Get a site

festival a confronto (50)

Vogliate gradire qualche aggiornamento sui festival cinematografici che avranno luogo nei prossimi mesi:

  • L’Ischia Global Film & Music festival si terrà dal 12 al 19 luglio, all’insegna di ‘Campania Regione sicura’, con il coinvolgimento di molti protagonisti dell’industria mondiale sui temi legati alla ripresa di cinema, audiovisivi e turismo. Sarà presieduto da Carolina Rosi, sapientemente fiancheggiata da Cheryl Boone Isaacs, già presidente dell’Accademy, e dal produttore Andrea Iervolino; membri onorari del consiglio d’amministrazione del festival saranno Marina Cicogna, Franco Nero, Enrico Lucherini, Enrico Vanzina, i premi Oscar Bille August, Bobby Moresco e Paul Haggis ed i produttori Mark Canton (USA) e Trudie Styler (U.K.). Il riconoscimento per il Film italiano dell’anno sarà assegnato ai fratelli Fabio e Damiano D’Innocenzo, quello per i produttori dell’anno ad Agostino, Giuseppe e Maria Grazia Saccà e alla loro Pepito, scopritori dei gemelli D’Innocenzo e trionfatori sia con ‘Favolacce’, sia con ‘Hammamet’, rispettivamente interpretati da Elio Germano e Pierfrancesco Favino. Tra i primi ospiti annunciati ci sono i giovanissimi attori Roman Griffin Davis e Federico Ielapi, protagonisti di Jojo Rabbit e del ‘Pinocchio’ di Matteo Garrone. La manifestazione, che avrà anche una sezione ‘smart’ digitale, è promossa col sostegno del MiBact (Dg Cinema) e della Regione Campania. Le proiezioni si svolgeranno nelle sale ‘storiche’ dell’isola, l’Excelsior di Ischia Porto e il delle Vittorie di Forio.
  • L’‘Ennesimo Film Festival’ 2020, tradizionalmente legato ai cortometraggi, si dividerà in due parti. La prima sarà in onda da oggi, 16 giugno, fino al 20 su Trc Tv (canali 11 e 15 del digitale terrestre) con venti cortometraggi della Selezione Ufficiale. La seconda sarà dedicata alle altre sezioni in concorso e si svolgerà fra agosto e settembre a Fiorano Modenese, sede del Festival. Duemilacinquecento i cortometraggi arrivati, da tutto il mondo, cinquanta quelli in concorso nelle varie sezioni del Festival; ventuno i Paesi rappresentati e molti film provengono da cinematografie meno conosciute.
  • Si terrà invece a Catanzaro, dal 1° all’8 agosto 2020 la diciassettesima edizione del Magna Graecia Film Festival, cinematografica kermesse ideata e diretta da Gianvito Casadonte e dedicata alle opere prime e seconde, quest’anno dedicata a Federico Fellini e Alberto Sordi. Masterclass, proiezioni, dibattiti, presentazioni di libri e performance musicali animeranno il festival nel cuore della Magna Graecia. Madrina di questa edizione, l’attrice Barbara Chichiarelli, reduce dal testé citato ‘Favolacce’, dei fratelli D’Innocenzo, dove ha interpretato la moglie di Elio Germano e si è meritata il Nastro d’Argento come Miglior Attrice Non Protagonista.
  • La quindicesima edizione della Festa del Cinema di Roma si svolgerà invece nella Capitale, all’Auditorium Parco della Musica, dal 15 al 25 ottobre. Negli stessi giorni, si svolgerà anche Alice nella città, sezione autonoma e parallela dedicata alle giovani generazioni.
  • La 34/a edizione del festival ‘Il Cinema Ritrovato’ si svolgerà a Bologna dal 25 al 31 agosto 2020, come ideale apice di ‘Sotto le stelle del cinema’, anche in questa difficile estate. L’ex parcheggio Giuriolo diventerà un nuovo polo, dedicato al patrimonio cinematografico e alla memoria cittadina, che non ha precedenti nel mondo, grazie alla trasformazione degli spazi nella nuova sede dell’Archivio film della Cineteca di Bologna (con un patrimonio di ottantamila titoli filmici e fondi di immenso valore storico per il cinema italiano e mondiale e per la fotografia) e del laboratorio di restauro L’Immagine Ritrovata, considerato un punto di riferimento assoluto a livello internazionale.
  • Si terrà in edizione interamente telematica, dal 15 al 30 giugno, anche il festival d’animazione d’Annecy. Alla modica cifra di 15 euro, sarà possibile acquistare un biglietto virtuale, che consentirà la fruizione delle proiezioni e degli eventi, anche le anteprime, i making of, gli incontri con gli artisti. Il festival ha però precisato che, per questioni di diritti e di diversi mercati e territori, non tutti i film potranno essere disponibili on line per la visione del pubblico. Ecco alcuni degli appuntamenti dell’Annecy Festival 2020: Netflix: Il regista Henry Selick e il compositore Bruno Coulais parleranno del ruolo della musica nei film di Selick, da Coraline e la porta magica a Wendell & Wild, in arrivo prossimamente in streaming; Netflix: Tony Bancroft e Scott Christian Sava parleranno del making of del film d’animazione Animal Crackers; Disney: Jennifer Lee e Chris Buck riveleranno alcuni retroscena esclusivi della nuova docuserie Frozen 2: Dietro le quinte, in arrivo su Disney+ a partire dal 26 giugno; SonySony Animation dedicherà un panel preview al film Superconnessi, in arrivo a ottobre. Relatori i produttori Phil Lord e Chris Miller, il regista Mike Rianda, l’head of story Guillermo Martinez, e la production designer/lead character designer Lindsey Olivares; Cartoon Network: Famosi artisti come Mic Graves (Lo straordinario mondo di Gumball), Julia Pott (Summer Camp Island), Alabaster Pizzo e Chuck Klein (Apple & Onion) parleranno dell’arte dello storyboard; Dean DeBlois: Il regista della trilogia di Dragon Trainer sarà protagonista di una masterclass interamente dedicata alla sua carriera e alle sue opere; Aardman Animation: Le leggende della stop motion Peter Lord e Nick Park parleranno del 20° anniversario di Galline in Fuga; Baobab Studios: L’innovativo studio specializzato in storytelling VR presenterà il nuovo corto Baba Yaga, diretto dal co-founder Eric Darnell e co-diretto da Mathias Chelebourg; John Musker e Ron Clements: I leggendari registi Disney di classici come La Sirenetta, Aladdin, Hercules e La Principessa e il Ranocchio terranno una masterclass il 19 giugno.
  • La ventiduesima edizione del Far East Film Festival di Udine sarà un grande evento digitale e vivrà interamente in rete dal 26 giugno al 4 luglio. La vetrina piú grande d’Europa sulla cinematografia asiatica proporrà quarantasei film (quattro in prima mondiale) provenienti da otto Paesi (Cina, Hong Kong, Taiwan, Corea del Sud, Giappone, Filippine, Indonesia e Malesia), insieme con molti altri contenuti; il blockbuster ‘Ashfall’, campione d’incassi in Corea del Sud firmato dai registi Lee Hae-jun e KimByung-seo, sarà il film di apertura mentre a chiudere sarà ‘Better Days’, in prima proiezione europea, opera seconda di Derek Tsang da Hong Kong.
  • Un’edizione sicuramente ridotta quella de La Guarimba International Film Festival – ad Amantea (CS), in Calabria, dal 7 al 12 agosto –, che rispetta le linee guida date dall’emergenza sanitaria ma che non dimentica la propria terra e le connessioni con gli altri mondi, seppure quest’anno prettamente virtuali. «Abbiamo da subito rifiutato l’idea di un festival online– commenta l’ideatore Giulio Vita –. Un festival non è un posto dove si vedono i film e basta. È un luogo di incontro, un rito pagano che ha bisogno della nostra presenza fisica. Un festival online non è un festival, soprattutto non è La Guarimba, perché noi siamo, prima di ogni cosa, una comunità che si ritrova ogni anno ad Amantea con la missione di riportare il cinema alla gente e la gente al cinema. Sarà una edizione diversa, in un comune recentemente sciolto per mafia, ma ci auguriamo sia anche un’occasione per riflettere sull’ossessione per gli eventi di massa. Speriamo finalmente si capisca l’importanza che hanno le piccole Guarimba in giro per il mondo, che illuminano i paesi senza cinema ricordandoci quanto sia bello sedersi insieme e confrontarsi in modo orizzontale». Un’VIII edizione che celebra il ritorno al rito del cinema, regalando proiezioni sotto le stelle al pubblico di Amantea, e al tempo stesso contribuisce al miglioramento dell’offerta turistica con un evento di richiamo per i giovani provenienti da tutta la regione e a muovere l’economica locale: «Vogliamo essere parte della soluzione» sottolinea Giulio Vita.  «Come Festival siamo riusciti a gestire i tagli economici e non ci tiriamo indietro – continua Vita –. Abbiamo tagliato e rimodulato alcuni contenuti extra, garantendo i compensi a tutto lo staff, fermamente convinti che gli operatori culturali meritano dignità». (⇐Comunicato stampa)
  • In programma dal 24 al 27 settembre la trentottesima edizione del Bellaria Film Festival, dedicato al documentario indipendente; 241 le candidature arrivate, 193 dall’Europa (Italia, Germania, Francia, Spagna, Austria, Svezia, Ungheria, Croazia, Svizzera e Grecia), 48 inviate da India, Federazione Russa, Stati Uniti e Cina, nonostante il bando preveda la partecipazione solo di opere del Vecchio Continente. Particolarmente significativa, con molte candidature, la partecipazione dell’Iran, Paese che vive una difficile condizione di isolamento culturale. Temi portanti del Festival 2020 sono i valori dell’articolo IX della Costituzione Italiana: “La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica. Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione”, che i cineasti in concorso saranno chiamati a rappresentare nei loro lavori.
  • Quanto a Cannes, la selezione ufficiale è stata presentata dieci giorni fa, senza alcun titolo italiano in concorso:
      • ‘The French Dispatch’, di Wes Anderson
      • ‘Eté 85’, di François Ozon
      • ‘Asa ga Kuru’ (True Mothers), di Naomi Kawase
      • ‘Lovers Rock e Mangrove’, di Steve McQueen
      • ‘Druk (Another Round), di Thomas Vinterberg
      • ‘ADN’ (DNA), di Maïwenn
      • ‘Last Words’, di Jonathan Nossiter
      • ‘Heaven: To The Land of Happiness’, di Im Sang-soo
      • ‘El olvido que seremos’, di Fernando Trueba
      • ‘Peninsula’, di Yeon Sang-ho
      • ‘In the Dusk (Au crépuscule), di Sharunas Bartas
      • ‘Des Hommes’, di Lucas Belvaux
      • ‘The Real Thing, di Koji Fukada
      • Passion Simple’, di Danielle Arbid
      • ‘A Good Man’, di Marie-Castille Mention-Schaar
      • ‘Les Choses qu’on dit, les choses qu’on fait’, di Emmanuel Mouret
      • ‘Souad’, di Ayten Amin
      • ‘Limbo’, di Ben Sharrock
      • ‘Rouge’ (Red Soil), di Farid Bentoumi
      • ‘Sweat’, di Magnus von Horn
      • ‘Teddy’, di Ludovic e Zoran Boukherma
      • ‘February’ (Février), di Kamen Kalev
      • ‘Ammonite’, di Francis Lee
      • ‘Un médecin de nuit’, di Elie Wajeman
      • ‘Enfant terrible’, di Oskar Roehler
      • ‘Nadia (Butterfly), di Pascal Plante
      • ‘Here We Are’, di Nir Bergman
      • ‘Septet: The Story of Hongkong’, di Ann Hui, Johnnie To, Tsui Hark, Sammo Hung, Yuen Woo-Ping, Patrick Tam e Ringo Lam
      • ‘Falling’, di Viggo Mortensen
      • ‘Pleasure, di Ninja Thyberg
      • ‘Slalom’, di Charlène Favier
      • ‘Casa de antiguidades’ (Memory House), di Joao Paulo Miranda Maria
      • ‘Broken Keys’ (Fausse note), di Jimmy Keyrouz
      • ‘Ibrahim’, di Samir Guesmi
      • ‘Beginning’ (Au commencement), di Dea Kulumbegashvili
      • ‘Gagarine’, di Fanny Liatard e Jérémy Trouilh
      • ‘16 printemps, di Suzanne Lindon
      • ‘Vaurien, di Peter Dourountzis
      • ‘Garçon chiffon’, di Nicolas Maury
      • ‘Si le vent tombe’ (Should The Wind Fall), di Nora Martirosyan
      • ‘John and The Hole’, di Pascual Sisto
      • ‘Striding into The Wind’ (Courir au gré du vent), di Wei Shujun
      • ‘The Death of Cinema and My Father Too’ (La Mort du cinéma et de mon père aussi), di Dani Rosenberg
      • ‘En route pour le milliard’ (The Billion Road), di Dieudo Hamadi
      • ‘The Truffle Hunters’, de Michael Dweck di Gregory Kershaw
      • ‘9 jours à Raqqa’, di Xavier de Lauzanne
      • ‘Antoinette dans les Cévennes’, di Caroline Vignal
      • ‘Les Deux Alfred’, di Bruno Podalydès
      • ‘Un triomphe’ (The Big Hit), di Emmanuel Courcol
      • ‘L’Origine du monde’, di Laurent Lafitte
      • ‘Le Discours’, di Laurent Tirard
      • ‘Aya to Majo’ (Earwig and The Witch), di Goro Miyazaki
      • ‘Flee’, di Jonas Poher Rasmussen
      • ‘Josep’, di Aurel
      • Soul’, di Pete Docter

 

Fonti: comunicati stampa e siti ufficiali; ove in italico, la riproduzione è stata letterale

 

 

 

 

 

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: