Get a site

brevi dai media (82)

  • È stata presentata ieri presso la Sala Regina di Palazzo Montecitorio a Roma la Relazione Annuale Auditel, dal titolo ‘La grande sfida della rilevazione dei device digitali’. In tale relazione è stato illustrato il percorso d’innovazione intrapreso nel 2018, con il ‘SuperPanel’ composto da 16.100 famiglie, pari a 41.000 individui, e in particolare con la produzione quotidiana dei dati relativi agli ascolti sui dispositivi alternativi, sempre piú in concorrenza, al televisore tradizionale, come smartphone, pc, tablet, smart TV e vari dispositivi Ott. Per il Presidente Andrea Imperiali, la rilevazione di tali dispositivi “rappresenta un primato a livello continentale, realizzato in tempi record, che consentirà di intercettare i nuovi modelli di consumo e i nuovi comportamenti di fruizione dei contenuti, divenendo uno standard digitale certificato e condiviso da tutti i soggetti del mercato”.
  • È da ieri nelle sale ‘Dragon Ball super: Broly’, ultimo capitolo della saga di Goku nonché film commemorativo di oltre trent’anni d’avventure. Per la prima volta, è spiegata la distruzione del pianeta Vegeta, Bardak, i Sayan sopravvissuti, tra cui ovviamente Broly, e si vede Gogeta trasformarsi in Super Sayan God. Il film è stato accolto da un riscontro oceanico: tutto esaurito in molte sale cinematografiche, è partito il tam tam sui social (#Brolyzzati e #DragonBallSuperBroly), i cosplayer sono tornati alla ribalta mentre su Snapchat è stata creata una speciale lente che consente, a chi la sblocca, di diventare addirittura Super Saiyan. In Giappone ‘Dragon Ball super: Broly’ è stato il film della licenza che ha incassato di piú in assoluto; ha raccolto oltre 30 milioni di dollari solo negli Stati Uniti, 71 nel resto del mondo. Il manga ‘Dragon Ball’, di Akira Toriyama, è stato pubblicato per la prima volta nel 1984 sulla rivista Weekly Shonen Jump: da quel momento ne sono state vendute oltre 240.000.000 di copie. È opportuno ricordare che, contemporaneamente alla proiezione del film nelle sale, Italia 1 propone il sabato, in seconda serata, alcuni episodi inediti.
  • È tornata anche quest’anno, oggi, 1° marzo, ‘M’illumino di meno’, l’iniziativa promossa dalla trasmissione di Radio2 ‘Caterpillar‘ per sensibilizzare la collettività sulle questioni della sostenibilità, del risparmio, dell’efficienza energetica e del riciclo dei materiali. Quest’anno i conduttori del programma sono andati al Parco Agroalimentare Fico Eataly World di Bologna, per una grande cena “Spreco Zero” improntata sulla tradizione contadina e sulla sostenibilità. In occasione di M’Illumino di meno 2019 (#milluminodimeno) si svolgono alcuni spegnimenti eccellenti, per esempio quelli del Colosseo, della Torre di Pisa o del Senato della Repubblica. In passato si è riusciti a “spegnere”, ovviamente con nobile intendimento, anche la Torre Eiffel a Parigi, la Ruota del Prater di Vienna e i Foreign Office a Londra. Al centro di questa quindicesima edizione, c’è l’economia circolare; la parola d’ordine è “rigenerare” e attingiamo dal sito Greenstyle.it alcuni preziosi spunti di riflessione:

Questo il “manifesto dell’economia circolare” associato all’edizione 2019 di M’Illumino di meno: L’economia circolare è una seconda opportunità. Una terza e altre ancora. Senza fine.
Ri-uso
Ri-creo Laboratori nelle scuole, inventiva per dare nuova vita agli oggetti
Ri-passo in padella
Ri-salto il risotto
Ri-propongo in tavola. Una cena antispreco che svuota il frigo e finisce gli avanzi
Ri-acchiappo: in Svezia lo chiamano “plogging”, mentre vado raccolgo i rifiuti
Ri-ciclo creativo, Ri-utilizzo, Ri-ciccio: in inglese si dice “upcycling”. Utilizzo materiali di scarto per creare nuovi oggetti dal valore maggiore dell’originale.
Ri-pesco: organizzo uno “swap party”, festa per scambiarsi capi, accessori, cose
Ri-vedo vecchi amici a una cena antispreco
Ri-penso il mio stile di vita
Ri-qualifico un quartiere. Sono il sindaco, lo posso fare
Ri-lamo il parquet invece di cambiarlo
Ri-fiuto la plastica
Ri-spetto l’ambiente e le idea degli altri. Anche se non spengono le luci per M’illumino di Meno
Ri-spengo le luci. È m’illumino di meno.

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: