Get a site

Mia, Mina e un po’ d’Annecy…

  • È stata presentata oggi la quarta edizione del Mia (Mercato internazionale audiovisivo), che si svolgerà a Roma dal 17 al 21 ottobre e avrà luogo nel cd “distretto Barberini”: Palazzo Barberini, Hotel Bernini Bristol, Cinema Barberini e Cinema Quattro Fontane. Nell’ambito della conferenza, alla quale hanno presenziato Lucia Milazzotto, direttore editoriale del Mia fin dalla prima edizione, Francesco Rutelli (presidente Anica) e Giancarlo Leone, presidente Apt, è affiorata la forte determinazione a far sempre meglio, a diventare crocevia viepiú efficace di scambi tra industria italiana e internazionale, anche in virtú del Co-production Market, del Pitching Forum’, degli incontri one to one. All’edizione 2018 parteciperanno almeno 1800 professionisti, da 50 diversi Paesi, creativi, produttori, autori e 400 responsabili acquisti (buyer).
    Tra le novità di questa edizione la sezione “Greenlit”, nella quale saranno presentate le fiction italiane in lavorazione, come ‘L’Amica Geniale’,‘Il nome della Rosa’, ‘I Diavoli’con Patrick Dempsey e Alessandro Borghi; il Content Showcase proporrà 125 proiezioni, quattro vetrine di anticipazioni esclusive di film, serie e documentari in preparazione; “What’s Next Italy” sarà uno sguardo sui nuovi film italiani in preparazione, da ‘Freak out’ di Gabriele Mainetti a ‘Se ti abbraccio non aver paura’ di Gabriele Salvatores, con Diego Abatantuono, Claudio Santamaria e Valeria Golino. La sezione dedicata al Documentario è stata completamente ripensata e riorganizzata; tra gli ospiti ci sarà Diego Buñuel, responsabile europeo dei documentari di Netflix, già produttore a Canal Plus e National Geographic. Saranno anche consegnati anche riconoscimenti come L’Eurimages Development Award, il premio Kino Arte International, il nuovo National Geographic Award e la 7/a edizione del premio Carlo Bixio. Nell’ambito della conferenza sono intervenuti anche Nicola Borelli, direttore generale Cinema del Mibact, il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, Maria Ines Aronadio, direttore Ufficio coordinamento e promozione Made In Italy dell’Ice, l’avvocato Marco Bellezza, consigliere giuridico di Luigi Di Maio per le comunicazioni e l’innovazione digitale. In sala molti addetti ai lavori: Fulvio Lucisano, fondatore di italian International Film, Tinni Andreatta, direttore di Rai Fiction, Giampaolo Letta, amministratore delegato di Medusa Film, Andrea Occhipinti, produttore e distributore di Lucky Red, già presidente dei distributori di Anica, Luciano Sovena, presidente della Roma Lazio Film Commision.
  • Era il 24 settembre 1958, si racconta, quando Natalino Otto e Flo Sandon’s, in una sala da ballo di Cremona scoprirono una cantante talentuosa e diciottenne. Sarebbe diventata Mina
  • Comincia oggi, per concludersi domenica 30 settembre, il festival “Annecy Cinéma Italien”, kermesse dedicata al cinema italiano nella terra di Godard. Tra i titoli: la serie ‘La linea verticale’, con Valerio Mastandrea , ‘Il miracolo’ di Ammanniti, ‘Loro’ di Sorrentino nella versione unificata di 150 minuti, poi Gipi, Martone, ‘La profezia dell’Armadillo’ di Zerocalcare, ‘Menocchio’ di Alberto Fasulo, ‘Lorello e Brunello’ di Jacopo Quadri, ‘L’Ospite’ di Duccio Chiarini, ‘Guarda in alto’ di Fulvio Risuleo, ‘Un giorno all’improvviso’ di Ciro d’Emilio, ‘La terra dell’abbastanza’ di Damiano e Fabio D’Innocenzo, ‘Beautiful Things’ di Giorgio Ferrero e Federico Biasin, ‘Lazzaro felice’ di Alice Rohrwacher, le opere di Valeria Bruni Tedeschi, il film tv su De André andato in onda su Rai 1 la scorsa stagione. I film saranno accompagnati dalle rispettive équipe.

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: