Latest

spicchi d’arte tra baffi di storia (87)

È bello celebrare l’Italia, la sua lingua ed il made in Italy attraverso primazie di sicuro prestigio quali l’Accademia della Crusca e le esperienze artistiche di Leonardo da Vinci, Michelangelo, Caravaggio e Gigi Proietti!

  • L’Accademia della Crusca comunica con giustificato orgoglio che “si sono da poco concluse le riprese de La Fabbrica dell’Italiano, il primo docufilm sull’Accademia della Crusca, un vero e proprio viaggio alla scoperta della nostra lingua. Il film, in uscita a novembre, della durata di circa 55 minuti, ripercorre la storia della Crusca dalle sue origini nel Cinquecento a oggi, grazie anche a scene di fiction ad opera della Compagnia della Seggiole di Fabio Baronti, approfondimenti e interviste a personaggi illustri del nostro panorama culturale, artistico e accademico: lo storico Alessandro Barbero, l’attrice Monica Guerritore, lo storico dell’arte Tomaso Montanari, il presidente dell’Accademia della Crusca Claudio Marazzini, i presidenti onorari Francesco Sabatini e Nicoletta Maraschio, e Marco Biffi dell’Università di Firenze. (…) Assisteremo per la prima volta “dal vivo” alle loro prime riunioni accademiche, per lo più scherzose, e all’avvio della grande impresa del Vocabolario che portò nel 1612 alla pubblicazione del primo moderno vocabolario europeo. Nell’anno del 700° anniversario della morte di Dante Alighieri, la narrazione cinematografica, attraverso le scene in costume e le interviste agli esperti, vuole avvicinare il grande pubblico alla più ampia riflessione sull’importanza del linguaggio e sul ruolo, di primo piano, che la lingua italiana ha avuto nel percorso di formazione culturale e politica del nostro Paese. (…) L’anteprima del film è programmata, fuori concorso, nell’ambito del 62° Festival dei Popoli, il più importante festival internazionale di cinema documentario che si tiene in Italia in programma a Firenze dal 20 al 28 novembre 2021, e andrà in onda in tv in una delle maggiori emittenti nazionali. Grazie al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale il film verrà distribuito a tutti gli Istituti Italiani di Cultura. Info e contatti: Stefano Mutolo (Amministratore Berta Film): [email protected]; Raika Khosravi (Produttrice): [email protected]; Carolina Pezzini (Produttrice creativa): [email protected] Paolo Belardinelli (Ufficio Stampa Accademia della Crusca): [email protected]
  • Lux Vide, soddisfatta dei riscontri della prima stagione della serie dedicata a Leonardo da Vinci, ha in cantiere, oltre alla seconda di quest’ultima, anche Michelangelo e Caravaggio. Lo ha dichiarato a Variety Barbara Pavone, Chief marketing and sales officer della Lux, aggiungendo che la società di produzione ha anche siglato il suo primo accordo con una importante piattaforma streaming. I progetti relativi a Michelangelo e a Caravaggio sarebbero ancora “alle primissime fasi”, nello stesso cantiere in cui si stanno forgiando ‘the Rising’, sulla storia “umana e secolare” di Gesú Cristo, e ‘Sandokan’.
  • Nasce la “Fondazione Gigi Proietti”. Una nota stampa chiarisce che, “tra gli scopi istituzionali della Fondazione” c’è “quello di Read the rest of this page »

brevi dai media (102)

  • È un bel periodo per il VOD, il video on demand. Complice la pandemia, complice l’uscita in prima (talvolta unica) visione di film e serie importanti, la possibilità di confezionare il proprio palinsesto personale attingendo alle offerte delle varie piattaforme ha ormai un peso di tutto rilievo. Certo, bisogna però distinguere le modalità, dalla formula che prevede la sottoscrizione di un abbonamento (Subscription VOD, SVOD) a quella con acquisto singolo (Transactional VOD, TVOD), dalla vendita di contenuti speciali (Premium VOD, PVOD) alle piattaforme delle emittenti televisive tradizionali (Broadcaster VOD, BVOD), fino alle offerte gratuite con pubblicità (Advertising VOD, AVOD). Il diciannovesimo Rapporto annuale di ITMedia Consulting, Turning Digital – The Game Changer ha ben rilevato come, negli ultimi tempi, i servizi video finanziati dalla pubblicità, sulla falsariga di quanto già in essere negli Stati Uniti, hanno iniziato a trovare il loro pubblico in Europa e competono sempre piú per i budget pubblicitari, mantenendo la promessa di sfruttare i dati degli utenti per un targeting migliore e un’offerta piú personalizzata. Secondo lo studio, i ricavi totali del settore AVOD in Europa occidentale nel 2020 saranno di 4.945 milioni di euro stimati, pari a circa il 16% della pubblicità televisiva nel 2020.
  • Si sono concluse ieri, 17 ottobre, dopo dodici giorni in orbita, le riprese del primo film realizzato nello spazio. È una produzione russa, diretta dal regista Klim Šipenko, interpretata dall’attrice Yulia Peresild e dal cosmonauta Oleg Novitski.
  • È nata da poche ore “Jundo”, piattaforma online per leggere i fumetti. È nata dall’intuizione di una start-up di quattordici ragazzi meno che trentenni, che hanno voluto promuovere il fumetto libero, facilitarne la produzione e la distribuzione, anche a vantaggio di autori emergenti o inediti, italiani e internazionali. L’App, fruibile da qualsiasi dispositivo tramite abbonamento mensile, consta al momento di sessantaquattro opere e sarà presentata in via ufficiale a Lucca Comics&Games, dal 29 ottobre al 1°novembre.
  • È pace fatta, a Hollywood, tra studi di produzione e lavoratori “invisibili”, a sole ventiquattr’ore dalla scadenza di un “ultimatum” che, se eluso, avrebbe portato ad uno sciopero di oltre sessantamila tra operatori di ripresa, tecnici del suono, costumisti, parrucchieri, truccatori e altro personale di supporto. L’intesa, che sarà adeso sottoposta al voto degli iscritti, è stata sottoscritta dal sindacato (International Alliance of Theatrical Stage Employees) e dall’alleanza dei produttori; il nuovo contratto triennale prevede Read the rest of this page »

giornate FAI d’autunno (2021)

dal sito FAI.it:

“L’edizione 2021 è dedicata ad Angelo Maramai (1961-2021) già direttore generale del fai

Sabato 16 e domenica 17 ottobre lasciati nuovamente sorprendere dalle incredibili bellezze che ci circondano!
Read the rest of this page »

i diciotto verso l’Oscar

dal sito Anica.it:

Sono 18 i film italiani che concorreranno alla designazione del titolo candidato a rappresentare l’Italia nella selezione per la categoria International Feature Film Award dei 94^ Academy Awards.

Hanno proposto la propria candidatura i film distribuiti in Italia, o in previsione di essere distribuiti, nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2021 e il 31 dicembre 2021.

La commissione di selezione, istituita presso l’ANICA su richiesta dell’Academy, si riunirà per votare il titolo designato il 26 ottobre 2021. L’annuncio ufficiale di tutte le nomination è previsto per l’8 febbraio 2022 e la cerimonia di consegna degli Oscars® si terrà a Los Angeles il 27 marzo 2022.

Di seguito l’elenco dei candidati in ordine alfabetico: Read the rest of this page »

radiovisione alla riscossa!

La radiovisione, medium che consente a televisione e radio d’accenderci all’unisono, sembra avviata a successi sempre maggiori. Oltre a tenerci compagnia nelle sale d’attesa del dentista, infatti, la radiovisione (36 RTL 102.5 Tv, 67 VH-1, 69 Deejay Tv, 70 Radio Italia Tv, 157 Virgin Radio, 161 Cantando Ballando, 167 R101 Tv, 258 Radio Freccia, 264 Radio Cusano Campus, 266 Radio Zeta ecc…) ha visto i suoi riscontri crescere del 4,7% solo nel primo semestre di quest’anno. A prescindere dai dentisti.
Ecco come si esprime in proposito il rapporto Censis all’uopo presentato:

Read the rest of this page »

festival a confronto (75)

  • Appuntamenti istituzionali del mese di ottobre, la Festa del Cinema di Roma, cosí come Alice nella Città e Mia – mercato internazionale dell’audiovisivo, tornano a trovarci. In coda al post, un cenno a ‘Visioni a Catena’, la manifestazione che vuol far riflettere sui problemi dei rider, gli sfruttati ed i precari in bicicletta.
  • Il MIA – Mercato internazionale dell’audiovisivo”, comincia già domani, 13 ottobre, per concludersi domenica 17. A questo link il programma completo della settima edizione, con tutti i dettagli.
  • L’edizione 2021 della Festa del cinema di Roma, la sedicesima, comincerà invece il giorno dopo, giovedí 14, per concludersi il 24. Ci saranno Tim Burton e Quentin Tarantino, che riceveranno il Premio alla carriera; Johnny Depp, che terrà una masterclass il 17 ottobre, nell’ambito di Alice nella città, sezione parallela e indipendente, su cui si rifletterà piú in là nel post. La sedicesima edizione della Festa del Cinema ospiterà anche ‘Strappare lungo i bordi’, la serie italiana d’animazione Netflix, scritta e diretta da Michele Rech, noto a tutti come ZeroCalcare.  Prodotta da Movimenti Production in collaborazione con BAO Publishing, ‘Strappare lungo i bordi’ è composta da sei episodi da circa 15 minuti ciascuno; sarà presentata lunedí 18 ottobre alla Festa del Cinema, per essere disponibile su Netflix a partire dal 17 novembre. Sempre su Netflix sarà disponibile, a partire dal 25 dicembre, la serie documentaristica ‘Stories of a Generation con papa Francesco’, di Simona Ercolani; strutturata in quattro emozionanti puntate, è ispirata a ‘Sharing the Wisdom of Time’ (La Saggezza del tempo), il libro scritto dal pontefice, edito in Italia da Marsilio. Ma le anime della Festa non si esauriscono certo qui! Molte serie interessanti, come: ‘A casa tutti bene’, di Gabriele Muccino, serie Sky ispirata all’omonimo film; ‘Vita da Carlo’, di Carlo Verdone (Amazon Original); la citata ‘Strappare lungo i bordi’, di ZeroCalcare; il film ‘E noi come stronzi rimanemmo a guardare’, diretto da Pif per Sky. Ancora, ‘I fratelli De Filippo’, di Sergio Rubini, e ‘Vitti d’arte, Vitti d’amore’, omaggio di Fabrizio Corallo a monica Vitti per il suo novantesimo genetliaco. Sul fronte internazionale, da segnalare ‘The Eyes of Tammy Faye’, di Michael Showalter, con Jessica Chastain ed Andrew Garfield, ‘Belfast’, di Kenneth Branagh, ed ‘Eternals’, nuovo film della Marvel, presentato a chiusura della kermesse, quantunque in condivisione con Alice nella Città. Tra gli incontri anche uno con Marco Bellocchio che porterà a Roma le prime immagini di ‘Esterno Notte’, uno con Luciano Ligabue e Fabrizio Moro e, infine, uno con Marco e Antonio Manetti che anticiperanno qualche sequenza di Diabolik. In programma anche la prima mondiale di ‘Zlatan’, il film su Zlatan Ibrahimovic. Doppio riconoscimento a Uma Thurman: Premio alla Carriera e posizionamento nella locandina ufficiale della Festa.
  • Quanto ad Alice nella Città, Read the rest of this page »

e l’Ora s’è fatta libro

La trentatreesima edizione del Salone del Libro di Torino vivrà, nella sua declinazione fisica, dal 14 al 18 ottobre prossimi. Ed è un libro particolare quello che Marcello Sorgi presenterà giovedí, alle 15, nella sala Viola del Lingotto: “L’Ora edizione straordinaria”. Pubblicazione tra le piú interessanti, edita dalla Regione Sicilia, rende letteraria giustizia al periodico che arrivava nelle edicole di Palermo ogni pomeriggio e si chiamava “L’Ora”. Era un quotidiano piccolo, forse, ma grande per aver sempre chiamato la mafia con il suo nome e aver pagato a caro prezzo l’amore per la verità: ben tre vite umane (Mauro De Mauro, Cosimo Cristina e Giovanni Spampinato) e la distruzione della tipografia, su mandato del boss Luciano Liggio. “L’Ora edizione straordinaria”, scritto da cinquantadue giornalisti, è stato concepito (anche) per celebrare il centesimo genetliaco di Vittorio Nisticò, che assunse la direzione del giornale nel 1954, la mantenne per vent’anni e guidò poi, per altri quindici, la cooperativa subentrata alla prima proprietà. Dal ’54 al ’92, dunque, quattro generazioni di giornalisti -tra cui un certo Leonardo Sciascia- ed un repertorio fotografico vastissimo: Read the rest of this page »

La comunicazione in Italia. Secondo Censis

È stato diramato nei giorni scorsi il diciassettesimo rapporto Censis sulla comunicazione, dal sottotitolo “I Media dopo la pandemia”.
Ecco quanto comunicato dal prestigioso istituto di ricerca: Read the rest of this page »

a volte ritornano (45)

aggiornamento: tornano anche i Puffi, nel loro piccolo! Ancora ebbri dei festeggiamenti per il quarantesimo compleanno, i simpatici ometti blu (ri)proporranno ai loro telespettatori le loro avventure, stavolta in CGI, in una produzione di Peyo Productions e Dupuis Audiovisuel, in coproduzione con KiKA, Ketnet e Rtbf, con la partecipazione di TF1, di Wallimage (La Wallonie), di Screen Flanders, di Bnppfff, con il supporto del tax shelter del governo belga e la partecipazione del Cnc. L’appuntamento, in vigore dall’8 ottobre, è per ogni venerdí, alle ore 20, su Nick Jr, il marchio prescolare di ViacomCbs Networks Italia, in onda sul canale 603 di Sky.

  • Ricorreranno nel 2022 importanti anniversari relativi, tra gli altri, a Gianni Versace, Marcello Mastroianni, Pier Paolo Pasolini. Con riguardo a quest’ultimo, Felice Laudadio, direttore del Bif&st (Bari international film festival), ha già annunciato che la tredicesima edizione della citata kermesse, in essere dal 26 marzo al 2 aprile 2022, sarà dedicata proprio a lui, Pier Paolo Pasolini, a cent’anni dalla nascita: «Ci sarà una retrospettiva di tutti i suoi film, che cureremo con Cinecittà e con il centro sperimentale della Cineteca nazionale. Recupereremo anche materiali storici televisivi, per raccontare il Pasolini televisivo. Saremo credo tra i primi ad occuparci di questo grande scrittore e cineasta, nel centenario della nascita, e ci occuperemo molto anche della letteratura, perché dobbiamo incrociare le arti». Già fissate, peraltro, le date 2023, 2024 e 2025 del Bif&st, rispettivamente dal 25 marzo al 1° aprile 2023, dal 6 al 13 aprile 2024 e dal 22 al 29 marzo 2025.
  • Quanto a Marcello Mastroianni, è visitabile fino al 19 ottobre, alla “Kasa dei Libri”, la mostra dal titolo ‘Marcello, come here!’, che richiama nel titolo l’iconica e celeberrima scena del film ‘La dolce vita’, e racconta, attraverso libri, riviste d’epoca, locandine originali e spezzoni di film, le mutazioni del divo che ha incarnato buona parte del cinema italiano degli anni Sessanta. Non pochi, d’altra parte, i contatti tra Mastroianni, Cinema e Letteratura! Oltre al ‘Bell’Antonio’ di Luchino Visconti, dal libro di Brancati, Mastroianni interpretò il prete corrotto nel ‘Todo Modo’ di Elio Petri (da Leonardo Sciascia) e recitò nella ‘Pelle’, nel ruolo dello scrittore (autore del libro) Curzio Malaparte. Interpretò l’Enrico IV di Pirandello per Marco Bellocchio, lo Straniero di Camus per Visconti, fu il protagonista di ‘Sostiene Pereira’ di Roberto Faenza, tratto dall’omonimo romanzo di Antonio Tabucchi, per non parlare di ‘Oci ciornie’, di Nikita Sergeevič Michalkov, ispirato ad alcuni racconti di Anton Čechov.
  • Come anticipato in altra sede, Ridley Scott sta lavorando al sequel del Gladiatore. Dopo aver presentato alla Mostra del cinema di Venezia il colossal medioevale ‘The Last Duel’, con Matt Damon, Adam Driver, Ben Affleck e Jodie Comer, e in attesa del debutto dell’atteso ‘House Of Gucci’, con Lady Gaga e Adam Driver, il regista ha dichiarato: «Sto già scrivendo ‘Gladiator’ adesso. Quindi quando avrò finito ‘Napoleone’, il ‘Gladiatore’ sarà pronto per partire». Come si ricorderà, ‘Kitbag’ (questo l’effettivo titolo del film) racconta l’ascesa al potere di Napoleone Bonaparte, interpretato da Joaquin Phoenix (Commodo nel ‘Gladiatore’!), laddove Giuseppina di Beauharnais è interpretata da Jodie Comer, protagonista in ‘The Last Duel’.
  • Casta Diva Entertainment, la nuova linea di business dedicata al mondo della televisione di Casta Diva Group, ed Elisir 27, la società di produzione di Elide Melli, titolare dei diritti, hanno iniziato la preparazione di una nuova fiction che, anche grazie al prezioso aiuto e alla memoria di Martina Corgnati – figlia della cantante, racconterà vita e carriera della famosa cantante Milva, l’artista dei 173 album registrati, degli 80 milioni di dischi venduti in tutto il mondo e dei 55 anni d’ininterrotta carriera.
  • Mediaset in fundo, il Biscione ha comunicato quanto segue:

    Read the rest of this page »

spicchi d’arte tra baffi di storia (86)

  • Disney+ ha annunciato la realizzazione di una serie originale italiana: ‘Ndrangheta, World Wide Mafia’. Basata su fatti reali, scritta e diretta da Jacques Charmelot e François Chayé insieme con Giovanni Filippetto e Michela Gallio, la serie racconterà, in quattro emozionanti puntate, per la prima volta in chiave documentaristica, le tappe della guerra portata avanti dal Procuratore della Repubblica di Catanzaro Nicola Gratteri contro una delle organizzazioni criminali piú potenti al mondo nonché il famoso (famigerato?) maxiprocesso aperto a Lamezia Terme dal detto Gratteri contro 350 imputati, con efficaci conseguenze sul traffico internazionale della droga. ‘Ndrangheta, World Wide Mafia’ sarà prodotta da Disney insieme alla società di produzione italiana IBC Movie e alla società di produzione francese Sunset Presse.
  • Via libera alla Hollywood sul Tirreno! O “sul fiume Amato”, per essere precisi… È stato approvato lo studio di fattibilità tecnico-economica per la realizzazione degli stabilimenti cinematografici a Lamezia Terme. Lo ha comunicato la Calabria Film Commission, aggiungendo che “saranno avviate a breve le procedure di gara per la realizzazione di strutture che daranno vita ad una vera e propria cittadella del cinema che farà della nostra regione un punto di riferimento per le grandi e piccole produzioni nazionali e internazionali“. (…) “Il progetto di fattibilità approvato infatti prevede la realizzazione in due step funzionali, di due teatri di posa, locali di attrezzeria, costumeria e camerini, un edificio di due piani dedicato alla postproduzione, un edificio dedicato agli uffici della Fondazione e alle attività di formazione e servizi e realizzazione di una vasca d’acqua (da 50×25 m per circa 1.250 mq) per riprese in acqua adiacente le aree esterne lasciate libere per l’allestimento di riprese in esterno. All’interno dei teatri di posa, ampi 800 mq con un’altezza di 12 metri, saranno realizzate produzioni audiovisive professionali. Accostati ai teatri di posa si trovano gli spazi adibiti alla costumeria e alle attrezzature, che possono anche essere sopraelevati in caso di necessità sopraggiunte“. “Gli studi di post-produzione saranno a servizio delle produzioni interne ed esterne e consentiranno di finalizzare lavori prodotti interamente negli Studio’s oppure accogliere produzioni esterne per la finalizzazione cinematografica, televisiva ed audiovisiva in generale. Lo schema distributivo è impostato sul massimo della razionalità e funzionalità, con particolare riguardo alla posizione degli accessi, alla viabilità interna al complesso e al posizionamento dei parcheggi. L’infrastruttura che sarà realizzata a Lamezia avrà tutte le caratteristiche per diventare un vero e proprio Hub per l’industria dell’audiovisivo e un punto di riferimento per le imprese e professionisti del settore e gli stakeholder internazionali, offrendo tutti gli spazi e i servizi attualmente richiesti dal mercato“.
  • Dopo i brillanti esiti di ‘the Marvels’, a partire dall’8 di novembre (e sino al 4 di dicembre) la città di Tropea offrirà nuovamente la sua bellezza al set del film ‘Conversazioni con Altre Donne’, il remake italiano di ‘Conversation(S) With Other Women’ prodotto negli Stati Uniti d’America. Il film verrà girato interamente a Tropea e coinvolgerà un cast d’eccezione. Lo ha comunicato il Comune di Tropea, su Facebook. I particolari saranno svelati a breve, in una conferenza stampa.
  • Complimenti vivissimi a Kim Rossi Stuart, Donatella Finocchiaro e Read the rest of this page »

festival a confronto (74)

  • Si tiene dal 1° all’11 ottobre, in presenza ma anche online, l’edizione 2021 del “Lucca Film Festival e Europa Cinema”. La kermesse prevede quest’anno un’attenzione speciale al cinema delle Donne, con un parterre di tutto rispetto di ospiti e volti noti, anche a livello internazionale: Silvio Orlando, Alba Rohrwacher, i registi Aleksandr Sokurov e Michelangelo Frammartino, la troupe del film ‘Mediterraneo’ a trent’anni dall’uscita in sala. Si renderà omaggio, nondimeno, al centenario dalla nascita di Nino Manfredi, al quale è peraltro dedicata la locandina del festival.
  • In programma dal 1° al 6 ottobre, al Cinema Massimo di Torino, la ventiquattresima edizione di CinemAmbiente, il festival del Cinema a tematica ambientale. Oltre tremila i titoli iscritti quest’anno, fra i quali sono stati scelti gli 89 film, provenienti da trenta Paesi, che saranno proiettati nella settimana di festival per le due sezioni competitive internazionali: documentari, con dieci pellicole in anteprima italiana, e cortometraggi, con 20 film in concorso. Per la prima volta c’è anche una sezione non competitiva “Made in Italy”, dedicata al cinema ambientale italiano, con quaranta film e un panel sul cinema ambientale oggi e sul suo ruolo nella transizione ecologica. Slogan di quest’anno: “Time for Change”. Novità di quest’anno: la possibilità di seguire in streaming.
  • Tornano anche le Giornate del Cinema Muto, alla quarantesima edizione, nell’ambito del Pordenone Silent Film Festival. La rassegna piú grande al mondo di cinema muto va in scena da oggi, 2 ottobre, fino al 9, “alla scoperta degli anni ruggenti del cinema”!
  • È in programma da lunedí 4 a domenica 10 ottobre, a Bologna, la quindicesima edizione del ‘Terra di Tutti Film Festival’, la manifestazione che dà voce agli “invisibili”, con proiezioni ed eventi, riflessioni e dibattiti sui diritti umani, parità di genere, cambiamento climatico, conflitti e migrazioni. È ospitato da cinque sale cinematografiche (Europa, Vag, Odeon, Galliera e Lumière) ma può essere fruito anche online, in virtú di alcuni appuntamenti in streaming. Gli eventi fuori sala dedicati alla solidarietà e alla cooperazione, su tematiche che vanno dalla Siria all’Afghanistan e alle sfide globali come quella del Climate Change, si terranno invece al Das, il Dispositivo Arti Sperimentali, in via del Porto 11/2. L’edizione 2021 ha visto 612 candidature ai vari bandi di concorso: tra loro, 24 titoli tra lunghi e cortometraggi, documentari e fiction sociali sono stati selezionati per concorrere ai cinque premi in palio, tra cui il Premio Giovanni Loporto, dedicato all’operatore ucciso nel 2015 al confine tra Afghanistan e Pakistan da un drone armato statunitense, e la Menzione DamsLab assegnata ogni anno dagli studenti del corso ‘analisi dei film’ di Unibo.
    Il TTFF – Terra di Tutti Film Festival è organizzato da Cospe, organizzazione non governativa che lavora in 25 Paesi con progetti per lo sviluppo equo e sostenibile, il rispetto dei diritti umani, la pace e la giustizia tra i popoli, e WeWorld, organizzazione che da cinquant’anni anni difende i diritti di donne, bambini e comunità locali in 25 Paesi, Italia inclusa.
  • Ultimo, ma non ultimo, il glorioso Matera Film Festival (2 – 10 ottobre). “A Matera sono stati girati più di 40 film: da Pier Paolo Pasolini ai fratelli Taviani, da Francesco Rosi a Roberto Rossellini, passando per Lina Wertmüller, Giuseppe Tornatore e Gianni Amelio fino a colossal internazionali come The passion of Christ di Mel Gibson, Ben Hur di Timur Bekmambetov, Wonder Woman di Patty Jenkins e la 25ª pellicola della saga di James Bond, Read the rest of this page »

cinema italiano tra Tognazzi, Salvatores, Expo di Dubai

  • Aggiornamento 8 ottobre: con riguardo a Ugo Tognazzi, apprendiamo da “Finestre sull’arte” che, all’indirizzo www.barnecchi.com, è stata aperta una campagna crowdfunding per riaprire il bar Necchi, l’iconico ritrovo di ‘Amici miei’.
  • Il cinema italiano è di scena all’Expo di Dubai, con specifico padiglione (vedi oltre) ma non dimentica il suo passato. Ugo Tognazzi nasceva il 23 marzo 1922 ed è già cominciata, infatti, l’anteprima dei festeggiamenti per il centenario dalla nascita. Si comincia da Velletri, dove Tognazzi visse per trent’anni, con “UgoMania – Velletri per Ugo”, ricca e frizzante crestomazia d’iniziative che, partita il 27 settembre, si concluderà a dicembre prossimo. Una prima proposta strizza l’occhio alla fotografia, si chiama “Ugo e Velletri” e si compone di 25 scatti privati dell’attore, esposti nelle vetrine dei negozi del centro storico, in collaborazione con i commercianti del quartiere. Da sabato 30 ottobre a lunedí 1 novembre, il cinema Multiplex Augustus ospiterà invece la maratona cinematografica “Ugomania”, che proporrà alcuni dei piú grandi successi dell’attore; sarà anche presentato, in tale contesto, il libro “Ugo, la vita, gli amori e gli scherzi di un papà di salvataggio”, scritto dai figli Ricky, Gianmarco, Maria Sole nonché da Thomas Robsahm, pubblicato da Rai Libri. Sempre a Velletri, nel mese di novembre ma in data da definire, sono in programma una visita guidata presso la Casa Museo di Ugo Tognazzi, in compagnia di Gianmarco, e la disfida culinaria “Un cuoco prestato al cinema”, per ricordare la passione di Tognazzi Sr. per la culinaria, non senza il diretto coinvolgimento degli studenti dell’Istituto Alberghiero di Velletri. La kermesse si concluderà con una serata speciale al Teatro Tognazzi, alla presenza dei figli Ricky, Gianmarco e Maria Sole e delle Amministrazioni Comunali di Velletri e Pomezia, gemellate nel nome dell’attore. Saranno proiettati per l’occasione ‘Il meglio di Ugomania’, video conclusivo che raccoglierà i momenti topici del festival, ed il documentario ‘Ugo e gli amici di Velletri’. La serata terminerà con la proiezione del film documentario ‘Ritratto di mio padre’, diretto da Maria Sole Tognazzi.
  • Passando all’Expo di Dubai, il debutto è previsto per domani, 1° ottobre. Dal punto di vista cinematografico, l’onore-onere di fare gli onori di casa sul padiglione italiano è toccato a Gabriele Salvatores, all’inno “La bellezza che unisce le persone”, “la connessione delle menti”. Il regista premio Oscar di Mediterraneo, Marrakech Express, Puerto Escondido, Il ragazzo invisibile 1 e 2, non nuovo ai documentari (es. Italy in a Day – Un giorno da italiani, Fuori era primavera) racconterà l’Italia attraverso il territorio, regione per regione. Lo scorso marzo, presentando il progetto nell’ambito della conferenza stampa in streaming organizzata dalla Stampa Estera, Salvatores ha dichiarato: Read the rest of this page »

spicchi di speranza tra baffi di politica (4)

Aggiornamento 7 ottobre: il Consiglio dei ministri ha approvato all’unanimità il decreto “Disposizioni urgenti in materia di spettacoli aperti al pubblico, di eventi e competizioni sportivi e di discoteche” che riporta al 100%, in zona bianca, le capienze degli spazi culturali, cinema, teatri e sale di musica oltrepassando, peraltro, il limite della distanza interpersonale di un metro tra spettatori. Per quanto attiene alle discoteche, «la capienza non può comunque essere superiore al 75 per cento di quella massima autorizzata all’aperto e al 50 per cento al chiuso». «Le disposizioni di cui al presente articolo si applicano dall’11 ottobre 2021». 
Aggiornamento. La SIAE, nel commentare il parere del Cts, ha espresso perplessità e disappunto: “Paradossalmente in Italia abbiamo il numero di vaccinati più alto d’Europa e le misure più restrittive. Attualmente infatti la percentuale di persone almeno parzialmente protette dal coronavirus è dell’83,24% mentre il 77,99% è completamente vaccinato. Ci era stato detto che con queste percentuali si raggiungeva l’immunità di gregge. Cosa è cambiato?”(…) “Un intero comparto, quello dell’industria della cultura, dello spettacolo e dell’intrattenimento rischia di essere cancellato, soprattutto con riferimento a quei settori (musica, concerti, discoteche e locali da ballo) che non vivono di contributi pubblici. Ormai è un rischio reale e vicino e per capirlo basterebbe un po’ di buonsenso”. Le misure proposte dal Cts sembrano, pertanto, “insufficienti e francamente non oggettivamente motivate”. Nel nostro piccolo, ci permettiamo di ricordare ai politici che, anche ad autorizzare il 100% delle capienze, il “tutto esaurito” è tutt’altro che frequente…
Il Comitato tecnico -scientifico si è espresso ieri sera, dopo una riunione di tre ore:

  • la capienza negli stadi e nei luoghi all’aperto può passare dall’attuale 50% al 75%;
  • nei palazzetti e nei luoghi al chiuso si può salire dall’attuale 25 al 50%;
  • in cinema, teatri e sale concerti si passa all’80%, al 100% se all’aperto;
  • nessuna restrizione per i musei, fatto salvo il distanziamento.

Tutti dovranno essere muniti di Green pass. Il Comitato ha così risposto ai quesiti posti dal ministro della Cultura Dario Franceschini e dal sottosegretari con delega allo Sport, Valentina Vezzali.
Prevista per domani, mercoledí 29 settembre, la riunione del Governo per decidere le tempistiche e le modalità di attuazione del parere del Cts.
È ancora on line, nondimeno, la petizione partita dalla SIAE per chiedere la riapertura al 100% di cinema e teatri, disponibile all’indirizzo

Read the rest of this page »

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: