giornata della Memoria 2024, nelle arti ed in tv

“La Repubblica italiana riconosce il giorno 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, “Giorno della Memoria”, al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subito la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati.”
 (Legge n.211 del 20 luglio 2000, art. 1)
(…) Informazioni ed elenco eventi: www.ucei.it/giornodellamemoria/
(dal sito beniculturali.it)

Si rinnova anche nel 2024 il ricordo delle vittime della Shoah, nella Giornata (e nella Settimana) della Memoria. Qui di seguito, alcuni appuntamenti nella programmazione televisiva; diamo per scontato che quelli già andati in onda possano essere recuperati, almeno in parte, sulle piattaforme dei diversi editori. (altro…)

quarant’anni di Televideo, le iniziative ed il ricordo

Sebbene in pochi vi stiano riflettendo, quarant’anni fa nasceva, tra le altre cose, anche Rai Televideo, testata che, giustapposta alla normale visione del televisore con le opportune tecnologie, consentiva (e consente ancora oggi, nell’era di internet e delle app) di fruire di contenuti aggiuntivi quali, ad esempio, i sottotitoli (alla famosa pagina 777 per l’italiano, 778 per l’inglese).
Chi scrive non ha alcun timore, d’altra parte, ad ammettere una marachella che faceva da fanciullo, quella di lasciare il televideo attivo, magari nella modalità di sovrapposizione, a parenti anziani che, poco usi alle tecnologie, venivano impossibilitati alla fruizione completa dei loro programmi preferiti.
Men che mai gli risulta difficile ricordare che le pagine 530 e seguenti, quelle con i dati dell’ascolto televisivo, hanno costituito uno dei suoi primi manuali d’avvicinamento allo studio dei mezzi di comunicazione di massa.
Neanche a dirlo, Rai News 24 e Rai Pubblica Utilità hanno

(altro…)

Rai tv compie settant’anni. E Rischia… tutto

Aggiornamento 7 gennaio 2024: va in onda questa sera, su Rai 1, il film ‘La luce nella masseria’, prodotto da Luca Barbareschi con Eliseo Entertainment in collaborazione con Rai Fiction, diretto da Tiziana Aristarco e Riccardo Donna, con Domenico Diele, Aurora Ruffino, Renato Carpentieri nonché dal giovanissimo Giovanni Limite, voce narrante sullo sfondo dei “Sassi” di Matera, dove l’innovativo e strano elettrodomestico viene “accolto” con stupore dai piú giovani, con diffidenza dai piú anziani.

3 gennaio 2024: la Rai TV compie ufficialmente settant’anni (la radio ne compirà cento a ottobre).
3 gennaio 2024: anche zia Cecilia compie ufficialmente gli anni (e li porta divinamente).
Mamma Rai tiene molto alle ricorrenze, proprie ed altrui, se non altro perché, da Concessionaria di Stato, riveste un innegabile ruolo istituzionale. Ecco, dai comunicati del competente Ufficio Stampa, le iniziative poste in essere per l’importante genetliaco:

(altro…)

Eddie Murphy, pubblicità al cinema, media italiani secondo Confindustria

  • Il grande Eddie Murphy debutta su Prime Video quest’oggi, 1° dicembre 2023, con ‘Buon Natale da Candy Cane Lane’. Diretto da Reginald Hudlin, ‘Buon Natale da Candy Cane Lane’ è interpretato, oltre che da Eddie, anche da Tracee Ellis Ross, Jillian Bell, Ken Marino, Nick Offerman, Robin Thede, Chris Redd, D.C. Young Fly e Anjelah Johnson-Reyes; la sceneggiatura è di Kelly Younger, ispirata ai suoi ricordi d’infanzia del periodo delle feste natalizie a Candy Cane Lane, a El Segundo, in California. Ci sono di mezzo il Natale, un concorso per le decorazioni piú belle, un’elfa birichina, un incantesimo… Per chi ama Eddie Murphy sotto feste, dovrebbe essere confermato anche l’appuntamento istituzionale, ineluttabile, su Italia 1, con ‘Una poltrona per due’. Sarà necessario, tuttavia, aspettare la Vigilia…
  • L’osservatorio Fcp – Associnema (Fcp – Federazione Concessionarie Pubblicità) ha comunicato, per il mese di ottobre, dati entusiasmanti per il fatturato pubblicitario nelle sale, addirittura +133,8% (1.213.000 euro) sul 2022, +22,5 (5.903.000 euro) da inizio anno. Alessandro Maggioni, presidente di Fcp – Associnema, ha dichiarato: «Un risultato davvero straordinario quello ottenuto sul mese di ottobre 2023. Sapevamo che sarebbe stato un mese soddisfacente e i dati ci confermano che siamo andati ben oltre le aspettative. Il trend degli investimenti di comunicazione al cinema si mantiene fortemente positivo e consolida la posizione del mezzo all’interno del media mix. Certamente hanno giocato un ruolo fondamentale i film in sala ed il periodo, il Q4 (il trimestre ottobre – dicembre, nota del blogger) tradizionalmente rappresenta un momento di forte interesse verso il cinema, ma sono convinto che più in generale, l’attività svolta dalle concessionarie, la sempre maggiore collaborazione da parte degli interlocutori del mercato, ed i positivi risultati ottenuti attraverso le campagne che hanno già coinvolto il mezzo nei mesi precedenti, siano da considerarsi come elementi fondamentali nelle decisioni di investimento”. “Un ottimo momento per il cinema che, ne abbiamo segnali evidenti, ha concluso, anche a novembre e dicembre giocherà un ruolo significativo nei principali piani di comunicazione ”.
  • Confindustria Radio Televisioni, l’associazione che, dal 2013, riunisce media, televisioni e radio italiani, ha compiuto dieci anni. All’assemblea generale, tenutasi al cinema Barberini di Roma all’insegna di “Diffondiamo Valore”, Franco Siddi, presidente Crtv, ha riflettuto, e proposto la riflessione, sulle sfide che il settore deve affrontare, tra cui la pirateria, il canone Rai, il tax credit, le risorse, la tutela del welfare del settore. Siddi ha ribadito che “la remunerazione della proprietà intellettuale è un nostro pallino e la sua tutela è indispensabile per la sostenibilità e lo sviluppo di una industria audiovisiva competitiva e di qualità. Ma dati allarmanti ci dicono che esiste un forte fenomeno di pirateria, con circa un miliardo di euro di ricavi persi ogni anno nel settore. Serve apportare una serie di correttivi, fra cui l’adozione di una banca dati unica”. È opportuno (altro…)

setTANTArai: i primordi della televisione

“La televisione prima della televisione: per celebrare i 70 anni del Servizio Pubblico Radiotelevisivo, Rai Cultura propone “SetTANTArai”, una striscia quotidiana, con le immagini sperimentali del Telegiornale, prodotte dal 13 novembre 1953 al 3 gennaio 1954, primo giorno di trasmissione ufficiale in Italia dal piccolo schermo, per annunciare il quale – un vero e proprio evento nazionale – vennero scelti la voce e il volto di Fulvia Colombo.”

(Ufficio Stampa Rai)

Il prossimo compleanno ufficiale di Mamma Rai ricorrerà il 3 gennaio 2024 e saranno settant’anni.
Il 13 novembre del 1953, tuttavia, si cominciò a sperimentare il telegiornale, mandandolo in onda nella consapevolezza che, a seguirlo, ci sarebbero stati pochissimi privilegiati, tra cui i miei nonni materni.
Ad integrazione di quanto anticipato nella nota stampa, vogliamo ricordare che ‘SetTANTArai’ è il programma a striscia, a cura di Giovanni Paolo Fontana, realizzato grazie ad una scrupolosa ricerca nelle Teche Rai, in onda a partire da stasera, 13 novembre, alle 20.25, su Rai Storia. Con repliche, per la verità, alle 00.30 e alle 14.15.
In cinque emozionanti minuti, i “numeri zero” del Servizio Pubblico, con brevi filmati con notizie di politica interna ed estera, di costume, sport e società. Nonché, forse soprattutto, l’alacre e solerte lavoro di giornalisti, tecnici, autori e dirigenti.

Ecco, dal sito di RaiPlay, cui si deve opportunamente accedere, il link della trasmissione: (altro…)

cent’anni di radio, si comincia a festeggiare

Il 6 ottobre 2024 saranno trascorsi cent’anni esatti da quando la prima trasmissione radiofonica s’irradiò nell’etere. Si perdonerà la figura etimologica.
L’URI, Unione Radiofonica Italiana, prima società concessionaria della radiodiffusione in Italia, fu fondata – come riporta il sito RAI “Storia della Radio” – il 27 Agosto 1924, come accordo tra le maggiori compagnie del settore: Radiofono, controllata dalla compagnia Marconi, e SIRAC (Società Italiana Radio Audizioni Circolari). Presidente della Società era Enrico Marchesi, ex direttore amministrativo della FIAT di Torino. Fondamentale la mediazione del Ministro delle comunicazioni Costanzo Ciano.
È d’uopo un intero anno di festeggiamenti e mamma Rai, che in radio è nata (Uri ⇒Eiar ⇒Rai), comincia proprio in queste ore:
(altro…)

le offerte di mamma Rai (2023 – 2024)

Aggiornamento 17 luglio: a seguito delle numerose polemiche, soprattutto di quelle relative alle vicende di un politico italiano e di suo figlio, la Rai ha scelto di cancellare ‘I Facci Vostri’, la striscia quotidiana prevista per Rai 2 a partire da settembre, condotta da Filippo Facci. L’annuncio è arrivato oggi, 17 luglio, con il seguente comunicato:

La Rai non manderà in onda la striscia quotidiana di cinque minuti “I facci vostri”, inizialmente annunciata per settembre. Lo ha deciso l’Amministratore delegato Roberto Sergio, informata la Presidente Marinella Soldi, d’intesa con il Direttore dell’Approfondimento Paolo Corsini e, per i profili di sua competenza, il Direttore Generale Giampaolo Rossi. Lo spazio in palinsesto verrà naturalmente coperto dal prolungamento del programma del mattino di Rai 2 “I fatti vostri”. Il programma che sostituirà “Cartabianca” sarà comunicato nel Cda del 25 luglio.

È stata presentata oggi, 7 luglio 2023, negli studi di Napoli, l’offerta della Rai per la stagione 2023 – 2024.
Nonostante il cavallo di viale Mazzini sia tipicamente moribondo, molti sono i cavalli di battaglia ancora in agone, sui quali si ritiene di poter puntare le poste piú alte.
Sarà Monica Maggioni a raccogliere il testimone di Lucia Annunziata, alla guida di ‘In mezz’ora’, la domenica pomeriggio, su Rai3; ‘Report’, come si sapeva, è stato spostato alla domenica, per sostituire ‘Che tempo che fa’.
Su Rai2 arriva ‘Il mercante in fiera’, con Pino Insegno, nella fascia di access; Filippo Facci ci metterà la faccia nella striscia quotidiana ‘I facci vostri’, prima del tg delle 13; in seconda serata arriva Luisella Costamagna alla guida di ‘Tango’, tra attualità, costume e un pizzico di leggerezza. Tornano anche Francesca Fagnani con ‘Belve’, Alessia Marcuzzi con ‘Boomerissima’, i docu-reality ‘il Collegio’ e ‘la Caserma’. Confermati in seconda serata ‘Bar Stella’, con De Martino, e ‘Stasera c’è Cattelan’; debutteranno poi ‘Con gli occhi del musicista’, con Enrico Ruggeri che porterà gli spettatori in viaggio con artisti che hanno segnato la musica italiana, e ‘Pour Parler’, con Maria Di Biase, Corrado Nuzzo e Francesco De Carlo, una comedy in sei puntate in cui si affronteranno temi legati alla quotidianità ed il pubblico sarà chiamato a intervenire, interagendo con ospiti del mondo dello spettacolo e della cultura. Interessante innesto sembra anche quello di Lodo Guenzi con ‘Tutto quanto fa cultura’, nuova proposta di approfondimento culturale e cinematografico, tra reportage e interviste in studio, per raccontare le frontiere del linguaggio, della cultura e della creatività con curiosità e stile informale.
Su Rai3 Nunzia De Girolamo condurrà un programma nuovo il lunedí sera, ‘Botta e risposta’ (titolo provvisorio); in access è confermato ‘Il cavallo e la torre’, con Marco Damilano. Di lunedí, quando non De Girolamo, ci sarà Riccardo Iacona, con ‘Presa diretta’; al mercoledí l’appuntamento è con ‘Chi l’ha visto’, il giovedí tornerà ‘Amore Criminale’, con Emma D’Aquino.
Tra le novità di prima serata anche (altro…)

Italia Loves Romagna, ultime dallo studio Frasi, nuovo canale Rai per il Cinema, altri demoni

  • CG Entertainment è il nuovo distributore per l’Italia della prestigiosa library dei film di Wim Wenders, che torneranno sul grande schermo, in prestigiose edizioni home video ed in streaming. Martedí prossimo, 27 giugno, nell’ambito della XXXVII edizione del festival ‘Il Cinema Ritrovato’, Wim Wenders presenterà al pubblico la versione restaurata in 4K di ‘Nick’s Film – Lampi sull’acqua’ (‘Lightning over water’); il film sarà poi distribuito da CG Entertainment in DVD e sulle principali piattaforme dal prossimo 11 luglio. Nel capoluogo emiliano il regista introdurrà inoltre ‘La donna della retata’ (‘Hijosen No Onna) di Yasujirō Ozu (lunedí 26 alle 18.00 al Cinema Lumière) e ‘Bersagli’ (Targets) di Peter Bogdanovich, mercoledí 28 alle 20.00 al Cinema Europa; Yasujirō Ozu era il maestro giapponese cui Wenders dedicò il meraviglioso ‘Tokyo Ga’. È prevista anche una conversazione con il pubblico, mercoledí 28, alle 18.30, al Cinema Jolly;In autunno tornerà al cinema la versione restaurata in 4K de ‘Il cielo sopra Berlino’ (‘Der Himmel über Berlin’), distribuito in sala dalla Cineteca di Bologna con il suo progetto ‘Il Cinema Ritrovato. Al Cinema”. Nel 2024 sarà invece celebrato il 40° anniversario di ‘Paris Texas’. Tutti gli eventi e gli appuntamenti saranno annunciati da CG Entertainment sul sito www.cgtv.it e sui canali social ufficiali.
  • Adriano De Maio, neodirettore Cinema e Serie TV della Rai, ha di recente dichiarato che viale Mazzini “starebbe rivalutando l’ipotesi di un nuovo canale free per il cinema”. “Era un’idea partita con la gestione Fuortes, che poi era stata lasciata da parte”, ha spiegato, intervenendo al Cinema, Tv – Industry & Academy DayTendenze, trasformazioni e prospettive del mercato del cinema e dell’audiovisivo, organizzato alla Casa del Cinema di Roma dalla Fondazione per il Cinema e l’Audiovisivo Its Academy Roberto Rossellini. “Sarebbe una cosa diversa da Rai Movie, perché quello trasmette anche serie tv, (…) verrebbe interamente dedicato al cinema, principalmente italiano. È un progetto che a me farebbe molto piacere, sarebbe una vetrina per il grande magazzino di produzioni che abbiamo, dalle opere prime ai grandi film che così potrebbero raggiungere il pubblico. Potrebbe essere un meccanismo virtuoso d’aiuto anche per riportare il cinema nelle sale”. “Il cinema oggi è sempre un contenuto ma nella programmazione fa spesso da riempitivo, invece c’è bisogno di abitudine, anche in televisione. Ho chiesto che ci sia un appuntamento fisso serale per il cinema, per creare l’evento, su ognuna delle tre reti”. Nel caso in cui il nuovo canale fosse realizzato, “sarebbe possibile averlo, credo, nel 2024”. (⇐ Ansa)
  • Dal piú recente report dello Studio Frasi*, pubblicato in questi giorni, si evince che la televisione, pur rimanendo importante nel consumo mediatico degli italiani, viepiù strizza l’occhio ad usi alternativi a quelli tradizionali e a diverse modalità di fruizione. L’ascolto medio di tutta la televisione nell’arco delle ventiquattr’ore è di 8,6 milioni, che diventano 20,2 milioni in prima serata. L’editore piú seguito continua ad essere Mamma Rai, con 7,9 milioni di spettatori ed il 39,33% in media in prime time, 3,3 milioni, per il 38,55%, nel giorno medio; al secondo posto Mediaset, rispettivamente con 7,6 milioni (37,76%) e 3,2 milioni (37,75%); in terza posizione Sky (1,4 milioni in prima serata, +36mila, e 603mila nel giorno medio, in crescita di 5.000); quarta posizione per La7, che si attesta poco sopra il milione di spettatori in prime time e sui 340mila nel giorno medio. La vera novità è il “non riconosciuto”, rilevato da maggio dello scorso anno, cioè coloro che hanno preferito le piattaforme (come Netflix, Prime Video, Disney+) o usato la televisione per altri scopi (videosorveglianza, i giochi alla console, l’ascolto della radio); il “non riconosciuto” di questa stagione (18 settembre 2022-3 giugno 2023) corrisponde a 1,8 milioni di individui nella media dell’intera giornata e a ben 4,1 milioni in prima serata.
  • Domani, 24 giugno 2023, diciassette celebrità della musica italiana, saliranno sul palco dell’arena Campovolo di Reggio Emilia per il concerto – evento ‘Italia Loves Romagna’, i cui proventi verranno devoluti ad iniziative culturali ed al risanamento di luoghi della cultura, strettamente connessi al benessere della Regione, ma soprattutto nelle provincie piú colpite di Forlì, Cesena e Ravenna. La trasmissione in diretta sarà assicurata da Rai 1, con la partecipazione di Amadeus, Alessia Marcuzzi, Giorgio Panariello e Francesca Fagnani. I fondi che arriveranno dalle donazioni per l’evento saranno totalmente e interamente devoluti in beneficenza, ha annunciato Ferdinando Salzano di Friends & Partners, l’organizzatore di concerti a cui si è rivolto il sottosegretario Gianmarco Mazzi, all’indomani dell’alluvione. Qui di seguito, l’elenco degli artisti che si esibiranno: (altro…)

Rai, l’addio di Lucia Annunziata e i nuovi dirigenti

Oltre a Fabio Fazio, che lascia la Rai portandosi dietro Littizzetto e Lagerback, viale Mazzini dovrà rinunciare anche a Lucia Annunziata. Sebbene ‘Mezz’ora in piú’ sia stato confermato nei palinsesti autunnali, infatti, la giornalista ha rassegnato le dimissioni né si sa qualcosa riguardo ad un possibile approdo su altri catodici lidi. In una lettera indirizzata ai vertici della Rai (l’ad Roberto Sergio, il direttore generale Giampaolo Rossi, il neo-direttore dell’Approfondimento Paolo Corsini), l’Annunziata cosí si è espressa:

Vi scrivo per comunicare le mie dimissioni. Dimissioni irrevocabili. Arrivo a questa scelta senza nessuna lamentela personale: giudicherete voi, ora che ne avete la responsabilità, il lavoro che ho fatto in questi anni.
Vi arrivo perché non condivido nulla dell’operato dell’attuale governo, né sui contenuti, né sui metodi. In particolare non condivido le modalità dell’intervento sulla Rai. Riconoscere questa distanza è da parte mia un atto di serietà nei confronti dell’azienda che vi apprestate a governare. Non ci sono le condizioni per una collaborazione dunque. E d’altre parte non intendo avviarmi sulla strada di una permanente conflittualità interna sul lavoro. Spero che queste righe vengano accolte con la stessa serietà da parte vostra. In attesa di indicazioni su se e come concludere la stagione in corso (sul calendario è fine giugno), vi auguro buon lavoro”.

Oggi, 25 maggio, l’Annunziata presiederà peraltro un convegno, dal titolo ‘L’inquilino. Da Monti a Meloni: indagine sulla crisi del sistema politico’.
Un breve riepilogo, qui di seguito, delle nuove poltrone che guarderanno al Cavallo morente di viale Mazzini. (altro…)

brevi dai media (114)

Aggiornamento 16 maggio: comincia oggi la LXXVI edizione del festival cinematografico di Cannes. Sarà seguito con la dovuta attenzione e si renderà conto di vincitori e vinti.

Aggiornamento 15 maggio: all’ultima edizione di “Napoli Comicon”, la Lucky Red ha annunciato i titoli Studio Ghibli che saranno riproposti nelle sale la prossima estate: dal 6 al 12 luglio ‘Ponyo sulla scogliera’; dal 13 al 19 luglio ‘Kiki consegne a domicilio’; dal 27 luglio al 2 agosto ‘Laputa-il castello nel cielo’; dal 10 al 16 agosto ‘Il mio vicino Totoro’; dal 24 al 30 agosto ‘Si alza il vento’.

Aggiornamento 14 maggio/bis: una nota di Warner Bros. Discovery conferma quanto già si dava per scontato. A partire dal prossimo settembre Fabio Fazio e Luciana Littizzetto ci faranno compagnia sul canale Nove. L’accordo avrà la durata di quattro anni.

Aggiornamento 14 maggio: ci ha lasciati Luciano Sovena, produttore cinematografico e presidente della Fondazione Roma Lazio Film Commission.

  • Buon lavoro a Roberto Sergio, nuovo amministratore delegato della Rai! Con preghiera di non chiudere ‘Report’, ovviamente, né di spostarne la programmazione al sabato…
  • È allestita fino al 18 giugno, alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea (GNAM) di Roma, l’interessante mostra “Gabriele Mayer – La misura dell’invenzione. Arte e mestiere di un sarto costumista”. Curata da Lucia Masina, la mostra nasce con l’intento di rendere testimonianza alla carriera di un maestro dell’arte del costume che, per sessant’anni, ha firmato alcune pagine storiche del cinema, del teatro e della televisione, dagli abiti di Raffaella Carrà ai vestiti del film ‘Marie Antoinette’, di Sofia Coppola, dagli iperbolici costumi di Renato Zero agli abiti completamente neri che Mina indossava per le pubblicità della pasta: 250 bozzetti dei costumi di scena di spettacoli teatrali e film; centinaia di campioni dei tessuti serviti per realizzarli; 150 foto di dive internazionali sul set e tanto altro.
  • Ricorre domani, 14 maggio, il venticinquesimo anniversario della scomparsa di Frank Sinatra, The Voice. Per l’occasione, complici le origini italiane del cantante e la scomparsa dello stesso proprio nella Città degli Angeli, l’Associazione Little Italy of Los Angeles (LILAA), sotto gli auspici del Consolato Generale d’Italia, ha chiesto ed ottenuto il permesso di colorare di blu il Municipio. Di Los Angeles, ovviamente. Dopo il tramonto, con le opportune tecnologie.
  • Un interessante protocollo d’intesa è stato siglato dai responsabili della piattaforma OnCasting Srl e da quelli del portale Italy for Movies. OnCasting è una startup innovativa italiana che ha sviluppato una piattaforma per ottimizzare la gestione del cast artistico, ma non solo, connettendo tutta la filiera di produttori, casting director, agenzie e talent in un unico spazio virtuale. Italy for Movies è il portale delle location e degli incentivi alla produzione promosso dal MiC-DGCA e gestito da Cinecittà, in collaborazione con l’associazione Italian Film Commissions; consente, tra le altre cose, di consultare un archivio delle migliori location del Paese, circa 2500, attraverso un motore di ricerca che le rende immediatamente visibili su mappa. La collaborazione tra le due entità consentirà una maggiore digitalizzazione della filiera, una maggiore interconnessione delle professionalità, la promozione del made in Italy e delle primazie del territorio.
  • ‘Allegro non Troppo’, di Bruno Bozzetto, è stato proclamato dall’Academy of Motion Picture Arts and Sciences di Los Angeles, e dal prestigioso Museo che gestisce, una delle opere di grande successo e rilievo nel corso dell’evoluzione dell’arte cinematografica. Il film sarà proiettato in alta definizione presso il David Geffen Theater di Los Angeles martedí 6 giugno 2023, a cura dello Short Films and Feature Animation Branch, dopo una breve presentazione video realizzata dal regista; come si ricorderà, già nel 1991 l’Academy aveva inserito il film ‘Cavallette’, anch’esso di Bozzetto, nella rosa delle candidature al premio Oscar.
  • ‘Materia Viva’, invece, è il film documentario (docufilm?) nel quale è narrata la storia vera di come siano gestiti i RAEE, i Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche, con le dovute riflessioni sull’economia circolare. Pellicola tra le piú attuali, prodotta da Libero Produzioni in collaborazione con Erion Weee, è tra le iniziative più importanti del programma di comunicazione DireFareRaee promosso da Erion Weee per sensibilizzare gli italiani sui temi della sostenibilità nonché, come anticipato, dell’economia circolare. C’è un intervento di Piero Angela, su esseri umani, tecnologia e ambiente; ci sono anche Susan Sarandon, Jago, Vittorio Sgarbi, molti altri personaggi di spicco della cultura, dello sport e dello spettacolo. ‘Materia Viva’, girato tra Italia, Spagna e Stati Uniti tra fine 2022 e inizio 2023, ha ottenuto il patrocinio dei ministeri dell’Ambiente e della Cultura.
  • Forse ci sarà un tax credit anche per il teatro. Ospite al convegno “Quale futuro per lo spettacolo dal vivo e il cinema?”, organizzato dall’associazione Excellence in collaborazione con la Direzione Generale Spettacolo dal Vivo, la Direzione Generale Cinema del Mic, con tutte le associazioni di categoria e i professionisti del settore presso l’Università Luiss Guido Carli di Roma, Federico Mollicone, presidente della Commissione Cultura e Università della Camera, ha dichiarato: (altro…)

la Liberazione in Rai (tv e radio)

In diretta da Piazza Venezia a Roma, per le celebrazioni del 25 Aprile, la Rai trasmetterà su Rai 1 la cerimonia di deposizione della corona d’alloro sull’Altare della Patria da parte del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, a partire dalle 9.10, a cura del Tg1. La linea passerà poi dalle 11.45, a Cuneo, per la diretta della Cerimonia ufficiale del 78° Anniversario della Liberazione, a cura del Tg1 e in collaborazione con Rai Quirinale. (altro…)

#milluminodimeno (2023)

Con la conversione del Decreto Legge n. 17/2022, il Parlamento italiano ha istituto la Giornata Nazionale del Risparmio Energetico e degli Stili di Vita Sostenibili, riconosciuta dalla Repubblica. A onor del vero, la Giornata Giornata Nazionale del Risparmio Energetico e degli Stili di Vita Sostenibili era stata concepita già nel 2005; è da allora che ‘Caterpillar’, rubrica di Radio 2 tra le piú garbate, puntualmente la ripropone, per diffondere la cultura della sostenibilità ambientale e del risparmio delle risorse.
Tutti sono invitati a partecipare.
Le informazioni legate all’iniziativa sono disponibili sul sito milluminodimeno.rai.it: (altro…)