festival di Cannes 2024

Aggiornamento 14 maggio. In sede d’apertura, il nostro Pierfrancesco Favino, membro della Giuria che assegnerà le Palme, ha dichiarato:

«Cannes è uno spazio libero del cinema, uno dei pochi rimasti. Si vedono film da tutto il mondo, ci si confronta, si cambia idea.. Affronto l’esperienza della giuria con l’idea di cercare la bellezza e l’umanità. Cosí come inseguiamo il bello, potremmo inseguire la pace!»

La LXXVII edizione del Festival di Cannes vivrà dal 14 al 25 maggio 2024. Si preannuncia come un’edizione piena di mostri sacri, da George Lucas a Kevin Costner, da George Miller alla Columbia Pictures (che celebra i suoi primi 100 anni), ad Hayao Miyazaki ed al suo Studio Ghibli.
Ci piace esordire, infatti, in modo forse eretico, ricordando che una Palma d’Oro alla Carriera sarà quest’anno riconosciuta, per la prima volta nella storia, ad un gruppo: lo Studio Ghibli, la prestigiosa realtà giapponese incarnata da Hayao Miyazaki e Isao Takahata che, per quarant’anni, ha raccontato storie di culto, creando personaggi indimenticabili. Il Festival di Cannes è stato uno dei primi a valorizzare il Cinema d’Animazione; nelle prime edizioni, alcune produzioni furono presentate dalla Walt Disney, per esempio, alcuni cortometraggi (1946) ed il lungometraggio ‘Dumbo’ (1946); nel 1953, Disney in persona portò Peter Pan sulla Croisette, dove René Laloux vinse un Premio speciale della giuria nel 1973 per il suo primo lungometraggio, ‘Il pianeta fantastico’. L’Animazione è poi tornata a Cannes nel 2001 (‘Shrek’), 2004 (‘Shrek 2’; ‘Ghost in the Shell 2: Innocence’, 2007 (‘Persepolis’), 2008 (‘Valzer con Bashir’), tutti premiati. in Concorso, per non parlare di ‘Up’, che ha aperto l’edizione 2009.  Molti altri film, come ‘Kirikou e le bestie selvagge’, ‘Inside Out’, ‘Il vertice degli dei’, ‘Elemental’ e ‘Robot Dreams’ hanno lasciato il segno; ‘The Red Turtle’ (2016), inoltre, prima collaborazione degli Studi Ghibli con una società di produzione europea, è stato ospitato nella sezione Un certain regard.
Torneo dal Cinema d’animazione a quello dal vero, è altrettanto gradevole ricordare che la grande Meryl Streep sarà ospite d’onore della cerimonia di apertura, sul palco del Grand Théâtre Lumière martedì 14 maggio. Lei, George Lucas e Valeria Golino saranno i “prof” dei tradizionali “Rendez Vous”, le masterclass aperte al pubblico.
Si sa da febbraio che Xavier Dolan sarà Presidente della Giuria Un certain Regard; dieci anni dopo il Premio della Giuria per ‘Mommy’, il regista  celebrerà la sete di scoperta e la passione per il talento degli altri.
Tornerà sulla Croisette anche George Miller, con la saga di ‘Mad Max’; per la precisione tornerà mercoledí 15, con l’attesissimo ‘Furiosa: A Mad Max Saga’, che sarà svelato alla presenza del regista e del cast, capitanato da Anya Taylor-Joy, Chris Hemsworth e Tom Burke, in occasione di una proiezione di gala Fuori Concorso.
Che dire, peraltro, di Kevin Kostner? Sarà proiettato domenica 19, Fuori Concorso, in anteprima mondiale, il suo ultimo film, ‘Horizon, An American Saga’; per la verità sarà presentato il primo episodio di un progetto strutturato su quattro diversi film, sul West americano, diretto da Kevin Costner, che è anche co-protagonista insieme a Sienna Miller.
George Lucas, regista, sceneggiatore e produttore (Star Wars, Indiana Jones…), riceverà la Palma d’Oro alla carriera sabato 25 maggio, in occasione della cerimonia di chiusura, trasmessa in diretta sul canale francese France 2. Camille Cottin fungerà da maestro di cerimonia.
La nostra Valeria Golino, attrice e regista, già invitata alla Selezione Ufficiale per i suoi film ‘Miele’ (2013) ed ‘Euforia’ (2018), tornerà quest’anno per la sua ultima fatica, l’adattamento del romanzo ‘L’arte della gioia’, con Jasmine Trinca, Tecla Insolia e Valeria Bruni-Tedeschi; girato inizialmente come serie per la televisione, ‘L’arte della gioia’ uscirà invece nelle sale. Sarà presentata in anteprima la prima puntata della serie, seguita da un confronto / masterclass (Rendez Vous) tra Valeria Golino e il pubblico.
L’italico tricolore sarà peraltro difeso da Paolo sorrentino (in concorso con ‘Parthenope’), Roberto Minervini (con ‘I Dannati’ nella sezione Un certain Regard), Marco Bellocchio, il cui ‘Sbatti il mostro in prima pagina’ (1972), con Gian Maria Volonté, è stato restaurato dalla Cineteca di Bologna per Cannes Classics 2024.

Qui di seguito l’elenco completo dei film in concorso, sezione per sezione:

Film d’apertura

LE DEUXIÈME ACTE di Quentin DUPIEUX – Fuori Concorso
(THE SECOND ACT)

THE APPRENTICE di Ali ABBASI

MOTEL DESTINO di Karim AÏNOUZ

BIRD di Erea ARNOLD

EMILIA PEREZ di Jacques AUDIARD

ANORA di Sean BAKER

MEGALOPOLIS di Francis Ford COPPOLA

THE SHROUDS di David CRONENBERG

THE SUBSTANCE di Coralie FARGEAT

GRE TOUR di Miguel GOMES

LA PLUS PRÉCIEUSE DES MARCHEISES di Michel HAZANAVICIUS

MARCELLO MIO di Christophe HONORÉ

FENG LIU YI DAI di JIA Zhang-Ke
(CAUGHT DI THE TIDES)

ALL WE IMAGINE AS LIGHT di Payal KAPADIA

KINDS OF KINDNESS di Yórgos LÁNTHIMOS

L’AMOUR OUF di Gilles LELLOUCHE

TREI KILOMETRI PANA LA CAPATUL LUMII di Emanuel PARVU

THE SEED OF THE SACRED FIG di Mohammad RASOULOF

DIAMANT BRUT di Agathe RIEDINGER |  (1° film)
(WILD DIAMOND)

OH CANADA di Paul SCHRADER

LIMONOV – THE BALLAD di Kirill SEREBRENNIKOV

PARTHENOPE di Paolo SORRENTINO

PIGEN MED NÅLEN di Magnus VON HORN
(THE GIRL WITH THE NEEDLE)

UN CERTAIN REGARD

Film d’apertura

WHEN THE LIGHT BREAKS di Rúnar RÚNARSSON

NORAH  di Tawfik ALZAIDI | (1° film)

THE SHAMELESS  di Konstantin BOJANOV

LE ROYAUME di Julien COLONNA | (1° film)

VINGT DIEUX di Louise COURVOISIER | (1° film)

LE PROCÈS DU CHIEN di Laetitia DOSCH | (1° film)
(DOG ON TRIAL)

GOU ZHEN di GUAN Hu
(BLACK DOG)

THE VILLAGE NEXT TO PARADISE di Mo HARAWE | (1° film)

SEPTEMBER SAYS di Ariane LABED | (1° film)

L’HISTOIRE DE SOULEYMANE di Boris LOJKINE

THE DAMNED di Roberto MINERVINI

ON BECOMING A GUINEA FOWL di Rungano NYONI

BOKU NO OHISAMA di Hiroshi OKUYAMA
(MY SUNSHINE)

NIKI di Céline SALLETTE | 1st film

SANTOSH di Sehya SURI

VIET E NAM di TRUONG Minh Quý

ARME di Halfdan ULLMANN TØNDEL | (1° film)

FLOW di Gints ZILBALODIS

FUORI CONCORSO

SHE’S GOT NO NAME di CHAN Peter Ho-Sun

LE COMTE DE MONTE-CRISTO di Alexere DE LA PATELLIÈRE et Matthieu DELAPORTE

HORIZON, AN AMERICAN SAGA di Kevin COSTNER

RUMOURS di Evan JOHNSON, Galen JOHNSON, Guy MADDIN

FURIOSA: A MAD MAX SAGA di George MILLER

MIDNIGHT SCREENINGS

TWILIGHT OF THE WARRIORS: WALLED IN di Soi CHEANG

THE SURFER di Lorcan FINNEGAN

LES FEMMES AU BALCON di Noémie MERLANT
(THE BALCONETTES)

I, THE EXECUTIONER di RYOO Seung Wan

CANNES PREMIERE

EVERYBODY LOVES TOUDA di Nabil AYOUCH

C’EST PAS MOI di Leos CARAX                                                                 

EN FANFARE di Emmanuel COURCOL
(THE MARCHING BE)

MISÉRICORDE di Alain GUIRAUDIE

LE ROMAN DE JIM di Arnaud LARRIEU e Jean-Marie LARRIEU

VIVRE, MOURIR, RENAITRE di Gaël MOREL

MARIA di Jessica PALUD

RENDEZ-VOUS AVEC POL POT di Rithy PANH

SPECIAL SCREENINGS

LE FIL di Daniel AUTEUIL

SAUVAGES di Claude BARRAS

SPECTATEURS ! di Arnaud DESPLECHIN

ANGELO DANS LA FORÊT MYSTÉRIEUSE di Alexis DUCORD e Vincent PARONNAUD
(IN THE WONDERWOODS)

NASTY – MORE THAN JUST TENNIS di Tudor GIURGIU, Tudor D. POPESCU e Cristian PASCARIU

L’ARTE DELLA GIOIA di Valeria Golino e Nicolangelo GELORMINI
(THE ART OF JOY)

AN UNFINISHED FILM di LOU Ye

ERNEST COLE, LOST E FOUND di Raoul PECK

THE INVASION  di Sergei LOZNITSA

APPRENDRE di Claire SIMON

LULA di Oliver STONE e Rob WILSON

LA BELLE DE GAZA di Yolee ZAUBERMAN

Questi, invece, i titoli di Cannes Classics:

 

100 anni di Columbia Pictures
GILDA
Carlo Vidor
1946, 1h50, Stati Uniti

Una presentazione della Sony Pictures Entertainment. Restauro dal negativo nitrato originale da 35 mm e da un internegativo nitrato da 35 mm. Digitalizzazione 4K e restauro delle immagini digitali di Cineric, Inc. Restauro audio di John Polito presso Audio Mechanics dalla colonna sonora del negativo nitrato originale da 35 mm. Correzione del colore, conformazione, restauro aggiuntivo dell’immagine e creazione DCP da parte della colorista di Motion Picture Imaging Sheri Eisenberg. Restauro supervisionato da Grover Crisp.
Proiezione alla presenza di Tom Rothman, Presidente e CEO di Sony Pictures Entertainment Motion Picture Group.

Il 40° anniversario di Paris, Texas di Wim Wenders, Palma d’oro 1984
PARIGI, TEXAS
Wim Wenders
1984, 2h28, Germania Ovest/Francia

Una presentazione della Wim Wenders Stiftung. Un restauro in 4K commissionato dalla Wim Wenders Stiftung sotto la supervisione di Wim Wenders e con la gentile collaborazione di Argos Films.
Distribuzione Francia Tamasa, uscita il 3 luglio 2024.
Proiezione alla presenza di Wim Wenders.

Il secolo di Costa-Gavras
LA VÉRITÉ EST RÉVOLUTIONNAIRE – L’AVEU
Diretto da Yannick Kergoat, scritto da Edwy Plenel
2024, 52 minuti, Francia

Michèle Ray-Gavras presenta una produzione KG Productions con il sostegno di INA, Archivi Gaumont Pathé, ERT.
Presentazione di uno dei dieci episodi della serie di documentari «Le Siècle de Costa-Gavras», dedicata alla storia del film L’Aveu.
Proiezione alla presenza di Costa-Gavras, Edwy Plenel e Yannick Kergoat.

Il film definitivo di Jean-Luc Godard
SCENARI
Jean-Luc Godard
2024, 18 minuti e 34 minuti, Francia/Giappone

Una produzione Écran noir productions in associazione con ARTE France e Nekojarashi Llp (Roadstead).
Scénarios è il titolo che Jean-Luc Godard ha scelto per il suo ultimo film di 18 minuti, realizzato, letteralmente, il giorno prima della sua morte volontaria. Inoltre, Jean-Luc Godard ha registrato un film di 34 minuti in cui, mescoleo immagini fisse e in movimento, a metà tra la lettura e la visione, delinea il suo progetto per Scénarios.
Proiezione alla presenza di Fabrice Aragno, assistente di Jean-Luc Godard, e Mitra Farahani, produttrice.

Il 70esimo compleanno dei Sette Samourai
SETTE SAMURAI
(Les Sept Samouraïs)
Akira Kurosawa
1954, 3:27, Giappone

Una presentazione del restauro digitale di Toho Global Ltd. da parte di Toho Co.,Ltd. Per il restauro in 4K, la stampa 35mm è stata fornita da Toho e prodotta da TOHO Archive Co, Ltd. Immagini e suono digitalizzati rispettivamente da ARRISCAN e SONDOR RESONANCES. Restauro effettuato per celebrare il 70° anniversario del film dalla sua prima uscita nelle sale cinematografiche giapponesi. Distributore francese: The Jokers Films.
Proiezione alla presenza di Shion Komatsu (Toho).

Le opere complete di Frederick Wiseman
LEGGE E ORDINE
Federico Saggio
1969, 1h21, Stati Uniti

Una presentazione e un restauro di Zipporah Films in associazione con Steven Spielberg, con la partecipazione della Library of Congress.
Nuova versione restaurata in 4K dal negativo immagine 16mm e suono originale. Digitalizzazione e color grading effettuate presso i laboratori DuArt e Goldcrest di New York. Restauro digitale di Jane Tolmachyov, supervisionato da Frederick Wiseman e prodotto da Karen Konicek. Digitalizzazione dell’opera completa di Frederick Wiseman, che sarà oggetto di retrospettive in tutto il mondo dall’autunno 2024.
Proiezione alla presenza di Frederick Wiseman.

Raymond Depardon Fotografo
LES ANNÉES DECLIC
(Gli anni del declino)
Raimondo Depardon
1984, 1h07, Francia

Una presentazione dei film du losange. Restauro in 4K sotto la supervisione di Claudine Nougaret e Raymond Depardon presso il laboratorio TransPerfect Media da negativi immagine 35mm, magnetici e sonori.
Proiezione alla presenza di Claudine Nougaret e Raymond Depardon.

Lucy Barreto, una produttrice brasiliana
CIAO BRASILE
(Ciao ciao Brasile)
Carlos Diegues
1978, 1h42, Brasile

Presentazione e restauro di Lucy e Luiz Carlos Barreto per Produções Cinematográficas LC Barreto, in associazione con Quanta, Alexere Rocha e Marcelo Pedrazzi, finanziato da Rede D’Or.
Proiezione alla presenza di Lucy e Luiz Carlos Barreto, Paula Barreto.

Il 60° anniversario degli Ombrelli di Cherbourg di Jacques Demy, Palma d’oro 1964
GLI OMBRELLI DI CHERBOURG
Jacques Demy
1964, 1h32, Francia

Una presentazione di Ciné-Tamaris. Restauro in 4K sotto la supervisione di Mathieu Demy e Rosalie Varda-Demy dal negativo originale, scansionato in immersione per ridurre gli effetti del tempo sulla pellicola a cura di Eclair Classics e L.E. Laboratori Diapason a Parigi. Restauro del suono basato su un mix stereofonico di tre tracce di musica e voce.
Proiezione alla presenza di Rosalie Varda-Demy e Mathieu Demy.

JACQUES DEMY, LE ROSE E LE NOIR
Plataretti di Firenze
2024, 1h28, Francia

Una produzione Ex Nihilo, Ciné-Tamaris, ARTE France e INA, con la partecipazione di Ciné +, Cineventure 9 e del CNC. Distribuzione internazionale da mk2 Films.
Proiezione alla presenza di Florence Platarets e Frédéric Bonnaud, Direttore generale della Cinémathèque française.
La proiezione avrà luogo martedí 14 maggio alle 14 nella Salle Debussy.

In data 22 aprile sono stati comunicati ulteriori titoli:

UN CERTAIN REGARD
WHEN THE LIGHT BREAKS, di Rúnar Rúnarsson (aprirà la sezione mercoledí 15)

NIKI, di Céline Sallette (1° film)

FLOW, di Gints Zilbalodis

CANNES PREMIERE
VIVRE, MOURIR, RENAITRE, di Gaël Morel

MARIA, di Jessica Palud

SPECIAL SCREENINGS
SPECTATEURS, di Arnaud Desplechin

NASTY, di Tudor Giurgiu

LULA, di Oliver Stone

AN UNFINISHED FILM, di Lou Ye

FUORI CONCORSO

LE COMTE DE MONTE-CRISTO, di Alexandre De La Patellière et Matthieu Delaporte

IN CONCORSO
LA PLUS PRÉCIEUSE DES MARCHANDISES, di Michel Hazanavicius

TREI KILOMETRI PANA LA CAPATUL LUMII,  di Emanuel Parvu
(Trois kilomètres jusqu’à la fin du monde)

THE SEED OF THE SACRED FIG di Mohammad Rasoulof

CANNES 2024 POSTER
CANNES 2024 POSTER

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

DarkLight