar”), ‘West Side Story’, ‘In the Heights’, ‘Diana: The Musical’, ‘Dear Evan Hansen’, ‘13’ e ‘Wicked’.
  • Vive in streaming anche il teatro La Fenice di Venezia, con cinque grandi concerti che si svolgeranno in diretta web dal Teatro La Fenice e dal Teatro Malibran dal 14 al 27 novembre, sempre alle 17.30. Gli indirizzi sono il sito ufficiale del Teatro (www.teatrolafenice.it) ed il corrispondente canale YouTube. Il concerto in chiusura di rassegna, il 27 novembre, è stato affidato al maestro (altro…)

spicchi d’arte tra baffi di storia (64)

  • aggiornamento 1° novembre: con riguardo a Sanremo 2020, abbiamo riportato altri contenuti in un post piú aggiornato, che in gran parte confuta altre informazioni.
  • aggiornamento 11 ottobre su tutt’altri argomenti: la Corte di Madrid ha sospeso la delibera sulla fusione per incorporazione di Mediaset e Mediaset España. Se ne dà conto in altra sede.
  • Il sito internet Dagospia cita il settimanale Spy, in edicola da venerdí 11 ottobre, e anticipa le prime indiscrezioni su Sanremo 2020, la settantesima edizione. Secondo tali autorevoli fonti, il conduttore e direttore artistico Amadeus vuole avere seco, sul palcoscenico dell’Ariston, Alberto Urso, giovane tenore vincitore di ‘Amici’; Elettra Lamborghini, già concorrente di ‘Riccanza’, giudice del programma ‘The Voice’ e voce che ama i ritmi latinoamericani; infine Al Bano, la cui popolarità è sempre alta. La vera sorpresa potrebbe però arrivare dagli Stati Uniti perché, sempre secondo le fonti citate, sono in corso trattative per avere a Sanremo Lady Gaga, uno dei sogni che Amadeus ha confessato.
  • Il film documentario di Ron Howard dedicato a Luciano Pavarotti sarà in sala, nel nostro Paese, il 28, il 29 ed il 30 ottobre con Nexo Digital. Sarà proiettato in anteprima, nondimeno, alla Festa del Cinema di Roma, con tanto di Ron Howard a presentarlo. Da quello che si evince, il film documentario è basato sulla riscoperta di Luciano Pavarotti in tutte le sue dimensioni, l’artista ma anche l’uomo, il marito, il padre, il filantropo.
  • Ci ha lasciati Paolo Ferrari, presidente storico dell’Anica ed elemento di spicco nella storia della nostra industria culturale: nato a Solero, in quel d’Alessandria, nel 1934, nel 1957 è già in Metro-Goldwyn-Mayer, di cui diviene direttore generale nel 1969 e poi amministratore unico; dirigente in Columbia Pictures Italia per undici anni, nel 1989 è direttore generale per la divisione Pictures della Warner Bros. Entertainment Italia per poi (altro…)

Oscar 2020: che vinca… il traditore!

aggiornamento 17 dicembre: apprendiamo con la morte nel cuore che il candidato italiano all’Oscar nella categoria Migliore film straniero, ‘il Traditore’ di Marco Bellocchio, non è piú in corsa. L’Academy of Motion Picture Arts and Sciences ha infatti comunicato gli elenchi preliminari di alcune categorie, tra le quali quella del miglior film internazionale. I dieci titoli ancora in corsa sono ‘Parasite’ di Bong Joon-ho (Sud Corea), ‘Dolor y gloria’ di Pedro Almodovar (Spagna), ‘The Painted Bird’ di Vaclav Marhoul (Repubblica Ceca), ‘Truth and Justice’ di Tanel Toom (Estonia), ‘I Miserabili’ di Ladj Ly (Francia), ‘Those Who Remained’ di Barnabás Tóth (Ungheria), ‘Honeyland’ di Tamara Kotevska e Ljubomir Stefanov (Macedonia del Nord), ‘Corpus Christi’’ di Jan Komasa (Polonia), ‘La ragazza d’autunno’ di Kantemir Balagov (Russia) e ‘Atlantics’ di Mati Diop (Senegal). Le candidature finali saranno annunciate il 13 gennaio; la cerimonia degli Oscar 2020 si svolgerà il 9 febbraio. 

‘Il Traditore’ di Marco Bellocchio rappresenterà l’Italia all’edizione 2020 degli Academy Awards (Oscar®) nella categoria “International Feature Film Award”; lo ha deciso, su incarico dell’Academy of Motion Picture Arts and Sciences, la Commissione di Selezione istituita dall’ANICA lo scorso giugno, riunita davanti a un notaio e composta da Roberto Andò, Laura Bispuri, Stefano Della Casa, Daniel Frigo, Gianni Quaranta, Mario Turetta, Alessandro Usai, Anne-Sophie Vanhollebeke, Alessandra Vitali.

L’annuncio delle candidature, con definitiva indicazione dei film in lizza, è previsto per il 13 gennaio 2020; la cerimonia di consegna degli Oscar (altro…)

brevi dai media (89)

  • aggiornamento 15 luglio: sono iniziate sui terreni dietro Cinecittà World, a Castel Romano, le riprese della serie in dieci puntate ‘Romulus’, che muove le mosse dal coraggioso e filologico film ‘il Primo Re’, di Matteo Rovere. L’ambientazione è quella di un’Alba Longa dell’800 a.C; Matteo Rovere, creatore, show runner e regista degli episodi insieme con Michele Alhaique e Enrico Maria Artale, spiega che nella serie sarà raccontata la “realtà che ha fatto da genesi a quella leggenda, sui movimenti e gli scontri delle tribú latine, su chi ci sia dietro il personaggio leggendario di Romolo”. Produzione Sky, Cattleya e Groenlandia, distribuita da Itv, ‘Romulus’ debutterà nel 2020.
  • Una conduttrice, anche attrice, che stimo particolarmente, tornerà finalmente in televisione con un programma tutto suo. La conduttrice è Enrica Bonaccorti, la trasmissione si chiamerà ‘Ho qualcosa da dirti’ e andrà in onda su Tv8, nel pomeriggio; sorta di emotainment, ospiterà persone vere che non sono mai riuscite a dire qualcosa davvero importante a chi tenevano davvero. Per partecipare basta mandare un messaggio di posta elettronica a [email protected] o chiamare il numero 3914173072.
  • Carlo Verdone è stato invitato dall’Academy of Motion Pictures Arts and Sciences ad entrare nella giuria che, ogni anno, assegna le preziose statuette. L’attore simpaticamente confessa d’averlo saputo da un messaggino di Anna Praderio, la giornalista del Tg5, e d’aver esclamato: «Ma davero? Famme guarda’ su Internet…». Bisogna precisare, ma la cosa assolutamente non va a detrimento di Carlo, che l’Academy prevede l’iscrizione dei membri in una sola delle diciassette categorie; Carlo è stato inserito in quella degli attori, in compagnia, tra gli italiani, di Giancarlo Giannini, Matteo Garrone e Toni Servillo.
  • Il liquidatore della società “Edizioni Musicali Acqua Azzurra”, che custodisce i dodici album storici di Lucio Battisti, ha deciso di (altro…)

#Bond25, #Oscars2020 and… other demons…

Update on January, 23, 2021: the release of ‘No Time To Die’ (Bond 25) was moved from April 2 to October 8, due to the pandemic.

Update on January 14, 2021: according to some rumours, the theatrical release of ‘No Time To Die’, the twenty-fifth film in the series, directed by Cary Fukunaga and starred by Daniel Craig, runs the risk of being postponed once again, due to the resurgence of the pandemic. Deadline revealed that the leak on the postponement began yesterday on the Dutch website BN DeStem, in which Dutch merchant Carlo Lambregts revealed he heard ‘No Time to Die’ was to be moved from April to November. Other sources, such as Variety, have also raised the same indiscretion. No confirmation yet on 007 Twitter official profile.
Update on June 15, 2020: ‘No Time to Die’ will be released in UK on November 12, on November 20 in USA
Update on August 20, 2019: ‘Bond 25’ will be titled ‘No Time to Die’.

Some important pieces of information on 007 next film (‘Bond 25’) and on the new rules for the Oscar Awards.

  • As for the first ones, it was already known that ‘Bond 25’ will be directed by Cary Joji Fukunaga, written by Neal Purvis, Robert Wade, Scott Z. Burns and Phoebe Waller-Bridge, and starred by Daniel Craig, Naomie Harris, Ben Whishaw, Rory Kinnear, Ralph Fiennes, Léa Seydoux, José Alfredo Fernandez; to be released on April, 8, 2020, distributed by Universal Pictures. The event for ‘Bond 25’ (definitive title yet to be defined) official presentation has been set in Jamaica, one of the historical locations for 007 (1962’s ‘Dr. No’, the first movie in the franchise). As before announced, Bond 25 could be the last mission for Daniel Craig; Naomie Harris, Rory Kinnera, Ralph Fiennes, Léa Seydoux, Jeffrey Wright, Ben Whishaw are confirmed. New entries: Billy Magnussen, Ana de Armas, David Dencik, Dali Benssalah, Lashana Lynch, Rami Malek in the role of the villain. Sets will be located in Jamaica, Norway, London and Italy, probably in Matera.
  • As for the Oscars new rules, and the Foreign Language Film that becomes International Feature Film Award, hereafter the official communication from the official website:

(altro…)

25 for a(n animated) dream

Nominations for the 91st Academy Awards will be announced on Tuesday, January 22, 2019, and the 91st  Oscars® ceremony will be held on Sunday, February 24, 2019, at the Dolby Theatre, in Los Angeles.
The 25 films that run the risk to be nominated among the ones that could get the precious little statue for the Best animated film were defined today, and seem to (altro…)

DarkLight