Get a site

brevi dai media (56)

  • Lo scorso 26 novembre il Senato ha approvato la web tax; il gettito atteso dalla nuova imposta al 6% è pari a 114 milioni di euro a partire dal 2019, anno di entrata in vigore, con la conseguenza che il finanziamento del Fondo per le esigenze indifferibili passa nel 2019 da 330 milioni a 444 milioni di euro. Entro il 30 aprile 2018 il ministero dell’Economia dovrà emanare un decreto ad hoc per individuare i servizi da sottoporre all’imposta; al momento, l’esclusione dalla web tax è prevista per le delle imprese agricole e per i “soggetti che hanno aderito al regime forfettario o al regime di vantaggio per i contribuenti di minore dimensione”. Non saranno piú le imprese a operare da sostituti d’imposta ma gli intermediari finanziari, a partire dalle banche.
  • La Fondazione Altagamma, come si sa, riunisce un centinaio d’imprese italiane operanti nella fascia piú alta del mercato, in settori che spaziano dal design alla moda, dall’alimentare alla gioielleria, dall’automotive all’ospitalità. Ha appena compiuto venticinque anni ed è stata adeguatamente festeggiata con un convegno tenutosi all’Ara Pacis. Santo Versace, fondatore e primo presidente nel 1992, ha ricordato che in Altagamma, fin dall’inizio, non ha mai voluto che si parlasse di lusso ma di un’opera per promuovere l’innovazione, l’attività e le eccellenze italiane; il presidente di oggi, Andrea Illy, ha ricordato che, secondo KPMG, il marchio “made in Italy” è terzo al mondo per notorietà e che l’industria manifatturiera italiana, fortemente legata alla cultura e alla tradizione ma aperta alle sfide del futuro digitale, potrà portare avanti  una strategia “olistica”, ossia un intervento integrato a partire dalla “brand equity”, come immagine e notorietà estetica, qualità artigianale e sociale. I consumatori mondiali di prodotti di fascia alta sono circa mezzo miliardo ed il riposizionamento verso l’alto del made in Italy, secondo Illy, è legato soprattutto al miglioramento dell’istruzione e allo stimolo all’imprenditoria giovanile, alla ogvernance, ai passaggi generazionali, alla ricerca e sviluppo, nonché a una finanza piú strategica.
  • Il primo Carosello andò in onda il 3 febbraio 1957 e questo blog lo ha più volte ricordato. Adesso c’è anche un francobollo commemorativo, nato per iniziativa del Mise e realizzato con l’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A., commercializzato da Poste Italiane. Proprio la presidente di Poste Italiane, Bianca Maria Farina, ha dichiarato: “Il francobollo, da 0.95 centesimi di euro, del valore che serve per spedire una lettera ordinaria, verrà emesso in 1.200.000 esemplari”; Domenico Tudini, presidente Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, ha poi precisato che “Verrà stampato un foglietto di sei francobolli con l’immagine del Monoscopio Tv in bianco e nero e un QR Code (leggibile da App scaricabili su tutti i dispositivi mobili) che rinvia a un link multimediale dedicato (sigla) per il quale è stato utilizzato il ‘siparietto del Carosello’ del 1962, ossia la seconda sigla, la più famosa, andata in onda per circa dieci anni”.
  • Ha luogo alla Casa del Cinema di Roma, dal 28 novembre al 10 dicembre, la sedicesima edizione del RIFF, Rome Independent Film Festival, diretto da Fabrizio Ferrari; in programma oltre cento film in anteprima, tra cui  ‘Oltre La Nebbia – Il Mistero di Rainer Merz’, di Giuseppe Varlotta, con Pippo Delbono, Corinne Cléry e Cosimo Cinieri, un omaggio al grande autore Valerio Zurlini a trentacinque anni dalla sua morte, con la proiezione di ‘Cronaca familiare’, alcune master class, di cui una con Luciano Tovoli.
  • La quarantesima edizione delle ‘Giornate professionali’ del cinema si tiene invece a Sorrento, dal 27 al 30 novembre; la ridente riviera campana sarà popolata da artisti e professionisti quali Alessandro Gassmann, Diego Abatantuono, Ferzan Ozpetek, Christian De Sica. Tra le proiezioni, ‘Gli sdraiati’, di Francesca Archibugi, ‘Loving Pablo’ di Fernando Leon De Aranoa, ‘Due sotto il burqa’ di Sou Abadi, ‘Wind River’ di Taylor Sheridan, ‘Ella & John ‘ di Paolo Virzí alla presenza del regista, ‘Un Fiore perEnne ‘ di Erika Marconi e Tonino Abballe, ‘Il premio ‘ con Alessandro Gassman, ‘I,Tonya’ di Craig Gillespie, ‘Matrimonio italiano’ di Alessandro Genovesi con la presenza del cast. La kermesse è organizzata dall’Associazione Nazionale Esercenti Cinematografici (ANEC), in collaborazione con ANICA e ANEM.
  • La settantunesima edizione del Festival cinematografico di Cannes si svolgerà da martedí 8 maggio, quando avrà luogo l’inaugurazione, a sabato 19 maggio 2018, quando ci sarà la premiazione; in una nota, il presidente, Pierre Lescure, ha dichiarato: “Dopo l’edizione del settantesimo, il Festival comincia un nuovo periodo della sua storia; Cannes si interroga sul cinema nella nostra epoca e il festival intende rinnovarsi il piú possibile“. Questa modifica di scaletta consentirà ai responsabili di organizzare un’ulteriore serata di gala nel fine settimana del festival e predisporre anteprime del film d’apertura in tutta la Francia; anticipare l’annuncio dei premi al sabato aumenterà il prestigio del festival e conferirà al film di chiusura una migliore esposizione.
  • Sky passa dalla mentalità del decoder a quella di un “ecosistema”; tali, almeno, le dichiarazioni d’intenti che hanno accompagnato il lancio di ‘Sky Q’, piattaforma tecnologica che consente di guardare i programmi, lineari, on demand e registrati, su piú televisori e dispositivi, e senza cavi. Il nuovo set è composto dal pezzo più importante, Sky Q Platinum, collegato alla parabola e alla rete internet ma anche agli altri televisori di casa (fino a 5) attraverso altri piccoli box, gli Sky Q Mini; in questo modo si potrà a guardare un programma sulla tv in salotto, un altro sul televisore della camera dei bambini o un’altra stanza, ma anche su tablet e smartphone. Sky Q Platinum, sul quale sono disponibili tutti i canali satellitari e migliaia di titoli on demand, ha una memoria di due terabyte, che consente di registrare fino a 1000 ore di contenuti in Hd e fino a quattro programmi contemporaneamente, mentre se ne vede un quinto.Per quanto riguarda i tablet e gli smartphone, il collegamento può continuare fuori di casa con l’applicazione Sky Go Q. L’installazione del box Platinum e di uno Sky mini costa 199 euro, gli Sky mini aggiuntivi hanno un costo unitario di 69 euro).
  • È una delle celebrazioni previste in questa stagione televisiva e andrà in onda su Rai 2 lunedí 11 dicembre alle 21 e mercoledí 13 in seconda serata; s’intitolerà ‘Indietro Tutta 30 e lode’ e festeggerà la storica trasmissione che, trent’anni fa, fu portata al successo da Renzo Arbore e Nino Frassica. Assieme a loro, in studio, ci sarà anche Andrea Delogu.
  • Anche loro, nel loro piccolo, vantano dei record; sono le ragazze brave e coraggiose protagoniste di otto monografie che andranno in onda su LaEffe, alle 21.10, a partire dal 29 novembre. La trasmissione, in otto puntate da quarantacinque minuti, è ideata e prodotta da Yam112003 con una squadra di sole donne; tra le protagoniste, c’è perfino chi ha fondato un’azienda agricola a 19 anni, diventando Presidente nazionale di Coldiretti Giovani Impresa a 25, e chi ha sfidato il K2. Poi artiste, scienziate, musiciste, stiliste, ingegnere, imprenditrici, chef, esploratrici…
  • Per tre giorni, dal 28 al 30 novembre, è possibile visionare l’esposizione delle versioni digitali dei trentatré manoscritti dei Quaderni di Antonio Gramsci dal carcere, nell’aula di San Pier Scheraggio alle Gallerie degli Uffizi. È possibile ammirare nel dettaglio la minutissima grafia di Gramsci grazie a un sistema touch screen con possibilità d’ingrandimento e confrontare le note di prima stesura con quelle ricopiate e rielaborate nei quaderni.
  • Nelle serate de 27, 28 e 29 novembre, al cinema c’è la proiezione di ‘Canaletto a Venezia’.
  • È regolarmente in corso il Torino Film Festival.

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: